Cosa abbiamo fatto

Puoi leggere anche i report annuali e la sezione Uaar. Per notizie a carattere generale ti invitiamo a seguirci sul nostro blog, su Facebook e su Twitter. Se sei interessato alle attività locali dell’associazione, puoi contattare i nostri circoli e referenti provinciali. Tutto questo è possibile grazie all’impegno dei nostri soci sul territorio e al sostegno concreto dato all’associazione.

22 febbraio. La mobilitazione del circolo di Verona per chiedere all’amministrazione della città di approvare l’istituzione del registro dei testamenti biologici viene rilanciata dalla stampa locale.

18 febbraio. Il circolo di Pordenone ha tenuto la presentazione del libro, edito dal progetto editoriale UAAR Nessun Dogma, Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola, con l’autore e coordinatore culturale UAAR Raffaele Carcano.

17 febbraio. In ricordo del rogo di Giordano Bruno del 1600, gli attivisti di Perugia, La Spezia (a Sarzana) e Palermo hanno partecipato a manifestazioni in piazza. Sempre nel contesto dei Darwin Day, a Mestre il circolo di Venezia ha organizzato una conferenza a cura del paleobiologo Filippo Bertozzo e quello di Catania una serie di interventi di docenti all’Orto Botanico, in collaborazione con l’Università degli Studi di Catania (saluto del professor Carmelo Monaco e moderazione a cura del professore emerito Giovanni Pilato; Breve biografia di Charles Darwin. Evoluzione di un evoluzinista a cura del professor Giuseppe Sabella; La speciazione delle piante vascolari in ambienti insulari: il caso studio della Sicilia a cura di Pietro Minissale; A memoria di rosa nessun giardiniere è mai morto. Il senso del tempo prima e dopo Darwin  a cura del professor Carmelo Ferlito; King Kong: una storia evoluzionista? a cura del biologo Pietro Lo Cascio).

16 febbraio. In questo giorno si sono svolti vari eventi all’insegna del Darwin Day. Il circolo di Venezia ha organizzato una giornata studio sul tema Le cellule trasformiste in collaborazione con l’Ateneo Veneto e con il patrocinio della Facoltà di Scienze dell’Università di Padova (saluto del presidente dell’Ateneo Guido Zucconi, presentazioni di Pietro Benedetti e Franco Ferrari; relazioni di Stefano Piccolo su Le cellule trasformiste nella rigenerazione e nel cancro, di Ambrogio Fassina su La placenta, questa sconosciuta, lettura di testi letterari a cura degli studenti del liceo classico «M. Polo» e discussione generale coordinata dal professor Piero Benedetti). Il circolo di Modena ha curato la relazione della prof.ssa Bruna Tadolini su L’evoluzione al femminile. Il circolo di Torino ha proiettato il film Brian di Nazareth dei Monty Python e ha partecipato con alcune confessioni religiose e realtà della società civile al falò »della libertà per i diritti di tutti», evento che commemora la concessione dei diritti civili a valdesi ed ebrei.

15 febbraio. Il circolo di Livorno ha tenuto un gazebo informativo in Piazza Grande e una conferenza con Raffaello Morelli dal titolo Il sistema concordatario ingabbia i cittadini liberi.

14 febbraio. A Forlì il circolo ha curato la conferenza, nell’ambito del Darwin Day e con la dott.ssa Alessandra Panno, sul tema Sessualità e laicità

13 febbraio. Si è svolto a cura del circolo di Torino un Darwin Day sull’esplorazione del sistema solare e del cosmo, con l’ingegnere Giorgio Pozzo, il fisico Walter Ferreri, la divulgatrice scientifica Arianna Ricchiuti.

12 febbraio. A Bologna il circolo ha organizzato per il Darwin Day una serie di eventi: apertura dell’Infopoint UAAR; laboratorio per bambini con la professoressa Bruna Tadolini sul tema Dalle scaglie alle piume alle penne… ricostruiamo l’evoluzione dai dinosauri agli uccelli; la proiezione del video Homosexuality: It’s about survival - not sex; un altro intervento di Tadolini su Sesso nell’evoluzione: bello, complicato e gay friendly!; infine un brindisi per ricordare il compleanno di Charles Darwin.

11-12 febbraio. Per il Darwin Day, il circolo di Trieste ha organizzato una 2 giorni di eventi, in collaborazione con il Cicap. L’11 febbraio si sono svolte una conferenza a cura della professoressa Vera Bianchi dal titolo Cellule staminali: cellule speciali e un’altra del professor Francesco Bianchini sul tema Darwin non biologo: l’evoluzione oltre la biologia. Il giorno successivo ha visto le conferenze del professor Matteo Griggio (Femmine innamorate dei colori. La selezione sessuale negli uccelli) e del professor Stefano Canali (Darwin e le droghe).

11 febbraio. In occasione del Darwin Day, diversi circoli hanno organizzato eventi. Il circolo di Pisa ha curato una conferenza dell’antropologo Francesco Remorri sul tema Modellare il corpo: la bellezza e il dolore. A Genova il circolo ha organizzato la conferenza della professoressa Lisa Signorile dal titolo Belli e perduti, l’ultima opportunità per gli animali in via di estinzione. A cura del circolo di Udine si è svolta un incontro sul tema La conquista della Terra, con i professori Claudio Tuniz e Patrizia Tiberi Vipraio, con intervento del dott. Giuseppe Muscio. I circoli Bari, Barletta, Taranto e i referenti di Brindisi e Lecce hanno organizzato una conversazione su Concordato tra Stato e Chiesa: perché siamo contro, con il professor Francesco Alicino, il giornalista Luca Kocci, la responsabile iniziative legali dell’UAAR Adele Orioli e il segretario dell’associazione Stefano Incani. Il circolo di Savona ha organizzato la conferenza Il tuo antenato era una scimmia?. Il circolo di Terni, in collaborazione con Civiltà Laica, ha organizzato un Evolution Day con gli incontri Gli squali e gli altri pesci cartilaginei. Un successo evolutivo antico, una catastrofe moderna, curato dal professor Umberto Sacco, e Scoperta delle menti e delle culture animali, curato dal professor Marco Celentano.

10 febbraio. A Verona il circolo ha curato la conferenza sul tema dell’immortalità del dott. Galeazzo Sciarretta, autore con Edoardo Boncinelli del libro Verso l’immortalità?.

9 febbraio. A Follonica (GR) si è svolta una presentazione del libro Dio odia le donne, organizzata dall’amministrazione comunale e dall’UAAR, con l’autrice Giuliana Sgrena e con Adele Orioli, responsabile delle iniziative legali UAAR, quale moderatrice. Il circolo di Torino ha inoltre organizzato in occasione del Darwin Day la presentazione del libro Il futuro della riproduzione umana di Maurizio Balistreri, con l’autore e la giornalista Monica Lanfranco.

8 febbraio. Per ricordare lo studioso Vittorio Girotto, il circolo di Padova ha organizzato per il Darwin Day una conferenza a cura del professor Telmo Pievani. In collaborazione con la Consulta milanese per la laicità delle istituzioni, il circolo di Milano ha inoltre organizzato la presentazione del libro L’Arabia Saudita. Uno stato contro le donne e i diritti di Liisa Liimatainen, con la presenza dell’autrice, di Giancarlo Bosetti (direttore della rivista Reset), del saggista Stefano Levi Della Torre e di Sumaya Abdel Qader (sociologa e consigliera comunale). L’evento è stato registrato da Radio Radicale.

7 febbraio. Il circolo di Firenze ha proposto l’intervento «Immaginare Sisifo felice. Senso e coscienza per un non credente», durante il convegno «La coscienza» organizzato dall’Ospedale Careggi con varie confessioni religiose per il ciclo «Dialoghi dai luoghi di cura. Pensieri condivisi nelle sale di preghiera e del silenzio». Il referente di Caserta ha contribuito con realtà lgbt all’organizzazione del Cinepride, dedicato a lungometraggi a tematica gay e transgender.

6-9 febbraio. Il circolo di Varese ha curato una serie di incontri in 4 scuole medie della provincia, all’insegna del Darwin Day.

6 febbraio. Un libroforum a cura del circolo di Venezia è stato dedicato al libro Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf.

5 febbraio. Anche la «Cappella dello Sbattezzo» a cura del circolo di Palermo figura tra le iniziative del locale gay pride, .

4 febbraio. A Roma il circolo locale ha organizzato un dibattito intitolato Media e paranormale religioso. Dagli esorcismi ai miracoli, con Raffaele Carcano (coordinatore culturale Uaar) e Armando De Vincentiis (consulente Cicap, direttore della colanna «Scientia et Causa» di C1V Edizioni). Il circolo di Udine ha inoltre inaugurato la sua nuova sede e lo stesso ha fatto il neonato circolo di Pordenone.

3 febbraio. Il segretario UAAR Stefano Incani ha contestato le recenti esternazioni del cardinale Angelo Bagnasco sulle presunte «persecuzioni» subite dai cristiani in Europa,  

1 febbraio. A Sarzana (SP), presso il Centro sociale «Barontini», il circolo di La Spezia ha festeggiato i 30 anni dell’UAAR, con stand informativo e brindisi. Il circolo di Livorno ha inoltre organizzato la proiezione del film Mita Tova (The Farewell Party), di Tal Granit e Sharon Maymon, pellicola che ha vinto il Premio Brian nel 2014. Nel contesto dell’iniziativa Cinemarea 2.0 a Fucecchio (FI), il circolo di Firenze ha partecipato all’organizzazione della proiezione del film La tregua di Francesco Rosi.

31 gennaio. A Brescia, il circolo locale ha organizzato la conferenza Dopo Darwin: cosa abbiamo scoperto sulla nostra evoluzione con il professore Francesco Cavalli Sforza, presso il Museo di Scienze Naturali e con il patrocinio del Comune. Questa iniziativa inaugura la nuova edizione dei Darwin Day curati ogni anno dall’UAAR, con una serie di presentazioni e conferenze all’insegna della divulgazione scientifica. 

31 gennaio. Il circolo di Venezia ha curato la presentazione del libro L’uomo che parlava ai funerali, con l’autore Enrico Ricciardi. Inoltre il circolo di La Spezia ha lanciato un appello a studenti, scuole e genitori affinché sia garantito l’insegnamento alternativo alla religione cattolica negli istituti scolastici.

27 gennaio. L’associazione ha commentato la diffusione del Freethought Report 2016, indagine annuale della International Humanist and Ethical Union sulle discriminazioni che subiscono laici e non credenti nel mondo, richiamando la necessità di una più decisa tutela dei diritti umani. Presso il Centro culturale «Candiani» di Mestre, il circolo di Venezia ha tenuto un incontro sul tema Economia e libertà a cura del professor Michele Cangiani. Il circolo di Forlì-Cesena sostiene l’appello di diverse associazioni contro la concessione della Sala Icaro di Forlì per un incontro omofobo organizzato dal centro diocesano «Tabor». 

26 gennaio. Il Comune di Formigine (MO) ha approvato una mozione per istituire un registro dei testamenti biologici: il consigliere Marco Giovanelli (M5S), primo firmatario della mozione, ha riconosciuto l’attività di sensibilizzazione svolta sul tema già dal 2009 dal locale circolo UAAR e da altre realtà, che all’epoca organizzarono una raccolta firme a livello locale.

25 gennaio. Il circolo di Roma ha organizzato un incontro con l’associazione Agedo.

23 gennaio. Il circolo di Verona ha organizzato la proiezione del film La teoria del tutto di James Marsh. Il circolo di Venezia ha curato un libroforum sul romanzo Le tre parole che cambiarono il mondo di Marc Augé.

22 gennaio. Viene presentato a cura del circolo di Rimini il libro Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola, edito da Nessun Dogma, con l’autore Raffaele Carcano.

21 gennaio. Il circolo di Torino ha presentato il libro di Raffaele Carcano Le scelte di vita di chi pensa di averne una sola, pubblicato da Nessun Dogma, con lo stesso autore e Sergio Velluto, già presidente del locale concistoro della Chiesa valdese. Il circolo di La Spezia ha contestato l’istituzione dello sportello «anti gender» da parte della Regione Liguria e i commenti di alcuni esponenti politici locali. Il tema era tornato d’attualità dopo le dichiarazioni di don Giulio Mignani, parroco di Bonassola (SP), il quale aveva proprio criticato l’iniziativa della Regione.

20 gennaio. Il segretario dell’UAAR Stefano Incani ha espresso speranza per la notizia di un impegno formale che il Vaticano avrebbe assunto con l’amministrazione comunale di Roma per il pagamento delle tasse sugli immobili commerciali di proprietà della Chiesa cattolica. Qualche giorno dopo, a seguito del ridimensionamento della portata di tali impegni, il dirigente dell’associazione ha di nuovo auspicato che le istituzioni diano segnali chiari sull’annoso tema, che rappresenta uno dei tanti privilegi a favore della Chiesa in Italia.

19 gennaio. Anche il circolo di Forlì-Cesena ha sostenuto l’appello all’amministrazione di Forlì per rendere il Pantheon del locale cimitero comunale una sala del commiato laica, aperta a tutte le confessioni e ai non credenti. Carlo Flamigni, presidente della Consulta laica forlivese - di cui il circolo fa parte - nonché tra i presidenti onorari dell’UAAR, ha scritto una lettera aperta per richiamare l’attenzione delle istituzioni.

17 gennaio. Il circolo di Ravenna ha lanciato una campagna per sensibilizzare le scuole della provincia sulla necessità di garantire un insegnamento alternativo all’ora di religione cattolica. Il circolo di La Spezia ha presentato a Sarzana (SP) un corso prematrimoniale laico, che si svolgerà nelle prossime settimane, curato da formatori ed esperti. Il circolo di Livorno ha curato la proiezione del film Azul oscuro casi negro di Daniel Sanchez Arevalo, che si è aggiudicato il Premio Brian dell’UAAR nel 2006.

11 gennaio. Il circolo di Firenze ha presentato il libro Elogio del politeismo di Maurizio Bettini, con lo stesso autore.

10 gennaio. Anche il circolo di Palermo ha dato il suo sostegno per il direttivo del prossimo gay pride che darà vita ad una serie di iniziative nella città dal 17 giugno al 2 luglio.

5 gennaio. Il referente di Imola per il circolo di Bologna ha lanciato l’idea di una lista civica laica per le prossime elezioni amministrative locali.

3 gennaio. Per tirare le somme dell’anno (clericale) appena trascorso, l’associazione ha «premiato» la Regione Lombardia in quanto istituzione che si è aggiudicata più clericalate nel 2016.

 

 

Per le attività svolte dal gennaio 2000 al giugno 2012 vi invitiamo a consultare la sezione Newsletter.