Progetto ora alternativa Materiali per gli insegnanti

Per segnalare materiali per gli insegnanti, affinché possano attingere dagli spunti proposti ed elaborare il proprio programma secondo la propria indole, inviate una e-mail a info@oraalternativa.it.

Tutte le scuole

  • L'insegnamento di Attività Alternativa: quali prospettive?
    Progetto per tutti i docenti promosso dalla Scuola Statale Sperimentale Don Milani di Genova, incentrato sull'Attività Alternativa all'Insegnamento della Religione Cattolica e volto a creare una rete tra scuole e/o docenti che favorisca da un lato la riflessione sui problemi e le prospettive di tale ambito didattico e dall'altro la condivisione dei curricoli strutturati legati a queste discipline.
    Il progetto si svolge da novembre 2011 a maggio 2012 e prevede alcuni incontri in presenza (per cui sarà rilasciato un certificato di partecipazione valido per giustificare l'assenza dal luogo di lavoro) e la possibilità di una partecipazione a distanza attraverso la piattaforma del LabTD di Genova
    Le esperienze raccolte e rielaborate negli incontri e nel lavoro online verranno presentate in una tavola rotonda cittadina prevista per maggio 2012, arricchita dalla partecipazione di esperti provenienti dal mondo accademico e dalle associazioni culturali attive nella promozione delle Attività Alternative.
    Per l'UAAR sarà presente Fabio Milito Pagliara, referente del Progetto Ora Alternativa dell'associazione.
  • (EN) Humanism for Schools. Materiali per gli insegnanti, in lingua inglese, per studenti dai 5 ai 16 anni, improntati a una rigorosa filosofia laica.
  • (FR) Profs de morale. Oltre a fornire informazioni e mostrare percorsi per diventare professore di morale in Belgio, questo sito mette a disposizione un ampio ventaglio di strumenti e di materiali didattici per impostare lezioni sull'etica laica, per le diverse fasce d'età e interessanti per lezioni di ora alternativa.
  • (FR) Documents pédagogiques CAL BW. Documentazione pedagogica messa a disposizione dall'associazione Centre d'Action Laïque della provincia del Brabant Wallon (Belgio).
  • Fernando Savater. Le domande della vita. Laterza, Roma-Bari, I ed. 2001 (VI ed. 2008), pp. 268, ISBN 8842063886.
  • Edgar Morin. La testa ben fatta. Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero. Raffaello Cortina editore, Milano 2000, pp. 152, ISBN 8870786137

Scuole dell'infanzia

  • Filosofia con i bambini, "piccole ragioni" al lavoro: in un articolo di Repubblica del 20 maggio 2011 dal titolo Scoprire a cinque anni le meraviglie del pensiero viene descritto un esperimento didattico nelle scuole dell'infanzia di Modena, che mostra "la sorprendente capacità dei piccoli di affrontare le sfide dell´etica e della logica".

Scuole primarie e secondarie di primo grado (elementari e medie)

  • Felicità a colori: svolto con una classe prima dell'Istituto Comprensivo "I.Militi" di Saronno (VA), è una chiacchierata e una riflessione giocosa sulla Dichiarazione dei Diritti dei Bambini, argomento abituale nell'ora alternativa, e sulla felicità a cui tutti, senza distinzione di razza, di colore, di sesso, di lingua e di religione o non religione, ambiscono.
    Questo progetto didattico di ora alternativa è risultato finalista al Concorso PoliCultura 2011/2012.
  • Il Pesciolino Tantetinte: progetto dell'Istituto Comprensivo "I.Militi" di Saronno (VA) che copre tutto il ciclo della scuola primaria (dalla prima alla quinta). Il motivo conduttore del Progetto è il racconto delle avventure del Pesciolino Tantetinte che, attraverso attività di narrazione, di brain storming, di drammatizzazione e realizzazione di disegni e lavoretti, conduce i bambini alla scoperta del Sè, dell’Altro e del Mondo Intero. Si affianca a queste attività più tradizionali anche l’utilizzo del computer per la realizzazione di materiale multimediale. Il libro di testo è edito da “Il Capitello” e si articola in cinque volumi, uno per ogni classe della scuola primaria.
  • Giornalino scolastico all'IC Don Milani (LT): nell'anno scolastico 2013/14 «all’interno del Progetto "Ora Alternativa all’Insegnamento della Religione Cattolica" si è dato avvio a un Giornale che vorrebbe coinvolgere tutti i membri di questa comunità scolastica. Si invitano pertanto docenti, alunni, genitori, personale, a inviare contributi (articoli, foto, recensioni, etc.) che potrebbero essere pubblicati sulla rivista on-line. In particolare, ai docenti si chiede di pubblicizzare l’attività nelle classi, così da contribuire alla realizzazione di questa iniziativa che potrebbe divenire il Giornale della scuola».
  • Viaggio tra miti e leggende: laboratorio linguistico espressivo proposto come attività alternativa alla religione cattolica alla classe 3° A dell'IC Matteotti di Maerne di Martellago (VE), nell'anno scolastico 2013/14. Puntualizzando la differenza tra leggende e miti, fa capire il bisogno dell’uomo di trovare spiegazioni a fenomeni naturali, a tradizioni popolari, a caratteristiche di luoghi, piante, animali.
  • Posso farcela!: lezioni sull'autostima svolte alla scuola primaria A.Balanoff (Roma) in classi seconde, ma adattabili anche per altre classi.
  • POF 2010/2011 Istituto Comprensivo Ceretolo di Casalecchio di Reno (BO): contiene, sezione per sezione, i progetti di attività alternativa svolti e/o programmati per la scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Per quest'ultima, sono date anche indicazioni sulle altre scelte alternative all'IRC, ossia lo studio individuale assistito, la libera attività di studio, la non presenza a scuola.
  • POF 2011/2012 Istituto Comprensivo “Lele Luzzati” di Millesimo (SV): a pag. 43 sono elencati i titoli dei vari progetti di attività alternativa programmati nelle diverse sedi e nei diversi ordini di scuola, che fanno  tutti riferimento al progetto d'Istituto “Educazione ai diritti umani”.
  • POF 2011/2012 Istituto Comprensivo  "Publio Vibio Mariano" (Roma): alle pagg. 110-114 sono illustrati dettagliatamente i progetti di attività alternativa, dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di primo grado.
  • La tribù degli onesti: progetto dell'anno scolastico 2013/14 della scuola secondaria dell'IC G.Pitocco di Castelnuovo di Porto (Roma). Affronta tematiche quali bullismo, violenza giovanile, educazione alle scelte responsabili. L'insegnante illustra casi reali su cui gli studenti -- la tribù degli onesti -- vengono invitati a discutere, valutare e decidere.
  • Philosophy for Children. È un progetto educativo centrato sulla pratica del filosofare in una “comunità di ricerca”. In quanto tale, si sviluppa in un particolare setting di cui è responsabile un “facilitatore” adeguatamente formato. Si avvale, inoltre, di specifici materiali didattici.
  • (FR) Philosophie pour enfants. I programmi dei corsi di filosofia per bambini tenuti da Gilles Geneviève presso l’Università popolare di Caen, fondata e diretta da Michel Onfray.

Scuole secondarie di secondo grado (superiori)

  • Programma di Etica e diritti umani, ora alternativa all'Irc al liceo Jacopone da Todi, Todi (PG). Etica individiale, etica della cittadinanza, etica per una società multiculturale. Dai principi della responsabilità individuale e sociale, si passa ai problemi delle scelte morali e politiche per arrivare, in quinta, alla bioetica e all'esercizio di una cittadinanza contemporanea. Nella voce "Previsione di spesa da sostenere" è precisato che "il progetto non prevede oneri per il fondo di Istituto, in quanto il bilancio del MIUR prevede fondi specifici gestiti dal MEF tramite la Direzione".
    Provinciale dell‟economia.
  • Programma del corso “Etica: domande sulla vita”, organizzato dal Liceo Scientifico Statale "Il Pontormo" di Empoli, ed estratto del verbale del Collegio Docenti con la relativa delibera di approvazione.
  • Proposta di integrazione del POF (materia alternativa all'IRC: Etica, diritti umani e intercultura) presentato dal prof. Franco Coppoli all' IISAG di Terni, il 20 aprile 2010. Contiene una programmazione completa dal primo al quinto anno della scuola superiore.
  • Proposta di integrazione del POF (opzioni alternative all'IRC: programmazione di Storia delle religioni e Etica e diritti umani) presentato dal prof. Alberto Marani al Liceo Scientifico Righi di Cesena il 24 ottobre 2008.
  • Il progetto POF, di Calogero Martorana. Testimonianza di un progetto educativo (razionalità e laicità) svolto dal 2003/2004 al 2005/2006 in un I.T.I.S. di Napoli.
  • Schema con proposte di ora alternativa al Liceo Scientifico “Cattaneo” di Torino.
  • Lettera inviata da un insegnante alla commissione POF della propria scuola per ottenere la valorizzazione dell’ora alternativa e della laicità dello Stato. Un esempio da seguire.
  • Progetto per l’organizzazione di attività alternative all’istituto Firpo-Buonarroti di Genova.
  • Laboratorio per le classi “Stelle: protagoniste della storia e della propria storia”. Progetto avviato dalla Biblioteca Scandellara (Bologna) alla ricerca/scoperta: del funzionamento in se stesse/i delle aspettative/consegne sociali differenziate per sesso; di strumenti per la costruzione dell’identità femminile; del rispetto possibile tra i due generi. Molto utile la bibliografia pubblicata in calce alla pagina.
  • Alessandro Saggioro (a cura di). Più problemi che soluzioni. Documenti per una didattica storico-religiosa. Euroma, Roma 1998, pp. 224, ISBN 888066185X.
    Il volume raccoglie una serie di contributi relativi a un ciclo di sperimentazione di didattica storico-religiosa condotto nell’arco di circa venti anni dalla cattedra di Religioni del mondo classico dell’Università di Roma “La Sapienza”.
  • Le cellule staminali, collana “Dispense per le scuole”, Istituto Superiore di Sanità, gennaio 2012.
    Il volume, disponibile gratuitamente in formato pdf, racconta in maniera accessibile e stimolante le basi e le nuove scoperte della ricerca sulle cellule staminali.
    Scritto da due ricercatrici, “Le cellule staminali” affronta temi estremamente attuali: quali sono le terapie con cellule staminali che “funzionano”? E’ utile conservare le cellule staminali del cordone ombelicale? Quali sono le basi del dibattito etico sulle staminali? Chi lavora sulle cellule staminali in Italia?
    Ideato per insegnati e studenti delle scuole superiori, è ricco di immagini e disegni che facilitano la comprensione.
  • Domenico Contartese. Un mestiere difficile. Edizioni Monteleone, Vibo Valentia 2004.
    Un libro che tratta del compito assegnato a ogni insegnante e della necessità di autocritica sul mestiere di “educatore”, divenuto sempre più complesso, più difficile; che tratta dei punti critici della politica scolastica, del rapporto docente-discente e di come il dialogo sia la base su cui improntare la crescita culturale di ciascun individuo. Le discussioni affrontate tra un docente e uno studente ipotetico vertono su alcune tematiche esistenziali, scendendo giù nel profondo senza il timore di essere scoperti nei punti deboli della propria intimità, seguendo la strada della maieutica socratica.
    Contattare contartese@libero.it.
  • Progetto AltrAlternativa: laboratori di riflessione e dibattito sulla spiritualità laica, sperimentati negli anni  scolastici 2006/07 e 2007/08 presso l'istituto Aldrovandi-Rubbiani di Bologna, con gli studenti non frequentanti l'insegnamento delle religione cattolica. Tenuti da Giusi Lumare, dottoranda in Scienze dell'Educazione all'Università Paris 8, in compresenza con l'insegnante preposto all'assistenza allo studio.
  • Ricerca-Azione per l'Educazione Laica: progetto di autoformazione degli insegnanti ad un'educazione laica nella scuola. Tra i materiali a disposizione nel blog, diari degli incontri degli insegnanti, materiali di studio, trascrizioni di incontri nelle classi.
  • (EN) Education Resources. Idee per gli insegnanti dal sito dell'associazione umanista scozzese.