Marc Alan Di Martino

Anno di Nascita: 
1974.
Luogo: 
Massachusetts
Anno di passaggio all'incredulità: 
A parte qualche annetto di sperimentazione religiosa, non sono mai stato credente.
Tipo di incredulità: 
Ateo-scettico-razionalista-materialista.
Perché non credo: 
Non trovo alcun motivo per credere e avere fede mi pare una specie di auto-lobotomia (con buona pace dei Ramones).
Professione: 
Insegnante di inglese come seconda lingua/traduttore.
Occupazioni preferite: 
Viaggiare (lo faccio troppo poco), curiosare, interrogare la gente, leggere, studiare e cercar di capire tutte le cose nuove che posso.
Sogno nel cassetto (realizzabile): 
Passare più tempo insieme alla mia famiglia.
Sogno nel cassetto (irrealizzabile): 
Passare più tempo insieme alla mia famiglia negli Stati Uniti.
Un aggettivo per definire l'Italia: 
Tardiva.
Una battaglia culturale assolutamente da combattere: 
Promuovere la scienza e sconfiggere la superstizione.
Una battaglia laica assolutamente da combattere: 
Togliere alla religione i suoi privilegi e svelarla per quello che è: un'ipotesi screditata di come funziona il mondo.