Premio di laurea UAAR 2019 – Regolamento

Candidati

Possono candidarsi all’assegnazione di un Premio di Laurea UAAR 2019 tutti i laureati e le laureate che abbiano svolto il proprio elaborato su argomenti coerenti con gli scopi statutari dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR), e secondo le modalità indicate alla voce “premi”.

Esclusioni

Non rientrano nell’assegnazione i master universitari e i dottorati di ricerca. Non può candidarsi all’assegnazione chi ricopre nell’UAAR le seguenti cariche: componente del Comitato di coordinamento, probiviro, coordinatore regionale, coordinatore di circolo, cassiere di circolo, referente.

Argomento degli elaborati

Gli elaborati presentati dovranno essere coerenti con gli scopi sociali dell’associazione (art. 3 dello statuto UAAR, qui di seguito riportati):

  1. Tutelare i diritti civili degli atei e degli agnostici, a livello nazionale e locale, opponendosi a ogni tipo di discriminazione, giuridica e di fatto, nei loro confronti, attraverso iniziative legali e campagne di sensibilizzazione.

  2. Contribuire all’affermazione concreta del supremo principio costituzionale della laicità dello Stato, delle scuole pubbliche e delle istituzioni, e ottenere il riconoscimento della piena uguaglianza di fronte alla legge di tutti i cittadini indipendentemente dalle loro convinzioni filosofiche e religiose. In particolare, pretendere l’abolizione di ogni privilegio accordato, di diritto o di fatto, a qualsiasi religione, in virtù dell’uguaglianza di fronte alla legge di religioni e associazioni filosofiche non confessionali.

  3. Affermare, nel quadro di una concezione laica, razionale e areligiosa dell’esistenza, il diritto dei soggetti a compiere in autonomia le scelte relative alla sessualità e alla riproduzione, comprese quelle sulla interruzione volontaria della gravidanza; a stringere unioni familiari legalmente riconosciute, senza distinzioni di sesso, e a recedere dalle stesse; a determinarsi liberamente sulla propria fine vita; sostenere la libertà della ricerca scientifica, filosofica ed artistica; operare perché tali diritti e libertà trovino piena sanzione ed effettiva garanzia.

  4. Promuovere la valorizzazione sociale e culturale delle concezioni del mondo razionali e non religiose, con particolare riguardo alle filosofie atee e agnostiche.

Premi

Saranno assegnati 3 (tre) premi di 1.000,00 (mille/00) euro cadauno per tesi di laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento, e 3 (tre) premi di 600,00 (seicento/00) euro cadauno per tesi di laurea triennale, al netto delle imposte di legge, ad autori o autrici di un elaborato redatto presso un’università italiana discusso nel periodo compreso tra il 1 luglio 2018 e il 30 giugno 2019. Saranno assegnati due premi, uno per ciascuna delle due suddette tipologie, per le seguenti categorie:

  1. elaborati in discipline giuridiche;

  2. elaborati in discipline umanistiche di filosofia, lettere, studi umanistici e storia;

  3. elaborati in altre discipline (ad esempio sociologia, scienze dell’educazione, scienze, medicina, economia, statistica…).

Presentazione dei lavori

Il candidato dovrà inviare all’indirizzo di posta elettronica info@uaar.it e in formato digitale (preferibilmente file pdf): l’elaborato, un abstract dell’elaborato, la domanda di partecipazione debitamente compilata in ogni sua parte, una copia del documento di identità e un breve curriculum vitae. Nel caso in cui l’elaborato in formato digitale sia un file di notevoli dimensioni, potrà essere indicato un link dal quale scaricarlo. Saranno ritenute valide le domande pervenute entro il 7 luglio 2019. L’UAAR si riserva la facoltà di verificare, nei limiti consentiti dalla legge, la veridicità delle informazioni trasmesse.

Composizione della giuria

La giuria sarà nominata, entro il 15 luglio 2019, dal responsabile eventi UAAR, salvo diversa deliberazione del Comitato di coordinamento. I membri saranno scelti in base alla loro competenza specifica e raggruppati in giurie specifiche, una per ciascuna categoria.

Assegnazione dei premi

La giuria, a suo insindacabile giudizio, selezionerà tra gli elaborati pervenuti sei lavori particolarmente meritevoli, due per categoria. La giuria ha facoltà di assegnare un numero di premi inferiore al previsto, o nessuno, se i lavori presentati non saranno ritenuti adeguati. La giuria ha altresì facoltà di assegnare premi ex aequo all’interno di una stessa categoria: in tal caso l’ammontare del premio verrà diviso tra i vincitori della categoria. Nel caso in cui una categoria risulti priva di candidati con un numero di candidati esiguo o nullo sarà possibile operare una riclassificazione per farvi confluire elaborati in discipline normalmente appartenenti alle altre categorie. La giuria provvederà all’assegnazione dei premi entro il 10 settembre 2019. I vincitori saranno tempestivamente avvisati telefonicamente.

Consegna dei premi

I premi saranno corrisposti ai vincitori tramite assegno bancario nel corso di una breve cerimonia che si svolgerà indicativamente tra settembre e ottobre 2019, in località da definirsi a cura del responsabile eventi, fatta salva la possibilità che il Comitato di coordinamento deliberi diversamente. In alternativa all’assegno, i vincitori potranno richiedere il versamento della somma tramite bonifico bancario, da effettuarsi nei giorni seguenti la cerimonia. L’assenza alla cerimonia senza giustificati motivi comporta l’automatica perdita del diritto a ricevere il premio, che conseguentemente non verrà assegnato nè redistribuito. Il premio impegna i vincitori a produrre a scelta una sintesi inedita di almeno 8mila battute o un breve video redatti secondo le richieste della giuria premiante intesi per la pubblicazione.

Pubblicazione delle tesi

Le tesi vincitrici e quelle ritenute meritevoli saranno pubblicate sul sito UAAR.

Modifiche al regolamento

L’UAAR si riserva il diritto di modificare e integrare il presente regolamento.

 

Versione PDF