Archivio della Categoria 'Notizie'

La legge 40 e il destino degli embrioni in eccesso

venerdì 17 ottobre 2014, inserito da admin

Non c’è proprio pace per la famigerata legge 40/04, che in una ipotetica classifica delle leggi meno laiche di sempre sarebbe certamente tra i primi posti, se non addirittura in testa. E meno male, diremmo, perché se a non avere pace è lei allora vuol dire che chi, pur non … continua »

Il sinodo, l’Italia che cambia e la politica in ritardo

giovedì 16 ottobre 2014, inserito da admin

Si fa un gran parlare in questi giorni del sinodo, presentato come fucina di aperture “rivoluzionarie” su omosessualità e divorziati dai media giubilanti. Ma a ben guardare la realtà è diversa, si può parlare al massimo di riforma (specie a livello di public relations). Ciò non toglie comunque che queste discussioni in Vaticano abbiano, come spesso accade, una influenza sul dibattito politico nostrano. La politica pende dalle labbra della Chiesa, aspettando il nulla osta per avviare qualche riforma, contando sull’ammorbidimento dei vescovi.

La Chiesa si muove con circospezione, in bilico tra la necessità di mantenere la sua dottrina secolare per non perdere la faccia e quella di non deludere le aspettative gonfiate da papa Francesco. Nella Relatio post disceptationem, un documento di sintesi che riassume il dibattito della prima settimana, si citano anche omosessuali e divorziati. Si parla di rispetto e accoglienza per chi è divorziato, sulla necessità di accompagnare singoli casi in un sorta di “piano di rientro” nella Chiesa, con modalità che saranno approfondite in un non meglio precisato futuro. I vescovi sono orientati piuttosto a snellire le procedure di nullità del matrimonio, per dare un colpo di spugna (magari a prezzi più popolari) alle nozze celebrate in chiesa.
continua »

Le sentinelle a guardia dell’intolleranza

martedì 7 ottobre 2014, inserito da admin

Si sono svolte ieri in varie città italiane le manifestazioni delle “Sentinelle in piedi”, scese ancora una volta in piazza contro la legge che vuole combattere l’omofobia. Gruppi lgbtiq, movimenti, giovani ma anche semplici cittadini laici hanno a loro volta contestato le sentinelle. Vi sono stati momenti di tensione: urla … continua »

Quei poveri cappellani oberati di lavoro

sabato 4 ottobre 2014, inserito da admin

La presenza di cappellanie cattoliche in quasi tutti gli ambienti obbliganti pubblici è emblematica della scarsa laicità dello Stato italiano. Dalle caserme di ogni tipo alle carceri, dagli ospedali ai cimiteri e alle università, gli assistenti spirituali cattolici sono presenti per legge praticamente ovunque, sempre rigorosamente a spese dello Stato. … continua »

Buone novelle laiche

mercoledì 1 ottobre 2014, inserito da admin

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese.

Il governo ha finalmente cominciato a prendere sul serio l’Otto per Mille all’edilizia scolastica: al punto da infilarci dentro anche … continua »

Il primato di Wesolowski, ex arcivescovo sotto custodia cautelare in Vaticano

sabato 27 settembre 2014, inserito da admin

La notizia è di quelle che non potevano non suscitare clamore visto il suo carattere eccezionale. Per la prima volta un’importante personalità ecclesiastica viene indagata dal Tribunale vaticano e, udite udite, sottoposta a provvedimento di custodia cautelare in attesa del processo per evitare che fugga o inquini le prove. Naturalmente … continua »

Il Fec, l’otto per mille e l’ennesima norma “ad ecclesiam”

martedì 23 settembre 2014, inserito da admin

Il Fondo Edifici di Culto (Fec) e l’otto per mille possono essere considerati fratelli gemelli. La loro data di nascita è il 20 maggio del 1985 e la madre che li ha partoriti è la legge 222/85, successiva di due mesi alla legge 121/85 di ratifica degli accordi … continua »

La messa a punto della pratica religiosa

martedì 9 settembre 2014, inserito da admin

Il sito dell’Istat mette a disposizione una pagina in cui analizza l’andamento della frequenza dei luoghi di culto nel corso del tempo, tra il 1995 e il 2010. Da essa si individua una tendenza: il calo costante di chi dichiara di andare a messa almeno una volta alla settimana. … continua »