La clericalata della settimana, 13: i vigili di Roma

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è dei vigili di Roma, che

nonostante i manifesti abusivi dedicati a padre Pio riportassero i loghi di congregazioni religiose, non hanno ritenuto di sanzionarle e nemmeno di rimuovere le affissioni

manifesti-pio

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Un decreto della Regione Lombardia ha confermato il buono scuola per le scuole private, a stragrande maggioranza cattoliche.

Il Comune di Arezzo ha patrocinato l’evento “la Passione di Cristo sulla collina”, organizzato dalla parrocchia di san Zeno.

Il deputato Gian Luigi Gigli (Democrazia Solidale) ha presentato una proposta di legge sulla “perseguibilità del reato di surrogazione di maternità commesso all’estero da cittadino italiano”.

La deputata Paola Binetti (Unione di Centro) ha presentato un progetto di legge concernente “il reato di surrogazione di maternità”.

Il senatore Nico D’Ascola (Area Popolare) ha presentato, insieme a quindici suoi colleghi, un disegno di legge per la “disciplina del divieto di maternità surrogata”.

La redazione

79 commenti

mafalda

Chissà perché tutte queste proposte di vietare la maternità surrogata mi stimolano ad affittare l’utero 😆

Diocleziano

Se proprio vuoi farlo, informati bene sull’affittuario:

per la legge dei grandi numeri è più facile che sia un cattolico! :smile:

Engy

da morire dal ridere, ma sei proprio spassosissima Mafalda!
Fallo dai, mi piacerebbe proprio vederti!
Eppoi (anche) questa è sicuramente, oggettivamente, una clericalata, sicuro sicuro!
@Dioclezianuccio
ma tu non eri quello che diceva che i figli non sono un diritto, o mio amato e scapestrato milanese? 😉

Diocleziano

Mia diletta, era un consiglio pratico affinché Mafalda non si rendesse colpevole di replicare un cattolico! :smile: Ma tu che conosci il segreto del mio passato mi prendi ancora sul serio? Lo sai che sono più bugiardo di un prete, no? :smile:

(Infatti ho specificato ”…se proprio vuoi farlo…”.

I bambini non sono un diritto come non è un diritto giudicare gli altri;

avere opinioni sì, il che però non autorizza automaticamente a esternarle)

RobertoV

Democrazia solidale, unione di centro e area popolare sono tutti dichiaratamente partiti cattolici e la loro storia li caratterizza come partiti filo-clericali. Non mi pare ne facciano mistero.
Le tre proposte vengono da loro. Certo che vedere tra i firmatari gente come Schifani e Alfano, gente di specchiato rigore morale ……..(ovviamente è più grave l’utero in affitto che bombardare dei bambini ….)
Immagino che saranno altrettanto solerti a combattere tutti gli sfruttamenti minorili.

Engy

Diocleziano, ma che stai a dì??
Roberto V, ma che stai a dì pure tu? Sai bene che le questioni etiche non sono sempre sistematicamente rimbalzabili tra credenti (più omeno clericali) e non credenti (più o meno “clericali” e dogmatici …).
Così come sai bene che il “mondo” dei contrari alla surrogacy, di coloro che vorrebbero metterla al bando, è del tutto eterogeneo.
E almeno da te (vista la tua levatura intellettuale e morale) mi aspetto il non ricorso al concetto di ateo-devoto, anche perchè qui più di una volta avete rifiutato sdegnosamente il concetto di ateo “doc”, anche quando appunto da me virgolettato e detto a mo’ di battuta.

dissection

@Roberto V
È sempre la solita solfa: anche qui, la clericalata non si vede giusto perché non la si vuole vedere.

gmd85

@E.n.g.y

Il fatto che non esista l’ateo doc non esclude che ci siano atei devoti.

I movimenti elencati da Roberto V sono o non sono di matrice cattolica?

mafalda

Engy
Se la santissima madonna ha messo per prima l’utero a disposizione, perché non potremmo farlo anche noi misere mortali (in cambio di una cospicua somma, ovvio)? Maria è l’esempio che tutte le donne dovrebbero seguire…dicono.
Parlando seriamente, queste proposte assurde credo non avranno seguito, sono solo una reazione rabbiosa alla mitissima legge sulle unioni civili. Lasciamo che i preti minaccino attraverso i loro burattini in parlamento, ormai non si può tornare indietro.

Stefano ™

@ Engy

Un vino può essere adulterato pur non essendo doc.

dissection

@ Stefano™: anzi, in realtà le denominazioni dovrebbero servire proprio per risolvere quei problemi lì…

RobertoV

Engy
Capisce gli interventi o commenta come al solito a sensazione?
Le tre proposte citate provengono da tre partiti ex-DC che si richiamano identitariamente al cattolicesimo, quello peggiore e sono firmate da loro. Sono, quindi, chiaramente partiti della chiesa, filoclericali (o la chiesa dice altro?). Sono loro che vogliono metterlo al bando e, soprattutto, rendere reato penale anche la surrogacy all’estero. Non sono quindi, proposte trasversali.
Ci sono altri che sono contrari, ma non si sognerebbero di renderlo reato penale, pure se fatto all’estero.
Dove avrei parlato di atei devoti nel mio intervento? E dove avrei parlato di contrapposizione credenti e non credenti? Non mi risulta che i tre partiti citati rappresentino i cattolici, ma per fortuna solo certi cattolici, quelli così rappresentativi come Alfano e Schifani.
Ha fatto tutto lei come al solito.
Non riuscendo ad argomentare attribuisce agli altri cose non dette e poi commenta quello che si è inventato lei.

Sumadarto Sono

@mafalda:
.
Che poi l`affitto equivale ad un pagamento di una somma mensile…se una donna lo fa gratis possiamo pensare di cambiare nome in:
* * * comodato d`uso dell`utero a titolo gratuito ?
.
In ogni caso i signori cattolici mi spiace per voi perche` se sostenete che la donna e` mobile ed il suo utero in quanto parte di essa puo` diventare un bene mobile il bimbo dentro all`utero ci sta nove mesi mentre la legge di usucapione parla di passaggio di proprieta` dei beni mobili (libri, penne, DVD, et similari a titolo di esempio) il tempo di dodici mesi.
.
Per cui anche se una donna affittasse un utero senza regolare contratto d`affitto oppure a sua insaputa mi spiace per voi ma non potete prendervi il suo utero.
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (grande studioso di italiottologia)
.
.
P.S.: Ho parlato di cattolici ma il post sopra si estende a barbitti e barbuti multietnici e multiculturali, ebrei barbuti con le treCCine rasta, induisti, buddisti, talmudisti, geovi, telepredicatori americanioti, ecc. ecc.

mafalda

Sumadart
L’affitto dovrebbe essere comunque molto caro, almeno spero lo sia stato per l’ateo devoto Vendola che si è svegliato piuttosto tardi a pretendere il matrimonio gay e a fare un figlio.

Stefano ™

Il deputato Gian Luigi Gigli (Democrazia Solidale) ha presentato una proposta di legge sulla “perseguibilità del reato di surrogazione di maternità commesso all’estero da cittadino italiano

Il Principio di territorialità, in diritto penale, è uno dei quattro principi delimitanti la sfera di applicazione territoriale della normativa penalistica.
All’interno dell’ordinamento giuridico italiano, tale principio, si estrinseca tramite il dettato dell’art.6 del codice penale, il quale recita:”Chiunque commette un reato nel territorio dello Stato è punito secondo la legge italiana…”; dunque, il principio di territorialità, si estrinseca con la possibilità di punire una certa condotta criminosa purché, la stessa, sia stata posta in essere nel territorio dello stato italiano (Wikipedia)

E questi sono quelli che dovrebbero fare le leggi?

Francesco S.

Non lo sapevo, ma l’articolo 9 del codice penale stabilisce:

Il cittadino, che, fuori dei casi indicati nei due articoli precedenti, commette in territorio estero (1) un delitto per il quale la legge italiana stabilisce [la pena di morte o] (2) l’ergastolo, o la reclusione non inferiore nel minimo a tre anni, è punito secondo la legge medesima [112], sempre che si trovi nel territorio dello Stato (3).

Fonte: brocardi.it>codice penale

Non sono così stupidi, la legge la conoscono quando ce lo devono mettere in c**o.

Stefano ™

@ Francesco S.

Secondo la dottrina prevalente l’eccezione è possibile quando il fatto costituisca reato anche nel paese estero (doppia incriminabilità). Qui si sta parlando di qualcosa che in certi paesi non solo non lo è ma è addirittura esplicitamente permesso.

Francesco S.

Non so, ma leggendo il testo sembra proprio che se commetti un reato all’estero e per il codice penale italiano sono previsti più di tre anni di reclusione , e lo vengono a sapere in Italia e tu sei in Italia ti puniscono con la pena prevista. Se poi c’è il giudice che la interpreta in maniera morbida è un altro paio di maniche. Se quindi riuscissero a stabilire che la surrogazione di maternità sia punibile con la reclusione non inferiore a 3 anni dal punto di vista del codice penale stanno a posto.

Diocleziano

Stefano ™
Ricordo casi di gente condannata qui per reati di turismo sessuale.

Sumadarto Sono

@Stefano:
.
Eccerto che sono quelli che dovrebbero fare le leggi.
Sono politici italioti votati in modo regolare e con regolare elezioni dai cittadini italioti.
.
Ogni nazione (laddove il voto e` libero) ha i politici che si merita.
.
.
Comunque semmai passasse tale legge buon divertimento per i magistrati italioti che dovranno dimostrare la colpevolezza delle “affitta-utero”.
L`unico modo sarebbe quello di seguire il principio cardine della giustizia italiota: “habemus-pentitus” in contrapposizione al principio anglosassone dello “habeas-corpus”.
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che saluta tutti perche` si e` rilassato un attimo qui sul sito dell`UAAR)

Diocleziano

Tre clericalate su sei dedicate alla surrogazione.

Deve essere veramente un tema scottante per la nazione… E per fortuna che i berlusconini sono i primi per assenteismo in parlamento, se no chissà che diluvio di proposte di legge antisurrogazione.

MetaLocX

nonostante i manifesti abusivi dedicati a Padre Pio riportassero i loghi di congregazioni religiose, non hanno ritenuto sanzionarle e nemmeno di rimuoverle

Così, giusto perché pare brutto che la legge sia uguale per tutti…

Frankie

Fossero solo i manifesti di padre Pio. Ho già scritto delle benedizioni, con fanghiglia sul pavimento, obbligatorie dentro gli uffici, del cappellano-“collega”. Per il caso specifico suppongo che sia stata considerata un’infrazione di poco conto, rispetto alle tante che ci sono. In più al momento sono prioritarie le “defissioni” di manifesti e cartelli del referendum, anche se, obiettivamente, non sono finora molto visibili.
Purtroppo ci sono tanti bigotti tra i vigili di Roma che non capiscono le implicazioni della prepotenza delle chiese e del Vaticano. Però ci sono anche tanti atei e simpatizzanti di questa associazione.
Per le decorazioni con tintura di iodio, ci sto.

Tiziana

In via Marmorata dove sono passata poco fa, ci sono affissi abusivamente manifesti del candidato sindaco di Roma Adinolfi, popolo della famiglia

RobertoV

Avevo letto di gruppi di fedeli di padre Pio specializzati nel piazzare dappertutto statue del santo: pare ne abbiano piazzate già migliaia per l’Italia. E la cosa bella è che se ne vantano come se avessero fatto qualcosa di positivo.
Dubito che siano state rimosse.
Il rispetto delle regole ed il farle rispettare, soprattutto per certe persone, non è molto popolare. La legge è uguale per tutti ……….
Visto che padre Pio risulta ancora il santo più popolare d’Italia anche i vigili di Roma sono devoti al santo? O sono semplicemente devoti al potere?

Gérard

In Italia, Padre Pio ha rimpiazzato Gesu Cristo nel cuore dei ” credenti ” . A loro il miracolo della transustanziazione non basta più .
Paio di anni fa, sono andato dare l’ ultimo saluto ad un giovane che conoscevo, morto in un incidente stradale a Prato . Benchè musulmano, le spoglie erano in una cappella del comiato a Prato, assieme ad altri deceduti ma questo non è il fatto che mi ha colpito ( nella morte siamo tutti uguali ..) .
Era invece quello d’ una salma sovrastata non piu da una croce ma di una rappresentazione di Padre Pio . Il monaco aveva preso il posto della croce !
Se questo non è idolatria …??!!

dissection

Gerard: certo che è idolatria, resta da stabilire se ci sono arrivati/scivolati consciamente o no, e in quale misura. Per quanto riguarda la transustanziazione, il sospetto è che in realtà la gente non ci abbia mai creduto veramente, anche o forse soprattutto per il fatto che è intrinsecamente poco comprensibile.

Sumadarto Sono

@Gerard, @dissection:
.
La transustanziazione (grande Gerard….finalmente so come si scrive :-) … anche se al prossimo post gia` lo avro` dimenticato) in effetti e` un qualche cosa di macabro e grottesto e nel concetto sono “immerse” nozioni di anomalie spazio-temporali (la morte/corpo di cristo resuscitato ma al tempo stesso i fedeli continuano a mangiarlo e berne il sangue) che nella testa del popolino entran oa fatica.
.
mentre un padre pio e` un concetto semplice e lineare.
Un barbuto sorridente con le mani bucate come gesu` quando lo hanno ucciso…che poi i buchi alle mani siano andati via quando e` morto vabbe` poco importa.
.
.
Ah leggendo su wikipedia vedo che si puo` dire: transustanziazione oppure transubstanziazione.
.
Diciamo meglio il primo termine altrimenti con il secondo a me viene in mente:
tram e bus sotto in stazione :-) :-) :-) .
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che finalmente nei trattati di italiottologia potra` scrivere la parola esatta alla lettera: transunstantantizz…no aspetta era tramsubstanziaz…no forse era transuntizazz…uff gia` dimenticato :-( :-( :-( ).

Gérard

Mago Sumadarto…

Ma la transustanziazione è alla base della religione cattolica !!!
E poi, si sa che, ammesso e concesso che sia stato un fatto veramente accaduto, Gesu Cristo fu crocefisso non con un chiodo nelle mani ma invece nei polsi !
E anche interessante notare che i ( numerosi ) casi di stimmate, siano successo dopo il XIII o XIV secolo, dopo i primi dipinti realisti di Cristo ad opera di Cimabue o altri . Per XII secoli, non si nota nessun fenomeno del genere….

dissection

Non ho il tempo per farlo, ma sarebbe una figata andare a Roma, cospargere nottetempo i manifesti con tintura di iodio e poi il mattino successivo gridare al miracolo!…

Sumadarto Sono

@dissection:
.
Peccato poi che non si vedano le mani altrimenti meglio ancora andare con un trapano e fare i buchi all`altezza dei palmi :-) .
.
Ti ricordi a meta` anni ’90 quando le madonnine impestate piangevano sangue …e dei grandi geni (dei comunisti sinceri) avevano fatto “piangere” le statue di Lenin che ci sono in Emilia-Romagna ? :-)

dissection

Già: tra tutte quante le cose, non ho mai capito perché dovessero proprio piangere sangue. C’è forse in qualche passo della bibbia? Resta fermo che in ogni caso venisse ritenuto dai credenti dell’epoca, come sentii parlare in prima persona, un indice di “quanto fosse triste e dispiaciuta la madonna, impestata o meno, per tutto il male che c’è al mondo”. Mai che venisse in mente, a questi qui, che essendo lei stessa addirittura la madre di dio, qualcosina in merito, avesse potuto farla, che so, parlare col figlio/principale…? Troppo difficile? O troppo impedimento intrinseco causa inesistenza? Sicuramente, da parte cattolica, la paura che da una cosa derivi l’altra…

Diocleziano

E perché non appare dio in persona? ‘Sto lazzarone assenteista sempre a delegare… Mentre la maria, che in vita non è che si sia data molto da fare, post mortem è diventata una presenzialista compulsiva con sindrome da protagonismo patologico.

Engy

Il nuovo segretario ha forse imposto più censura dei commenti ….? 😉

dissection

Penso che il nuovo segretario abbia lo stesso tempo da dedicare al blog del precedente; visto che comunque il post alla fine è passato, più di tanto non mi lamenterei…

Frank

Segretario: La Chiesa è contraria all’aborto?
Papa ufficiale: Ma ciertamiente!
Segretario: La Chiesa è contraria all’utero in affitto?
Papa ufficiale: Ma es ovvio!
Segretario: Quindi una donna può essere costretta a fare da incubatrice ma se lo fa di sua volontà no?
Papa ufficiale: Non es la stessa cosa e comunque…. e comunque…. vai a fare in culos.
Segretario: Va bene Santità.

Frank

Papa ufficiale: Non se tratta de manifesti abusivi dedicati a padre Pio ma de paraidolia.
Segretario: Quando c’è da pagare diventa subito razionalista.

claudio

E’ bella questa idea della clericalalta ma sul vostro sito non leggo mai niente di specifico sui mussulmani, la vera religione in ascesa in Italia e nel mondo.
Ma siete veramente atei o solo anticlericali o, non lo so come si dica, “cristianofobi”.
Saluti
Claudio

Gianluca

claudio

Si vede che lo leggi da poco questo sito. Qui non si risparmia nessuna religione. Quando ci sono notizie che riguardano l’islam le si pubblicano.

claudio

Ah ! E’ vero notizie importanti sull’islam ultimamente non ce ne sono !

Diocleziano

A rigor di logica essere atei non vuol dire tout court attaccare le religioni:

può essere rigorosamente una posizione filosofica.

Francesco S.

Non vedo neanche tante notizie su induisti, buddisti, ebrei etc…
Non sarà che sei un po’ prevenuto tu. E’ una questione di numeri.

claudio

Beh, appena i buddisti iniziano a farsi esplodere nelle metropolitane voglio notizie anche su di loro !

claudio

Francesco, quindi sono tutte bufale i problemi che creano i mussulmani nelle piscine tedesche, con i dottori donna o nelle spiagge svedesi che abitualmente vedevano i bambini nudi e donne i topless cosa ora gli viene vietata per rispetto ai “nuovi arrivati”. Ho sentito anche sminuire come bufale gli stupri di capodanno (figli di una religione sessuofoba e misogina) perché non erano proprio stupri ma solo penetrazioni genitali con le dita. Si, si continuiamo a sminuire è preoccupiamoci delle cose serie … i manifesti abusivi di padre pio!

Francesco S.

Va bene mi pare che non vuole capire, ma che era praticamente una bufala è scritto nell’articolo del Corriere dal lei linkato, che colpa ne ho io se legge a metà ciò che posta? Di certo io non continuerò un discorso fuori tema. Ho capito che a lei dei manifesti abusivi non interessa nulla, a me ed altri sì e non significa che ci si disinteressi a ciò che avviene nel resto del mondo.

Diocleziano

Claudio
Giusta osservazione! Quando sentirai che i musulmani incassano ingiustamente la parte maggiore dell’8×1000, che ottengono favori e privilegi a non finire, che attaccano i loro cristi dappertutto, che infilano un intero esercito di propagandisti nelle scuole a spese dello stato, imam militari per il conforto dei soldati (sempre a spese dello stato), giubileo di allà a spese dello stato, e mille altre cose… avvisa la redazione che sarà felice (si fa per dire!) di segnalarle in apposita rubrica. Per adesso sono già abbastanza occupati con le inesauribili boiate della tua chiesa.

Diocleziano

Pardon, dovevo dire ”…attaccano i loro allà dappertutto…”

claudio

La tua chiesa lo dici a tua sorella ! Io “grazie a Dio” ho smesso di credere a tutte le religioni da parecchio. Fosse per me avrei voluto un inchiesta sui preti pedofili che arrivasse sino ai papi che li hanno coperti. Trovo solo patetico che mentre i terroristi islamici sparano per le strade e i nostri politici censurano il mondo per non offendere gli immigranti voi vi preoccupiate di … sbattezzarvi.

Stefano™

@ claudio

Mi fa piacere per te.
Ma uaar non ha un corpo specializzato nel combattimento corpo a corpo coi terroristi e nemmeno aspira ad averlo. Pare ovvio quindi che se qualcuno se la prende con chi pretende di avere privilegi in un contesto di democrazia certo non approvi chi pretende di avere il privilegio divino di far fuori chi vuole. O forse se tu condanni chi ruba cento euro devi ricordare a tutti che non sei d’accordo se qualcuno uccide pure per rubarli? Francamente mi sembra un’osservazione fuori luogo.
Che vuoi che ti si dica, che ce l’abbiamo con chi in nome di favole fa fuori persone per poter avere il permesso di criticare chi in nome di altre favole pretende di imporre, sia pure in un contesto democratico, la propria visione etica e conservare i propri privilegi? Perché se non lo si dice ti rimane il dubbio che invece si chiuda un occhio su chi ne combina di molto peggiori? Suvvia!
Detto questo ribadisco quanto ti è stato detto: ce n’è per chiunque pretenda di imporre idee irrazionali.

Diocleziano

Pare che oltre a smettere di credere hai anche smesso di capire.

bardhi

Sara che in italia la CCAR incassa l’8X1000, influenza la politica nazionale e locale e ne combina 1 piu del diavolo ma ricordiamoci che la base cattolica della popolazione non è intenzionata a instaurare una teocrazia. Dal altra parte essendo molto settari e staccati dalla vita sociale italiana quasi nessuno conosce l’anima delle comunità islamiche, le loro aspirazioni, i loro progetti, ma con il loro vittimismo e il loro “islam religione di pace” hanno incantato la sinistra di tutto l’europa, e io temo che sono miti perche sono ancora in minoranza.
Diversamente da voi io conosco abbastanza bene la realtà del pui grandi paesi musulmani de Europa, cio il Kosovo e l’Albania (90 e 60% di musulmani). Dal 1999 e in poi, specialmente in Kosovo, il canto dei imam e non solo è cambiato radicalmente, adesso i piu attivi propongono la sharia, insultano apertamente i non musulmani, nel parlamento e nel governo c’è un partito apertamente islamica, il procuratore generale della repubblica del kosovo dichiara che per il bene del Kosovo la sharia dovrebbe sostituire l’attuale legge laica. E vi ricordo che fino al 1991 entrambe le società erano fortemente laicizzate, cosa vi fa pensare che gli immigranti islamici in europa che provengono pure da paesi con fortissima influenza del islam radicale si comporteranno diversamente?!

Stefano™

@ claudio

non leggo mai niente di specifico sui mussulmani, la vera religione in ascesa in Italia e nel mondo.

A dire il vero le notizie più recenti, almeno per i paesi più sviluppati, riferiscono un sostanziale aumento di chi non crede ad alcuna religione, perfino nei religiosissimi Stati Uniti e in Italia. Ti rimando, per il nostro paese, all’articolo riportato su questo sito, alla pagina iniziale. Recenti le notizie su Olanda, Norvegia e Regno Unito, nella stessa direzione.

Tino

@ Stefano
In quegli stessi articoli si vede l’uscita dalla religione riguarda essenzialmente il cristianesimo e comunque l’affermazione di Claudio è giusta in tutti i paesi da te citati la religione in ascesa (a parte forse negli USA per questioni geografiche e di scelte i politica migratoria) è l’islam. Senza contare la questione dei convertiti che sono sempre più numerosi nell’elite intellettuale. In ogni caso qui per esempio in Francia le nuove generazioni di musulmani sono molto più credenti rispetto a prima e una volta al mese su Le Monde o Libé c’è un articolo che ti racconta quanto sia sballosa e ganza la vita dei convertiti all’islam. La domanda di Claudio è pertinente perché ad esempio l’associazione che qui in Francia si è sempre occupata di fare denuncie per i privilegi della chiesa cattolica con un anticlericalismo particolarmente agressivo e cioè la Libre Pensée non solo se ne strafrega di controllare tutte le sovvenzioni che i comuni per interesse elettorale danno ad associazioni musulmane persino salafiste ma da del razzista a tutti quelli che si permettono di criticare l’islam.

claudio

Ciao Stefano

Parlo con te che motivi e spieghi le tue posizioni. Non si tratta solo del terrorismo religioso su cui (spero) siamo tutti d’accordo nella condanna assoluta senza giustificazioni. L’otto per mille, i crocefissi nelle scuole e i soldi per il giubileo (che tanto preoccupano Diocleziano) sono privilegi iniqui che i cattolici si sono presi grazie al fatto che in Italia sono una maggioranza e votano politici come i cattodem o Alfano (ma anche Renzi o Salvini) che gli garantiscono che questo non cambierà. E’bello, mi piace ? No, ma siccome sono democratico lo posso accettare, in democrazia comanda la maggioranza. Del resto grazie al nostro lavoro di minoranza sono passati: divorzio, aborto e questa striminzita legge sulle unioni civili alla faccia dei cattolici. Ma con gli islamici è diverso, dalle proiezioni in pochi anni saranno maggioranza in molti paesi europei e quando vincono le elezioni le strade sono due: o una dittatura militare le annulla (come in egitto e in algeria) oppure è sharia e mi scuserai se entrambe le due alternative mi fanno orrore.

La cosa che mi fa arrabbiare e che noi che alle religioni non ci crediamo dovremmo essere uniti nell’alzare la voce nel chiedere paletti che non spostino di un millimetro le nostre libertà ed invece sento di continuo atei che per l’islam trovano mille giustificazioni: colpa nostra che li bombardiamo (ma il Belgio, la Tunisia, il Kenya o l’Indonesia ma chi hanno bombardato?), oppure colpa nostra che li mettiamo nelle periferie povere (come se le nostre periferie non fossero piene di nostri poveri o immigrati di altre religioni che però mica si fanno esplodere negli aereoporti o nelle stazioni). Ma come dicevo il problema non è solo il terrorismo le nostre libertà si stanno riducendo già ora. Inutile dirti che attualmente è “sconsigliabile” visti i precedenti fare satira sull’islam (come facciamo con i cattolici) mentre è consigliabile coprire le statue di nudo per non offendere la sensibilità dei mussulmani (voglio sperare ne abbiate parlato quì) e consigliabile che le ragazze sole a capodanno stiano a casa, e consigliabile che le impiegate pubbliche non mettano la minigonna

http://www.corriere.it/esteri/16_marzo_29/sconsigliata-minigonna-comune-fa-infuriare-l-olanda-0eadfb66-f5eb-11e5-a42a-1086cb13ad60.shtml

e di queste ce ne una tutti i giorni però se lo fai notare se razzista, xenofobo e adoratore del dio Pò (leghista). L’islam non è una razza è una religione, islamofobo non deve più essere un’offesa ma una qualifica come anticlericale, antireligioso o ateo.

E in tutto questo, un sito come questo di cosa parla ? … dei manifesti abusivi di padre pio come se non sapessimo che sono decenni che per tutte le elezioni fanno altrettanto tutti i partiti di destra e di sinistra e voi cosa pensavate che i cattolici fossero meglio dei partiti … ma veramente degli atei si stupiscono che dove rubano tutti rubano anche i cattolici ?!

Stefano ™

@ claudio

Ora che capisco cosa intendi sono d’accordo con te.
Resta il fatto che la soluzione è difficile. Non tutto l’Islam è terrorismo anche se poco Islam è democratico. Che fare? Imporre una ferrea barriera all’entrata a qualsiasi islamico?
Di una cosa sono certo, l’attuale gestione dei profughi (in maggioranza islamici) è assolutamente irrazionale: non può esistere solidarietà che non tenga conto di risorse.
E l’altra è che non è possibile che un’idea sia esente da critiche.

Francesco S.

Claudio,
se n’è parlato delle statue coperte e della libertà, ampiamente. La lotta diretta al terrorismo la fanno i servizi di sicurezza. L’associazione si deve occupare anche delle questioni proprie del paese in cui agisce. Mi pare isterico e irrazionale il tuo atteggiamento.

PS. l’articolo a parte il titolo è una mezza bufala per i motivi scritti nell’articolo stesso. Dress-code del genere inoltre sono la regola in qualsiasi ufficio pubblico.

Mauritius

Più che isterico e irrazionale mi pare gratuito, perché Claudio da un lato ammette di essere arrivato solo adesso, dall’altro critica questo post, che per lui sarebbe indicativo della linea dell’intero sito, perché non ci sono clericalate musulmane e per giunta cita un avvenimento che mi pare sia proprio apparso in una clericalata. Consiglio a Claudio l’uso della casella di ricerca prima di lanciarsi in commenti generali basati su un solo articolo.

mafalda

Claudio
hai ragione, non bisogna sottovalutare il problema islamico solo perché ora sono in minoranza, perché siamo in Italia o perché bisogna essere assolutamente tolleranti con i poveri immigrati. Se esiste un pericolo lo si combatte da subito, ma questo i nostri governanti non lo capiscono, le guerre di religione fanno comodo, gli inetti non vogliono toccare argomenti pericolosi o difficili come l’islam, religione tra le più abiette. L’unico sistema per fermare i musulmani è quello di abolire i privilegi di tutte le religioni, ma chissà quando lo si capirà. È triste constatare che mentre finalmente una religione nociva va estinguendosi, un’altra credenza pericolosa rischia di sostituirla.

Tino

@ Stefano
Il sito che hai linkato non c’entra nulla con la libre pensée che non ha assolutamente fatto comunicati sul salone musulmano dove sono stati invitati predicatori integralisti. Siamo in Italia ma allora perché tiri fuori le tendenze negli altri paesi europei ? Il problema non è solo l’islam è tutto la sociologia che sta diventando il supporto dell’islam spingendo ad adottare programmi che fissano i figli di immigrati nell’identità islamica

Stefano ™

@ Tino

Il sito che hai linkato non c’entra nulla con la libre pensée

Ok, allora ho sbagliato.

Siamo in Italia ma allora perché tiri fuori le tendenze negli altri paesi europei ?

Perché claudio ha detto che l’islam è in crescita esponenziale ovunque e invece quella che cresce più velocemente è la non credenza. L’Islam casomai cresce perché arrivano Islamici, non per le conversioni. Non è mica la stessa cosa.

Poi, rispondendo a te, ho detto che questo è Uaar, in Italia e non Libre Pensée in Francia, dunque non è possibile estendere ad Uaar le critiche che è possibile fare a Libre Pensée, (che non conosco e che avevo erroneamente identificato con il sito che ho indicato).

Gérard

@ Tino
La Libre Pensée ha fatto un evoluzione piuttosto criticabile da quando è morto il vecchio segretario, del quale ho dimenticato il nome .
Perciò c’ è stato un scisma e oggi, piu che della vecchia ” Libre Pensée “. si dovrebbe prendere per riferimento ” Les libres penseurs “….

Gérard

Sotto un certo punto di vista, potrei essere anche d’ accordo con te ma attualmente non si nota grande attivita verso la vita pubblica italiana da parte di questo gruppo di religiosi .
Se vado invece su siti francesi, gli siti o interventi anti islamici fanno la parte del leone visto che intervengono in modo molto pesante sulla vita pubblica .
Personalmente, sono piu presente su questi siti che su quelli tipo quello dell’ Uaar e posso garantirti che penso avere già preso un paio di fatwas da parte di interlocutori musulmani integralisti….

Sumadarto Sono

Cioe`…non ho capito…voi dite che i ritratti di padre pio che hanno impestato tutta la capitale siano una clericalata ???
Ma allora non capite nulla di arte !!!
.
Tutti quei manifesti affiancati con il ritratto di padre pio sono un sincero omaggio ad Andy Warhol ed un`evoluzione della sua pop-art in popolonaCCia-art per la gioia delle popolanaCCie vecchiaCCie italiote.
.
E meno male che ci sono loro a pregarlo ogni tanto il povero padre pio che si apprestava ormai triste e solo ormai quasi dimenticato dimenticato da tutti a raggiungere il mio amico Thor e le altre divinità…quando meno male che il papoCCio ha riesumato un santo gradito e amato un tempo dal popolino italiota.
Ma …solo io ricordo le masse di italioti festanti ed adoranti il santo dalle mani crostose e purulente ???
.
.
Guardate bene l`immagine dell`UAAR non so voi ma io in un colpo solo vedo:
——
R01) La serialità e la produzione in serie dei miracoli di padre pio cosi` come nel quadro delle zuppe campbell.
R02) Lo stesso sguardo sorridente e felice di Marylin Monroe.
——
.
Ci credo che i vigili non hanno multato tali manifesti…sono una sublime opera di pop(olanaCCia)-art…possibile che solo qui all`istituto di italiottologia nel nuovo dipartimento di arte e cultura popolanaCCia riusciamo a vedere questo ???
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (magnifico e mugnifico rettore dell`istituto di italiottologia)

Stefano ™

@ mammalaica

Come ho scritto più su a claudio pare che si stiano riducendo in numero.

http://news.leonardo.it/cattolicesimo-solo-il-50-degli-italiani-tra-fedeli/

La secolarizzazione avanza anche in Italia. Da tempo affermo (con Diocleziano) che le clericalate
sono un tentativo di rianimazione. E poi, da un certo punto di vista, sono contento che rendano pubblici gli aspetti più deteriori della religione: è una non voluta operazione di demarketing.

claudio

Stefano hai ragione che soluzioni facili non ce ne sono, non possiamo chiudere le frontiere (noi che siamo tutta una costa) ne fare respingimenti perché non si saprebbe dove mandarli e poi anche se ci riuscissimo (come vaneggiano gli adoratori del dio Po’) ormai siamo in un mondo globalizzato e se pubblichi una vignetta in Svezia ti arriva una fatua dall’altra parte del mondo.

Quello che dico io è che a casa nostra (Europa) non dobbiamo retrocedere di un passo, sono gli immigrati che si devono integrare alla nostra società (che deve essere sempre più laica) e non viceversa e se delinquono devono finire in galera senza che qualcuno li difenda o provi a sedarli con nuove concessioni. Ho sentito un prelato che proponeva di inserire nelle scuole le feste mussulmane o quel cretinetti di Dalema che voleva dargli l’otto per mille … ma l’otto per mille bisogna toglierlo a tutti.

Io vorrei che all’ingresso delle nostre nazioni venisse fatto firmare un documento dove si proclama la sottomissione di qualsiasi regola religiosa alle nostre costituzioni pena il respingimento. Può sembrare una cosa ingenua come quando all’ingresso negli Stati uniti ti fanno firmare un foglio dove proclami di non essere un terrorista ma ho come un sentore che i mussulmani non rinnegherebbero la loro religione con la facilità con cui lo farebbe un cattolico (San Pietro docet).

RobertoV

claudio
Nella sola Germania l’anno scorso sono arrivati in 2 milioni, di cui 1 milione ha chiesto asilo. Eppure non sono circondati dal mare come l’Italia: la maggior parte degli immigrati arriva via terra. Nella stessa piccola Austria che non ha il mare sono arrivate più persone che in Italia ed hanno chiesto asilo più persone che in Italia. L’Italia ha solo i più mediatici transiti via mare. La stessa Grecia ci supera abbondantemente.
Va detto che bisogna sempre guardare non solo ai flussi in entrata, ma anche a quelli in uscita.
Comunque siamo off-topic, qui si parla di clericalate. Non è perchè lei ha voglia di parlare adesso di immigrazione allora bisogna parlare di immigrazione. Può se mai proporlo al gestore del blog per un altro post.
E comunque di islam si è parlato in diverse occasioni (tipo quella delle statue velate), anzi certe volte con più post. ma per fortuna in Italia non danno particolari problemi: non si commenta ogni fatto di cronaca, ci sono altri blog per questo. Dovrebbe anche applicare il principio razionale di informarsi prima di fare delle valutazioni.
Chiedere delle dichiarazioni del genere agli immigrati sarebbe anticostituzionale. Come chiedere di sottomettere la religione alle leggi dello stato, quando c’è palesemente una religione in Italia che non lo fa e a cui vengono concesse deroghe? Se si fa l’otto per mille per le religioni, non si può poi dire che vale solo per alcune religioni. I privilegi concessi ad una religione diventa poi difficile negarli agli altri.

Francesco S.

Che pazzi e pazzi, hanno trovato un modo furbo di far turismo. 😀

claudio

Non parlavo di immigrazione in generale ma d’immigrazione di grandi masse di religiosi cosa che mi preoccupa molto di più. L’otto per mille lo toglierei a tutte le confessioni e lo stesso vale per le deroghe alle leggi dello stato.

Gérard

E per questo che bisogna fare capire alla gente che l’unica arma democratica che si puo usare contro le pretese degli islamici è la laicita …applicabile a tutte le religioni !
E su questo punto, c’è un grande lavoro che riguarda tutti noi perchè il popolo italiano, nella sua maggioranza, non sa nemmeno cosa significa questa parola ….

dissection

@Claudio.
Tutto vero e tutto giusto, condivido grandissima parte di quello che dici, ma, con altri qui, ti consiglio di non lanciarti troppo rocambolescamente con le critiche. Non che te lo vogliamo impedire, ci mancherebbe altro e lungi da noi, ma come tu stesso mi sembra abbia detto, sei nuovo di queste parti. Per farti capire cosa voglio dirti, e anche la condizione in cui versiamo in questo blog, prova a dare un’occhiata al post precedente: ci sono ancora troll che vengono qui a tirare fuori ancora la vecchia storiella dell’ateismo come religione, e noi a perdere tempo a tentare di far capire a queste persone che si sbagliano, e non riceviamo mai uno straccio di replica sensata (bada bene, sensata) che sia una. Hai senz’altro ragione nel tuo scagliarti, per così dire, contro l’eccesso di immigrazione islamica, e che i già presenti dovrebbero essere ridotti a più miti consigli, ma una battaglia del genere è destinata a fallire in partenza, per come la vedo io, quando mancano i presupposti di base, tipo che non sei privilegiato in qualsivoglia maniera solo perché sei credente in qualcosa. La direzione di Uaar viaggia in questo senso, se prima non cambia niente qua, e con questo intendo la mentalità bigotta del rispetto a prescindere per qualsiasi religione solo perché in quanto religione, non ne caveremo un ragno dal buco, e continueranno i discorsi sul tipo di cambiare leggi & abitudini nostre per non offendere gli altri e non prendere da razzisti, quando sappiamo già che gli altri, chiunque essi siano, non solo se ne fregano alla stragrande ma anche ci marciano sopra & ne approfittano per imporsi. Se non mi sono spiegato bene, continuiamo pure con il dialogo! :-)

Admin

Con la discussione sull’islam mi pare siamo andati parecchio OT, quindi siete tutti invitati a soprassedere. Qualunque commento prosegua su quel filone sarà rimosso. Tornate a parlare delle clericalate, please.

Commenti chiusi.