La clericalata della settimana, 12: le scuole casertane

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è delle scuole della provincia di Caserta, che

partecipano al progetto “Giubileo della misericordia”. La giornata finale si svolgerà presso la curia vescovile, in orario scolastico, anche se andrà «solo chi vorrà». A ogni studente partecipante gli organizzatori hanno chiesto una quota di 4 euro

caserta-giubileo

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

La Regione Abruzzo ha approvato la convenzione per l’affidamento della gestione del Centro Eolico per le Tecnologie Energetiche alla parrocchia di San Michele Arcangelo di Castiglione Messer Marino (CH), ritenuta “Organismo idoneo in possesso dei mezzi necessari per la gestione dello stesso”.

I ministri della Salute, Beatrice Lorenzin, e degli Interni, Angelino Alfano, insieme alle parlamentari di Area popolare ed esponenti del movimento “Idea” di Gaetano Quagliariello hanno presentato un disegno di legge che punisce con la reclusione fino a cinque anni e una multa fino a 2 milioni di euro il ricorso alla gestazione per altri.

Il Comune di Firenze ha versato 275.000 euro all’Opera del Duomo. La stessa ne ha erogati 330.000 come buonuscita a un ex dipendente.

Il presidente del partito “Il Popolo della Famiglia”, Mario Adinolfi, ha dichiarato che “Salerno non merita un sindaco ateo”, contro il candidato PD Vincenzo Napoli.

La scuola statale dell’infanzia “Ponte D’Oddi Alfa Beta Gamma” di Perugia non porterà più i bambini a vedere il film Kung Fu Panda 3, in quanto sospettato di diffondere la fantomatica teoria “gender”.

La giunta comunale di Senigallia (AN) ha respinto la petizione che chiedeva di soprassedere all’apposizione degli stemmi papali sulla pavimentazione di piazza Garibaldi.

La Città di Reggio Calabria ha autorizzato i dipendenti a partecipare alla messa pasquale in orario di lavoro.

La redazione

60 commenti

Stefano ™

Non solo vanno a messa durante l’orario scolastico ma addirittura l’attività contribuisce al credito scolastico!!!
Ma è legittimo?
E poi ci lamentiamo dell’ignoranza imperante?

mafalda

Ma pagano solo 4 euro per il lavaggio dell’anima. Se pensi che per lavare la macchina ce ne vogliono almeno 10, è conveniente.

Diocleziano

Ma l’auto scintillante è più gratificante! L’anima non la vede nessuno. :smile:

G.B.

Particolrmente grave, nel caso delle scuole della provincia di Caserta, è che, mentre gli studenti possono non aderire all’iniziativa, gli insegnanti, a quanto si può capire dalla circolare, sembra siano tenuti ad accompagnarli. Penso che l’UAAR debba sostenere quei docenti che si rifiutassero di partecipare ad un’attività che di scolastico non ha niente.

Stefano ™

@ G.B.

Mi era sfuggito! Passi per gli insegnanti di IRC ma gli altri?

Andrea

Immagino (e spero) che, come per qualunque gita, occorra la disponibilità del docente.

G.B.

Non ne sarei tanto convinto, visto che si tratta di attività svolte durante l’orario di lezione, come potrebbe essere nel caso di una proiezione cinematografica o di una rappresentazione teatrale. Pertanto sarebbe bene vigilare.

Stefano ™

“Salerno non merita un Sindaco ateo”
Direi che nonostante tutto l’Italia non merita Adinolfi.

Aristarco

Urca, non sapevo che Vincenzo Napoli fosse Ateo !
Telefono subito a parenti ed amici per raccomandarlo !

Francesco S.

Bisogna vedere anche il programma, mica si vota uno solo perché ateo o credente? Quello lo considera un buon criterio Adinolfi.

Diocleziano

”… mica si vota uno solo perché ateo o credente… ”

Per i credenti è la regola; altrimenti non sarebbe mai esistita una DC e oggi non sentiremmo lo squittìo affannoso di animaletti anelanti a una nuova formazione cattolica.

Tiziana

Francesco s.

In caso poi si sceglierebbe un laico, un po più difficile da trovare come si sa

Ricordo che d Alema si dice ateo e chiese alla chiesa di ingerire ai tempi di Berlusconi e le ragazze.
Come Fini, ateo che avrebbe proibito ad un omosessuale di fare l insegnante

Francesco S.

Mi pare una generalizzazione. Anche ai tempi della DC, mica tutti i credenti (cristiano cattolici) votavano DC. Ce n’era qualcuno, non pochi, che votava anche un partito ufficialmente scomunicato.

Diocleziano

Ti sfugge che chi votava DC lo faceva in appoggio al vaticano, mentre i trinariciuti avevano altre mire. La differenza tra lo specifico e l’occasionale.

Frank

Mario Adinolfi, ha dichiarato: “Salerno non merita un sindaco ateo” e i salernitani allora hanno risposto: “E allora vattene così possiamo tornare a credere in dio”.

Frank

Segretario: Quindi due papi si e due papà no?
Papa ufficiale: Grrrrrrr…….

Frank

-Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!
– Ma chi è?
– Adinolfi.
– E che gli è preso?
– Ha scoperto che c’è un film che si intitola “Qualcuno volò sul nido del cuculo.”

Francesco S.

Sarei curioso di capire quali siano le capacità di parrocchia di saper gestire un parco eolico. Inoltre c’è la solita commistione: la parrocchia a ceduto il terreno in comodato d’uso per 29 anni e la società ci ha costruito su i locali.

LaR

Pure io, ma una parrocchia ha sicuramente più chances di condurre un parco eolico di quante ne abbia Odifreddi di condurre un discorso sensato.

RobertoV

Veramente la questione non riguarda la gestione del parco eolico, che dovrebbe essere di Edison e per la quale nessuno dei due soggetti ha competenze, ma quella di un centro promozionale sulle tecnologie energetiche ed ambiente.
Non metto in dubbio che nella “gestione” le competenze della chiesa siano superiori a quelle di Odifreddi: il problema è chi ci guadagnerà da quella gestione, non certo i cittadini.

Francesco S.

RobertoV, sì ho iper-semplificato. Anche se rimane il dubbio: quali sono le competenza di una parrocchia per gestire un centro di promozione dell’energia eolica e simili?

dissection

@Francesco S.: capacità della parrocchia di gestire il parco eolico? Semplice: tutti i fedeli, la sera, sono incoraggiati a recitare una bella preghierina al dio Eolo che faccia soffiare tanta brezza sulle eliche del Signore…! 😀

Diocleziano

È interessante il documento linkato: la casa, finita e arredata, con due locali per attività ecclesiastiche, che viene affidata ai preti sorge su un terreno definito ‘pascolo’; non sarà che ora il terreno diventi edificabile? Mi ricorda lo slancio del Banale che metteva a disposizione i conventi vuoti… magari l’astuto gesuita si aspettava che glieli restaurassero e glieli affidassero per la solita disinteressata :smile: assistenza ai migranti.

dissection

@ Emperor.
Oppure, finirà che una volta scaduto il comodato la CCAR pretenderà l’affitto anche retroattivo oltre al corrente

dissection

@la R: vai a farti visitare, ma da uno bravo. Consiglio spassionato da amico!

Tiziana

Sono tutte cose gravi e ridicole che mostrano un Paese che non ha coscienza di se’, ma anche persone indifferenti. Che senso ha il caso di Perugia, possibile che i genitori normali non hanno insistito per il cinema ?
Indagherei su questa abulia,

dissection

Ma la scuola che non porta i bambini a vedere il cartone del panda, poi convincerà anche i genitori a non portarceli per conto proprio? In ogni caso, resta interessante vedere come tutte queste persone & istituzioni varie si diano da fare per tenere all’oscuro i pargoli da tutto ciò che ha più o meno a che fare con sesso & sessualità e nel frattempo tacciano quanto più possibile né si ingegnino a insegnare ai bambini a difendersi dai preti pedofili, che da quelli non preti invece non si pongono il minimo problema a metterli in guardia.

Rudy

Quelli dei panda sono i meglio di sempre. Meriterebbero articoli e foto sui giornali, puntate televisive speciali e premi ai più ridicoli di sempre. Meriterebbero la vescovata dell’anno.

RobertoV

Contro Kung-Fu Panda 3 si era già espresso giorni fa lo stesso Adinolfi che aveva avuto spazio sui media: è lo stesso che dice che sarà il sindaco di tutti ……(tranne come minimo omosessuali ed atei), non come quello ateo di Salerno ….
Certo che avere paura di un cartone animato …..Dei fobici che vogliono essere riferimento etico.

Daniele

su Internet ci sono cartoni animati che nella forma del fumetto rappresentano la pornografia e la pedopornografia.

dissection

@ Daniele: sì, ma non vengono spacciati per fondamento dell’etica né inculcati in nessun modo ad alcunché. Quanto ci vuole per capirlo?

gmd85

@Daniele

Vedi, è proprio l’approccio logico-pragmatico che ti manca. Qui nessuno inciterebbe a mandare nelle sale cinematografiche cartoni a contenuto pedopornografico. Adinolfi & co., invce, con la loro solita morbosità attaccano preventivamente.
P.S. ti sembrerà strano, ma l’animazione pornografica è indirizzata agli adulti, non ai minori.

Sandra

Daniele,
il racconto a fumetti che mi ha più impressionato e che circolava in oratorio era quello sui sogni di don Bosco. Me lo ricordo talmente bene, quell’immagine dell’elefante che schiaccia il ragazzino, che sono riuscita a ritrovarla: guardala e giudica tu, se ti pare normale far leggere simili porcate ai ragazzini, come invece ritenevano preti e suore per prepararli alla comunione (o alla cresima):
colisito.com.ar/2011/08/03/cuento-de-don-bosco-el-elefante-misterioso/#jp-carousel-6064
E spero proprio che la Chiesa si preoccupi di rimuovere certo materiale, che sappiamo dove vanno a finire i suoi scarti.

Quanto poi alla coppia di animali dello stesso sesso in un cartone, Adinolfi non ha visto Il libro della giungla da piccolo? I maschi Baghera e Baloo si occupano del cucciolo d’uomo, lo proteggono e lo accompagnano senza grossi turbamenti psicologici.

RobertoV

Daniele
Bisogna proprio essere fobici per paragonare Kung-Fu Panda a fumetti per adulti pornografici e pedopornografici, cioè per settori di nicchia e gli ultimi anche illegali.
L’ha mai visto?
Chissà se Adinolfi è in segreto un fruitore di quei fumetti di cui parla: non mi stupirebbe.
Segnali ad Adinolfi che in X-Men c’è una ragazza mutante che si trasforma anche in un uomo: sono anni che questi eroi dei fumetti, poi messi in film spopolano tra i ragazzi. Mi sa che gli è sfuggito.
Poi dovrebbe denunciare tutti quei fumetti in cui la madre muore: i ragazzi hanno diritto ad un padre ed una madre.

Francesco S.

RobertoV. I fumetti hentai a quelli si sta riferendo Daniele, e in particolare ai lolicon, di dubbia qualità etica in quanto rappresentano minori sebbene non illegali, sono materiali non rivolti ai bambini ma agli adulti, quindi il paragone di Daniele con kung-fu panda non ha senso.

Murdega

Andarò a vedere KungFù Panda perchè sono un rivoluzionario tragressivo.

Francesco s.

Non c’è nulla di trasgressivo, è il classico prodotto commerciale adatto ai bambini. Il protagonista è un panda adottato da un’oca che credeva di essere orfano e scopre che il padre biologico è ancora vivo. Nel mentre si dedica al kung-fu. Il gender è nella testa di Adinolfi e Co.

Andrea

“Salerno non merita un sindaco ateo”

Che pessima considerazione che ha dei salernitani il sig. Adinolfi.
Qualcosa mi dice che le persone lo smentiranno alle urne.

VHEMT

Caro la R, indubbiamente una parrocchia ha qualche chance di gestire un parco eolico perchè è legata al potere, e chi ha il potere dalla sua, ha sempre possibilità e buone occasioni. Su Odifreddi, io credo che, pur non avendo il potere italico dalla sua, per la cultura che sicuramente ha dimostrato di possedere (vi piaccia o no), abbia la possibilità di fare qualche discorso sensato, magari ogni tanto.
Tale possibilità è invece totalmente negata a te, caro la R, dato che puoi proferire esclusivamente st . . . . . . e, e, purtroppo non puoi assolutamente fuoriuscire da quell’ambito.
Però non te ne crucciare: potrebbe diventare il tuo personalissimo “charme”.

dissection

@Vhemt: per quanto riguarda il “caso” laR, sono i miracoli della scuola non statalista…

Frank

Salernitano: Ma hai sentito quello che ha detto Mario Adinolfi?
Altro salernitano: Si ha detto che “Salerno non merita un sindaco ateo”.
Salernitano: Non votare una persona perché è atea? Ma è convinto che noi salernitani siamo dei sottosviluppati!
Altro salernitano: Hai ragione, ma tu lo voti a Vincenzo Napoli?
Salernitano: Ma sei scemo? Un salernitano che vota uno che si chiama Napoli!

Massimo De Padova

“Festività Pasquali – Autorizzazione alla partecipazione alla Santa Messa per i dipendenti comunali”

Assen-teisti

dissection

Bella. Sei per caso un fan di Groucho Marx? Cmq sì, quello che conta è che sono riusciti a fare diventare la religione una scusa, tra le altre cose, anche per assentarsi dal lavoro

Frank

Parrocchia di San Michele Arcangelo organismo idoneo in possesso dei mezzi necessari per la gestione del centro eolico.

Arcangelo Michele: Avanti! Forza angioletti, sbattete le ali che dobbiamo produrre tanto vento per il centro…
Eolo: Ma che stanno combinando questi imbecilli? Zeus che diamine sta succedendo?
Zeus: Guarda che non sono stato io, questa è opera del mio collega, Yahweh che cavolo stati combinandi i tuoi angeli?
Yahweh: Gli angeli saranno i miei ma questa è roba dei fan di mio figlio “i cristiani”, Gesù di ai tuoi di smetterla di fare casino!!!
Gesù: Quante volte vi devo dire che io con questi qui non ho nulla a che fare, sono ebreo!!!
Eolo: Prima o poi è necessario fare chiarezza, non si può più continuare in questo modo.

RobertoV

In pratica la parrocchia di San Michele Arcangelo ha trovato il modo di allargarsi a spese di altri e di avere gratuitamente degli edifici per le proprie attività. Visto che si parla genericamente di usarli “anche” (e non “solo”) per attività promozionali energetiche, le basterà fare il minimo indispensabile per dare questa parvenza. Cioè li potrà usare come gli altri edifici della parrocchia per le proprie attività. Un bel regalo. Le basterà poi far passare come straordinarie tutte le spese per non pagare anche quelle ordinarie. Difficile che la chiesa faccia qualcosa a sue spese. Scommettiamo che allo scadere del mandato nel 2033, gli edifici non torneranno come previsto ai proprietari.
Sarà stata la banale e riciclata enciclica del papa sull’ambiente a legittimare le parrocchie come centri di sensibilizzazione verso l’ambiente ed esperti dell’argomento? Non mi pare che la tradizione storica della chiesa in questo campo sia limpida.

Diocleziano

Infatti il documento non è chiaro, anzi, tralascia completamente su quali siano le prestazioni da parte della parrocchia. Non essendo esperto in materia avevo pensato che si trattasse di un parco eolico nel senso di un impianto di torri a pale, poi ho capito che si tratta di una specie di show room promozionale per scolaresche e altro. Ci sarà qualche addetto? E chi lo paga?

•Se c’è in ascolto qualcuno della zona, ci delucidi… Siamo curiosi!… :smile:

Commenti chiusi.