Il prete polacco e gli ammanchi nelle casse della Basilica di Santa Maria Maggiore

Nel marzo del 2013 il cardinale Abril Santos y Castillo, nuovo arciprete di Santa Maria Maggiore, si rivolge alla gendarmeria vaticana per far aprire la cassaforte del camerlengo di quella basilica, monsignor Bronislaw Morawiec. Vengono riscontrati ammanchi di centinaia di migliaia di euro. La magistratura vaticana rinvia a giudizio Morawiec per reati quali truffa e appropriazione indebita.

Si scoprono condotte scorrette del prete, che aveva usato i soldi per investimenti non trasparenti diversi anni prima. Arriva la condanna del tribunale del Vaticano a 4 anni, poi ridotta poiché incensurato.

Il prelato polacco, che deve il suo incarico a papa Wojtyla, era all’epoca segretario del cardinale Bernard Francis Law, già arciprete della stessa basilica. Proprio Law, il vescovo di Boston travolto dallo scandalo per gli insabbiamenti dei casi di preti pedofili di cui parla il film Il caso Spotlight, nel 2004 era stato spostato a questo incarico più discreto a Roma (la basilica gode dell’extraterritorialità).

Ora, superati gli 80 anni, è stato messo in pensione in un alloggio presso il Palazzo della Cancelleria, in zona extraterritoriale. Il prelato statunitense, per il quale Bergoglio avrebbe manifestato viva antipatia tanto da non volerlo incontrare, non era stato coinvolto a livello giudiziario per gli ammanchi a opera di Morawiec ma criticato per la mancata vigilanza.

Il processo di appello riconferma le imputazioni a Morawiec, ma la Cassazione del Vaticano declassa la truffa ad appropriazione indebita. In pratica, conclude Il Giornale, Bronislaw “non deve restituire un euro del maltolto e torna libero e riverito ‘monsignore'” nella natia Polonia”.

Card

28 commenti

dissection

Frank
No, perché? Io li bestemmio sempre tutti in coro ;-D !

Sandra

Tempo fa avevo letto “Clero criminale” edito da Laterza: nella Chiesa della controriforma si era cercato di arginare la corruzione dei preti (mi sembra che il clero criminale fosse stimato intorno al 25%), e in effetti i processi si celebravano localmente, le sentenze venivano emesse, per poi essere regolarmente cassate a Roma. Niente di nuovo quindi, dal 16mo secolo. Soprattutto se il riconosciuto reo sa qualcosa che sarebbe meglio non venisse risaputo, chissà.

Approfitto per consigliare il film “il club”: in meno di due ore ha spiegato come opera, come è costretta a operare per come è, la Chiesa nei confronti del clero criminale.

dissection

@ Sandra: proprio ieri sera mi sono spolpato Spotlight, e stasera o domani penso che andrò a vedere il club. Comunque, questi dati temo che impressionino soltanto noi, i cattos tutti a parlare tanto bene dei preti tanto buoni che fanno tanta carità & beneficenza.

sumadarto sono

Direi che questo modo di fare e` in linea con il pensiero di gesu` cristo, nello spirito di poverta` ed umilta` francescana e nel fatto che la CCAR e` un qualche cosa di spirituale e nobile sempre bella, buona e splendente.
.
.
Ma io dico…non si fanno piu` le ordalie e i giudizi di dio ?
I “presunti colpevoli” potevano essere gettati con mani e piedi legati E se galleggiavano vuol dire che dio li giudicava innocenti…non potevano usare questo metodo in vaticano per stabilire eventuali responsabilita` e colpe ?
.
.
Come le altre volte chiedo ai frequentatori cattolici di questo sublime forum un loro autorevole parere.
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che nelle religioni vede solo incoerenza ed illogicita`).

Diocleziano

«…chiedo ai frequentatori cattolici un loro autorevole parere…»

Non fare domande azzardate, o potresti trovare il blog invaso da trilioni

di testimonianze di martiri usciti indenni dal forno o galleggianti senza danno

nell’olio bollente. Ai miei tempi qualcosa feci ma fui troppo moderato…

ehh, so’ troppo bbono!

sumadarto sono

@Diocleziano:
.
Eddai che ci divertiamo sempre tutti quanti quando passano da queste parti :-) .

Diocleziano

Mago, ma di là ti hanno bannato? Dopo quell’exploit non ti si vede più… :smile:

sumadarto sono

@Diocleziano:
.
Si…avevo provato a fare il “missionario” dell`italiottologia presso il loro forum ma purtroppo mi hanno bannato dopo “soltanto” una ventina di miei post :-) .
.
Peccato…altrimenti adesso l`istituto di italiottologia magari avrebbe qualche iscritto in piu` :-) .
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che nelle religioni vede solo incoerenza ed illogicita`)

parolaio

Ordalie e strumenti di questo genere sono stati per la maggior parte usati nell’Europa protestante, là dove per sua natura l’autorità centrale era meno forte. Nelle nazioni cattoliche in realtà caccia alle streghe e situazioni similari sono state assai più contenute e controllate. Il popolo ha avito meno modo di sfogare gli istinti brutali. In Portogallo per esempio ci sono state 2 condanne per stregoneria in tutta la storia della nazione.
In ogni caso sono diversi secoli che questi metodi non sono più usati, ti dovresti un po’ aggiornare. Anche perché attorno a te, laicissime nazioni come UK, USA e Francia non esitano a seminare terrore con massicci e spietati bombardamenti su paesi islamici che hanno causato e causano milioni di morti e di profughi in nome del dio Denaro. Detto questo, se quello che si legge nell’articolo è vero, immagino che il monsignore sia, alla fine, riuscito a corrompere i giudici. Sai, noi cattolici ci ricordiamo degli sbagli commessi, e non ci meravigliamo più di tanto se ne vediamo commettere altri. La fede basata sull’onestà dei preti avrebbe vita assai breve. Come ho avuto già modo di scrivere “La Chiesa non è sopravvissuta 20 secoli grazie ai preti, ma nonostante i preti“.

sumadarto sono

@parolaio:
.
Ma guarda anche se cerchi di “discolpare” la CCAR dicendo che anche i protestanti hanno fatto la caccia alle streghe in ogni caso siamo sempre li.
Tutti crimini, crudeltà “gratuite” commesse in nome del dio cristiano tanto bello e buono.
.
Direi che quanto fatto dal cattolicissimo impero spagnolo nei confronti dei nativi del sudamerica e le sublimi torture l`inquisizione compensano (se non superano) le crudelta` fatte dai protestanti.
.
Lato mio sono contrario alle guerre ed alle bombe (scusami…cosa c`entra con il mi ocommento del giudizio di dio ???).
Spesso e volentieri ho sostenuto che i paesi musulmani devono essere lasciati li a “barbittare” fino alle estreme conseguenze.
Vediamo poi se seguendo il corano alla lettera riescono a mantenere la stessa qualita` della vita che hanno adesso.
.
Ma in ogni caso siamo sempre li`.
Qui si ruba e si fanno crimini in nome di dio…e costui..tale entita` potente e forte che tutto vede se ne sta sempre silente E mai dico mai punisce i colpevoli in maniera esemplare.
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che nelle religioni vede solo incoerenza ed illogicita`)
.
.
P.S.: Il cristianesimo sara` in piedi da duemila anni…la religione degli antichi egizi ne e` durata tremila.
Voi (e le altre religioni) sarete in piedi fino a quando ci saranno popolanaCCi che invece di alzare la testa e comportarsi da leoni dando un reale significato alla loro esistenza si comportano da pecore beote felici e contente del loro misero vivere e attenderanno il paradiso per l`eternita` E fare contento il dio barba_bianca_munito.

Diocleziano

Più pragmaticamente: “La Chiesa non è sopravvissuta 20 secoli grazie ai preti, ma grazie ai babbei che credono ai preti”. È fondamentale.

Sandra

La Chiesa è sopravvissuta grazie ai soldi e al fatto di essere una struttura feudale. Gli scandali che sono emersi ultimamente, soprattutto finanziari e pedofilia, mettono in evidenza come la struttura inizi a scricchiolare sotto la pressione del resto della società che si è evoluta in modo diverso, e con una rapidità sempre maggiore.
Il prete non è stato condannato perché saprà qualcosa. Come Law, come Wesołowski, come Pell. Sono tessere di un domino, si tengono in piedi a vicenda.
L’onestà dei preti potrebbe essere un obiettivo se anche i preti fossero soggetti alle stesse leggi. Invece la Chiesa cattolica si è inventata il privilegio del foro per sottrarli alla giustizia, e lo fa come organismo internazionale. E come nei casi citati sopra, non lascia che i disonesti vengano processati, perché semplicemente non può, crollerebbe tutto, nonostante le continue riverniciature, è tutto marcio.

gmd85

@parolaio

Ve ne ricordate tanto che vincolate dall’altra parte. Non mi sembra che vi solleviate più di tanto contro certe porcate.

RobertoV

Parolaio
Dovrebbe leggere un po’ meno propaganda cattolica: la storia è un’altra cosa.
Le differenze tra cattolici e protestanti sulle persecuzioni alle streghe e similari non sono così grosse come vorrebbe far credere e seguono più regole locali che di confessione di appartenenza.

RobertoV

Diocleziano
Però questi “babbei” non hanno avuto molto la possibilità di scegliere, almeno fino a poco fa. Le varie persecuzioni, il clima di terrore dimostrano che le persone avrebbero voluto credere anche ad altro o magari a niente. La Controriforma è un chiaro esempio del comportamento della chiesa cattolica quando perde pezzi (altro che maggior freno verso derive fondamentaliste grazie al controllo centrale).
L’opposizione della chiesa all’istruzione per tutti proprio per il timore di non poter poi controllare le persone e dopo, quando non poteva più evitarla, cercare di averne il controllo fino ai tempi nostri. In uno degli ultimi Le Scienze negli studi sul cervello si evidenziava come le abitudini lasciassero tracce indelebili nella struttura del cervello: abituali sin da piccoli e dopo sarà molto difficile eliminare quelle abitudini.
La religione mussulmana sopravvive da 1400 anni e mi sembra che goda di ottima salute, anzi è quella che si espande di più. Il buddhismo ed il confucianesimo da 2500 anni e Confucio era solo un uomo senza pretese divine.
Sandra
La chiesa è sopravvissuta anche grazie al fatto che non si è mai fatta problemi ad intrallazzare con qualsiasi potere per fare i propri interessi. Basta vedere coi vari concordati nazi-fascisti stipulati quando con i vecchi governi liberali stava perdendo potere. Come starebbe la chiesa cattolica italiana senza il concordato fascista che le ha restituito il potere perso ed ha vincolato i posteri, senza i vari privilegi, senza l’otto per mille?
Oltre alla struttura feudale ha una mentalità militare, col vincolo dell’obbedienza. E storicamente si è visto come una minoranza ben organizzata, motivata e spietata sia in grado di imporsi ad una moltitudine frammentata. Non a caso anche oggi se dipendesse dalla maggioranza dei suoi fedeli sarebbe su posizioni molto più aperte e liberali, ma è la gerarchia a comandare che si tramanda il potere eleggendo i propri successori.

Fux

I preti non hanno mai preso troppo sul serio il comandamento che dice di non rubare…

sumadarto sono

@Flux:
.
Tanto poi si pentono e si confessano tra di loro e tornano candidi e splendenti.
E volendo, seguendo alla lettera la teologia cattocolica, possono rirubare ancora e poi ripentirsi in un circolo vizioso (di cui sono soci) che si ripete all`infinito.
.
.
firmato: Mago Sumadarto Sono (colui che nelle religioni vede solo incoerenza ed illogicita`).

firestarter

E bravi popolani italioti, continuate a votare il piddi’ cicci’ diddi’ che foraggia i preti che foraggiano i polacchi che arrubbano! Ogni popolo (e popolano) ha i politici che si ammerita!

sumadarto sono

Invece a me piacerebbe una volta tanto invece sentire un commento originale.
Invece sempre e solo muuuuugugnate assortite.

firestarter

@ Francesco
Per amore di completezza non posso permettere che manchi IL commento in ogni discussione.

sumadarto sono

@francesco_s:
.
E giustamente non puo` nemmeno mancare per controbilanciare IL mugugno sterile con tasso di proposta idee nuove = ZERO.

myself

Se ho capito bene il prete Morawiec ha rubato centinaia di migliaia di euro alla Chiesa, è stato beccato dal prete Santos y Castillo, la Chiesa lo ha processato e lo ha condannato ad una pena lievissima, praticamente nulla.

Mi sembra molto strano, la Chiesa è sempre ben attenta a chi tocca i suoi soldi. Mi pare più probabile che Morawiec facesse investimenti sporchi con il consenso di qualcuno ai vertici della Chiesa, poi Santos y Castillo ha reso la cosa pubblica e si è inscenato un processo.

Diocleziano

Oh, le affinità elettive, ci avevo pensato anch’io! :smile:
E magari fra cinquant’anni lo faranno santo perché riusciva a far diventare puliti i soldi sporchi dividendoli e moltiplicandoli, ma soprattutto sottraendoli.

Sandra

Il prete era stato nominato “cappellano di sua santità” nel marzo del 1998 da Wojtyla
(fonte vatican.va/archive/aas/documents/AAS-90-1998-ocr.pdf).
E’ un’onorificenza che conferisce al prete il titolo di “reverendo monsignore” (i cambiamenti di Bergoglio in merito non sembrano essere retroattivi).

Commenti chiusi.