La clericalata della settimana, 8: calcoli politici contro le unioni civili

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è dei politici che

per calcoli elettorali rischiano di far affossare la legge sulle unioni civili

senato-unioni2

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Numerosi senatori, nel tentativo di boicottare la legge sulle unioni civili, hanno inoltre presentato diverse centinaia di emendamenti strumentali.

Il premier Matteo Renzi, allo scopo di accontentare la minoranza clericale del Pd e gli alleati dell’Ncd, sta pensando di proporre un decreto legge contro la gestazione per altri e una legge sulle unioni civili senza riferimenti al tema dell’adozione.

Il sindaco di Telgate Fabrizio Sala (Lega Nord) ha fatto installare sei nuovi cartelli stradali su cui, oltre alla denominazione comunale, compare anche la scritta “Paese del Santo Crocifisso”, “una decisione pensata a lungo e concordata con don Alberto e don Mario, parroco e curato di Telgate”.

Una relazione divulgata nei giorni scorsi ha reso noto che la copertura delle statue “oscene” ai Musei Capitolini durante la visita del presidente iraniano Rouhani fu pretesa dalla delegazione della repubblica islamica e accettata dalla responsabile del cerimoniale italiano, Ilva Sapora.

Si è svolto a Catania un convegno sull’insegnamento della religione cattolica tra i cui relatori era presente anche un rappresentante del Miur: Luciano Chiappetta, consigliere del ministro Giannini.

Il rettore dell’università di Bari ha autorizzato l’organizzazione di un convegno anti-gay con la partecipazione di Mario Adinolfi, direttore de La croce.

La redazione

114 commenti

mafalda

Continuo a chiedermi se i leghisti sappiano da dove veniva e che aspetto poteva avere Gesù (per non parlare della sua “attività”, della quale non si conoscono i finanziatori).
Era meglio “paese del sacro martello”, in onore a Thor.

Diocleziano

Pensa che, leggendo il libro ”Contro i cristiani” di Celso*, ho scoperto che era opinione diffusa nell’antichità che gesù fosse brutto. E questo è il meno che dice.

A chi non l’avesse letto, lo consiglio vivamente per la freschezza delle opinioni di uno che ha vissuto e conosciuto i fatti da vicino. Ovviamente occhio a che non sia un’edizione di orientamento cattolico.

L’edizione che ho mi pare buona: BUR, traduzione e note di Salvatore Rizzo.

mafalda

Anch’io ho quello della Bur, un libro da leggere e rileggere.

RobertoV

Prove di religione di stato? Visto che il 28,3 % dei cittadini di Telgate risulta straniero ed altri non saranno cattolici devono ribadire chi comanda. Certo che accordarsi col parroco per fare i cartelli: non è più un funzionario pubblico (per legge, ma “di fatto” lo è evidentemente)
Dallo stesso sito della parrocchia di Telgate risulta che tale statua (non un’opera artistica, ma un oggetto di devozione dei cattolici telgatesi, cioè adorano un idolo) non è così antica come volevano certi che hanno falsificato le carte.
Si legge: “Tre documenti che riportano gli «Atti della Visita di san Carlo Borromeo».
Il primo è stato manipolato, il secondo si è rifatto alle contraffazioni del primo, solo il terzo è conforme all’originale.”
Solo nel 1703 vi sarebbero “evidenze certe” della sua esistenza, quindi dovrebbe essere stato messo lì, in chiesa, dai Disciplinati Bianchi nel ‘600.
Quindi un qualcosa che rappresenta solo una parte più recente della storia della città che esiste dall’epoca romana.

RobertoV

Sempre sullo stesso sito si riporta che l’inizio della devozione è del 1760, non prima e pare che attorno al 1900 abbia fatto “piovere” dopo un periodo di siccità (però ha impiegato parecchio prima di farlo tanto che i cittadini erano un po’ sfiduciati nei suoi confronti).

Diocleziano

È talmente importante quel crocifisso che su wiki non se ne parla nemmeno.

Di solito nei piccoli comuni qualcuno si occupa di aggiornare la pagina;

forse la verità è che don Bibì e don Bibò hanno sgomitato per infilare il loro

crocifisso da qualche parte e l’unico posto disponibile erano i cartelli…

da oggi anche i telegattesi sanno di avere un crocifisso.

(Probabilmente ora aggiorneranno wiki :smile: )

Sandra

E chissà se ci sarà anche stato qualche devoto telgatese che, guardando una danza della pioggia intorno al totem, si sarà sentito diverso da quei selvaggi ignoranti e superstiziosi.

RobertoV

Tra l’altro il sindaco ha messo questi cartelli, ma ha tolto quelli sul gemellaggio con una cittadina della Slovenia, gemellaggio che a suo dire ai cittadini non è mai piaciuto (ma la Slovenia è prevalentemente cristiana cattolica).
Secondo commentatori locali la giunta del sindaco è in difficoltà ed allora il sindaco distrae (e forse cerca appoggi): sembra che l’anno scorso abbia promesso 37 € ai cittadini, cosa poi finita in nulla.

Diocleziano

Da notizie sparse risulta che quel sindaco sia un po’ fissato sui crocifissi: infatti da tempo era venuto alla ribalta per aver fatto fissare con la colla i crocifissi nelle aule.

Marco

Che poi, voglio dire, c’è un santo crocifisso più o meno in un comune su due, in Italia..

francesco s.

Conosci i suoi fan? Sai come sono fissati. Comprendo la redazione anche se non ne condivido la scelta, trattasi di autocensura.

emmebi

a quante ne so io, non mi pare affatto che i 5* siano contrari alla legge cirinnà così come è stata presentata dall’estensore(?) estensrice (?). sono contrari al “supercanguro”! mentre sono disposti a votarla dopo la normale discussione. è renzi che vuole mettere la fiducia per non correre il rischio di trovarsi senza partito. purtroppo o per fortuna in democrazia ci si conta.

firestarter

La normale discussione? Ti rendi conto in quale stato si sarebbe ridotta la legge dopo innumerevoli voti segreti (500 emendamenti generati al computer con differenze di punteggiatura). Il M5SS ha aiutato e fiancheggiato un agguato della Lega, andato ora pienamente in porto.

Se il M5SS avesse a cuore la approvazione di leggi giuste per i cittadini il disegno di legge (NON decreto legge governativo, sto parlando con voi, cari Giggino o’ Ripetente e Al “con Isis ci si dialoga” Dibbah: al grido di Renzimmerda avete ancora una volta dimostrato di essere i tipici utili idioti) sarebbe passato una settimana fa. Invece quello che è successo mi pare chiaro per chi lo voglia vedere: è passata la legge storpia che piace a Giovanardi, Alfano, Bagnasco, e Casaleggio. Appena i vescovi hanno tuonato, l’uomo della provvidenza dall’aroma legnoso e virile (cit.) ha introdotto la libertà di coscienza, nota chimera del M5SS che di solito ciancia del fascistissimo vincolo di mandato. Et voilà signore e signori! Il canguro non si vota (anche se stavolta sarebbe stata una misura sacrosanta), e che quei froci di merda si immolino alla causa suprema di renzimmerda boschi karina huff (cit.)!

Il M5SS è composto da una mandria di imbecilli devoti di una agenzia di marketing (ma attenzione al bildebbè e alla spectre) che servono le cause delle destre più becere appena il padrone lancia l’osso quotidiano di “e allora il PD”? Non serve neanche che glielo facciano fare esplicitamente, vista la prevedibilità e ripetibilità delle loro risposte.

emmebi

come volevasi dimostrare. demolita la cirinnà. contento alfano. tutta colpa di quei “citrulli” dei 5*?

Marcotron

No la colpa non è solo dei 5stelle ma di tutti loro compresi, ormai sono convinto che tutto questo ambaradam fosse concordato, che fosse tutto previsto da settimane forse mesi e che in mezzo ci siano anche i pentastellati o veramente vuoi farmi credere che non sapevano quello che sarebbe successo o che il PD non avrebbe mai deciso di discutere gli emendamenti, anche per tornaconto elettorale, consapevole che non aveva una maggioranza per portare a casa il risultato? Pensaci bene, una manovra squisitamente gattopardesca in cui si cambia tutto per non cambiare niente, degna della più becera politica italiana a cui i 5* si sono prestati e ribadisco che son sempre più convinto che lo abbiano fatto in tutta coscienza, come gli altri del resto, se non sono stati tra i promotori.
Dai ammettiamolo è il cerchiobbottismo perfetto, la supercazzola politica meglio riuscita della storia della repubblica; tutti hanno vinto, nessuno ha perso (politicamente parlando),. la destra (tutta, compreso il centrodestra) potrà dire che ha dovuto cedere qualcosa ma che hanno arginato la deriva pur concedendo diritti, il PD potrà dire che ha portato a casa la legge non come voleva ma comunque sempre meglio di niente e che comunque sono stati i primi e ci son riusciti al primo colpo, le sinistre potranno dire di averci provato e combattuto fino alla fine e di aver vinto ottenendo comunque qualcosa, i 5stelle potranno dire che hanno appoggiato la legge fin dalla sua nascita (anche se certamente voteranno contro la fiducia) e che se non è andata in porto così com’era è solo colpa del PD e dulcis in fundo i preti che hanno vinto su tutta la linea e dimostrato per l’ennesima volta chi è che comanda in Italia almeno sui diritti e quindi sulla vita delle persone.
Chi perde? beh mi pare ovvio, in primis l’Italia che sempre di più è costretta a subire le angherie di un potere corrotto a cui nulla interessa del bene dei cittadini (se si comportano così con una minoranza ostracizzata figurati con pensionati e lavoratori) e che ogni giorno che passa si vede scivolare verso un clericalismo che, se non cambierà qualcosa, nell’arco di una 15ina di anni ci riporterà indietro di 150 (magari a fianco della Russia tanto amata da fascisti e clericali) e poi la comunità LGBT che per mero tornaconto politico si è vesta concedere un contentino di diritti non più rimandabili per un paese che si vuole anche lontanamente definire moderno e avanzato sui diritti civili (insomma un gradino sopra gli stati islamici) ma che alla fine ha ottenuto poco più di niente e che al contempo vede mettere una pietra tombale sulla discussione per i prossimi 10/15 anni…. spero solo che cali presto il sipario su questa farsa grottesca perchè è deprimente e degradante.

gmd85

@emmebi

Ma dai, potevano dirlo fin da subito. Non è che dell’emendamento canguro se n’è parlato solo all’ultimo. Lo sapevano che c’era. Perché questo voltafaccia all’ultimo? Tutta questa manfrina sulla democrazia quando dalla controparte l’unica idea è stata quella di presentare una valanga di emendamenti. C’era un obiettivo da raggiungere e questi badano ad andare sul sottile. Ma per favore.

Mauritius

Se è per quello il voltafaccia è iniziato ben prima del canguro. Grillo, che pure aveva fatto un passo di lato, ne fece uno verso l’altro lato per dare il nuovo ordine che sulla stepchild si adottava la libertà di coscienza (che tra l’altro loro hanno sempre criticato), impunemente e falsamente sostenendo che nella consultazione online in cui i favorevoli avevano stravinto si parlava di unioni e non di stepchild. Peccato che il messaggio di Airola che introduceva la votazione è ancora lì, e parla di sicuro di stepchild. Evidentemente il volere del popolo del blog vale solo al netto della convenienza politica.

claudio puglia

appunto. Perchè non viene nominato il rifiuto del M5S di votare l’emendamento che avrebbe spazzato via l’ostruzionismo dei partiti e messo nell’angolo i cattodem? Perchè? L’UAAR non doveva essere apolitica? O adesso scopriamo che così non è, visto come questo blog e la pagina fb si è tenuta defilata per tutto l’iter della legge, per non dire reticente. Ci vuole più trasparenza, e le parole dell’articolo non sono affatto trasparenti!

francesco s.

Capisco che citare direttamente il Movimento 5 stelle possa essere “pericoloso” per il sereno dialogo sul blog, visto che i suoi fan sono abbastanza pervasivi, però mi aspettavo un po’ più dei chiarezza dalla redazione. I politici che per calcoli elettorali hanno rischiato di affossare la legge Cirinnà sono il gruppo del M5s. Che Forza Italia fosse inaffidabile si sapeva, anche la posizione dei centristi NCD, catto-dem e Lega Nord pure. La coerenza non è un valore se applicata in modo cieco, li ho letti molti degli emendamenti sono palesemente stupidi o generati da un calcolatore, per puro ostracismo. Non credo che il M5S sia mosso da clericalismo, ma peggio: Stupidità, il che è molto peggio dl punto di vista umano. Almeno un clericale ha un tornaconto, uno stupido fa solo danno al prossimo e se stesso e pensa di fare bene. Soliti telecomandati privi di spirito critico.

francesco s.

Ps. Mi rendo conto delle virgole errate, lascio alla bontà degli altri utenti di correggere. 😉

Tiziana

Per quel che conta sono d accordo con
@Francesco s.

Anche perché gli emendamenti della lega sono una offesa al buon senso e al Parlamento, visto che e anche affermano qualcosa ma hanno so l intento di creare perdita di tempo.
Comunque non trovo questo il punto più basso dei pentastellati.

Tiziana

… E per aggravare la mia posizione su questo forum direi che Renzi ia facendo un lavoro di mediazione.
Che peraltro doveva essere fatto prima.
La maggioranza dei paesi normali aveva già una legislazione sulla adozione ai singoli, che peraltro ci interessa a tutti.

francesco s.

Mi pare chiaro che Renzi stia mediando. Ma d’altronde se i pentastellati si tirano indietro è chiaro che l’interlocutore diventa Alfano e compagnia bella. Lo stesso accadde con Bersani per quanto riguarda la formazione del governo. Tra l’altro non capisco cosa c’era di così scandaloso nel votare “il canguro”, se proprio volevano mettere il PD di fronte alle proprie responsabilità l’avrebbero dovuto votare, in tal modo si sarebbe discusso il testo della Cirinnà “puro” come avevano sempre detto. Di fatto si stanno mostrando abbastanza inutili in Parlamento nonostante il numero di seggi. Che peccato.

firestarter

@ francesco s.

Secondo me sei troppo buono: in realta’ si dimostrano alquanto utili ad una certa parte politica (sempre alla stessa).

Tiziana

Francesco s.

Non ci sono dubbi sui pentastellati. La loro posizione fa brillare persino il PD, mi spingo, persino i cattodem.
In realtà la politica e mediazione, senza la mediazione c e solo il fanatismo.

dissection

Da quel che ho capito, l’ostruzionismo verso il DDL Cirinnà è un po’ trasversale a tutti i politici/partiti che temono di perdere i voti cattolici…

LaR

Ha fatto bene la Lega.
Se l’avessero scritto non a Telgate allora sarebbe stata una cazzata SOLO antislamica, ma a Telgate assume ANCHE valore di indicazione turistica e storica.
Studiate, capre.
Che wiki – stumento di merd gestito da nerd – non ne parli non fa testo.
Devo dirvi io cosa ne pensa il vostro idolo Odifreddi di Wiki, da lui testato e subito in prima persona? Ma per favore.
Bergamo nazione, il resto è meridione.

francesco s.

Tiziana, in verità non è stata la prima cosa che ho pensato, sono anche meridionale e non apprezzo particolarmente l’uso dispregiativo della chiusa finale oltre a tutto il resto. Ma credo che LaR sia un caso clinico di troll.

Tiziana

Anche io sono meridionale, precisamente di Roma, città definita patrona e che ha avuto una botta fortissima con la calata dei parlamentari leghisti attovagliati nei ristoranti della capitale

RobertoV

Ha evidenze sul grande significato artistico e turistico dell’opera? Sono d’accordo sul criticare wiki, ma dovrebbe anche portare qualche prova.
Come riporta il sito della parrocchia un esperto che l’ha esaminata l’ha indicata come opera del manierismo, quindi databile al ‘600. Però, che un’opera si richiami al manierismo non implica che tale opera sia un’opera d’arte. Indica semplicemente l’epoca in cui è stata fatta. L’autore è ignoto e potrebbe essere un semplice copista o artigiano.
E direi da quel che riporta la stessa parrocchia l’importanza è soprattutto come oggetto di devozione, iniziata solo nel 1760. Ed inizialmente era stata collocata in una nicchia della chiesa, in luogo quindi non proprio da opera d’arte visto che non credo che a Telgate le opere d’arte abbondino.

francesco s.

Oddio, un oggetto di devozione del ‘600 può essere benissimo un opera d’arte, anche se di autore ignoto o manierista. Nel mio paese c’è un’icona bizantina, anch’essa di autore ignoto e potremmo definire “manierista” – (storici dell’arte non mi linciate) – nel senso che si assomiglia a molte altre tipiche del periodo. Il problema non è questo, ma definire il borgo, con un pretesto, “Paese del Santo crocifisso”, come se la mia città si definisse “Paese della Madonna”.

Tiziana

Francesco s.
Credo che sono le sovrintendenze che danno questi permessi, cosi come per i gemellaggi gli adempimenti burocratici sono tantissimi. Immagino che sia un cartello abusivo

francesco s.

Tiziana
Speriamo che lo levino allora, perché squalifica la città.

RobertoV

francesco s.
In Italia c’è ormai l’abitudine a considerare opera d’arte qualsiasi cosa centri con la chiesa. Dovrebbero essere degli esperti a stabilirlo e stabilire che tipo di arte sia (minore, maggiore, importanza). Sul sito della parrocchia si dice che è stata vista da un esperto (uno solo mi pare un po’ poco e che esperto?).
Se vai sul sito del comune non si parla di questa favolosa opera, nè nella storia e nè nelle foto dei punti storici ed artistici della città. Visto che la devozione inizia dal 1760 potrebbe essere anche una copia fatta da qualcuno copiando lo stile del ‘600.
in internet si trova un libro (1937-1987) che parla della sua incoronazione, ma è un libro non più in circolazione, scritto da un prete.

Diocleziano

La R(inascente)
Come al solito, ti si indica la Luna e tu guardi la zucca del prevosto.

Se wiki non ne parla, non vuol dire che wiki non ne parla, ma vuol dire che chi dovrebbe aver interesse a dirlo non lo ha detto. E questo in considerazione della pervasiva azione di occupazione in senso cattopedico delle voci.

firestarter

@ francesco s.

Il problema è che alcuni possono usare tale stupidità a loro favore, ed infatti lo si è visto chiaramente.

francesco s.

Questo mi pare evidente, infatti la proposta di eliminare la stepchild è venuta dopo la bocciatura dell’emendamento anti-ostruzionismo. Chi vuole affossare la legge ha avuto un favore da questo comportamento.

gmd85

@La

Dopo Duchamp, anche un c.esso è arte. Tornaci a Bergamo, no? O stai meglio a Malta?

Stefano™

@ gmd85

Mah, mi sembra che Malta sia un po’ più a sud di Bergamo 😉

dissection

Gmd
Stefano™
E non ho ancora avuto risposta su ciò che ho scritto a proposito di ciò che sta a nord di Bergamo; e che mi risulta essere un bel po’ di roba…

gmd85

@dissection

In occasione del referendum separatista scozzese, Alex Almond, ex primo ministro, non era proprio contentissimo della presenza della delegazione leghista. Se ne può trarre qualche considerazione. Ma stiamo andando OT.

Sandra

“a Telgate assume ANCHE valore di indicazione turistica e storica.”
Infatti dà molte indicazioni ai turisti sugli abitanti.

Maurizio

Certo che adesso, con quella scritta fondamentale sui sui cartelli stradali, ho appena scoperto dell’esistenza di un borgo chiamato Telgate. Cioè, non so se mi spiego. La mia vita è cambiata. E anche quella dei Telegatti. Telegattini. Telegattesi. Telemicetti. Insomma, dei suoi abitanti.

dissection

Stra-lol!
Se oltre a Bergamo il resto è meridione, come mai al “nostro” la r piace tanto fare le vacanze climatiche a Malta? E di tutto ciò che sta più a nord, di Bergamo, cosa ne pensa il “nostro” cartone animato?

RobertoV

Temo che se dovessero stralciare la parte sulla stepchild adoption (che è solo adozione limitata sotto determinate condizioni), alzeranno ulteriormente la posta trovando nuovi pretesti per affossare la legge.
Sarebbe interessante indagare sulla veridicità di quelle voci che parlavano di contatti tra i 5 stelle ed il Vaticano.
Comunque se la legge dovesse passare menomata penso che nel giro di pochi anni i giudici risistemeranno le cose perchè il problema della stepchild adoption esiste (come si è visto col divorzio) e voglio vedere come andranno le cause per togliere dei figli ai genitori legittimi perchè omosessuali.

Diocleziano

Credo che già nel sondaggio di Mentana, questa sera, avremo una risposta sul gradimento che ha avuto lo sgambetto del 5s.

firestarter

Potrebbe sempre essere che lo abbiano fatto per sventare il complotto mirato a farli vincere a Roma (cit. Paola “‘n calipo e na bira” Taverna).

Frank

Scoperto il vero motivo per cui molti politici sono contrari alla stepchild adoption….
non sanno cosa significa (e manco come si scrive).

Frank

E dopo Star-gate, la porta delle stelle…. Tel-gate, il comune che ti riporta nel Medioevo (c’è pure il cartello non si può sbagliare).

Frank

Luciano Chiappetta, consigliere del ministro Giannini.

Sono chiappetta e camicia.

benjamin l'@sino

Riconsiderate per un attimo che l’espunzione della parte inerente le adozioni fosse prevista fin dall’inizio, e che quella parte fosse stata inserita per recitare la classica scenetta del poliziotto buono e di quello cattivo. In altre parole, arriveranno esattamente dove avevano posto il punto d’arrivo, dopo un po’ di teatro a beneficio dell’elettorato (che tanto conta come il due di picche a briscola).
Nella prossima puntata, sfruttando il nuovo assetto ottenuto dall’ufficializzazione dei matrimoni per coppie atipiche, inserimento del matrimonio multiplo (per dare soddisfazione alla nutrita comunità islamica in Italia) — per la serie “un passo alla volta verso il vero obiettivo”, quello mai dichiarato per non disturbare i manovratori.
Teatro. Solo teatro. I giochi, in realtà, sono già decisi.

francesco s.

Scusa ma quale sarebbe il tornaconto di arrivare ad unioni multiple? Questa narrazione – mi scuso del termine vendoliano – non mi convince affatto. Questo tuo voler mettere in mezzo sempre immigrati e islamici, anche quando non c’entrano una mazza, mi pare come quel tipo che mette in mezzo sempre gli ebrei quando si parla di banche e speculazioni finanziarie. In Paesi dove sono state approvate le unioni civili, molto prima che in italia, e con una consistente minoranza islamica, non mi pare che abbiano approvato la poligamia.

Sandra

Più che un piano segreto sembra uno studio demografico del dipartimento affari sociali economici dell’Onu del 2000, tradotto in sei lingue.

benjamin l'@sino

Infatti. Ora analizza le condotte del nostro governo negli ultimi quindici anni, e confronta i dati forniti dall’Istat per lo stesso periodo con quelli “ipotizzati” negli scenari dello studio. Coincidenze…

gmd85

@benjamin

A parte il fatto che lo studio non conclude niente, se davvero fosse un piano di ripopolazione, vuol dire che è costato miliardi, visto che servirebbero conflitti vari per innescare le migrazioni. E magari è anche sfuggito di mano, perché viste le ultime decisioni sulle frontiere in Europa, mi sa che questi immigrati non li vuole nessuno.

gmd85

@benjamin

E da dove verrebbero fuori i soldi per mantenere nuovi arrivati? Regolarizzarli, trovargli un lavoro – già manca per gli indigeni – sempre che lo vogliano, aiuti per le fasi iniziali. Decisamente poco efficiente.

firestarter

@ benjamin

Io lo ho sempre saputo che l’ONU e’ in realta’ una divisione del Black Ghost, che in combutta con il Bildebbe’ tenta di influenzare le migrazioni per favorire l’ascesa dei Fantasmi Neri. Non ci rimane che sperare nelle imprese dei nove supermagnifici, imprevedibili, e inafferrabili.

RobertoV

Non capisco cosa centri lo studio dell’ONU con unioni civili e matrimonio multiplo. Il solito fare un minestrone.
Nello studio ONU alcuni scenari sono impossibili a realizzarsi, l’Italia non può certo sopportare crescite così consistenti di popolazione. Ci si dimentica, inoltre, degli aspetti economici che rendono il nostro paese più un paese di transito per gli immigrati, nonostante la propaganda nostrana. Quindi difficilmente in Italia avremo percentuali così elevate di immigrati, per di più mussulmani.
Inoltre solo una parte degli immigrati è islamica ed in molti paesi islamici i matrimoni plurimi sono vietati o ostacolati, così al massimo si può dire che tra i mussulmani solo il 2% vi faccia ricorso ed in genere non si va oltre la bigamia.
Visto che i mussulmani in Italia hanno ben poco potere e rappresentanza non vedo perchè i nostri politici che guardano solo all’oggi, incapaci di avere visioni più ampie, debbano scontrarsi per agevolare i mussulmani. Se dovessero fare contenti i mussulmani dovrebbero proprio vietare le unioni civili. La solita propaganda leghista.

Admin

Infatti non solo non c’entra nulla lo studio dell’Onu, non c’entra nulla il discorso migranti in generale quindi invito tutti, benjamin in primis, a non proseguire l’OT.

Grazie

gmd85

Il sospetto sulla decisione già presa a monte è lecito.
Non concordo sui matrimoni multipli. Penso che sarebbero incostituzionali sul serio e dopo tutte le boiate sulle quote rosa, le campagne contro il femminicidio e via dicendo, sarebbe una presa per i fondelli troppo spudorata.

Stefano™

@ benjanin

Abbiamo già visto, e secondo i tuoi parametri.
In Danimarca le unioni omosessuali esistono dal 1989, sono passati venti anni e non è stata introdotta la poligamia.
E non hanno in programma di farlo.

Frank

Vedendo che gli apostoli ancora dubitavano Gesù disse: “Meglio portare la croce che Mario Adinolfi” e dopo queste parole i discepoli gli si prostrarono davanti, esclamando: “Tu sei veramente il figlio di Dio!”.

alle

è sempre più chiaro dove va costantemente a parare il m5s con la foglia di fico dei magnifici ragazzi e del non essere né di sinistra né di destra. purtroppo questa orrenda gara a chi lecca di più il vatikano è un indice inquietante della progressiva rifascistizzazione della società italiana.

MassimoP

…Per non parlare del fatto che Casa Pound sembra essere ormai l’ago della bilancia secondo la lettura del mondo delle varie armate Brancaleone (dai grillini “dialoganti” al Family Day compiacenti). Viene in mente il profeta di “Quèlo” di Corrado Guzzanti: “C’è grooossa crisi!”

mafalda

Diciamo che alla rifascistizzazione della società hanno contribuito più di tutti i partiti di sinistra, sempre meno incisivi, sempre indifferenti ai diritti civili, invasi dalle truppe clericali centriste. I 5stelle hanno tante colpe, ma aver permesso a Berlusconi e alla lega di spadroneggiare per vent’anni, di sdoganare i rigurgiti fascisti e di lasciare praterie al Vaticano, è solo responsabilità della sinistra.

Francesco S.

Mafalda, Berlusconi e la Lega hanno potuto spadroneggiare per 20 anni, anche e soprattutto perché c’è chi li ha votati.

mafalda

Francesco s.
Non cercare di assolvere la sinistra. Si sa che agli italiani piace l’uomo forte oltre ad una marea di regole per gli altri ma non per sé, ma i partiti di sinistra in Italia non hanno mai cercato di educarli o di proporre qualcosa di alternativo. Farsi distruggere il partito, che comunque non è mai stato anticlericale, dalle tarme cattoliche è stato un suicidio.

Francesco s.

Non assolvo la sinistra, ma dico solo che è da un bel po’ che non esiste un partito serio di sinistra in parlamento, a parte forse uno da percentuali molto basse. Semplicemente non assolvo i miei connazionali. Gli italiani non sono mai stati davvero di sinistra e questo ha avuto conseguenze sulla sinistra parlamentare.

Engy

sostituire “notizie” a “clericalate” non sarebbe male, soprattutto sarebbe più da razionalisti nevvero …..

francesco s.

No, lo scopo non è dare tutte le notizie, mica è un’agenzia stampa? Ma discutere di quelle notizie che hanno ripercussioni negative sulla laicità.

Engy

ripercussioni o meno, per clericalate – a occhio e croce – si intende una quasi assenza di convinzioni autentiche e una predominante volontà invece di compiacere il clero; si parla cioè di servilismo ed è evidente che non può essere sempre così ed è altrettanto evidente che siamo comunque nel campo delle opinioni e del dato non dimostrabile. Allo stesso modo un ateo, un’organizzazione di atei, potrebbe essere accusata di opportunismo per compiacere questa o quella lobby ad esempio e anche in questo caso saremmo allo stesso modo nel campo delle illazioni.
Concludendo questo angolo clericalate mi pare una cosa fatta giusto per compiacere il trionfalismo e l’autoreferenzialità di tanti utenti.

Sandra

“per clericalate – a occhio e croce – si intende una quasi assenza di convinzioni autentiche e una predominante volontà invece di compiacere il clero”
“una quasi assenza”?? “a occhio” intendi il tuo? Lascia la croce e usalo con l’altro occhio per consultare un dizionario, p.e. treccani o garzanti online.

Engy

Sandra,
non ho capito cosa tu pensi di avermi risposto …
Ad ogni modo, in attesa di chiarimenti, ti faccio notare (uso questa espressione a “voi” molto cara …) che, ogni tanto, questa obiezione (per me inattaccabile dal punto di vista razionale), “vi” viene fatta anche da altri, e con “credenziali” mooolto più giuste e regolari delle mie ….

gmd85

@E.n.g.y

Si, tutto molto bello, e io ti ho spiegato che il termine è usato in maniera più ampia. Inoltre, se si prende in considerazione il fatto che certe idee politiche derivano dalle menate ecclesiastiche, il termine non poi tanto sbagliato.

Stefano ™

@ Engy

per clericalate – a occhio e croce – si intende una quasi assenza di convinzioni autentiche e una predominante volontà invece di compiacere il clero

E cosa cambia se le convinzioni sono autentiche e si compiace il clero?
E se le convinzioni sono autenticamente uguali a quelle del clero?
E se sono autentiche e apprese dal clero?
E se sono autentiche e non hanno l’intenzione di compiacere il clero e sono esattamente quelle che compiacerebbero il clero se si avesse l’intenzione di farlo?
In tutti i casi si fa qualcosa che adotta gli scopi del clero: insomma una clericalata, volente o nolente.
Ora delle due l’una: o chi ha convinzioni “autentiche” (che guarda caso coincidono con quelle del clero) le ha per motivi diversi da quelli clericali, quindi non fondate su principi irrazionali (e sarebbero? Mi sfuggono, tu le conosci?), o se sembra una papera, cammina come una papera e fa qua qua…

Engy

Stefano tm,
mi dici, con lo stupore fanciullesco e la solennità di chi non si capacita e pensa inoltre di metterti di fronte all’argomentazione definitiva e schiacciante: “In tutti i casi si fa qualcosa che adotta gli scopi del clero”.
Ti chiedo: e allora?
Il problema dove sarebbe?
Fare qualcosa in sintonia col clero significa essere clericali?
Allora “voi” che da sempre sposate le istanze lgbt, potreste essere accusati, come già accennavo, di una sorta di clericalismo (il clericalismo ha tante facce nevvero, non solo quella strettamente religiosa) nei confronti di queste associazioni!

Sandra

engy,
per clericalata si intende “atto clericale compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche”, dove per clericale si intende “chi, prendendo parte alla vita pubblica, subordina le sue scelte politiche agli interessi della Chiesa” (treccani).
Le clericalate – per convinzione o per interesse – restano tali.
Sulle motivazioni ci si può fare un’idea in base ai fatti, allora se potenti uomini di Chiesa consapevolmente fanno in modo che criminali rovinino la vita a centinaia di bambini, o se politici italiani vanno al family day con uno o due matrimoni alle spalle (o magari chattando su un’ app di incontri gay), permetti che per quanto il cialtrone parli dei suoi meravigliosi vestiti – la fede in dio o nella Chiesa-, le chiappe sono ben in vista.

Engy

quindi Sandra, tu che di sicuro appoggi le battaglie lgbt, lo fai per convinzione o per interesse? e chi stabilisce oggettivamente se sia giusta l’una o l’altra cosa?
Quanto ai crimini di preti pedofili coperti dalle gerarchie vaticane sono d’accordissimo, ma non capisco cosa c’entri col servilismo clericale e più volte ho portato esempi di pedofili coperti dal loro “clero” di riferimento, clero molto laico in alcuni casi (pino la monica, matteo bini, quest’ultimo alla fine assolto dal tribunale, ma preventivamente assolto e difeso dalla propria “cerchia” culturale, fin dall’inizio e a spada tratta).
Sulle contraddizioni o sulla scarsa coerenza invece no, perchè capisci bene (spero …) che, allo stesso modo del Family Day, anche approfondire le vere motivazioni di taluno o di molti (penso soprattutto a politici e gente di spettacolo) che si sono recati allo “Svegliati italia”, farebbe di sicuro scoprire atteggiamenti conformistici falsi e ipocriti uniti a smania di lustro e visibilità personali.
http://www.linkiesta.it/it/blog-post/2016/02/13/i-cortocircuiti-dei-perbenisti-arcobaleno/23876/

Engy

… se sia VERA l’una o l’altra cosa, volevo ovviamente dire ..

Stefano ™

@ Engy

Ti chiedo: e allora?

Allorea tieniti: è clericale. Il contrario di laico. Scusa se come sempre sono costretto a spiegarti l’ovvio che ti sfugge.
La differenza tra l’appoggiare il tema X con argomenti Y o il tema Z con argomenti W sta negli argomenti. Quindi ti formulo di nuovo la domanda: chi è “convinto”, quali argomenti usa? Sta usando argomenti diversi da quelli usati dal clero? Quali, di grazia?
Vuoi che ti ricordi quali le argomentazioni del clero a sfavore delle unioni omosessuali e delle conseguenti adozioni? Vuoi che ti ricordi invece gli argomenti a favore dei medesimi temi? Ora a me non interessa chi lo fa per interesse, interessa cosa fa e che argomenti usa. Anche perché né tu né io possiamo decidere se qualcuno fa qualcosa per interesse o perché è convinto. Possiamo solo valutare cosa fa e quali ragioni adduce.

gmd85

@E.n.g.y

Fare qualcosa in sintonia col clero significa essere clericali?
Allora “voi” che da sempre sposate le istanze lgbt, potreste essere accusati, come già accennavo, di una sorta di clericalismo (il clericalismo ha tante facce nevvero, non solo quella strettamente religiosa) nei confronti di queste associazioni!

La differenza è semplice, per chi riesce a ragionare. Io appoggio le istanze lgbt perché penso che sia un atteggiamento degno di civiltà e non certo perché riverisco queste associazioni – magari credendo che esista un divino 69 a legittimarle – o perché da esse io ricavi qualcosa. Ci vuole tanto?
Quanto alla pedofilia, se ne parla poco. E visto che citi casi, prova a pensare a quello nel napoletano dove la gente difendeva il prete, con tanto di video.
Quanto all’articolo che hai riportato, a parte il fatto che l’autore mi sembra uno di quelli che ha solo paura e non sa come sfogarsi – ti ricorda qualcuno? – ha avuto la faccia tosta di chiudere con una citazione di Tocqueville sulla maggioranza, trascurando il fatto che il filosofo specificava come ciò dipenda dal contesto e dai tempi. Quindi, domanda: perché le unioni civili sono sbagliate? Se tu non le consideri sbagliate, perché lo hai citato?

Stefano ™

@ Engy

il termine (…) indica i sostenitori di una partecipazione determinante del clero e del laicato cattolico alla vita politica e al governo dello stato, con un programma ispirato ai principî e alle esigenze dell’autorità ecclesiastica

Treccani, in merito a clericale.

Ora, di nuovo, mi spieghi quale la differenza per te cruciale tra fare una cosa che si ispira ai principi e alle esigenze dell’autorità ecclesiastica in modo convinto o per interesse? In tutti e due i casi la si fa in base a quei principi e per quelle esigenze , nel caso la si faccia per interesse è un’aggravante etica per chi la fa, non cambia niente agli effetti di ciò che ha fatto . Clericalata convinta o per interesse, clericalata rimane.

Sandra

Io non ho mai avuto raccomandazioni o favori ottenuti scavalcando più meritevoli. Mi sembra un criterio abbastanza oggettivo. Le mie opinioni sono mie, e non avendo potere di nessun tipo, non le potrei imporle a nessuno, nemmeno volendo.

Il servilismo clericale e l’omertà sulla pedofilia clericale sono legati, tanto bene che i crimini sui bambini sono rimasti sepolti per decenni (cosa che non mi sembra si possa dire per i casi che citi tu: nel caso appena pubblicato sulle news, il prete insegnante di religione che violentò un ragazzino del 1986 a Napoli, e segnalato in Curia nel 2011, nel 2012 celebrava la quaresima con il card. Sepe, nell’anno scol. 2012-13 insegnava religione in un alberghiero, e nel 2013-14 in una scuola media. Secondo te uno che crede davvero in un dio che lo giudicherà mette un pedofilo in una scuola media?)

Il family day è una manifestazione contro i diritti degli altri, che niente toglierebbero alla loro preziosa famiglia: se non è per interesse, cos`è? cattiveria?
L’accusa di smania di lustro vale per ogni manifestazione, anche il family day, anche se tu ovviamente l’hai limitata a quelli che non piacciono a te. Comunque a parità di esibizionismo preferisco chi regala un diritto, rispetto a chi lo vuole negare.

Stefano ™

@ Engy

Riguardo il contenuto dell’articolo che hai postato: stupido.
Si, credo non meriti altro. Si adira perché qualcuno si schiera contro quel che pensa e pensa che chi lo fa non abbia dalla sua che la moda o il pecorume. Si dimentica che è contrario a riconoscere un diritto sulla base di una discriminazione sessuale. Benedetta o non benedetta, quello è. E ti suggerisco una cosa: se anche tu, come donna, avessi avuto diritto al voto perché in quel momento era di moda riconoscerlo e l’opinione pubblica l’avesse approvato acriticamente, beh, io sarei contento lo stesso, un po’ deluso, ma contento. Non lo sarei per niente se per gli stessi motivi fosse negato un diritto che altri hanno e lo fosse senza alcuna giustificazione se non che gli altri sono pecoroni. Questo è semplicemente stupido. Sicuramente per chi lo ha scritto, fai tu per chi lo indica senza capire cosa cita.

Engy

Sandra,
sai bene che la questione non finisce e non si spiega solo con favori o privilegi ottenuti sposando opportunisticamente una certa causa.
Ci sono evidentemente vantaggi non materiali ad aderire più o meno convintamente a una certa causa, perchè ad esempio il contesto in cui viviamo è pesantemente orientato da una data parte e far parte di quel gruppo è comunque un vantaggio e non porta rogne.
Fulvio Abbate ci raccontava in quel libello che consigliavo tempo fa a Roberto V che il conformista (di sinistra) ” …non accetta che lo si possa scambiare per qualcos’altro, per un irregolare… Il conformista
ha un animo poliziesco, sì, da guardiano, crede nel
controllo sociale fermamente”.
Lascio perdere infine le tue farneticazioni sulle mie simpatie o antipatie, sì perchè farneticazioni sono.
At salòt veee !!!

Stefano ™

@ Sandra

Ho fatto un intervento fotocopia, con tanto di citazione Treccani, il mio dopo il tuo ma ti assicuro senza averlo letto prima. Me ne accorgo solo ora.

gmd85

@E.n.g.y

Come al solito eviti opportunamente di rispondere, anche a certe parti dei commenti. Brava, brava.
Tu che blateri di conformismo, sei una mosca bianca, vero?

sai bene che la questione non finisce e non si spiega solo con favori o privilegi ottenuti sposando opportunisticamente una certa causa.

Ah, certo. Quindi? Se anche fossero motivazioni di natura più personale dovremmo prenderle per buone solo perché sono tali. Ma proprio no.

Ci sono evidentemente vantaggi non materiali ad aderire più o meno convintamente a una certa causa, perchè ad esempio il contesto in cui viviamo è pesantemente orientato da una data parte e far parte di quel gruppo è comunque un vantaggio e non porta rogne.

Il non volere rogne è un vantaggio materiale, non certo esistenziale.

Stefano ™

@ Engy

la questione non finisce e non si spiega solo con favori o privilegi ottenuti sposando opportunisticamente una certa causa

A me non interessa quali gli scopi nella testa di chi fa clericalate: fa clericalate.
Ripeto: fammi il caso di argomenti contro l’attribuzione di diritti già riconosciuti ad altri che non si vogliono riconoscere per discriminazione rispetto ad un criterio arbitrario, che si basino su solidi ragionamenti e poi ne riparliamo. Rogne, opportunità, conformismo, emorroidi, o brufoli li lascio a te.
Inclusi gli articoli che proponi, dovessero far riferimento anche alla puzza dei piedi.

Stefano ™

@ Engy

Ci sono evidentemente vantaggi non materiali ad aderire più o meno convintamente a una certa causa (che so: riconoscere il diritto di voto alle donne) perchè ad esempio il contesto in cui viviamo è pesantemente orientato da una data parte (quella che vuol riconoscere il diritto di voto alle donne) e far parte di quel gruppo è comunque un vantaggio e non porta rogne.

Embé?

Facciamo il contrario:

Ci sono evidentemente vantaggi non materiali ad aderire più o meno convintamente a una certa causa (che so: non riconoscere il diritto di voto alle donne) perchè ad esempio il contesto in cui viviamo è pesantemente orientato da una data parte
quella che vuole non riconoscere il diritto di voto alle donne) e far parte di quel gruppo è comunque un vantaggio e non porta rogne.

Come vedi la tua presunta argomentazione supporta una tesi e il suo contrario, quindi non è determinante nel distinguere la bontà di una dall’altra. Quello che lo è sono le giustificazioni.

E allora, quali le giustificazioni per non riconoscere tale diritto?

gmd85

@E.n.g.y

Ho sempre detto che alcune sono più “bigottate” che clericalate. ma non ci vuole arte a capire che in questo contesto si usa il termine clericalate con accezione un tantino più ampia.

dissection

Orsù dunque, advocata nostra, spiegaci secondo te cosa sarebbe “da razionalisti”: togliere appellativo di clericalità a delle notizie perché non ne si vede la suddetta in quanto clericali di per sé stessi? Giacché solo se si è clericali, o se per questo bigotti, come dice il buon Gmd, non si vede la clericalità, o se per questo bigottismo, delle notizie riportate. Te la ricordi quella del sordo più sordo, nevvero?

Sandra

Dividere per categorie è estremamente razionale.
Forse potresti provare presso una libreria o un supermercato a suggerire la sostituzione di “gialli, romanzi, saggi” con “libri”, o “frutta, pasta carni” con “prodotti alimentari”, e vedere se ti prendono per razionalista.

Stefano ™

@ Sandra

Non solo è razionale ma è esattamente come funziona il sistema cognitivo: categorizza.
Casomai il problema è come lo fa.

gmd85

@Sandra

Soprattutto, che non legga tutto in chiave anticapitalista. Proprio un orizzonte allargato.

dissection

Sandra
Gmd
Letto anch’io proprio ora: il minimo che si possa dire dell’articolo è che come minimo sa di pressapochismo e generalizzazione gratuita; allarga solo, e neanche tanto, l’orizzonte di chi lo ha scritto.

Sandra

già. Sto “giornalista” potrebbe per esempio allargarci gli orizzonti sull’università Kore in cui ha insegnato psicologia, visto che è appena stata commissariata.
Ancora una volta quelli che si scagliano contro capitalismo e perdita di diritti sociali vs. diritti civile, sono spesso quelli che hanno una paura boia di perdere i privilegi dei tempi buoni. E per uno che non è nemmeno capace di verificare il numero di premi oscar attribuiti a un film (“enorme quantità” corrisponde a tre), deve essere un timore fondato.

Sandra

Mauro,
consiglierei all’autore che si diletta di giornalismo, cimentandosi in diritti e cinema, di vedere “Spotlight”. Se non altro per capire come andrebbe fatta un’inchiesta seria.

Commenti chiusi.