L’Uaar aderisce alla manifestazione “SVEGLIATITALIA”

L’Uaar aderisce alla mobilitazione #SVEGLIATITALIA indetta per il 23 gennaio, in vista della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili, da Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit.

«L’Italia è uno dei pochi Paesi europei che non prevede nessun riconoscimento giuridico per le coppie dello stesso sesso. Una discriminazione insopportabile, priva di giustificazioni», si legge nell’appello rivolto a governo e Parlamento cui si chiede di «di guardare in faccia la realtà, di legiferare al più presto per fare in modo che non ci siano più discriminazioni e di approvare leggi che riconoscano la piena dignità e i pieni diritti alle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, cittadini e cittadine di questo Paese».

«Quella delle unioni civili è una delle battaglie di laicità che l’Uaar da anni sostiene», ha spiegato il segretario Raffaele Carcano: «Tanto che il loro riconoscimento è una delle “leggi laiche” per cui abbiamo avviato una raccolta firme. Insieme alla riduzione dei tempi necessari per la separazione e per il divorzio; alla sostituzione della normativa fascista sui “culti ammessi” con una legge sulla libertà di coscienza; al riconoscimento delle direttive anticipate di fine vita; e all’introduzione di meccanismi che garantiscano la piena applicazione della legge 194, il riconoscimento delle unioni civili, sia etero che omosessuali, è infatti per noi il primo passo per diventare quel Paese laico che non siamo mai stati».

Le iniziative Uaar in calendario

23gennaio

Comunicato stampa Uaar

52 commenti

Tiziana

Caro Raffaele Carcano, ovviamente anche io andrò alla manifestazione e vedrò con piacere le bandiere Uaar.
Spero che venga ri-presa la battaglia per l’abolizione del Concordato che sebbene abbia subito una revisione , importantissima ma parziale, è causa di mali e spese per l’Italia.
Spero anche che Uaar lasci la questione dell’ora alternativa per muoversi per espungere del tutto dai locali delle scuole pubbliche l’insegnamento religioso. L’ora alternativa lascia aperta la strada anche a religioni alternative all’attuale, e come sappiamo , superata una certa soglia critica tutte le religioni sono pericolose. Conto anche che Uaar sia a Colonia il 4 febbraio https://liberelaiche.wordpress.com/2016/01/18/essere-libere-tris/
Grazie e buon lavoro,

Murdega

Spero che venga ri-presa la battaglia per l’abolizione del Concordato …..
Concordo.

Francesco S.

L’ora alternativa dovrebbe essere laica perché di alternative alla religione cattoliche ce ne sono tante, compreso l’ateismo che è alternativo a tutte le riligioni. Purtroppo le devo dar ragione sulla possibilità che paventa in base a questa notizia.

Se non capita un ateo tra i frequentatori dell’ora alternativa c’è il rischio che ti facciano l’ora di “cultura della religione X”, si scelga X a piacere.

Tiziana

@francesco s.

in realtà durante l’ora alternativa oggi nella maggioranza delle scuole non viene offerto nulla. e questo potrebbe essere anche un grimaldello per espungere l’insegnamento confessionale dalla scuola. le alternative proposte sono una scioccheria, i programmi devono essere uguali.
Voglio anche sperare che sia d’accordo su una presa di posizione decisa per i fatti di Colonia e eventuali limitazioni che le donne potrebbero patire per l’inserimento a casaccio dei rifugiati. Inserimento sul quale ovviamente non ho remore purchè non faccia fare un passo indietro alle nostre abitudini (non valori, abitudini e scelte)

Sumadart Son

Invito tutti a leggere il link postato da francesco_s vi “divertirete” tanto.
.
Il contenuto e` per me è una sintesi sublime del pensiero comunistoide e quanto detto dall`assessore della regione e` una sintesi suprema tra una clericalata ed una “barbittata” entrambe degne di una medaglia d`oro nella rubrica dell`UAAR).
.
.
Estraggo queste frasi degne di cosa rischiamo per il futuro in quwsta italietta degli italioti:
——
F01) Il vero progresso di un popolo è poter coltivare ciascuno il proprio Credo.
F02) Le istituzioni pubbliche devono essere laiche e realizzare un approccio interculturale corretto”.
F03) Un’idea che, perché no, potrebbe essere ripresa in moltissime altre scuole del territorio nazionale.
——
.
.
Tanto per “rottamare” in calabria governa il piddi`cicci`.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (colui che ora va a farsi una pizza da due fratelli egiziani E senza problemi puo` prenderle con i salumi ed anche hanno le birre…alla facciaZZa del profeta barbitto)

dissection

@Mago: soprattutto F03 è disarmante… nonché abominevole, sia chiaro.

Francesco S.

Mago
non la buttare sempre in politica, era solo un esempio. Comunque nel 2013, epoca dell’articolo che ho linkato, governava il PDL in Calabria.

Sumadart Son

@Francesco_s:
.
Mea culpa…la data era scritta in grigio chiaro su sfondo bianco non avevo visto.
Quindi costoro che si dichiarano i “campioni” della fede cristiana favorivano questi insegnamenti multiculturali ? Andiamo bene…ma dai partiti italioti di destra, sinistra e centro ci si aspettano queste ed altre italiottate.
.
.
Dunque costui non e` un comunistoide (cosa ben differente da comunista) ma leggendo articolo sembrava scritto da un comunistoide.
.
.
Firmato: Mago Sumadart Son (colui che ha pranzato bene…ma che deve fare attenzione ai dettagli delle pagine postate :-) )

paniscus

Tiziana: in realtà durante l’ora alternativa oggi nella maggioranza delle scuole non viene offerto nulla.
——————-

E c’è da aggiungere che nella stragrande maggioranza dei casi non viene offerto nulla NEMMENO nell’ora di religione.

Al massimo si fanno guardare film (quasi mai di argomento religioso, ma solo vaghissimamente “edificante”, tipo storie contro il bullismo, contro il razzismo, contro la droga, contro la guerra o contro l’inquinamento)… oppure si chiacchiera del più e del meno dei “probblemi dei ‘ggiovani”, nel vago tentativo di strappare agli studenti qualche confidenza personale da poter poi spifferare al resto del consiglio di classe.

Per cui, decidiamoci una buona volta ad abolirle entrambe, sia religione che alternativa, e finiamola con questa pantomima.

L.

Tiziana

@paniscus
Tra l altro trasgredendo a quanto stabilisce l ora. Si sottovaluta anche che la appartenenza religiosa e argomento sensibile, scglierla a scuola e una specie di mappatura. Francamente il motivo per cui uaar si battute per l ora alternativa mi lascia perplessa

mafalda

Mi chiedo cosa ingegnere ero se la maggioranza di alunni delle alternative fosse cinese.

Francesco S.

Non c’è bisogno di appelli dell’UAAR, che tra l’altro non si occupa di immigrazione. I criminali devono essere trovati, arrestati e se ce ne sono le condizioni espulsi. Le molestie sessuali sono sempre azioni condannabili, che avvengano a Colonia, in ufficio o a casa, che le commetta un immigrato o un autoctono. I fatti di Colonia comunque sono a rischio off-topic, non vorrei costringere l’admin ad intervenire.

paniscus

Tiziana: Francamente il motivo per cui uaar si battute per l ora alternativa mi lascia perplessa
———————————–

Beh, questo purtroppo è facile: perché almeno quella corrisponde a un diritto garantito dalla legge che esiste GIA’ e che viene GIA’ disatteso anche rispetto agli obblighi che ci sono adesso.

E perché, se non si sostenesse almeno il diritto alla materia alternativa così come sta adesso, l’unico risultato sarebbe che la materia alternativa scomparirebbe del tutto mentre l’ora di religione continuerebbe a esistere tale e quale, e tutti subirebbero pressioni (dirette o indirette) per iscrivere i figli a religione anche se non sono convinti.

dissection

Non posso andare a Colonia ma mi associo risolutamente con l’esternazione in quanto ritengo i fatti di Capodanno di una vergognosità devastante. Inoltre volevo esprimere un mio punto di vista, e qui chiedo il parere di tutte le signore presenti: oltre a essere naturalmente offensivo e umiliante per le donne, nonché distruttivo per la loro vita e modo d’essere, senza dimenticare la salute, io penso che un comportamento del genere sia in realtà degradante e squalificante anche per il genere maschile: infatti gli uomini intelligenti non credo si comportino così. O almeno è così che io mi sento davanti a fatti del genere, il punto è che non so quanto possano interessare discorsi di questo tipo a codesti “signori”…
Scandalosa anche la condotta delle forze dell’ordine in una situazione del genere, un intervento molto più tempestivo e deciso sarebbe stato il minimo.

Tiziana

@dissection
Ad oggi le reazioni maschili sono state lasche. Nel migliore dei casi, le donne nostre ce le stpriamo da soli. E evidente che ciò non comprende l intero genere cosi come non riguarda tutti gli immigrati né tutti i musulmani. Ma il silenzio e anche il non trovare poi tanto grave il velo, induce a pensare se non al maschilismo a pensieri maschi.

dissection

@engy : letto e disgustato, ma di un disgusto rassegnato di fronte all’evidenza dei fatti e di sapere che nel mio piccolo non posso fare quasi nulla. Anche @Tiziana: hai ovviamente ragione, sono le cose che mi fanno vergognare di essere uomo anche se sono che io in realtà le donne ho sempre cercato di rispettarle, probabilmente a volte ho commesso degli errori ma la cattiveria no, quella mai. E qui mi riallaccio al post di Engy che tira in ballo il catechismo: ebbene, dopo le prime due volte, nonostante i dodici anni, vista l’aria che tirava non ci sono più andato, con gran dispiacere indovinate di chi? Esatto! Proprio mia madre!

Sumadart Son

L`articolo postato da Engy lo dovrebbero leggere tutti i comunistoidi che dicono:
“sono tradizioni diverse dalla nostra, dobbiamo rispettare le altre culture ed accettare senza SE e senza MA e fare nostra.
Sono altri usi e costumi perche` non possiamo dire che la loro cultura e` inferiore…e` questa la vera essenza del multi-culturalismo multi-etnico della soCCieta` metiCCia prossima ventura che ormai e` gia` qui da noi”.
.
.
Ma dovrebbero leggerlo anche tutti i ruspanti guerrieri celtico-padani che dicono:
“se non ci fossero migranti non ci sarebbero crimini…vengono qui TUTTI a stuprare le nostre donne che invece noi bianchi ariani e celtici padani rispettiamo.
E mi raccomando moglie…domani vado a calcetto e torno tardi alla sera che con i miei amici vado a giuou_care al calcI_etto E poi birrozzo al bar-sport…E di a quella scostumata di tua figlia di non farsi vedere in piazza abbracciata al Luigi che sara` pure un padano ma non voglio che mia figlia passi per una zoccola”.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (grande studioso di italiottologia)
.
.
P.S.: Poi che ci siano donne che sovrastano il maschio nel 90% dei casi e` cosa gradita la maschio italIOTA che adora e si eccita (anche sessualmente) nel farsi zerbinare (quindi va benissimo) E sottomettere….per cui dovremmo parlare anche di un “misero” 10% di uomini vittime di soprusi psicologici delle donne ma e` fuori tema.

Engy

caro dissection,
il catechismo di cui parla Paolo Barnard è un’altra questione.
Un consiglio: non dire mai mi vergogno di essere un uomo, non ha senso, le responsabilità sono individuali.
Ciao :-)

Sumadart Son

@dissection:
.
Mi associo a quanto dici … e` un comportamento triste e meschino da persone sessualmente represse.
.
Che poi dico io quale piacere si prova a palpare una donna con una mano morta me lo sono sempre chiesto.
Gia` io trovo molto triste lo “sbavare” dietro ad una ragazza o donna carina ed essere contenti solo per un sorrisetto o un bacetto sulla guancia…ma il palmare e rompere le scatole a donne estranee…TRISTEZZA UMANA ASSOLUTA.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (principiante, perche` c`e` sempre da imparare, estimatore dell`universo femminile)
.
.
P.S.: Spero bene la Merkel mantenga le parole e sbatta fuori dalla Germania quei simpatici migranti multietnici e multiculturali che hanno passato il capodanno a palpare le donne.

Sumadart Son

Anche l`istituto di italiottologia (seppur nella sua forma temporanea, zingara, fatta di laboratori biologici ancora nei container, castelli sparsi nei vari piani dimensionali) aderisce a tale manifestazione.
.
Purtroppo nessuno dello staff e nemmeno io in qualita` di rettore presenziera` alla manifestazione ma spiritualmente ci saremo tutti.
.
Bella scelta il nome SVEGLIATITALIA che bene si contrappone allo stato attuale di DORMITALIETTA (degli italioti)…ed aggiungo io felice e beata.
.
.
firmato: Mago Sumadart son (futuro rettore del futuro e costruendo e costruituro E da istituirsi magno cum laude istituto di italiottologia)

Engy

” … all’introduzione di meccanismi che garantiscano la piena applicazione della legge 194 …”, cioè si parla di modificare la legge 194 riguardo la questione obiezione giusto?

Sumadart Son

@Engy:
.
Sulla 194 proposi una volta di “importare” dei dottori dalla Scandinavia in modo da garantire l`obiezione di coscienza (discutibile…ma possono esserci casi sinceri) ed allo stesso modo il diritto all`aborto ed evitare disagi.
.
.
Di fronte a questa mia proposta si scatenarono tanti mugugni solo per il gusto di mugugnare contro il sottoscritto che evidenzia su questo sito quanto questa ITALIA (che deve svegliarsi) sia invece ITALIETTA (che dorme felice, beata e contenta).
.
.
firmato: Mago Sumadart son (grande studioso di italiottologia)

Engy

caro Sumadart,
il problema dell’obiezione massiccia E’ un problema al quale si dovrà porre rimedio, come non lo so, perchè c’è una legge dello stato che deve essere applicata, piaccia o no.
Da sostenitrice di questa legge, mi spiace molto il constatare che non si parla più del fallimento del principale obiettivo che la legge si poneva e cioè la cancellazione o la diminuzione drastica degli aborti, attraverso una azione capillare di informazione sui contraccettivi. Mi pare che oggi si punti troppo sulla contraccezione d’emergenza, che deresponsabilizza (infatti da molti anni ha subito un’impennata pazzesca) e non protegge dalle malattie sessualmente trasmesse. Cioè, per quel che ne so, molti ragazzi e ragazze, si accontentano della pillola del giorno dopo, non preoccupandosi di uno strumento fondamentale, da utilizzare comunque, quale è il preservativo.

gmd85

@E.n.g.y

Indipendente dalla posizione personale sul tema dell’aborto, l’educazione sessuale in Italia è ancora tabù. Se si propone uno standard più sistematico, scevro da stupidi pudori, apriti cielo.

Engy

gmd85,
è vero, anche perchè dietro la volgarità e morbosità diffuse, l’ostentazione, l’esibizionismo (vedi ad esempio certi programmi televisivi, che pure mi ostino a guardare, tipo la malaeducaxxion, il sesso ciarliero come qualcuno l’ha definito), sotto sotto il sesso viene ancora vissuto come cosa sporca di cui non parlare, salvo poi, come dicevo, non perdere mai occasione per fare allusioni e dire volgarità, per cui, ormai da tempo immemore, non si può parlare di niente che subito salta su il tizio o la tizia e dice la battuta allusiva.
C’è mancanza diffusa e totale di serietà nel trattare l’argomento sesso, e ancora molta ignoranza.

RobertoV

Ma il numero di aborti è diminuito notevolmente!
Siamo passati dai circa 230 mila del 1983 ai circa 100 mila attuali e di questi 1/3 sono dovuti alle straniere che hanno un’abortività più elevata. Quindi per le sole italiane gli aborti sono scesi a meno di 1/3 del picco massimo nei primi anni.
Non parlerei quindi di fallimento dell’obiettivo, ma se mai che si potrebbe fare di meglio. L’uso della contraccezione è aumentato, non certo come avrebbe dovuto, ma in Italia è ancora difficile parlare seriamente di sesso.

Sumadart Son

@Engy:
.
Non mi sembra che la legge possa considerarsi un completo fallimento.
Vedendo il grafico {CE_01} il trend e` in diminuzione….c`e` ancora molto da fare ma penso fra 40anni si arrivera` a valori prossimi a 50.000aborti.
Per risolvere il problema quella dell`importare dottori dalla Scandinavia (o altra nazione civile) magari ad un anno dal loro ritiro in pensione potrebbe essere una prima soluzione.
.
Poi sui i contraccettivi … non mi sembra che la pillola del giorno dopo (RU486) sia cosi` diffusa dato che sono trent`anni che in questa italietta degli italioti si continua a sperimentare (alla popolana italiota…se ormai si e` visto che e` efficace basta).
.
.
Discorso educazione sessuale lasciamo perdere in questa italietta degli italioti tale attivita` e` delegata soltanto a prezzemoline, veline, calciatori, personaggi della tivvu` per la gioia del popolino italiota che guarda morboso e attento.
.
Alle fanciulle italiote viene insegnato sin da piccole che la v@@@ina e` uno strumento per conquistare una posizione sociale di rilievo e non come strumento di piacere.
Ed ovviamente se uno va con tutti e` un fico…se una va con tutte e` una zocc@@la.
.
Come conseguenza si ha che:
——
C01) L`italiota maschio medio ha sempre voglia di sesso perche` e` il macho latino e cucadores veri original…poi quando trova la donna che e` disponibile subito giudica che e` una zoc@@@@a e chissa` quali malattie mi trasmettera` se vado con lei.
C02) La donna italiota valorizza al massimo la sua v@@@ina rimane senza fare sesso in giovane eta` per mesi o addirittura anni e come conseguenza diventa triste, acida, spenta e frustrata.
——
Non ho fatto il liPeo classico ma non penso bisogna scomodare Freud o altro filosofo o scienziato che per fare sesso e` importante per il benessere personale (emotivo, mentale, fisico, fisiologico, ecc. ecc.).
.
.
Educazione sessuale nelle scuole italiote hai ragione tu…lasciamo perdere.
In primis bisognerebbe insegnare l`arte della seduzione per i fanciulli (come essere piacevoli ed attraenti e interessanti agli occhi delle donne) E per le donne insegnare che il sesso e` gioia di vivere.
.
Per evitare le gravidanze indesiderate non mi sembra ci voglia una grande scienza…basta venire fuori senza aspettare ultimo momento.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (principiante, perche` c`e` sempre da imparare, estimatore dell`universo femminile)
.
.
CE_01: http://www.orarel.com/blog/images/dati_aborto.jpg

dissection

@ engy: ti dirò di più: tutti quelli che non si fanno problemi a dire c@@@o, f@@a ecc. sono anche gli stessi che se si parla di testicoli o utero diventano rossi come un peperone e a quel punto qualsiasi velleità di discorso serio va a farsi friggere. Detto questo, anche a costo di fare l’ateo mangiapreti, cosa di cui non mi vergogno affatto, devo anche dire che se così è in massima parte la colpa si può ascrivere alla CCAR e a tutto il terrorismo psicologico perpetrato nel corso dei secoli per demonizzare un argomento che in realtà rientra tra i bisogni primari dell’animale chiamato essere umano; il tutto per i suoi turpi scopi. Ancora oggi moltissime persone hanno questo blocco culturale se così si può dire per cui non solo non riescono a intavolare un discorso serio sul sesso, ma nemmeno riescono a parlare liberamente di quelle che sono una parte del corpo come tutte le altre.

gmd85

@E.n.g.y

Ogni tanto, dovremo pur concordare su qualcosa.
@dissection
Concordo. Inoltre, penso che affrontare l’argomento senza paura e con onestà possa mettere al riparo da eventuali abusi. Sono convinto, infatti, che molti degli abusi sui minori derivino anche da questo pessimo modo di trattare la sfera sessuale. Ma adesso stiamo andando un tantino OT, quindi mi fermo.

Diocleziano

Propongo il 21 gennaio come Festa della Pace Universale:

gmd85 e Engy hanno cominciato a dialogare! :-)

Frank

Incredibile ma vero.

L’86% degli eterosessuali sposati sono convinti che chi vuole permettere anche agli omosessuali di sposarsi sia omofobo.

mafalda

Proposta dei cattopiddini da segnalare: fino a 12 anni di carcere e multa di migliaia di euro per chi pubblicizza o attua l’utero in affitto.
Ho poche speranze che l’Italia proceda verso la normalità, visto che è schiava di un’associazione di single ricchissimi con gravi turbe sessuali. Gli italiani sono già svegli, l’unico modo per diventare un paese civile è togliere i fondi ai preti:abolire o riformare l’8×mille.

Sumadart Son

@mafalda:
.
Cioe` fammi capire.
Sono dei deputati del piddi`cicci` che una volta era il glorioso PCI di Enrico Berlinguer a proporre una legge del genere ?.
.
Dai guarda che forse hai letto male…sara` una proposta di forza nuova o del ruspante comunista padano matteo salvini ovviamente per tutelare la famiglia italiota.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (grande studioso di italiottologia)

Sumadart Son

@mafalda:
.
Non vorrei contraddirti ma sulla tua affermazione urge una precisazione:
——
Gli italiani (35% della popolazione della nazione chiamata Italia) sono svegli.
Gli italioti (il restante 65%) sono addormentati, beoti, felici e contenti della situazione attuale.
——
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (grande studioso di italiottologia)

Sumadart Son

@mafalda:
.
Ma che domande osi dubitare delle mie percentuali ? :-) .
Qui all`istituto di italiottologia disponiamo di un super-cloud-computer-quantistico che opera sia a positroni che a tachioni sub-quantici che attraversano lo spazio tempo e raggiungono le dimensioni piu` remote della curvatura sub-luce spazio-temporale.
.
Inoltre tieni conto che abbiamo nel nostro istituto anche una sezione di psicostoria {CE_01} applicata a livello locale (focalizzata su questa italietta degli italioti) e collaboriamo attivamente (sempre tramite tunnel spazio-temporali) sia con Trantor che con Terminus.
.
.
Per cui fidati che sono percentuali calcolate con il massimo della precisione :-) :-) :-)
.
.
Vuoi fare una prova empirica ?
Semplicemente guarda gli ultimi dati elettorali disponibili E considera che una buona meta` di quelli che non votano sono i tipici italioti che dicono:
“tanto non cambia nulla…e` tutto un magna magna”.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (rettore del futuro e costruendo e costruituro istituto di italiottologia)
.
.
CE_01: https://it.wikipedia.org/wiki/Psicostoria

Admin

Il topic non riguarda né la contraccezione né la 194, per cui siete pregati di sospendere la discussione di questi argomenti.

Grazie

RobertoV

Nell’articolo si parla anche di piena applicazione della 194. Certo non è il primo argomento citato, ma viene dopo altri temi.
Mi pare quindi che faccia parte del programma di sveglia Italia e di quanto detto da Carcano.
Poi veniamo da una discussione fiume sulle unioni civili, argomento importante ed attuale, ma non l’unico: un po’ di pausa ……..

Admin

Non è nel programma di #SVEGLIATITALIA, è citato in quanto presente nella petizione per le cinque leggi laiche tra cui figurano anche le unioni civili.

VHEMT

Guardate, cari amici, che anche dall’altra “parte” si stanno scaldando i muscoli. Se leggete il blog di costanza miriano, troverete la chiamata in massa di tutto l’associazionismo cattolico per arrivare a riempire piazza s. Giovanni in laterano, nella contromanifestazione “family day”, per la quale, con la delicatezza e l’assoluta mancanza di spirito provocatorio che contraddistingue il mondo clericale, si svolgerà nella stesso giorno della manifestazione “svegliatiitalia”.
C’è persino un topic, dove si commenta una lettera aperta di una madre superiora di un monastero di clausura, che invita ad accorrere al family day: alla faccia della fuga dal mondo!
E, purtroppo, essendo un pessimista inveterato ed un italiottologo ad honorem (mi ha nominato il nostro nostradamus), penso proprio che i numeri delle masse accorrenti alla mobilitazione reazionaria di piazza s. giovanni, saranno più elevati di svegliatiitalia; anche perchè i “papalini” si riuniranno tutti a Roma e non saranno sparsi in tante città.
La vista di tanta masnada di parrucconi, sarà per me un’ulteriore prova che l’umanità è proprio una genia da estinguere!

dissection

Terrificante ma, in ultima analisi, prevedibile. Il loro modus pensandi non gli permette di perdere tempo che in questi casi secondo le frange più oltranziste (tipo Miriano) significa perdita di posizioni e quindi potere.

Engy

VHEMT,
partendo dal presupposto che tutti abbiamo diritto a manifestare, ho sempre trovato di pessimo gusto la “prassi” ormai consolidata delle contromanifestazioni, perchè le giudico come quelle occasioni di ricerca, neanche troppo mascherata, dello scontro fisico.
Quindi la cosa non dovrebbe scandalizzare solo quando arriva dalla fazione nemica.
Poi voglio dire, che atteggiamento trionfal-vittimistico al tempo stesso è, quello di dire sì, ma tanto alla fine saranno più numerosi loro, quei brutti reazionariacci creduloni smerdaccioni, mentre noi anime belle saremo (come sempre …) pochi! Tu vacci no? E convinci altri ad andare, poi si faranno i conti!

Commenti chiusi.