Nel 2015 è boom di sbattezzi

L’anno appena concluso ha fatto registrare un record senza precedenti nel numero di download dei moduli di sbattezzo dal sito dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), che hanno toccato quota 47.726, surclassando il record del 2012, quando furono in 45.797 a scaricare il modulo.

Nel 2009 il dato era pari a 39.891; nel 2010 a 35.751; nel 2011 a 33.143, nel 2013 a 35.510; nel 2014 a 32.611.

Da quando, nel 2000, è stato attivato il servizio sul sito dell’Uaar (dove è possibile scaricare il modulo con la richiesta di cancellazione dal registro dei battezzati da inviare, opportunamente compilato, alla parrocchia di battesimo) i moduli scaricati sono stati 338.429.

«Il dato è solo indicativo, non è detto infatti che una volta scaricato il modulo si proceda effettivamente al suo invio, ma è comunque una cartina al tornasole per monitorare i cambiamenti in atto nella nostra società rispetto all’adesione al cattolicesimo», ha commentato il segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), Raffaele Carcano. «La circostanza interessante è che, a differenza del 2012, quando nel dicembre si registrò un picco, non ancora superato, di più di 6mila download, nel 2015 non ci sono picchi particolari. Giusto qualcosina in più nel mese di maggio (circa 5mila) e in novembre (4.800). Possiamo dunque dire che si tratti di un trend che, almeno per quest’anno, si è dimostrato costante». «Per noi – ha proseguito Carcano – si tratta della conferma che, al di là della popolarità attribuita a papa Francesco dai media, è sempre più nutrito il numero di quanti non si riconoscono come cattolici: un’evidenza di cui anche la politica dovrebbe tenere maggiormente conto».

Comunicato stampa Uaar

42 commenti

gmd85

Una notizia positiva. Non perché ci si debba compiacere se qualcuno si sbattezza, ma perché può essere indicatore di un cambio di opinione che si sta espandendo.

stefano

questa è una notizia veramente positiva proprio perchè bisogna esultare se la gente comincia ad aprire gli occhi e di conseguenza decide di abbandonare il cattolicesimo.

gmd85

@stefano

Intendo dire che sulla scelta personale non si può sindacare. Che il dato generale sia positivo è chiaro :-)

Sumadart Son

Non per sminuire l`entusiasmo ma un conto e` il download del documento ed un altro e` l`effettivo sbattezzo.
Potrei pensare che chi scarica tale documento ora lo fa con un obbiettivo e non come semplice curiosita` ma sarei curioso di sapere quale e` la percentuale di effettivi sbattezzi rispetto ai download.
.
Inoltre sarebbe interessante confrontare questo dato con quanti si battezzano da adulti per fare una specie di confronto flussi entrata/uscita.
.
In ogni caso una bella notizia indicante un trend in aumento.
.
Se poi per caso il dio dei cieli tanto bello e buono se ne dovesse dispiacere puo` sempre mandarci in terra un nuovo profeta che ci riporti sulla retta via.
.
.
firmato: Mago Sumadart son (colui che ha avuto la fortuna di non essere battezzato).

dissection

Colui che ha la fortuna di non essere stato battezzato: e non sai quanto ti invidio…

Diocleziano

Però si perde il piacere di farlo.

Con estrema perfidia potrebbe inviare ugualmente il modulo e lasciarli ravanare un bel po’ negli archivi… 😉

Sumadart Son

@Diocleziano:
.
.
Bella pensata … veramente ci penso su :-) .
E la cosa divertente e` che il cognome e nome miei reali sono relativamente diffusi qui a Milano per cui magari andranno a “sbattezzare” un mio omonimo :-) .
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (nelle vesti al 100% del suo autore umano)

Francesco s.

A me non è mai interessato, se vivessi in Germania lo prenderei in considerazione ai fini fiscali, ma trovo positivo che chi ne sente la necessità usufruisce di questa procedura, anche se sarebbe interessante conoscere il dato di un sondaggio, il download è poco indicativo.

Antony81

Bella notizia spero che questo dia un bel segnale ai nostri politici e che li faccia essere meno proni ai desideri della chiesa e spero che questo sia un cambiamento nel senso di una maggiore laicità dell’Italia anche perché temo che il declino del cattolicesimo possa lasciare spazio all’Islam che oggi come oggi è più oscurantista e repressivo del cattolicesimo.

Sumadart Son

@Antony81:
.
Vai tranquillo che gli italioti alla religione barbittica musulmana non si convertono.
La preoccupazione e` invece nei confronti dei migranti multietnici e multiculturali che magari possono ottenere un appoggio dalle forze comunistoidi nelle loro istanze di volere una societa` piu` barbittico-friendly.
.
.
firmato: Mago Sumadart Son (sincero anti-comunistoide ma NON anti-comunista)

florasol

Sumadart, ho parecchi amici comunisti, e lo sono pure io. Ancora ne devo sentire uno che sia a favore dell’islamizzazione. In linea di massima siamo tutti persone fortemente convinte della necessità della laicità più totale dello stato… li conosci tutti tu ‘sti comunisti islamofili? :)

sumadart son

@Florasol:
.
Io parlo di comunistoidi e non di comunisti.
C’e’ una bella differenza.
.
La UAAR pubblico’ tempo addietro un articolo dal titolo:
“lettera aperta alla sinistra”.
.
Cercalo e li e’ contenuta una bella sintesi dell’amore (non corrisposto ed a senso unico) zerbinante stile servi della gleba nei confronti dei barbitti multietnici.
.
.
Firmato: Mago Sumadart Son (sincero anti-comunistoide).

Francesco S.

Mago se ben ricordo riguardava la Sinistra europea, molto poco quella italiana a meno di non fermarsi all’immagine del partito dei comunisti italiani con la bandiera palestinese.

sumadart son

@Francesco:
.
Quando sara’ in tema con un post pubblichero’ una bella sintesi della differenza tra comunisti e comunistoidi.

Frank

Non è necessario si capisce, per te un comunistoide (almeno per ciò che hai scritto fino adesso) è un un comunista non islamofobo.

Diocleziano

Sì, quello è il pericolo maggiore e lo sarà fino a che la chiesa avrà il monopolio nelle scuole sull’unico spazio ora dedicato al condizionamento spirituale.

Dopo secoli di condizionamento non si può togliere la coperta di Linus dalle mani del gregge, lasciandolo confuso.

Antony81

Secondo me andrebbe tolto e anche alla svelta il controllo della chiesa dell’ora di religione, da sostituire con un ora di scienze o di matematica, ma bisognerebbe anche far entrare meno immigrati mussulmani per non correre il rischio di cadere dalla padella alla brace.

Francesco S.

Passi per la matematica o le scienze, anche se preferisco il consiglio di gmd85, ma al di là dell’incostituzionalità di fare distinzioni su base religiosa, come si fa a riconoscere un islamico da un cristiano o altro mica ce l’hanno scritto in fronte? Senza contare che si può mentire.

RobertoV

Non credo che ci saranno molti passaggi all’islam. Per quanto molto pubblicizzate le conversioni da adulti sono sempre poche, non è quello il meccanismo di reclutamento dei fedeli e lo sanno bene le religioni che non rinunciano a tutti i privilegi ed al privilegio di indottrinare i piccoli. Perchè questo accada devono toglierci la democrazia e ritornare ai “fasti” del passato.
Difficile che delle persone adulte decidano di limitare la propria libertà spontaneamente e democraticamente.
Riguardo allo sbattezzo io continuo ad essere perplesso perchè pur essendo un gesto di protesta contro un sistema, di fatto legittima l’uso da parte della chiesa del numero dei battezzati come numero dei fedeli. Personalmente preferirei una contabilità dei fedeli e non, durante il censimento come si fa in parecchie nazioni oppure l’applicazione del sistema tedesco o austriaco, dove si contano non solo le uscite, ma anche gli stessi fedeli (perchè una non uscita pubblica non implica essere un fedele) ed anche si misura quanto sono fedeli.

dissection

@Roberto V: immagino che in italia non si farà mai. Troppa la paura della CCAR di vedere realizzato il suo incubo peggiore: e cioè che si mostri in pubblica piazza il suo ormai inconsistente seguito e la sua conseguente, fondamentale inutilità. Per non parlare, ed è quello che penso gli interessi di più, della perdita di prebende e privilegi vari.

Federico

Ne abbiamo avuto di casi di adulti in Italia… calcola che tutti gli “europei” andati in Siria a combattere per quella feccia dell’isis sono quasi duemila. E non erano certo bambini…
Come ho scritto da tempo, ora come ora c’è molto più lavoro da fare con i musulmani che altri.
E la cosa non è semplice…

RobertoV

Federico
2000 appunto statisticamente non è una grande cifra. Le cifre dei convertiti sono sempre dell’ordine di migliaia, non di centinaia di migliaia o milioni. Dall’altra parte ci sono milioni di persone che non ci pensano minimamente a convertirsi. Ovviamente se togliamo la democrazia e, quindi, la “spontaneità” il discorso cambia, ma era ciò che avevo affermato.
I 2000 passati all’IS (a me risultano un po’ di più) sono un problema di terrorismo e criminalità. Visto che quelli dell’IS ammazzano parecchi altri mussulmani (ed anche della stessa IS), vuol dire che la conversione non è così facile neanche tra le varie correnti mussulmane.

Diocleziano

Mi sembra che sottovalutiate il pericolo di cui rispondevo ad Antony; non mi riferivo al fantomatico pericolo verde (forse gli islamici stessi paventano più di noi europei la diluizione della loro religione nella nostra società) ma del vuoto che verrebbe lasciato da una chiesa invadente che si è sempre arrogata il ruolo di guida morale, appunto occupando ogni spazio.

Non sparirà certo dall’oggi al domani, la chiesa, ma sarebbe saggio provvedere per tempo: altrimenti fanfaroni, mistici e predicatori da talk show nasceranno come funghi.

dissection

Emperor, il pericolo di cui parli credo sia reale e una volta arrivati, immaginariamente, in quella situazione, anche di una certa rilevanza. Le masse non ancora abituate al venir meno di taluni sistemi di pensiero sentirebbero il bisogno di colmare il gap, in un modo o nell’altro. Per parte mia, non avevo sottovalutato, stavo rispondendo ad altri/facendo altro… ma il senso della tua argomentazione mi è stato chiaro da subito.

Federico

Non avrei saputo dirlo meglio!
Ora come ora l’Islam e tutti i suoi pietosi connotati sono i più minacciosi onestamente.
E sul fatto che ci sia una certa sinistra, spesso cui l’uaar tende la mano, a protezione della “cultura musulmana” lo trovo assurdo e pericoloso.
Abbiamo sudato (e non è mica finita) sette camice contro Vaticano, clero e compagnia… ma con le derive islamiche siamo stati sempre buoni, simpaticoni e “tolleranti”.
Uaar, sveglia! Quelli sono rimasti esattamente ai tempi del presunto Mohammed.

carlo balestrazzi

Purtroppo per loro, questi geni della lampada che hanno scoperto lo “sbattezzo” andranno all’inferno comunque, perché il loro battesimo ai “piani alti” resta valido comunque.
Ridete ora dei cattolici, forse dopo piangerete.

Francesco S.

Brrr, sto tremando di paura. Tra tutte le divinità disponibili non credo in un dio mafioso. 😀

Diocleziano

Mi riesce difficile prendere sul serio delle divinità immaginarie che da immaginari ‘piani alti considerano valido un immaginario sortilegio. Intanto nell’inferno su questa terra ti ci sei ficcato tu, con tutte le tue paure, immaginari dogmi e un perenne servilismo a una cricca di spudorati fanfaroni.

dissection

Incredibile, c’è ancora gente che crede al pianto & stridore di denti! :-) Ma esisti veramente, carlo balestrazzi?

gmd85

@balestrazzi

Cosa ti fa pensare che noi crediamo ai piani alti? Ma ti prego, dimostracene l’esistenza.
Non sei molto diverso da chi lancia una fatwa.

RobertoV

E se hai tu sbagliato a riverire il dio sbagliato?
Mi risulta che molti dei siano gelosi e permalosi.

dissection

Gmd, RobertoV: senza contare che preferiremmo di gran lunga l’inferno che condividere il suo supposto “paradiso” con gente come lui, che sono tutti convinti di andarci & pure con un biglietto di prima classe.

gmd85

@dissection

Effettivamente, stando ai loro criteri, l’inferno è pieno di gente interessante :-)

Osvaldo

Ma se noi andiamo all’inferno, a te dispiace? Oppure un po’ ti fa piacere?

Diocleziano

Gli farebbe piacere ma fingendo che gli dispiace, soddisfacendo così l’illusione di essere migliori e illudendosi che credere al suo amico immaginario serva a qualcosa. :-)

Gérard

Quanti anni hai ? Mi sembra che la Tua visione della ” vita dopo la morte ” sia un pò infantile .

alfredo

L’ho fatto anch’io verso la fine dell’anno: devo dire che sono stati velocissimi nel concedermelo.
Alfredo

Massimo Nocca

Oggi, 7 gennaio 2016, ho fatto la raccomandata al Parroco della parrocchia dove mi hanno battezzato per chiedere l’annotazione del mio “sbattezzo”. Era un po’ che ci pensavo; in fondo è da quando avevo 14/15 anni (oggi ne ho 56) che mi considero ateo e se non l’ho fatto prima è solo perché so che quando lo dirò a mia madre (e a mia suocera!) le dispiacerà. Però ormai siamo adulti entrambi e spero che capirà. Vi terrò informati (se vi interessa) sull’esito della richiesta (1 ora di fila alla posta, significa essere motivati!).

Commenti chiusi.