Mons. Negri difende Cl da “mondo laicista e stampa anticattolica”

A difesa dell’immagine e la credibilità di Cl scende in campo uno dei collaboratori storici di don Luigi Giussani. Monsignor Luigi Negri, attuale vescovo di San Marino-Montefeltro, intervistato da Panorama difende gli “amici” contro alcune accuse “assolutamente demenziali”. Proprio diversi esponenti della creatura di don Giussani sono infatti coinvolti nello scandalo sanità in Lombardia. Con comportamenti non molto modesti o in linea con la ‘povertà’ cristiana. Tra i nomi, lo stesso governatore di regione Roberto Formigoni.

“Il movimento sta facendo un serio percorso di purificazione”, avverte. Ammette che “non è possibile negare a priori che qualcuno abbia vissuto la tentazione di modulare la propria presenza in politica secondo dinamiche di potere”.

Ma non perde occasione per attaccare il “mondo laicista” e la stampa che “ha risposto in una maniera esasperatamente anticiellina”. Perché “la nostra stampa è esasperatamente anticattolica”, aggiunge il prelato, che probabilmente non segue molto tv e i giornali nostrani.

E nel difendere Cl arriva a lamentarsi per un grande complotto: “è in atto in tutto l’Occidente un progetto di radicale eliminazione dell’etica cristiana”. “Nella maggior parte dell’Europa la Chiesa si trova a giocare in un contesto sociale e politico terribilmente ostile”, ma aggiunge che “questo processo è stato non dico vinto, ma fortemente rallentato in Italia dalla presenza di realtà come Cl”. Con politiche che hanno favorito smaccatamente la Chiesa cattolica, il cui modello sono proprio le “cose straordinarie per la società lombarda” implementate da Formigoni.

Ovvero, tutto il sistema di sussidiarietà malata e cattolicamente orientata che predomina nella regione, per sanità e scuola. Per questo “il laicismo non l’ha ancora perdonato alle realtà vive della Chiesa”. Una Chiesa “sotto assedio” perché “rappresenta un’alternativa a questa società consumistica, individualistica e tecnoscientifica”, ci tiene a precisare.

Questo articolo è stato pubblicato venerdì, 3 agosto 2012 alle 9:30 e classificato in Generale, Notizie. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

58 commenti a “Mons. Negri difende Cl da “mondo laicista e stampa anticattolica””

  1. Fred scrive:

    Ma monsignor Negri vive a Madrid?

  2. spapicchio scrive:

    Evidentemente Mons. Negri compie un grave errore: i suoi amici di CL agiscono anticristianamente, come giustamente riporta Panorama, e le accuse sono oggettive e non certo “demenziali”.

    Che poi CL stia facendo un non ben specificato “serio percorso di purificazione” non è decisivo per un loro ravvedimento, serve invece una adesione al cristianesimo evangelico, e quindi che escano da CL.

    • FSMosconi scrive:

      Da notare come Nuzzi abbia dimostrato come certi “percorsi” in realtà siano indice di controlli alla pene di labrador su tutto il movimento da parte della S. Sede, con tanto di divisioni interne (il giornalista ha portato l’esempio di “purificazione” di Militia Christi dopo gli scandali sul loro fondatore). Un’ammissione di debolezza bella e buona. ;)

    • denis scrive:

      “percorso serio di purificazione” e cosa vuol dire? per noi poveri mortali e poveri spiritualmente si deve tradurre solo con DENUNCIA, INDAGINE, CONDANNA E GALERA. Altro che mea culpa e due rosari pronunciati a mo di bisbiglio.

      ridicoli.

      • paride scrive:

        Buondì,
        “percorso serio di purificazione” sta ad indicare la necessità di prevenire e reprimere comportamenti difformi dai precetti evangelici onde tendere alla “mission” di CL.
        In pratica, quando legge ” il partito XX, ha attivato un percorso di repulisti” ecco sarebbe grosso modo la stessa.
        Cordialità

      • FSMosconi scrive:

        @paride

        Che bisogno c’è di purificare se per te non ci son stati reati come lasci intendere ad ogni pie’ spinto?!
        Coerenza portami via…

  3. FSMosconi scrive:

    Ecco l’ennesimo monsignore che crede di partire per la crociata contro il mondo… e io che pensavo che certe macchiette, o almeno: macchiette così esplicite, si trovassero solo su Pontifex.
    :roll: :| :roll:

  4. fab scrive:

    Ho fatto teologia in cattolica, col Negri: era quello che per tutto l’anno ha ripetuto la stessa lezione, cioè che la chiesa aveva fatto bene a distruggere Galileo, perché Newton non aveva ancora scoperto la gravitazione universale. In sostanza, un mostro di idiozia.

    • FSMosconi scrive:

      Uno che venderebbe propria madre pur di dimostrare che la CCAR ha sempre ragione?
      :|
      Ma noooo, cosa mi viene in mente…
      ;)

    • Nathan scrive:

      Queta storia di Galileo che in fondo aveva torto, e quindi la chiesa ragione a perseguitarlo, è una colonna della weltanschaung ciellina. Anche un mio docente di fisica ciellino tento un discorso analogo, citando un libro di Althusser e Balibar, mentre pure ratzinger ha criticato epistemologicamente galileo, citando Feierabend.
      Quanto a Negri, è un oltranzista ciellino fin dalla più tenera eta. Si segnalò negli anni 60 scrivendo qualcosa contro la rappresentazione al Piccolo del Galileo di Brecht. Diventò vescovo di urbino e san marino durante l’agonia di Woityla (ogni sospetto è lecito, in quell’ambiente…). Poi chiese pubblicamente di sospendere la comunione a Prodi e alla Bindi (incredibile vero?) colpevoli di voler fare i DICO, per un minimo riconoscimentoi di diritti delle coppie di fatto.
      Ca va sans dire, ha invece sostenuto la legittimità della comunione a Berlusconi, dopo il divorzio da veronica, dovuto a eccesso di minorenni e bunga bunga, ed ha sempre attaccato veementemente come moralisti quelli che osavano criticare il sultano di arcore. Proprio da dire, due pesi e nessuna misura.

      • denis scrive:

        Galileo perseguitato? ma no si giocava a nascondino e cucu. Tu ti nascondi e io ti prendo. Giordano Bruno arrostito? ma dai quante storie per un focherello. Chi non ha mai acceso un falò per una cantatina con la chitarra.. Qua non si puo mai fare niente che ti accusano subito…. uffa…

      • Nathan scrive:

        Dimenticavo di riportare, a proposito di Negri, una sua lettera a Repubblica, in cui dava delle interpretazioni della storia apologetiche per la Chiesa cattolica, ma totalmente false, sui trattati di westfalia del 1648 e sul principio del cuius regio, eius religio.
        Non sapevo che un simile mostro di faziosità, che non ha il minimo rispetto dei fatti storici e del buon senso, insegnasse pure teologia alla Università cattolica. Francamente avevo una opinione migliore di quella università!
        la sete di potere e la faziosità ciellina stanno facendo danni devastanti in tutta la chiesa cattolica, oltre che nella politica italiana.

  5. Marco Uno scrive:

    Al complotto al complotto!
    La stampa è anticattolica!
    Il contesto sociale e politico terribilmente ostile!
    Pazzesco.
    Il lupo che si lamenta che le pecore mordono.

  6. paride scrive:

    Ottimo intervento del Monsignor Negri.
    Dalla disamina dell’intervista il suddetto individua il “male” ossia i comportamenti umani difformi dai precetti evangelici e il perentorio “attacco” di certa stampa laicista ad un pilastro dell’evangelizzazione qual è CL.
    Tuttavia, come cattolico, attendo che dai proclami si passino ai fatti; non bisogna mai dimenticare che la parola “esorta” ma l’esempio “convince”.
    Saluti fraterni.
    Paride

    • fab scrive:

      Guarda un po’, da “la nostra stampa è esasperatamente anticattolica” già passi a “certa stampa laicista”. Ancora un passettino e ci sei.
      In ogni caso, l’essere un pilastro dell’evangelizzazione, cioè un motore di propaganda per un’ideologia repellente e moribonda, non è esattamente un gran titolo di merito.

    • FSMosconi scrive:

      Una difesa buona?
      “Io buono tutti gli altri cattivi gnè gnp gnè stampa cattiva complotto complotto complotto gnè gnè gnè!”

      Perché mai una persona che vuol difendere in buona fede un’associazione tale e quale a quella che descrive avrebbe bisogno di straparlare di politica ostile quando i fatti dimostrano l’esatto contrario?!!

      Poi va be’: passi il fatto che si è capito che sei ciellino, ma ripeto: prova a darmi(/ti/ci) una risposta.

    • frithnanth scrive:

      Dalla disamina dell’intervista il suddetto individua il “male” ossia i comportamenti umani difformi dai precetti evangelici e il perentorio “attacco” di certa stampa laicista ad un pilastro dell’evangelizzazione qual è CL.

      Quindi, come dice sia il signor Negri (Il movimento sta facendo un serio percorso di purificazione) e come tu stesso ammetti (comportamenti umani difformi dai precetti evangelici), sono stati compiuti dei reati.
      Bene, almeno in un punto siamo tutti d’accordo.
      La parte successiva non mi e` chiara pero`: se sono stati compiuti dei reati, perche’ prendersela con la stampa?
      Ve la prendete con la stampa anche quando questa parla di mafia?
      Se si`, qual e` la motivazione dietro questa (per me curiosa) posizione?
      Se no, perche’ questa differenza di trattamento di identici reati?

      • paride scrive:

        I reati vanno accertati dagli organi preposti, lei si è fatto prendere la mano ha già previsto che la sentenza di di terzo grado.
        L’attacco mediatico di certa stampa è riferita ai giudizi (anche in malafede) sulla Chiesa; in pratica come ha fatto lei: ha già giudicato.
        Saluti e baci fraterni.

      • FSMosconi scrive:

        @paride

        Da quando non è lecito esprimere giudizi?
        In più il tuo straw man è parecchio claudicante:

        Quello detto da frith’: “La parte successiva non mi e` chiara pero`: se sono stati compiuti dei reati, perche’ prendersela con la stampa?”

        Quello che tu gli hai fatto dire: “[lei] ha già giudicato”

        Devo di nuovo pensare a una mancanza di buonafede?

      • Francesco scrive:

        Per paride.
        Quindi Gesù era veramente colpevole, visto che quello che conta per te è solo il giudizio del tribunale.

      • frithnanth scrive:

        L’attacco mediatico di certa stampa è riferita ai giudizi (anche in malafede) sulla Chiesa; in pratica come ha fatto lei: ha già giudicato.

        Non ho citato la stampa, ma i giudizi che avete dato tu e il signor Negri.

        Quindi, come dice sia il signor Negri (Il movimento sta facendo un serio percorso di purificazione) e come tu stesso ammetti (comportamenti umani difformi dai precetti evangelici), sono stati compiuti dei reati.

        Siete voi che avete condannato, non io, non la stampa.
        Non mi piace quando qualcuno mi mette in bocca cose che non ho detto, lo trovo rozzo e anche inutile, perche’ quello che ho scritto e` leggibile comunque da tutti.
        La spiegazione che posso darmi del tuo comportamento e` che tu risponda a caso, senza leggere quello che si scrive. Ma non e` una scusante, piuttosto un’aggravante.

      • fab scrive:

        Chissà quanto ci vorrà a paride per capire che, con i suoi formalismi, non si può prevedere quello che un terzo grado di giudizio avrebbe stabilito su Stalin, che quindi va trattato come innocente e guai a pensarla diversamente.

    • Stefano scrive:

      @ paride

      Come gli altri correligionari non vai oltre gli slogan. Si comprende del resto, credi perché non sai pensare.
      A quale precetto evangelico corrisponde dare tangenti e quale contravviene il denunciarlo?
      I cosiddetti precetti evangelici sono buoni perché evangelici o evangelici perché buoni?
      Perché se fossero evangelici poiché buoni l’essere evangelici è del tutto irrilevante.
      E se non sono buoni pure.
      Dunque di che parli?

      Perché mai quella che chiami stampa “laicista” non dovrebbe “attaccare” i cattolicisti?
      Che si difendano se hanno buoni argomenti.

      Sei di turno qui perché gli altri sono in ferie? Non si notano differenze.

      • paride scrive:

        Please, meno offensivo e meno arroganza, poi magari le rispondo.

        Poscritto,
        non risponda “dove sono offensivo o arrogante” se non è in grado di capirlo da solo…
        Ossequi

      • DanielN scrive:

        Lei, paride, deve avere davvero molto pelo sullo stomaco vero? Evidentemente frequentando l’ambiente che tanto strenuamente difende ne ha viste di belle.
        Non si scompone mai di fronte a nulla. Bambini violentati, donne massacrate, persone gettate dagli aerei, violenze, torture….
        mai e dico mai una parola di sdegno di denuncia.
        Sempre a fare da parafulmine per difendere le sue gerarchie e la sua santa schifosa chiesa….
        Sempre ad invocare il terzo grado di giustizia prima di poter parlare così che nel frattempo si spera o nell’insabbiamento o nel dimenticatoio della notizia.
        Proprio quello che voleva B.: evitiamo di parlare e di dare notizie/giudizi fino alla fine del processo.
        Poi se fra 10 anni qualcuno tira fuori la notizia o la sentenza lei, o chi per lei, dirà che è storia vecchia e che non si può paragonare ieri ad oggi ….

        Quanto siete meschini ….

      • Stefano scrive:

        @ paride

        Di fatto non rispondi. Non puoi. Il resto sono scuse.

        L’arroganza sta nel rilevare la tua incapacità di ragionare? Dove sono gli argomenti nel tuo post delle 10.27? E negli altri?

        Bene, sono arrogante.

        PS Non mi interessano i saluti o gli ossequi di chi è in palese malafede.
        Preciso inotre – visto il tuo vezzo – che non sono tuo fratello, per mia o tua fortuna.

      • frithnanth scrive:

        Come gli altri correligionari non vai oltre gli slogan. Si comprende del resto, credi perché non sai pensare.

        No, e` semplicemente un italiano medio, di quelli che difendono una squadra di calcio perche’ si sentono forti per procura, anche se la partita e` truccata.
        …e chi c’e` di piu` forte della CCAR e di CL in Italia e chi piu` di loro puo` truccare la partita dell’economia e della politica?

      • Antonio72 scrive:

        @DanielN

        B. ha ragione. L’Italia è quel paese dove ogni anno vengono spesi fior di quattrini per i risarcimenti dovuti ad errori giudiziari (i quali spesso sono ridicoli) e dove si calcola (Eurispes ed Unione delle Camere penali) che negli ultimi 50 anni vi sono stati quattro milioni di italiani dichiarati colpevoli, arrestati e poi rilasciati perchè scoperti innocenti (ripeto: quattro milioni).
        E poi spesso e volentieri ci si mette la stampa a cavalcare l’onda giustizialista e sbattere il mostro in prima pagina talvolta per scopi prettamente propagandistici.
        Aggiungiamo l’enorme carico arretrato di processi che aspettano ad andare a sentenza, e quindi la lunga agonia dello sventurato che si vede imputato ingiustamente, senza avere la possibilità di difendersi adeguatamente, e viene da dire che ormai la giustizia in Italia è amministrata di fatto dai mass-media. Ricordo, tra l’altro, l’ultimo tragico caso che ha riguardato il consulente giuridico del Presidente.
        Se in certi casi è inopportuno difendere l’operato politico di Cl, cosa dovremmo dire della laicissima giustizia italiana?
        Se non altro la Regione Lombardia, a differenza di tante regioni d’Italia, non ha il bilancio in passivo o peggio è in bancarotta. E l’efficienza della sanità lombarda è dimostrata anche dai tanti pendolari della salute che affollano gli ospedali di questa regione, nonchè dalla statistiche sulla qualità dei servizi offerti in tema di salute.

      • Francesco scrive:

        Per Antonio72.

        Cosa si trova dentro le aule di un tribunale appeso al muro ed in bella mostra? Un crocifisso.
        Per cui, da credente, vacci piano a criticare l’operato della giustizia. Potrebbe essere sempre colpa vostra. :lol:

      • gmd85 scrive:

        Se non altro?
        Quindi, un presunto risultato positivo, mette in scondo pjano il fatto che sia stato raggiunto (sempre che lo sia stato davvero) tramite illeciti? Complimenti.

      • watchdogs scrive:

        @Antonio72, ma fammi il favore, la giustizia ha fatto errori e danni ma secondo te li ha fatti su quelli come Berlusconi o gli “imprenditori ciellini”, o sulla povera gente senza agganci, sugli “anarcoinsurrezionalisti” accusati di ogni nefandezza, su gente accusata di reati politici come andava negli anni 70? c’è molto più garantismo (pure troppo) nelle leggi penali italiane di oggi (ovvio che 30 anni fa era ben peggio, ma le leggi speciali erano per mettere dentro i fiancheggiatori delle BR, non mafiosi e corrotti) che in qualsiasi altra parte del mondo e spesso il fatto che gente come B. e gli “imprenditori ciellini” la faccia franca e non venga condannato, più che segno di giudici cattivi che perseguitano gli innocenti è segno che il ricco e il potente la fa sempre franca, vuoi perché ha gli avvocati migliori, vuoi perché si cambia le leggi per non finire dentro. non accetto critiche alla giustizia da queste persone.

    • Martin L'Utero scrive:

      Lei è talmente scemo che non vale neanche la pena prenderLa in considerazione.
      Si faccia furbo, pagliaccio.

      • Martin L'Utero scrive:

        @ PARIDE
        Lei è talmente scemo che non vale neanche la pena prenderLa in considerazione.
        Si faccia furbo, pagliaccio.

    • Paul Manoni scrive:

      Ma certo Paride…”La Chiesa non può vivere solo di Ave Maria” diceva un tale…

  7. stefano marullo scrive:

    @ Paride

    Cl un pilastro dell’evangelizzazione? Ossimoro almeno quanto Dracula testimonial dell’AVIS.
    Amici cattolici mi dicono “quelli lì, se li conosci, li eviti”

    • FSMosconi scrive:

      Sempre che per evangelizzazione non intenda:
      “senti, tu entri nel giro: ti chiediamo solo di andare un paio di volte a all’Angelus con noi e ai nostri Meeting, non importa se sai nulla o poco del cattolicesimo, l’importante è fare massa critica(?), e noi in cambio ti segnaliamo a qualcuno dei nostri per ogni evenienza… non so se ci intendiamo”
      ;)

  8. ancia libera scrive:

    MI SEMBRA DI RISENTIRE TESTA D’ASFALTO IL BERLUSCA: SONO TUTTI COMUNISTI !!!!! AHHHHHHHHHHHHHH !!!

  9. frithnanth scrive:

    “Il mo­vi­men­to sta fa­cen­do un se­rio per­cor­so di pu­ri­fi­ca­zio­ne”, av­ver­te. Am­met­te che “non è pos­si­bi­le ne­ga­re a prio­ri che qual­cu­no ab­bia vis­su­to la ten­ta­zio­ne di mo­du­la­re la pro­pria pre­sen­za in po­li­ti­ca se­con­do di­na­mi­che di po­te­re”.

    C’e` chi modula una mela, c’e` chi modula un’auto e chi invece modula una vacanza ai caraibi.

  10. ser joe scrive:

    Per purificare CL non basterebbe tutta la purga di questo mondo.

  11. stefano scrive:

    bel paese l’italia dove tutto si ingoia e si tollera in nome di santa romana chiesa. schifo e disprezzo.

  12. ADeo scrive:

    I ns. referenti e politici laicisti devono provvedere immediatamente a portare costoro al rogo !!!

  13. rosaria scrive:

    Forse in Europa sarà come dice Negri, ma in Italia il fondamentalismo cattolico la fa da padrone.
    Vivo in Lombardia e per otto anni ho insegnato in una scuola pubblica, sottolineo pubblica, con colleghe di CL. E’una lobby: messe, presepi viventi e non, cristi, madonne, benedizione del parroco a scuola e così via. Le poche colleghe che non erano di CL non fiatavano per paura di essere messe al bando. Io, socia UAAR facevo battaglia laica. Per tutta risposta sono stata oggetto di attacchi continui, subdoli e plateali da parte delle colleghe, dei genitori e anche del parroco. Infine sono andata via dopo aver inviato una lettera di diffida per una benedizione. Grazie alla loro “testimonianza” mi sono sbattezzata e ancor più si è radicata in me la dimostrazione che le religioni sono un grande ostacolo al progresso culturale, sociale e politico.
    Spero che l’Occidente, e anche l’Oriente, si liberi presto di queste pratiche ignoranti e superstiziose.

  14. Florasol scrive:

    “è in atto in tutto l’Occidente un progetto di radicale eliminazione dell’etica cristiana”?
    e magari, finalmente un po’ di pulizia da certe mostruosità non ci farebbe affatto male…

  15. maxalber scrive:

    Quando qualche cattotroll parla de “il “male” ossia i comportamenti umani difformi dai precetti evangelici” mi chiedo sempre con quale arroganza qualcuno di loro pretende di giudicare gli altri (colleghi o avversari che siano).
    Voglio dire che troviamo sempre qualche “anima bella” che si presenta ad affermare la fallibilità umana rispetto ai precetti “divini”, giustificando così i loro “peccati” ed i loro errori.

    Ma questo significa che c’è qualcuno che “sa interperetare” correttamente il cosiddetto messaggio divino e sa discernere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
    Giustificando così tutto e il contrario di tutto.
    Ma con che autorità costoro si arrogano il diritto di affermare certi giudizi?
    Vero paride, troll di turno?

  16. Sandra scrive:

    mons. Negri: “Di Formigoni ho grandissima stima. (…) Per ora si è parlato solo di camicie sgargianti e vacanze costose”.

    …la piu’ grave di queste piaghe che veramente infama la Lombardia, e in particolare Milano agli occhi del mondo. Lei ha gia’ capito, mi vergono a dirlo… sono le camicie sgargianti! Sono camicie tentacolari, vorticose, che ci impediscono di vivere, e ci fanno nemici, famiglia contro famiglia ….

  17. Southsun scrive:

    Un altro pretone in gonna e sottana che ha preso un colpo di sole e rovescia simmetricamente la realtà dei fatti. Dove l’ha vista la stampa anticattolica? Gliel’ha detto Badessa Binetti? O Suor Minetti martire?

    Ma contro la memoria di internet avete poco da sbraitare, cari cattolicisti. Potrete raggirare le vecchie bigotte e i semianalfabeti (milioni di persone in Italia), ma ancora per pochi decenni.

  18. diego scrive:

    mondo laicista e stampa anticattolica?? si dev’essere sbagliato: voleva dire mondo moderno e stampa attenta ai fatti

    • Paul Manoni scrive:

      Ma quale mondo moderno e stampa attenta ai fatti Diego…!
      I media sono tutti in mano alla CCAR, dalla Rai a Mediaset, passando per tutti gli accondiscendenti e revisionisti giornali della carta stampata.
      Non c’e’ un programma di approfondimento o di dibattito che non inserisca il prete di turno a spararle grosse, e se non loro, personaggi autorevoli come nonna papera alla Meluzzi, Socci, Brosio o gente di questo genere. Tutte le domeniche messe a reti quasi unificate, con particolare riguardo agli angelus di Benedetto XVI durante i TG. Contraddittorio pari allo ZERO.
      QUESTO MENTE SAPENDO DI MENTIRE!!

  19. Francesco non da Assisi scrive:

    Curatori di questo sito, confessate! Paride, Faber e tutti gli gnomi cattolici che appaiono in lista non sono veri, ve gli siete inventati voi per far apparire tutti i sostenitori della chiesa come degli sciocchi.
    Complimenti ci siete riusciti!

    • FSMosconi scrive:

      :lol: E aggiungiamo: e avete anche creato siti-troll come Pontifex, CCSG e compagnia “”"bella”"” :roll:

      • FSMosconi scrive:

        Pardon:

        :lol: E aggiungiamo: e avete anche creato siti-troll come Pontifex, CCSG e compagnia “””bella””” :lol:

        *come mai avrò fatto a scambiare un “roll” per un “lol” poi… boh :| *

  20. rainbowman56 scrive:

    Lagne per nascondere truffe e corruzione. Non ci incantano più

  21. Fiorenzo Nacciariti scrive:

    Il movimento, il movimento, il movimento. Ma che sarà sto movimento?
    Maria Turchetto scrisse: “Date qua che lo daremo … “
    Che il “movimento” sia il gesto che fanno quando pronunciano quella frase?

    Per il resto Luigi Negri, nella sua intervista a Panorama, mi conferma l’impressione che mi aveva dato nel 2006 ad Ancona.

    Nicolò Macchiavelli raccomandava di dar consigli solo in generale e solo se richiesto, ma io sono un temerario e voglio dare un consiglio a Luigi Negri e a CL, lo stesso consiglio che ho dato a don Paolo (parroco di Pietralacroce) nel dibattito seguito a un cineforum su I Banchieri di Dio, organizzato dai giovani di SEL ad Ancona un po’ di tempo fa: se volete evitare “esigenze di purificazione” mettete i bilanci di tutte le vostre attività su internet come fa l’UAAR. Don Paolo per quanto riguarda la sua parrocchia mi rispose “si può fare” (vedremo). E tu vescovo cosa rispondi?