Archivi Mensili: agosto 2012

Gran Bretagna, luci e ombre dei banchi alimentari. E in Italia?

In tempi di crisi si tende a enfatizzare ogni tipo di aiuto prestato a chi è in difficoltà. Ma nello stesso tempo si chiude un occhio sull’efficacia reale di tali aiuti. Anzi, i governi e le amministrazioni pubbliche ne chiudono anche due, perché il sostegno economico a forme di aiuto quali i banchi alimentari sono viste come “risposte” in grado di colpire il cittadino-elettore. Ma è tutto oro quello che luccica? In Gran Bretagna le associazioni laiche, come la British… Leggi tutto »

Fecondazione: il ricorso del governo divide il Pd. Mentre Bersani e Grillo tacciono

La sentenza della Cedu, che ha di fatto bocciato la legge 40, e l’intenzione del governo di presentare ricorso hanno scatenato molte reazioni. Anche da parte della Chiesa cattolica, con la discesa in campo del cardinale Angelo Bagnasco, presidente dei vescovi italiani. Due soli uomini politici se ne stanno in silenzio, due giorni dopo la sentenza: Pier Luigi Bersani e Beppe Grillo. Dai quali non risultano dichiarazioni su una sentenza che mette in discussione una normativa schiettamente clericale approvata col… Leggi tutto »

Laici inascoltati all’Europarlamento

Il Trattato di Lisbona dispone che le istituzioni europee consultino regolarmente la confessioni religiose e le associazioni filosofiche non confessionali. Purtroppo, anche anche a Bruxelles si privilegiano in modo spudorato le prime. Lo scorso novembre Federazione Umanista Europea (che riunisce le associazioni laiche europee e di cui, in rappresentanza dell’Italia, fa parte l’Uaar) è riuscita finalmente a far organizzare un incontro presso l’Europarlamento. “Peccato” che il presidente, il polacco Jerzy Buzek del Partito Popolare Europeo, sia “apparso” soltanto un minuto,… Leggi tutto »

Il cardinale Bagnasco detta l’agenda anche al futuro governo

Non solo controlla l’agenda del governo attuale, ma il cardinale Angelo Bagnasco, presidente dei vescovi italiani, ha presentato oggi ufficialmente il suo programma elettorale. Guardacaso, ciò è avvenuto l’indomani di una sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) che ha dato il colpo di grazia in mondovisione a una legge imposta dal suo predecessore, il cardinal Camillo Ruini. Nella kermesse spirituale per l’anniversario della (presunta) apparizione della Vergine sul monte Figogna, in quel di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco… Leggi tutto »

Torna la Mostra del Cinema di Venezia: e torna Brian, il premio dell’Uaar

È cominciata oggi la Mostra del Cinema di Venezia. Tra i premi in palio, anche quello assegnato dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti al film in grado di esprimere meglio i valori laico-razionalisti, come il rispetto dei diritti umani, la democrazia, il pluralismo, la valorizzazione delle individualità, le libertà di coscienza, di espressione e di ricerca. Giunto ormai alla settima edizione, Il premio prende il nome da Brian, il protagonista della commedia dei Monty Python Brian di Nazareth. Un… Leggi tutto »

Dopo la sentenza europea, qualcuno vuol ancora difendere la legge sulla fecondazione?

Fortemente voluta e votata dai politici clericali, poi sopravvissuta a un referendum abrogativo grazie all’astuzia astensionista dei vescovi, la legge 40 sulla fecondazione artificiale (già definita “legge burqa” da Le Monde) sta continuando a crollare in punta di diritto. La Corte costituzionale e la Corte europea dei diritti dell’uomo la stanno facendo progressivamente a pezzi. Tanto che sarebbe più caritatevole farla finita. La legge 40 ha posto molti paletti alla fecondazione artificiale: pur promossa da sedicenti difensori della “vita”, il… Leggi tutto »

Non serve il sindaco al Ramadan

Guido Salvini Il sindaco di Milano Pisapia, nel rispondere all’invito di alcune associazioni islamiche a partecipare all’Arena alla cerimonia di chiusura del Ramadan, è incorso in una duplice confusione. Prima non ha dato una risposta chiara, creando l’aspettativa di una sua presenza, poi si è giustificato dietro il diritto a godere le, pur meritate, ferie. È mancata, come altre volte, la volontà di riflettere sui principi che dovrebbero delimitare, una volta per tutte, i compiti delle cariche civili e delle cariche religiose. Il Ramadan è… Leggi tutto »

I cappellani militari replicano all’Uaar, ma mancano l’obbiettivo

La denuncia dei costi pubblici dell’”aggiornamento spirituale” dei cappellani militari, fatta dalle Ultimissime Uaar il 22 agosto, non è passata inosservata. È stata infatti ripresa da Riccardo Bianchi dell’Espresso, che ha anche ospitato le repliche degli uffici dell’Ordinariato. Che sono andate completamente fuori bersaglio. Vediamo perché. La differenza tra il prezzo di mercato della Domus Pacis e quello applicato ai cappellani sarebbe «dovuta all’affitto delle stanze e del salone per i convegni». 16 euro per 200 cappellani fa 3.200 euro… Leggi tutto »