Il Vaticano contro la satira: diffidata rivista tedesca

La rivista satirica tedesca Titanic si è vista notificare una diffida voluta direttamente dal Vaticano. La colpa? Una copertina che titola “Il leak (letteralmente, la perdita) è stato trovato” con un fotomontaggio di papa Ratzinger che sembra — diciamo — aver avuto un imbarazzante inconveniente fisiologico. Il direttore della rivista Leo Fischer ha precisato che la macchia è dovuta al fatto che il papa si è versato addosso un bicchiere di Fanta, mentre festeggiava la cattura del responsabile dei vatileak.

L’ingiunzione, emanata da una corte di Amburgo, consiste nel blocco della distribuzione del numero in questione e della pubblicazione dell’immagine su internet, con minaccia di una multa. L’arcivescovo Angelo Becciu è stato il promotore di questa azione censoria in Germania su mandato del pontefice: proteggere l’onorabilità personale del papa. Ma se la satira è libera di sbeffeggiare un personaggio pubblico, ad esempio un politico, gli esponenti religiosi possono avere un trattamento di riguardo? Il direttore di Titanic annuncia una lunga azione legale.

L’immagine ovviamente sta già girando in rete. Il sito della rivista ora titola “Titanic proibito! Il papa festeggia” con Benedetto XVI che brinda con due bottiglie di Fanta.

Questo articolo è stato pubblicato mercoledì, 11 luglio 2012 alle 11:05 e classificato in Generale, Notizie. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

137 commenti a “Il Vaticano contro la satira: diffidata rivista tedesca”

  1. DucaLamberti74 scrive:

    Il potere della rete..

    - magistrati
    - pretaccci
    - censori

    NON possono fermare…l’immagine già circola e rimarrà per sempre…
    Potranno ritirare la rivista ma non riusciranno mai a cancellarla dal mare magnum di internet.

    Alla faccia dei politici italioti che vorrebbero bloccare Internet.

    Internet diffusore della conoscenza e per questo grande nemico di divinità, preti, prelati ed anche degli imam barbitti e barbuti.

    DucaLamberti74 – massmediologo del 2.0

    • Otzi scrive:

      Lo strano – e per limitarci a dire strano – è che su chiunque si possa far satira escluse le persone “sacre”, cioè consacrate e proprietà del loro dio! Certo che se non avessero il potere dei soldi unito a quello che deriva dall’ignoranza di massa e dal tornaconto di altri “potenti”, il loro dio non moverebbe un dito!
      Ma perchè mai non si può dare libertà di satira su uomini e miti religiosi?
      Comunque la diffida e le minacce per queste satire, oggi generano ulteriore e più incisiva e universale pubblicità grazie alla moderna informatica. Certo ai tempi di Stalin o di Hitler o anche a quelli della santa inquisizione le cose erano un tantino (!) diverse nelle conseguenze pratiche. Ma quanto alla sacralità assoluta e al potere, denominatore comune, cosa cambia?

      • DucaLamberti74 scrive:

        Come insegna Dario Fo (un tempo lo chiamavo Dario FU…ma ora vedo anche lui è uno che all’età di 90anni cerca di guardare avanti)

        Un giullare ha sempre dato fastidio ai potenti (ricchi, re e cardinali per citare Enzo Jannacci).

        Con la rete, youtube, facebook…lo spedirsi i powerpoint stupidi…di fatto siamo tutti giullari…E QUESTO ACCELERA IL CAMBIAMENTO E LA CIRCOLAZIONE DI IDEE.

        Ogni tanto qualcuno come il papa razinga zeta se la prende…e si inkavola e piange come un bimbo senza capire che si prende in giro la figura del Papa e non la persona di razinga zeta in quanto tale.

        Il loro dio se esiste e se è come descritto nei loro libri è li che rosica e si contorce dal dolore…più la gente è cosicente, informata e meno ignorante…e meno lo prega..e quel dio li soffre soffre e soffree!!!

        DucaLamberti74

  2. Felix scrive:

    Secondo me l’ imagine del papa con il suo vestito immacolato e senza macchie aggiunte, con sullo sfondo la scritta “Titanic”, rendeva già abbastanza l’ idea.

    • Horace scrive:

      Felix ti vedo un po’ vaticanista.

      • Felix scrive:

        Non dire sciocchezze.

      • Horace scrive:

        Mi era parso che non gradivi l’attacco scatologico contro il Vaticano. Ma in Vaticano c’è poco o nulla di Escatologico e molto, moltissimo, di scatologico.
        Quindi la copertina del giornale tedesco centra perfettamente l’obiettivo.

      • Felix scrive:

        Sono ateo da mezzo secolo (quasi),

      • Gianni scrive:

        e il rispetto per una persona alle soglie dei 90 anni no eh? che bontà d’animo…

      • nightshade90 scrive:

        perchè, una persona alle soglie dei 90 merita automaticamente più rispetto di qualunque altra? ma che argomentazione è?

        la satira vale PER TUTTI. sia che tu sia un 20enne che un plurisecolare.

      • manimal scrive:

        @Gianni

        curioso che si possa opinare la bontà d’animo altrui e non quella di un signore di quasi 90 anni che pretende di essere rappresentante in terra di una divinità.

        per sapere, se Hitler non si fosse suicidato e fosse ancora in vita, troveresti che gli si dovrebbe portare rispetto per il semplice motivo di essere molto anziano?

  3. Francesco scrive:

    Papa: Ma tu guarda che razza di fetentonen.
    Segretario: Non ci sono dubbi Sua Santita’.
    Papa: Essere oltragioso pensaren che mi possa accaderen una cosa similen.
    Segretario: E’ proprio vero Sua Santita’.
    Papa: Una cosa impossibilen.
    Segretario: Senza ombra di dubbio Sua santita’.
    Papa: E tu sapere perche’.
    Segretatrio: Certo, le cambio io stesso il pannolone.

  4. Andrea Del Bene scrive:

    Siccome nutro molta stima per il popolo tedesco, spero che questa assurda disposizione sia al più presto revocata.

    • Gianluca scrive:

      Andrea Del Bene

      Ma anche se non verrà revocata, l’importante è che
      “Il direttore di Titanic annuncia una lunga azione legale.”

  5. Luigi N. scrive:

    “leak” vuol dire infatti “fuoriuscita, perdita”.
    Chissà se questa “fuoriuscita” della diffida gli si ritorcerà contro fino a subire un’altra “perdita”?

  6. whichgood scrive:

    La Chiesa ha paura di una satira?. Meno male che non si guarda allo specchio, farebbe causa al vetraio.

  7. fab scrive:

    Boomerang, questo sconosciuto.

  8. Vittorio scrive:

    Scherza con la “fanta”, ma lascia stare….

  9. Southsun scrive:

    He! Vivessimo in un mondo perfetto, chi promuove queste cause censorie intimidatorie verrebbe condannato a PAGARE alla parte convenuta l’ammontare di danni che chiede, e non solo le spese di giudizio.

    Ci penserebbero 10 volte prima di intentare cause intimidatorie verso chi mette alla berlina le loro vergogne e fandonie.

  10. Murdega scrive:

    La trovo simpatica .

  11. kundalini444 scrive:

    tutta pubblicità gratis, per l’uno e per gli altri!

  12. Paul Manoni scrive:

    Vabbè, ora scuatemi se quella con le feci, me la salvo e me la metto come sfondo sul desktop! :D
    Chissà se Padre Gerog si porta dietro dei fazzolettini o almeno un rotolo di carta igienica per le emergenze! :lol:

    • Enrico scrive:

      Se girassero delle immagini di lei cosi sarebbe felice? oppure farebbe ciò che è suo dovere e metterebbe tutto per scritto?

      • San Culamo scrive:

        se fossi un dittatore non eletto democraticamente che si dice rappresentante di dio in terra, che ha causato e sta causando tanta sofferenza in giro pel mondo me lo meriterei

      • Paul Manoni scrive:

        Enrico, ma se sul davanti gli è cascata la Fanta, sul di dietro si sarà mica seduto sulla Nutella!? :lol:

      • giulio scrive:

        @ Enrico

        “Se girassero delle immagini di lei cosi sarebbe felice? oppure farebbe ciò che è suo dovere e metterebbe tutto per scritto?”

        Non puoi paragonare un personaggio pubblico con un privato cittadino. Un personaggio pubblico può essere bersaglio di satira perchè avendo un ruolo pubblico c’è un pubblico interesse a criticarlo. Invece non si può fare satira su un privato cittadino perchè ha un maggiore diritto alla privacy e la società non ha un interesse a criticarlo.

      • Enrico scrive:

        *Paul Manoni

        Se riguardasse lei ci crederebbe?

      • Kaworu scrive:

        se l’arcivescovo di costantinopoli si disarcivescovocostantinopolizzasse, ti disarcivescovocostantinopolizzeresti anche tu?

    • Enrico scrive:

      Pensoi se un domani i suoi figli saprebbero che lei veniva canzonato cosi e non ha reagito?

    • Maurizio da Gorizia scrive:

      @Paul Manoni:
      I fazzolettini vano bene per uno yorkshir o un chiuaua, per i pastori tedeschi occorre già la pala… :wink: :lol:
      Scusate, non riesco a smettere di ridere (in ufficio penseranno che sia ammattito!). :lol:

    • DucaLamberti74 scrive:

      @Enrico:

      E delle immagini dei gerarchi fascisti insieme ai prelati e porporati italioti ?

      E del papa Giovanni Paolo II che augura buone nozze d’oro al generae pinochet (60.000 persone massacrate negli stadi) ?
      E dello stesso papa che stringe la mano a fidel castro ?

      E del cardinale di vienna che salutò Hitler con un bello scampanellare ?

      Queste NON sono immagin idi satira…sono fatti storici veri…

      DucaLamberti74

      • Enrico scrive:

        E allora cosa c’è di male ad apparire accanto ad un rappresentante legittimo del potere civile.

        Due capi di stato.

        Sbaglio e fu subito convocato in Vaticano infatti gli imposto di cambiare opinione.

      • nightshade90 scrive:

        ah, ora i dittatori li chiamate “rappresentanti legittimi del potere civile”, e apparire assieme a loro non è un disonore, anzi un vanto. buono a sapersi.

        P.S. anche stalin era un “rapresentante legittimo del potere civile”. strano però che non lo definiate così, sembra quasi che quando si tratta di dittatori fascisti o nazisti, quindi filocattolici, siano “rappresentanti legittimi”, quando sono anticlericali invece sono “feccia atea e antidemocratica che ha fatto milioni di morti”. bel caso di bipensiero

      • DucaLamberti74 scrive:

        @Enrico:

        Quindi…se c’è un dittatore sanguinario…anche eletto in modo democratico…
        va sempre bene che il papa lo riceva ?

        mavaaaaffff :)

        continua così..che ci divertiamo.

        DucaLamberti74

      • Stefano scrive:

        @ Enrico

        “Sbaglio e fu subito convocato in Vaticano infatti gli imposto di cambiare opinione”

        Immagino sia da considerare “Sbagliò” ma giustamente non te la senti di accordare al passato remoto i privilegi che non dai al congiuntivo.

        Imposto? Prima o dopo l’incontro?
        Ci fu un cambiamento radicale dopo l’imposizione?
        Informaci, queste perle ci sono sfuggite…

      • Enrico scrive:

        Essere legittimo capo di stato e riconoscerlo non siglifica approvarne le gesta.
        Anche Zapatero il vostro Zapatero ha incontrato il papa.

      • Kaworu scrive:

        ah, ci sono dei cittadini spagnoli qui? devo essermeli persi.

      • Walter scrive:

        Anche quel guerrafondaio di bush jr. ha incontrato il papa… il pontefice stava estremamente a suo agio insieme a lui!!! AAaaaaah, la carità cristiana….

      • Kaworu scrive:

        sorvolando sugli incontri rispettabili del suo predecessore.

        tipo pinochet.

      • DucaLamberti74 scrive:

        @Enrico:

        Allora… il signor zapatero NON ha mai massacrato civili o aperto campi di concentramento.

        Un’altra cosa rispetto a mussolini o fidel castro…dico male ?

        DucaLamberti74

      • gmd85 scrive:

        Enrico, “incontrare” è ben diverso da “dare il culo per convenienza”

      • Enrico scrive:

        Ed i soppressi tramite le leggi sull’aborto facile?

        *Kaworu

        E Fidel?

        *DucaLamberti74

        E allora lei non ha mai iteragito con criminali?Io ho iteragito nella mia vita anche con ergastolani ma non me ne vergogno,

      • Stefano scrive:

        @ Enrico

        Ed i soppressi tramite le leggi sull’aborto facile?

        Dopo tutto quanto ti si è detto sull’argomento e dopo i tuoi mal abbozzati tentativi di risposta è ormai STUPIDO (tu non avessi chiaro, STUPIDO) che tu muova queste obiezioni. Fare rilievi che non sei in grado di difendere o che ti rendono ridicolo facendoli sono solo una continua propaganda della tua ottusità.
        Se vuoi offenderti sei liberissimo di farlo. Io di dire la verità.

  13. Florasol scrive:

    he. hehehe. heeeeeehehehehehehehehehehehhheheheh
    davvero ben trovata! :lol.

  14. Maurizio da Gorizia scrive:

    No, non ci posso credere… Super Stra ROTFL. :lol: :lol: :lol:
    Comunque è vero, scrivere Titanic sopra la figura di B4x4 anche pulito basta ampiamente a descrivere la situazione che sta passsando. :mrgreen:
    Anche se io, dato cosa ho subito ad opera di esponenti della Chiesa, vorrei tanto vederla fare la fine del Lusitania:mrgreen: :mrgreen:

  15. Kaworu scrive:

    geniale trovata: senza la pubblicità del vaticano, non avrei nemmeno mai saputo dell’esistenza di questa rivista.

    • michele scrive:

      Io l’ho scoperta durante i miei sei mesi in Germania; è una rivista davvero esilarante! Ricordo una foto in cui c’era una contadina che si dedicava ad una vigna che assomigliava impressionantemente a Ratzi; la foto richiamava la frase del papa pronunciata dopo la sua ‘elezione’: ‘sono solo un umile servo della vigna del signore’ o qualcosa di simile.
      Sarebbe bello avere una rivista di satira così a 360 gradi anche qua . .

  16. San Culamo scrive:

    e non sono stati nemmeno troppo pesanti, sulla rivista francese Charlie Hebdo in occasione della visita di ratzi in Francia il titolo recitava “bienvenue au noveau pape de merde”
    ho la copia fotografica della rivista, tutta dedicata a maledetto sedicesimo, non ci vanno per niente leggeri!

  17. whichgood scrive:

    Sulla Fanta posso capire ma si è pure seduto su un krapfen al cioccolato ?. Mah, sto papa non è affidabile, sarebbe meglio che si dedicasse alla preghiera. :mrgreen:

    • giordanobruno scrive:

      @ whichgood

      Ma no, ma no! Le cose sono andate in un altro modo: senza accorgersene, questo sbadatone di un papa si è seduto sopra il Bertone detto Tarcisio. A volte succede…

      • Maurizio da Gorizia scrive:

        Noo, appena arrivato a casa accendo per vedere se ci sono “sviluppi” e trovo questo!
        Buahahahahahahahahahahah
        :lol: :lol: :lol:
        ROTFLisssimo

      • Maurizio da Gorizia scrive:

        Non so come, dopo la pausa e soprattutto durante il ritorno (d’estate viaggio con lo scooter) non sono scoppiato a ridere ex abrupto…

  18. whichgood scrive:

    Che strano, non trovo la notizia sulle principali testate nazionali tranne che il Fatto quotidiano (che non gode di finanziamenti pubblici). Sul Pompiere della Sera invece trovo “la padrona del cagnolino maleducata”, “la ragazza che salta dalla seggiovia”,” tradimento: è giusto prendersela con l’amante?” e così via. Ho la leggera impressione che qualcosa non funzioni bene nella stampa italiana.

  19. gero scrive:

    Siete squallidi. Questo Papa è un grande Papa. Voi siete piccoli, piccoli, pulci di fronte a lui. E la vostra invidia esistenziale vi porta a questo squallore. Del resto ognuno si ribella come può. Mi fate, comunque molta pena: sto veramente toccando con mano una povera umanità. Ogni volta che per curiosità apro da queste parti… squallore, volgarità a piene mani. Continuerò a venire ogni tanto. Bisogna conoscere ciò che esiste, anche se ti fa pensare al degrado.

    • Kaworu scrive:

      lo so, anche io resto ogni volta sconcertata quando leggo ciò che scrive enrico… è un dolore proprio a livello fisico vedere l’italiano così degradato, squallido…

    • Stefano scrive:

      @ gero

      “Questo Papa è un grande Papa”

      giudizio di gero

      “Voi siete piccoli, piccoli, pulci di fronte a lui”

      giudizio di gero

      “la vostra invidia esistenziale vi porta a questo squallore”

      giudizio di gero

      ” Mi fate, comunque molta pena”

      giudizio di gero.

      Ora, dopo aver riportato i tuoi “gusti sul gelato”, qualche argomento serio?

      • Osvaldo scrive:

        Infatti.
        Non si capisce neanche di cosa ci accusa.
        Come se la copertina l’avesse fatta uno dell’Uaar.
        O forse non gli sta bene che qualcuno voglia discutere il problema della censura sulla satira.
        Peccato. Qui ha tutto lo spazio che vuole per difendere le sue idee, se solo portasse degli argomenti.

    • San Culamo scrive:

      orgoglioso di essere squallido piuttosto che kollione lobotomizzato! ;)

    • moltostanco scrive:

      @gero,

      scusa, mi sai dire quale papa, per voi, non è stato “grande”, perche se dici “questo papa è un grande papa” significa che sai di altri papi che non lo sono stati.

      Giusto per capire il criterio di valutazione, ammesso che ce ne sia uno.

    • fab scrive:

      gero, sarò contento il giorno in cui capirò in che modo fare il servo volontario migliori la vita tua e di quelli della tua specie.

      • firestarter scrive:

        effettivamente gero e vili simili si comportano come carne da cannone (volontaria), facendo inoltre trasparire scarse qualita’ intellettive data le veemenza e l’enfasi con cui descrivono un villano come il papa e la feccia annessa che gli gira intorno. Spero che lo facciano per mero interesse di bottega, essendo parassiti capaci di percepire la propria inutilita’ al di fuori del sistema che li ha nutriti di autocelebrazione sin dal seminario. Altrimenti rimane solo l’alternativa che siano droni lobotomizzati a cui sono state lasciate alcune funzioni di base tra cui la capacita’ di belare a comando “gonnellone rosso buono, gonnnellone bianco meglio”

    • cartman666 scrive:

      @Gero, perche’ dovrei essere invidioso di un ottantacinquenne, probabilmente vergine, che ha vissuto tutta la vita chiuso in un chiostro, e di cui si sospetta un’omosessualità non so quanto latente?
      Voglio dire, se fossi gay, potrei invidiarlo per mons.Georg, ma essendo etero, mi limito a invidiare Rocco Siffredi.

    • scommettitore scrive:

      @ gero

      ho letto le tue parole :

      ognuno si ribella come può
      sto veramente toccando con mano una povera umanità
      Continuerò a venire ogni tanto
      Ogni volta che () apro () … () volgarità a piene mani
      Bisogna conoscere ciò che esiste

      Come ti capisco…

    • bardhi scrive:

      “Questo Papa è un grande Papa” visto come e’ riuscito a macchairsi davanti e dietro ti credo gero :-) )))

    • manimal scrive:

      bravo Gero!

      così si rampognano gli ateacci e li si riduce al silenzio!!!

      più o meno… :-)

    • Fri scrive:

      Secondo me gero ha ragione. Questo Papa è un grande Papa. Nessun altro prima di lui e’ stato in grado di allontanare tante persone dalla chiesa cattolica e di fornire cosi tanti buoni motivi a vantaggio dei detrattori della religione cattolica.

  20. myself scrive:

    Io trovo che quella di Titanic sia una battuta piuttosto stupida che è solo di aiuto al Vaticano, così sembra che le critiche contro il Papa siano solo di una sciocca natura scatologica. Ad ogni modo da qui a censurare la rivista ne passa.

  21. Congo scrive:

    La reazione è abbastanza simile a quella che ci fu per le vignette che prendevano in giro Maometto da parte degli mussulmani.

    Cambiano cose piuttosto importanti, come l’uso esplicito della violenza, piuttosto che delle leggi, ma la sostanza è quella: “non permetterti di…”

  22. benjamin l'@sino scrive:

    Come satira fa un po’ acqua, anzi, fa molta acqua. In altre parole, non mi fa ridere neppure di sfuggita, poiché mi ricorda quei ragazzini che sentendo un compagno emettere una sonora flatulenza non la finiscono più di ridere, trovando la cosa il massimo dell’umorismo possibile. Arguzia zero. Maturità forse meno ancora.

    In ogni caso, ancor più perché trattasi di umorismo di bassissima qualità, non vedo ragione per arrivare al bullismo legale. Ecco, quello squalifica l’istituzione religiosa, non certo il fotomontaggio idiota e triviale degli autori della rivista tedesca.

    • Stefano scrive:

      @ benjamin l’@sino

      Il giudizio sulla satira è concesso a tutti (Vaticano incluso, ci mancherebbe), ciascuno in base ai propri gusti.
      Quel che non è pensabile è che al papa, per motivi che mi sfuggono, debbano essere concessi sconti.

    • Senjin scrive:

      Benjamin sono completamente d’accordo con te. La censura alla satira dovuta a privilegio religioso è squallida e assurda in una moderna democrazia… però bisogna veramente ammettere che queste vignette più che satiriche sono meramente squallide.

  23. Cagliostro scrive:

    Credo che il fotomontaggio del papa sia di pessimo gusto.
    La satira deve basarsi sulle parole e sui contenuti e non puntare il dito sui (possibili) handicap che una persona anziana come Ratzinger può avere.

    • Walter scrive:

      Caratteristica della satira sono anche la trivialità e il cattivo gusto. L’importante è che attacchi la politica, la religione, il sesso… e la morte, di cui la vecchiaia è l’anticamera, con tutti i suoi problemi. Può essere sgradevole, ma è satira.

    • Alfonso scrive:

      @Cagliostro
      ma uno che si proclama vicedio non dovrebbe avere di certi problemi…..

    • Federico Tonizzo scrive:

      Concordo con coloro che dicono che l’immagine è di “discutibile” gusto o di “pessimo” gusto.
      Cionondimeno, affermo che UNA SIMILE VIOLAZIONE DI UN TABU’ INVETERATO E INSENSATO CI VOLEVA PROPRIO anche a costo di andare sullo scurrile; e pure la scelta del momento mi pare molto opportuna. Che è “costui”? E’ forse, costui, la gallina bianca che fa le uova d’oro e le regala a tutti, e davanti alla quale tutti devono levarsi il cappello e inchinarsi in segno di ringraziamento e di rispetto e magari porla delicatamente su un piedistallo e venerarla? NOOO, costui è un criminale protettore di pedofili, un retrogrado anti-progressista, un venditore di frottole per tutti coloro che ci cascano, un intrallazzatore politico che fa di tutto per far mantenere il potere sociale ed economico ad una “chiesa” che è una colossale associazione a delinquere ovvero una mafia cancerosa arricchitissima con metastasi in tutto il mondo!

  24. sledge scrive:

    Infatti la prossima vignetta dovrebbe avere come soggetto SuperMario: vista l’ età e quello che sta facendo a noi che non lo abbiamo eletto, il “vignettone” sarebbe più realistico e dovuto !!!

  25. ser joe scrive:

    la vignetta gioca sulla parola vatileak che si presta a diverse interpretazioni. Questa è fantastica. La satira a volte con una sola immagine può essere pesante ma in questo caso il senso delle perdite in vaticano è perfettamente centrata. A meno che il papa venga considerato un santo infallibile e intoccabile. Infatti di persona io non lo toccherei nemmeno con una canna da pesca.

  26. neverclean scrive:

    La vignetta è di dubbio gusto:
    prendersela con i disturbi fisici di un vecchietto un po’ rincoglionito non è politically correct.
    Pero’ l’idea di mettere insieme la fuga di notizie dal Vaticano, le notizie sul Vaticano pubblicate da Assange, le dimissioni di Gotti Tedeschi, etc. tramite il significato della parola
    leak non è male.
    Forse se il fotomontaggio lo facevano sul dimissionario annunciato Bertone sarebbe stato meglio.

  27. firestarter scrive:

    il problema principale e’ che nell’anno del signore 2012 c’e’ ancora qualcuno sul pianeta terra che si fregia del titolo “sua santita’”, e che trova servi volontari e vili come gero a sostenere la buffonata. Di fronte a tale livello di tronfia ridicolaggine la dissacrazione e’ necessaria.

    P.S.: per i soliti tromboni: la dissacrazione e’ necessaria anche nei confronti delle altre religioni e specialmente dell’islam che ha il vizio di prendersi troppo sul serio. Prego astenersi da lezioni di banalita’ sul fatto che prendendo per il c il profeta si incappa nel rischio di morte, lezioni nutrite dalla nostalgia per i bei tempi andati.

  28. MassimoP scrive:

    Come al solito, le somiglianze tra idolatri superano di gran lunga le differenze.
    Chi non ricorda la fatwa contro le “vignette sataniche” danesi? – dirette, fra l’altro, contro Maometto laddove queste non sono dirette contro Cristo, ma, semmai, contro l’equivalente di un “imammone” planetario.
    Se non fosse per la differenza di contesto, sembra piuttosto chiaro con quale “vigore” la chiesa cattolica avrebbe vibrato i propri colpi contro i blasfemi artefici…(fra l’altro, in Spagna e Portogallo, l’Inquisizione ha chiuso i battenti diversi decenni dopo la Rivoluzione francese e appena una ventina d’anni prima dell’unità d’Italia).

  29. diego scrive:

    fa bene il papa a reagire: come si fa a sporcarsi con la fanta che è per i pezzenti?? Il papa si macchia solo di champagne!!

  30. sledge scrive:

    Pensate a SuperMario & C (da noi non eletti) che pasteggiano a caviale e sbevazzano a Don Perignon: le pezze che mettono alle perdite (dello stato) sarebbero più grandi di un pacco maxy di Pampers !!!! il papa almeno è 1 solo, i governanti (non eletti) sono molti di più !!!
    Morale della favola: leggete Titanic , ridete delle vignette ….ma versatevi quintali di vasellina
    che SuperMario per quel foro farà passare un camion dove fino a ieri è passata una penna :-(

  31. Alfonso scrive:

    Oh Madonna del terremoto!!!!

  32. Scaveon scrive:

    il Papa non ha bisogno di satira, lui è già una caricatura vivente.

  33. Paul Manoni scrive:

    Per fortuna è un Papa tedesco…Se fosse stato greco, come lo avrebbero rappresentato!? :shock:

  34. flaccido scrive:

    pare che la risposta del direttore sia anche più subdola …
    sembra che la fanta, nata in germania durante la guerra per mancanza di coca cola, fosse molto apprezzata in certi ambienti….
    http://en.wikipedia.org/wiki/Fanta

  35. Antonio72 scrive:

    C’è ancora chi sorride della comicità pecoreccia in stile Alvaro Vitali e c’è chi sorride di questa satira becera.
    Il livello culturale si pone sul medesimo livello o sottolivello.

    • Kaworu scrive:

      eh lo so, è brutto che uno stato a schiacciante maggioranza cattolica come l’italia, apprezzi così tanto i film dei fratelli vanzina e affini.

      fa pensare brutte cose sulla coerenza.

      • Antonio72 scrive:

        Si prosegue sulla falsa riga di quanto già detto: a seconda delle circostanze, se fa comodo o meno, i cattolici passano allegramente dalla minoranza alla maggioranza, e viceversa.

    • gmd85 scrive:

      E io che pensavo che i problemi in questione fossero oscurantismo e censura…

      Tu ti sganasceresti se un pensatore laico o ateo fosse ritratto così, ipocrita che non sei altro.

      • moltostanco scrive:

        c’è un “pensatore” nella copertina in oggetto ?

      • gmd85 scrive:

        Cogitare, cogita. Il problema sono i parametri che utilizza :-)

      • Antonio72 scrive:

        Ti sbagli doppiamente.
        Il Papa non è un semplice pensatore, ma la guida spirituale di moltissimi fedeli in tutto il mondo. Quindi, mentre irridendo un pensatore, l’offesa resta circoscritta al signore pensatore, al massimo al suo pensiero (sempre che ne esistano ancora), quella al Papa fa ricadere l’infamia su buona parte della popolazione mondiale.
        E se ci fosse il nostro Presidente della Repubblica su quella copertina tedesca, o la Bandiera italiana o altri simboli della Repubblica italiana, continuereste a ridere?

      • Stefano scrive:

        @ Antonio

        Cosa o chi tu consideri guida “spirituale”(attento ai punti sulla patente) fa il paio con i tuoi gusti musicali. E ha la medesima rilevanza sulla possibilità di satira.
        Non mi pare che questa possa essere fatta solo contando i possibili “offesi”.

        Ci fosse il Presidente della Repubblica potrebbe o meno piacermi (e si parla del CONTENUTO della satira), non mi sognerei di tentare di sopprimerla. Ma si sa, sui roghi avete mandato chi non la pensava come voi, figuriamoci chi fa satira.

        Cerca di dire qualcosa di sensato ogni tanto, può darsi che la tua reputazione migliori.

      • moltostanco scrive:

        @Antonio

        l’Italia e i suoi simboli sono stati “offesi” ripetutamente, di solito però io me la cavo con un’alzata di spalle.
        Tra l’altro, basta andare a fare un giro sui soliti siti “cattolici” per vedere quanto rispetto per il pensiero degli altri c’è da quelle parti.

    • ser joe scrive:

      Il spessore culturale dei credenti invece si pone allo stesso livello del trota.

    • giordanobruno scrive:

      @ Antonio72

      Guarda, bimbo, che le parole pecora, pecorella, pecoreccio/a ecc si addicono molto di più a voi…

    • Paul Manoni scrive:

      L’ironia diventa merce rara, solo quando la satira colpisce “gli intoccabili”. :roll:
      Antonio72 si aspetta che per lo status di “infallibile” di Benedetto XVI, il globo intero debba essere costretto a trattarlo con i guanti di velluto, figuriamoci.
      Tutto può essere criticato e tutto può essere preso di mira dalla satira. Le reazioni a critiche e satira, che puntano alla censura ed all’oscurantismo delle stesse, provengono solo da chi vive nell’incapacità di relazionarsi con gli altri.
      Semplicemente RIDICOLI.

    • Enrico scrive:

      In una prima media sono forse più arguti nell’ironia.

  36. vime scrive:

    Secondo me si sono incaxxati perché il fotomontaggio è realistico, se per esempio fosse stata una vignetta caricaturale avrebbero fatto meno casino.

    • nightshade90 scrive:

      secondo me si sono incaXXati perchè hanno creduto che la foto fosse una foto vera presa dalla scrivania del papa assieme ai vatileaks. sia mai che si violi la privacy del papa e si pubblichino le foto private che si scambia con i suoi amichetti ;)