Tunisia, confermata condanna per ateo a sette anni e mezzo di prigione

Confermata la condanna a sette anni e mezzo di prigione per uno dei due atei tunisini, Jabeur Mejri, un cittadino di Mahdia colpevole di aver espresso su internet le proprie idee sulla religione e pubblicato una caricatura del profeta Maometto su Facebook. La sentenza è stata emessa dalla corte d’appello di Monastir. L’altro condannato in contumacia, Ghaz Béji, era a suo tempo fuggito in Grecia e si troverebbe in Romania.

La repressione contro gli atei conferma come in Tunisia, nonostante la ‘primavera araba’, sia ancora lontana la piena affermazione dei diritti e della libertà di espressione. Così ha commentato l’avvocato di Mejri, Ahmed Mslami: “siamo coscienti dell’importanza per il rispetto della cosa sacra, ma il giudizio è particolarmente severo e non è conforme ai diritti dell’uomo”. Ed annuncia il possibile ricorso in Cassazione contro un pronunciamento che “può essere considerato una forma di tortura”.

Henda Hendoud, una blogger tunisina, fa notare come l’opinione pubblica tunisina sottovaluti troppo un caso che è invece è indicativo della situazione del dopo Ben Ali. In una Tunisia dove ormai prendono piede salafiti ed integralisti islamici, governata tra l’altro dal partito di ispirazione religiosa Ennahdha. E sostiene che Ghazi sia stato “picchiato e morso al ventre” da un fondamentalista islamico mentre si trovava in un campo profughi in Romania. Dopo che è stato condotto in ospedale, i rifugiati avrebbero manifestato per impedirgli di tornare al campo una volta ristabilitosi.

Mejri dal canto suo rischia la vita in prigione, perché potrebbe subire angherie e violenze da parte degli altri carcerati o dagli agenti proprio perché condannato per aver “offeso Dio”. D’altronde è noto che secondo la sharia un apostata è di fatto un dead man walking: se arriva la fatwa, specie da un dotto islamico, qualsiasi musulmano ha il diritto di uccidere il blasfemo. Il rischio quindi è che qualche solerte fedele di Allah voglia fare “giustizia”.

Come associazione a tutela dei diritti dei non credenti ribadiamo la nostra vicinanza ai condannati e invitiamo a sensibilizzare sulla vicenda, contro questa ennesima prevaricazione dal sapore integralista. Una pena pesantissima che denota quanto atei e agnostici possano pagare caro anche il tentativo di fare coming out.

Questo articolo è stato pubblicato martedì, 26 giugno 2012 alle 19:56 e classificato in Generale, Notizie. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

112 commenti a “Tunisia, confermata condanna per ateo a sette anni e mezzo di prigione”

  1. mistergrey2 scrive:

    Spero che raggiunga un paese meno disperato e ottenga asilo politico, lui e tutti quelli nelle sue condizioni.

    Dice : Ma così arrivano a milioni!

    Quelli in fuga per motivi politici(in senso lato, quindi pure i “sex offenders” secondo la Sharia), con una condanna penale o un mandato di cattura sulle spalle non sono milioni, e comunque io non dico di accoglierli tutti in Brianza: c’è l’Unione Europea, no?
    Ci sono anche gli ex dominions “bianchi”dell’Impero inglese. Hai voglia di mangiare canguri laggiù. :-) . In Australia ci sono pure un sacco di conigli e in Canada i cosciotti d’alce te li tirano dietro.

    Insomma, un po’ per uno non fa male a nessuno, anzi….

    Questo scenario , naturalmente, sarebbe realistico se ai politici europei interessasse davvero un fico secco dei solenni principi che di solito si cerca di inculcare in quei sempliciotti a forza di bombe e uranio arricchito.

    Nella realtà questi sventurati costituiscono solo un grosso impiccio per i figuri che si pavoneggiano allo stadio quando giocano le rispettive nazionali; e chissà quanti infelici saranno stati riconsegnati nelle mani del boia. :-)

  2. spapicchio scrive:

    Mai un evangelico condannerebbe per ateismo, piuttosto si autoscomunicherebbe l’evangelico.

    Non dimentichiamo che Gesù Cristo fu quantomeno il primo profeta a sostenere le ragioni degli atei pubblicamente, avendo abolito le caste sacerdotali ed il potere delle religioni, degli ordinamenti vetero testamentari e giù di lì.

    Per questo la CCAR – SPQR di allora, d’intesa con il Sinedrio, tramite Pilato, fece crocifiggere Gesù Cristo, il quale poi fu costretta a farlo Dio, in seguito, anche grazie alla testimonianza delle chiese Cristiane Evangeliche ed ai protomartiri cristiani evangelici, eccetera.

    • Federico Tonizzo scrive:

      Scusa Spapicchio, può darsi che io abbia un vuoto di memoria: mi diresti dove “Gesù Cristo fu quantomeno il primo profeta a sostenere le ragioni degli atei pubblicamente”?

      Inoltre, a me pare di ricordare che disse “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla Legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli” (Mt 5,17-19).

      • spapicchio scrive:

        POVERI DI SPIRITO

        (io tra i poveri di spirito ci metto dentro anche gli atei, i quali atei però pare non fossero considerati esplicitamente dalla predicazione di Gesù Cristo da quello che si legge dalle traduzioni)

        Questa espressione appare in 2 versetti:

        Matteo 5:3
        «Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli.

        Luca 4:18
        «Lo Spirito del Signore è sopra di me,
        perciò mi ha unto per evangelizzare i poveri;
        mi ha mandato per annunciare la liberazione ai prigionieri
        e il ricupero della vista ai ciechi;
        per rimettere in libertà gli oppressi, (…)

        Oppressi e/o poveri di spirito io li interpreto come coloro che non erano aderenti a nessuna casta religiosa in particolare, e probabilmente non osservavano le funzioni dei sacerdoti, o non approvavano tacitamente i rituali religiosi, in modo molto simile a quello che fanno gli atei oggi, che si sbattezzano, o criticano la condotta delle caste sacerdotali stigmatizzandone e condannandone giustamente i reati, gli abusi, gli scandali, eccetera, non ricevendo alcuna ricompensa dalle chiese e dalle religioni, che non riconoscono.

        Certo, senza la predicazione di Gesù Cristo e dei suoi discepoli, non sarebbe stato possibile criticare e condannare quantomeno moralmente le potenti aggressive e superbe caste sacerdotali ebraiche di allora, o cattoliche o islamiche di oggi, eccetera, come quella che proteggeva i mercanti del tempio o quella dei capi dei sacerdoti del Sinedrio che appunto condannò Gesù Cristo consegnandolo a Pilato affinché lo ammazzasse, a causa delle sue energiche critiche ai capi dei sacerdoti, ed al potere religioso costituito, a cui di fatto Gesù Cristo pose fine dando il compimento alla legge veterotestamentaria (Isaia, ecc…) fatto che preoccupò anche i romani, per i disordini che erano nati a causa di queste asprissime critiche e profezie.

        Ma uno ci arriva da solo quando considera che non tutti si salvano, e quindi anche se tutta l’umanità fosse credente in un solo DIO, non si salverebbe tutta, ma solo alcuni, quindi anche un ateo, seguendo l’Evangelo, può benissimo salvarsi, perché la salvezza cristiana, la grazia non dipende da opere e tantomeno dalla osservanza di precetti, rituali e funzioni religiose, e tanto meno da dogmi teocratici.

        http://www.laparola.net/testop.php?riferimento=Rom 3:24-26; 5:1; Ga 3:7-12,22; Ef 2:5,8; Tit 3:7

        Ossia Gesù Cristo ha redento l’umanità da tutte le caste sacerdotali, le chiese, le religioni, e da tutti gli ordini sacerdotali: per questo dico e ripeto che gli atei per la prima volta sono stati valutati da Cristo, che li giustifica e li rende partecipi del regno dei cieli.

        :-)

      • Federico Tonizzo scrive:

        Io veramente per “poveri di spirito” ho sempre inteso i “poveri di intelletto”… :shock:
        Mi piacerebbe fare una statistica chiedendo ad almeno 100 cristiani, 100 ebrei, 100 islamici e 100 atei, tutti presi a caso, cosa pensano che Gesù intendesse per “poveri di spirito”.
        Riguardo ai mercanti nel tempio, ok. Però, riguardo ai capi del sinedrio eccetera, non mi pare che Gesù abbia contestato moltissimo, avendoci tra l’altro avuto a che fare per ben poco tempo, e – guarda caso – proprio quando stava per essere condannato… O, perlomeno, rimane molto “più evidente” e netto il suo discorso “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto per abolire, ma per dare compimento (…)” di cui parlavo prima. Non concordi?

      • Federico Tonizzo scrive:

        @ Spapicchio:
        “(…) povero di s., con riferimento a persona di scarsa intelligenza, molto semplice e sprovveduta; per l’esatto sign. dell’espressione nella beatitudine evangelica (Matteo 5, 3) con cui ha inizio il «Discorso della montagna» beati i poveri di s. (lat. beati pauperes spiritu), v. beato (…)”
        Da: http://www.treccani.it/vocabolario/spirito/

    • bardhi scrive:

      @ spapicchio
      se tu avessi approfondito meglio troveresti che gesu fu il primo profeta a sostenere pubblicamente pure le ragioni degli islamici, i vegan, e i communisti

      • gemini scrive:

        Infatti lo adattano alle loro personali esigenze…

      • Federico Tonizzo scrive:

        @ gemini
        Cosa c’è di più RELATIVO di una religione??? :mrgreen:

      • spapicchio scrive:

        Certo, Gesù Cristo fu il primo e l’unico profeta a dare una dignità ed a sostenere islamici, vegani, comunisti, e tutti gli altri.

        Mi scuso per non nominare tutti, ma lo dice anche qui per esempio:

        Atti 28:28
        Sappiate dunque che questa salvezza di Dio è rivolta alle nazioni; ed esse presteranno ascolto».

    • mistergrey2 scrive:

      “Maiun evangelico condannerebbe per ateismo, piuttosto si autoscomunicherebbe l’evangelico”

      Sì certo, come no, fai una bella seduta spiritica e vallo a raccontare a Calvino,
      il komeino di Ginevra.

      :-)

      • spapicchio scrive:

        Ma va là, a Calvino i cattolici romani ammazzarono il padre, e se sei libero di criticare la CCAR e di fare l’ateo, lo devi un po’ anche a lui, a Calvino, Vermigli, ed a tutti i riformatori che attaccarono e sconfissero definitivamente il potere politico dei cattolici romani, fondando le prime città libere riformate europee.

        L’Italia rimase invece quasi completamente suddita del papato.

  3. giuseppe scrive:

    Tu hai molta confusione in testa. Molta.

  4. Ratio scrive:

    Attualmente credo che l’islam sia il peggiore dei tre monoteismi.
    Altro che religione di pace!

  5. Losna scrive:

    Ma come mai queste notizie sui media italiani non compaiono?

    • Gérard scrive:

      Ma forse perchè non interessa nemmeno l’ italiano medio…
      Riflettere fa fatica…

      • mistergrey2 scrive:

        “non togliermi il pallone e non ti disturbo più/Sono l’italiano medio, nel blu dipinto di blu” :-)

        Cfr “l’Italiano Medio” (Articolo 31).

        Forza Italia! (in senso buono).

    • Federico Tonizzo scrive:

      O forse perchè ai media italiani è stato comandato dall’alto di non parlarne, perchè cristiamesimo e islam devono essere “amici” per combattere una battaglia comune contro la secolarizzazione? :shock:

      • spapicchio scrive:

        Quoto!

        Vedi sopra la reazione di gemini, per capire ;-)

      • Gérard scrive:

        Se poi accade qualcosa in Italia dove c’é di mezzo un mussulmano, allora ci sono delle valanghe di reazioni sopratutto di stampo razzista o leghista negli commenti degli giornali, da fare spavento . Ti tolgono ogni voglia di commentare : nessuno ragiona o riflette in modo sensato .

    • spapicchio scrive:

      perché la stampa italiana è interfaccia tra popolo e partitocrazia cattolica che la controlla

    • Danx scrive:

      Perchè dobbiamo credere che ora dopo le “rivoluzioni” i Paesi nord-africani siano divenuti tolleranti, così i capi di stato e industriali possono stringere accordi senza avere rimorsi sulla coscienza.

  6. gmd85 scrive:

    Continuo a dire che una religione che incita all’odio e alla violenza andrebbe messa al bando. Mi dispiace per i moderati ( se ce ne sono), ma l’integralismo l’hanno voluto anche loro.

  7. Nippur di Lagash scrive:

    Se questa è la primavera araba, non voglio sapere com’era l’inverno.

  8. Otzi scrive:

    Mi dispiace per la sorte di questi due giovani atei. Ogni credente è nell’intimo un disperato del suo povero fantastico dio, e come ogni disperato ha sete del sangue di chi erroneamente ritiene causa della sua disperazione: l’uomo che non crede. Quando invece è proprio il suo dio che gli altera il cervello. Una società di alterati mentali di dio e soprattutto del dio rivelato non solo non può essere democratica, ma è semplicemente inumana.

  9. Nikolaus scrive:

    Perchè gli islamici non organizzano un esilio per tutti gli atei/apostati? Loro si che sarebbero i benvenuti in Europa, non certo gli imam.

    • Federico Tonizzo scrive:

      Forse non lo fanno perchè non si riproducano all’estero diventando più numerosi: meglio “neutralizzarli” in patria :-(

  10. MASSIMO scrive:

    “D’altronde è noto che secondo la sharia un apostata è di fatto un dead man walking”

    Fatemi capire una cosa.
    Se un islamico abbandona la sua religione per gli islamici è da uccidere.
    E se un cristiano abbandona la sua religione come viene visto dagli islamici?

    • Federico Tonizzo scrive:

      Dipende:
      - se un cristiano diventa islamico è ben accolto fra gli islamici;
      - se un cristiano diventa ateo è da condannare;
      - se un cristiano diventa di una religione non islamica ….non lo so, ma forse cambia poco.

      • Gérard scrive:

        Se un cristiano diventa di una religione non islamica ( o non ebraica ) interessa poco gli islamici . Pero non facendo piu parte dalle cosidette ” Religioni del Libro ” ( Nome dato dagli mussulmani a Islam, Cristianesimo, Ebraismo, ossia le tre religioni ” Rivelate ” – Questo nome viene sempre piu utilizzato dagli occidentale – per vigliacca compiacenza con l’ Islam ) esso diventa una ” specie ” che non è più da proteggere ma da combattere .

  11. fab scrive:

    Il corano (o la bibbia, il talmud, il tripitaka, l’iliade, le upanishad…) è un libro il cui autore non conosce più di ciò che conosce il lettore.
    Come si fa a non considerare clinicamente pazzo chi ne segue i dettami ?

    • rolling stone scrive:

      CORANO (8.55): «Di fronte ad Allah non ci sono bestie peggiori di coloro che sono miscredenti e che non crederanno mai. Preparate, contro di loro, tutte le forze che potrete raccogliere per terrorizzare il nemico di Allah»

      • fab scrive:

        Hai ragione, correggo: l’autore conosce molto meno del lettore.

      • Otzi scrive:

        Non è determinante che l’autore conosca molto meno cose, ma il fatto che è un violento e che dimostri, come ragione sana vede, che nel suo dio e nella sua religione fonda la RADICE DELLA VIOLENZA. Dio nel cervello dell’uomo è la stessa giustificazione del Male, della tortura, dell’eliminazione psichica e fisica di un proprio simile umano. Che sia anche in pari tempo pretesa bontà, ciò è solo ulteriore violenza.

  12. Federico Tonizzo scrive:

    Condannando al carcere o a morte qualcuno per apostasia, non si ottiene che questo e altri non apostatizzino almeno dentro di loro; al massimo, si ottiene che continuino a fingere di essere musulmani per paura delle condanne.
    Da cui si deduce che anche per l’islam “bastano le apparenze” :-(

  13. MASSIMO scrive:

    L’islam adesso è in una situazione similare a quella dell’europa di 400 anni fa quando si bruciavano gli eretici (anzi quella situazione era pure peggio).

    Ad ogni modo una cosa è certa.
    Le religioni monoteiste portano a dire “chi non la pensa come me è contro di me, e pertanto va eliminato”. Il fatto che ora in europa non ci sono più i roghi degli eretici non è perchè i preti sono cambiati negli ultimi 400 anni. Semplicemente quelle cose non non si possono più fare.
    Ma l’animo dei relgiosi intransigenti è sempre quello …siano essi cristani, islamici o ebraici.

    Il fatto che ci sia bisogna della violenza per imporre le relgioni dimostra la loro falsità e la loro pericolosità sociale. L’umanità, se vuole progredire, deve sbarazzarsi delle relgioni e di tutti i suoi predicatori.

    • Giovanni Duovi scrive:

      si ma 400 anni fa non c’era internet,la TV,un giornalista anche dentro il pacchetto delle patatine e perfino i libri erano infinitamente meno.

      Per me è più grave questo periodo islamico,perchè stanno dimostrando che non è solo ignoranza ma proprio che gli piace il pensiero tribale.

  14. gemini scrive:

    Sarebbe quindi auspicabile che gli atei -razionalisti- smettessero di gridare “Al lupo” “Al lupo”
    quando incontrano il loro amico Cristianesimo.

    • Ratio scrive:

      Leggi gli interventi dei tuoi correligionari cattolici in questo forum?
      Per quanto mi riguarda non considero il cristianesimo con amicizia, né il cristianesimo tantomeno le altre superstizioni monoteistiche.

    • spapicchio scrive:

      @ gemini

      Ma se sei un aggressivo bugiardo cattolico… almeno da quanto hai scritto.

      Il Cristianesimo Evangelico non centra con il Cattolicesimo Romano.

      Tu invece, gemini, sei un cattolico romano, e hai scritto un sacco di menzogne.

    • Federico Tonizzo scrive:

      Il cristianesimo non è mio amico, come non lo è alcuna religione.

    • MASSIMO scrive:

      @ Gemini

      Voi cattolici non siete nostri amici. Quando vi fingete buoni altro non siete che un “lupo vestito da agnello”.
      Come ho già detto nel mio post precedente, le religioni monoteiste sono tutte uguali.
      Portano solo odio verso chi la pensa diversamente.
      E se voi cattolici ora fate i “buoni” è solo perchè la legge italiana vi impedisce di fare i cattivi.

    • gemini scrive:

      spapicchio: NON ESISTE IL CRISTIANESIMO EVANGELICO….
      E’ solo una diluizione speculativa dell’unica coerente teologia, lo vuoi capire?

      • spapicchio scrive:

        gemini

        ti annuncio che il Cristianesimo Evangelico è sempre esistito dalla predicazione del tale quantomeno profeta Gesù Cristo :-)

        Ravvediti e studia le scritture, tipo la Nuova Riveduta

        http://www.evangelici.net/online.html

      • gemini scrive:

        Sono falsità abnormi, siete sempre i soliti “tizi” che girate nei quartieri e nelle città dicendo boiate “che Gesù era un yippie e un rivoluzionario ” bla bla bla bla.
        Incontrate solo le mode del momento.
        Non giudico il vostro rapporto con Dio perché non ne sono all’altezza.
        Ma quello che so e che voi dite un sacco di fandonie storiche/morali adattate alle esigenze del momento per farvi nuovi “adepti” . Grazie. Ciao.

      • FSMosconi scrive:

        @gemini

        Guardati questa pagina:
        http://it.wikipedia.org/wiki/Luogo_comune
        Poi chissà se nel prossimo Kalpa capirai…
        *e faccio notare che non sono evangelico*

      • manimal scrive:

        @gemini

        quindi, secondo la tua opinione gesù non era un “rivoluzionario”?

        ma ne hai parlato al tuo consigliere spirituale?

    • Gérard scrive:

      Te, sei uno che diffende il cristianesimo dell’ apparenza … !! Credente vero te ? Penso di non ….

      • gemini scrive:

        Gèrard l’apparenza la voglio i cosiddetti “evangelici” che distruggono la Storia, cucendola alle loro esigenze “modaiole” (yippie e libertine) e facendo bordello in giro (bussandoti a casa o facendo casino in giro)…
        Se questo significa amare la libertà, mi arrendo.

      • gemini scrive:

        *la dimostrano -prm riga-.

      • robby scrive:

        @gemini-dice non giudico il vostro con DIO,non nè sono al altezza,che ipocrisie.
        @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

        ma se spapicchio asserisce questa sua legittima presa di posizione,perche devi tacciarlo di menzognero?,cè liberta di espressione,non stiamo nel 1500,e poi che ci stai a fare in un sito di atei,?,dove la stragrande maggioranza non crede nel tuo papa,io non vado nei siti cattolici,ma propio per principio…

      • gemini scrive:

        robby sono menzogneri, sono falsi e ipocriti. Ma come non eravate per la critica?

      • FSMosconi scrive:

        @gemini

        Oh, e guardati anche questa pagina:
        http://www.fallacielogiche.it/index.php?option=com_content&task=view&id=72&Itemid=84
        Capisco che ti dia fastidio avere altri concorrenti nel campo religioso, ma almeno nascondi meno la tua pubblicità negativa… o ancora meglio: taci ogni tanto per non incorrere in magre figure, sai: è una lezione che già ti diedi.

      • spapicchio scrive:

        @ gemini

        Sono invece i cattolici a distruggere la storia, cancellando tutte le loro sconfitte e censurando i cristiani evangelici che testimoniano l’Evangelo e non i dogmi della CCAR, menzogneri falsi e ipocriti sono casomai i cattolici, amanti del potere e del denaro pubblico, dell’oro e delle carriere a reddito statale.

        Credi che non lo si sappia?

        Lo sappiamo gemini, lo sappiamo, non fare il finto tonto.

    • FSMosconi scrive:

      @gemini

      Sai che questa carità sa tanto di minaccia? Come dire: buoni o diventiamo come loro.
      Dov’è finita la tua tolleranza, galileo?

  15. Luigi Tosti scrive:

    Andiamoci cauti a criticare la Chiesa. Da notizie confidenziali ho appreso che domenica prossima papa Ratzinger tuonerà contro queste condanne degli atei, richiamando il principio di libertà religiosa, sempre praticato dalla CCAR

    • Luigi Tosti scrive:

      Dimenticavo: lo farà all’ “Angelus”. Collegatevi, dunque, con la diretta di RAI 1,2 e 3.

    • spapicchio scrive:

      “il principio di libertà religiosa, sempre praticato dalla CCAR”

      questo a me non risulta

      • gemini scrive:

        Sì hai ragione, la CCAR non si straccia le vesti come fate voi (aizzando poi l’odio e incitando un comportamento libertino)…

      • Bruno Rapallo, apostata e ateo scrive:

        … ovviamente il giudice Tosti sta facendo dell’ironia abbastanza trasparente e Ratzinger si guarderà bene dal criticare l’Islam dai pulpiti sulla persecuzione degli atei (che sotto sotto, dietro la falsità e l’ipocrisia pietistica tipica della maggioranza di preti, vescovi, cardinali e papi, gli darà anche una maligna soddisfazione); ma suppongo che te ne sia accorto benissimo e abbia risposto a tua volta con una contro-battuta sottilmente umoristica.
        Non so se il giudice Tosti abbia già letto e approfondito le 4500 pagine dei primi 9 volumi della “Storia criminale del Cristianesimo” di Karlheinz Deschner, ma sicuramente conosce molto bene da altre fonti storiche (anche più accreditate di Deschner) il millenario o almeno secolare comportamento criminale delle varie chiese e in particolare della CCAR, forse una delle peggiori organizzazioni a delinquere della storia assieme alle varie mafie e dittature, dal 1870 resa appena un poco più presentabile dalla perdita del potere temporale (ma nemmeno troppo presentabile, viste le più recenti vicende dell’ultimo secolo di connivenze con fascismo, nazismo, franchismo, dittature sud-americane, mafie nazionali e internazionali, riciclaggio di tangenti e di denaro sporco, corruzione, faide interne, evasione/elusione fiscale, ecc.)

      • robby scrive:

        sai gemini,stalin,ha avuto buoni maestri,glI ZAR,e la chiesa ortodossa,anzi,in siberia cera gia stata tanta gente,…..se vuoi intendere intendi,anzi studia di piu,

      • Mario scrive:

        Con quello che vi costano le vesti figurati se le stracciate.

      • spapicchio scrive:

        @ Bruno Rapallo, apostata e ateo

        “… ovviamente il giudice Tosti sta facendo dell’ironia abbastanza trasparente”

        allora ok

        ;-)

      • Otzi scrive:

        Condivido in toto il pensiero qui espresso da Bruno Rapallo. Ratzinger, dico io, è felice dell’eliminazione fisica degli atei nei paesi islamici. Così vorrebbe la civiltà democratica cristiana. Lo dimostra stringendo accordi e simpatie con una civiltà in cui si continua a lottare fisicamente (guerra santa) per dio. Il lupo.

  16. Priapus scrive:

    @ gemini
    hai ragione, la CCAR non si è mai stracciata le vesti, ha semrpre acceso il rogo. Peccato che non lo
    possa più fare, anche se lo vorrebbe tanto.

    @ spapicchio
    i tuoi evangelici non sono affatto migliori dei cattolici; sono quelli che fanno proselitismo in Africa,
    cosa lecita, ma non sarebbe meglio lasciarli alle loro credenze animistiche ed invece finanziare
    scuole che insegnino sopratutto a ragionare? Invece gli evangelici americani sono i creazionisti
    più fanatici, al livello di mormoni e testimoni di geova, che rompono le scatole a tutti.
    Inoltre, in Africa, corrompono i politici per introdurre l’impiccagione per gli omosessuali. Sono paz
    zi come i cattolici, ma perfino più ignoranti.

    • gemini scrive:

      Hai ragione Beppe Stalin non ti ha inviato il telegramma… Che peccato…
      Rimandiamo per una volta, in cui ci sei anche tu…
      Per quanto riguardo gli evangelici, ripeto quello che ho scritto su: seguono le mode del momento, falsi storici, ecc…

      • Florasol scrive:

        falsi storici? intendi come i vangeli? o come la donazione di costantino? O come l’unica menzione del mai esistito Gesù fatta dallo storico Flavio Giuseppe, che è un’interpolazione posteriore ammessa persino da alcuni dei vostri papi? Insegnaci, Maestro, dei falsi storici siete voi i massimi esperti mondiali…
        peccato che poi vi fate beccare con le braghe calate….

      • Kaworu scrive:

        va beh ma potevi dirlo prima che sei affetto da deliri…

    • spapicchio scrive:

      @ Priapus

      Io noto che gli stati evangelizzati riformati sono i luoghi in cui i perseguitati religiosi islamici, i profughi di guerre, gli affamati, i diseredati, i senza lavoro, gli afflitti, trovano ospitalità e desiderano di migrarci, andarci e trasferircisi.

      Questi stati hanno una cultura cristiana evangelica (non islamica, né cattolica).

      Questo non mi risulta per i paesi cattolici ed islamici, nei quali pare si stia davvero molto ma molto peggio, e mi pare ci siano flussi migratori di un certo tipo.

      Questi sono fatti oggettivi.

      Saranno anche un po’ animistici gli evangelici eo addirittura più ignoranti dei cattolici (anche se la vedo dura) ma gli USA ed i paesi anglosassoni, Germania e Svizzera comprese, hanno anche le migliori università del mondo, e guarda caso sono state fondate esattamente da ignorantissimi cristiani Evangelici, Hugenuots, Eidgenossischen, Confederati.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Ivy_League

      Sicuro che non ci sia qualcosa che non va nella tua CCAR, e visto che citi l’Africa e sei ateo, sicuro che le politiche della CCAR in Africa siano azzeccate?

      Tipo la posizione della CCAR sul problema della esplosione demografica in Africa e sulla diffusione degli anticoncezionali?

      Mi sembri quantomeno un po’ disorientato.

      • spapicchio scrive:

        @ Priapus

        Saranno anche un po’ creazionisti più fanatici, al livello di mormoni e testimoni di geova gli evangelici e o addirittura più ignoranti dei cattolici (la vedo dura) (…)

        forse questo succede tra evangelicals americani che sono molto ma molto variegati nell’insieme.

        Io mi rifaccio a quel poco che vedo degli Evangelici Italiani delle Chiese Cristiane Evangeliche, li consiglio a tutti nel caso vogliano farsi uno studio biblico, come questi del Cristiano, che sono presenti un po’ in ogni città italiana: molto pazienti e tolleranti, hanno posizione variegate, non mi risultano affatto allineati con i TDG e nemmeno con i Mormoni;

        sono questi qui:

        http://www.ilcristiano.it/

        ma in generale sono d’accordo con quello che dici, non ho trovato alcun evangelico sostenitore dell’impiccagione per gli omosessuali, né della corruzione dei politici, e in Africa certamente sosterrei anche io l’animismo e le scuole che insegnano a ragionare.

        Sì lo so che ci sono degli evangelici anche un po’ esaltati, eccetera.

        Ma ai livelli del cattolico neomedievale Breivik… è dura trovarne.

  17. rolling stone scrive:

    Chissa cosa ne pensa di questa condanna Mehrez Triki, l’imam di Cagliari,
    quello che in una intervista apparsa il 15 aprile 2007 nella Cronaca di Cagliari, alla domanda “chi sono gli atei?” rispose: «Animali, non sanno neanche chi li ha creati. Una barca non va mai da sola in mezzo al mare».
    Complimenti a questo illustre religioso venuto a risiedere qui con noi in Italia! Una mente perfettamente in linea con le direttive del Corano (8.55).

    • Bruno Rapallo, apostata e ateo scrive:

      … se avesse fatto simili dichiarazioni in Francia invece che in “Vaticalia”, forse le laicissime autorità francesi lo avrebbero immediatamente imbarcato con “foglio di via obbligatorio” su un aereo per l’Iran o l’Arabia Saudita, è vero Gérard ? (mi risulta che lo abbiano fatto con altri imam per aver esaltato la shari’a dichiarandola pubblicamente SUPERIORE alle Leggi francesi, in particolare, se ricordo bene, con un integralista turco rispedito il giorno dopo al suo paese)

      • Gérard scrive:

        Confermo il tuo intervento .
        Mi ricordo bene di un imam che ha dichiarato che le leggi dell’ Islam sono superiori a quelle della Repubblica e che è stato anche rimpatriato .
        Queste espulsioni sono sempre all’ ordine del giorno (.. purtroppo ) – Le ultime sono in data di aprile… ( Mali ) .
        Scrivo ” Purtroppo ” perchè ci sono sempre piu imams intolleranti !
        Quale sono le ultime notizie di questo imam Mehrez Triki ?

      • mistergrey2 scrive:

        Temo però che lo facciano soprattutto con i poveracci che vengono in Europa per sopravvivere.

        I flic ci danno dentro che è una bellezza.

        Io li ho visti (da turista), altro che il Clouseau di Peter Sellers o Louis de Funes, quello che dava la caccia a Fantomas . ;.)

      • Bruno Rapallo, apostata e ateo scrive:

        .. se non ci arrivano notizie fresche direttamente da qualche cittadino ben informato di Cagliari, da Internet su questo imam Mehrez Triki non si ricava niente di nuovo, oltre a qualche vecchia intervista con le solite dichiarazioni generiche, apparentemente abbastanza moderate (tranne quella sugli atei, ovviamente) ma in parte contraddittorie, essendo difficile conciliare l’Islam (ancor più di altre religioni) con la democrazia, la parità dei diritti, la razionalità, il libero pensiero, l’autodeterminazione, la scienza, ecc.; in alcune sue dichiarazioni che ho velocemente scorso, ho avuto la vaga impressione di sentir aleggiare “taqiyya” e/o “kitman” (come qualcosa di non detto, un retro-pensiero, toni poco convinti su alcuni temi, una sorta di auto-censura su altri) ma forse mi sbaglio e sto diventando troppo sospettoso…valutate voi, visto
        che già l’UAAR ne aveva parlato nel 2007, vedere ad es. il commento al link:
        http://www.uaar.it/news/2007/04/15/per-limam-cagliari-gli-atei-sono-animali/#comment-61566 (contiene sintesi di un’intervista all’Unione Sarda)

  18. Danx scrive:

    Ma perchè alcuni umani si sono inventati DIO? Solo per avere potere tramite del mistero e la paura indotta da ciò? Com’è possibile però che milioni di persone credino a cose mai viste, quindi si potrebbe dire al nulla? Ma quali offese a DIO! In realtà gli atei vengono incarcerati perchè rinnegare DIO significa negare il potere di quelli che dominano parlando di questo fantomatico DIO.
    The man made god, era il titolo di una bella canzone degli Iron Maiden, da piccolo non la comprendevo molto, da qualche invece sì e alla grande :)

    • gemini scrive:

      I satanisti si si si…. Ottimo appiglio per difendere la sua “causa”…
      Autogol…
      ps: mi raccomando saluta Beppe e Castro?

      • Mario scrive:

        Pronto?
        Ciao Beppe!
        Ciao Castro!
        Eh? Ah all’infierno? Ben vi sta soprattutto tu Beppe con i casini che hai fatto con la casa sul fiume.
        Accidenti ma allora è vero!
        Scusate, ci sono lì per caso anche Lenin e Trotsky?
        Come non fate a ricordarvi chi sono?
        Va ben. Ciao ciao.

      • diego scrive:

        ahahah, se cerchi di smontarlo così, ne hai di strada da fare…

  19. Priapus scrive:

    Gemini, cattopiteco mio, Baffone è morto negli anni ’50, quando Nikita denunciò il “culto della
    personalità” in un convegno del P.C,S. ed io non l’ho mai seguto; assomigliava troppo ai tuoi
    Papocchi. Invece Baffone interessava molto a quel Baffino che dicono sia “viceconte” di “sua
    santita”.
    Mi interessavano di più quegli statisti che espulsero gli arcivescovi di Cagliari e Torino quando
    si misero a scomunicare tutti per le leggi Siccardi ed arrivarono a negare l’estrema unzione a persone che le avevano votate. Erano credenti cattolici, ma avevano senso dello stato e non
    lo confondevano con la parrocchia, come fate voi zombi bigotti che non avete mai accettato il principoi “Libera Chiesa in Libero Stato” La chiesa vuole ingerirsi di tutto ed asservire tutto.
    Einaudi disse che i governi liberali si erano comportati anche troppo da fine gentiluomo ver
    so chi avrebbe meritato ben altro.

    • gemini scrive:

      Si, il tuo amico Baffone commemorato dall’”Unità”, il tuo giornale, quando è morto.
      Dicevate: “E’ morto il Padre dei lavoratori!”.
      Adesso fate i liberali, roba da non credere….
      Quell’uomo che nei gulag trucidava credenti, che propagandava l’ateismo e vietava quella religiosa, che ha messo l’indottrinamento nelle scuole medie e superiori e università…
      Strano fab nell’altro topic vorrebbe questo “stato assoluto” e tu lo insulti con queste fanta-dichiarazioni filo liberali- capitaliste!

      • FSMosconi scrive:

        Cosa non è chiaro nella parole di Priapus: io non l’ho mai seguito?
        Ma su: scavati la fossa da solo, come dice quell’adagio “chi è causa del suo mal…”

      • robby scrive:

        pur gli zar ortodossi trucidavano i polacchi cattolici,lituani…..conosci la storia della russia,i regimi totalitari sono tutti uguali,vuoi sapere che fine facevano i bielorussi,ho i lituani cattolici…in siberia..??????eppure immagina l impero russo e durato 600 anni,lo sai quanto sangue versato tra gli ortodossi moscoviti,e cattolici e mettiamoci pure i luterani….perche invece di fare i soliti spot da libro nero del comunismo,non approfondisci,la storia dei balcani…..

      • diego scrive:

        robby… come saprai le chiese sono composte da uomini che sbagliano, i comunisti invece lo fanno solo perchè “sarebbero” atei!!! ahahah, scuse che non ci credono nemmeno loro

    • Mario scrive:

      A l’è inutil insegna’ al mus, si piart timp e in plui si infastidis la bestie. Che poi non vien buona mortadella.
      Dicevate: “E’ morto il Padre dei lavoratori!”.
      Se Dio è invece il padre di tutti, chi è più puttaniere?

  20. Priapus scrive:

    Vedi bigottone mio che io ci sono nato liberale, non tutto merito mio, ma mio padre, mio nonno
    e mio bisnonno già lo erano, ed il nonno di mio nonno è stato ufficiale garibaldino e sai che sa rebbe successo se fossero risaliti sino a Roma? Sai che gli avrebbero fatto a quello stragista di
    Pio Pio?
    Quanto ai giornali, ho letto il Corrierone per una ventina d’anni, da quando ero studentello gin
    nasiale, per altri venti sono stato abbonato a Sole 24 Ore e da quasi dieci uso Internet e li leg
    go tutti attraverso la rassegna stampa.
    Stu cosa leggi, a parte l’Avvenire ed il foglietto parrocchiale? Parli alla leggera di Liberalismo,
    hai mai letto il Mondo di Panunzio o Risorgimento Liberale?

  21. mistergrey2 scrive:

    Pio IX stragista ?

    Beh, non ci andava leggero , come ben ricordano i perugini.

    Ma nemmeno i Sabaudi scherzavano quanto ad assassini di massa.

    Stalinisti o liberali , i boia sono sempre boia.

  22. Il trattamento per il problema dell’invasione islamista sintetizzando molto secondo me e’ questo:

    Accogliere solo i profughi laici dall’Islamismo. Espellere tutti gli islamisti.
    Combattere il masochismo antioccidentale, che mina liberta’ e democrazia.

    Cordiali saluti a tutti i liberi e laici
    Marcus Prometheus.
    Penso che tutte le grandi religioni del mondo: …
    … cristianesimo, islamismo e comunismo,
    siano, a un tempo false e dannose. Bertrand Russell

  23. mistergrey2 scrive:

    “Ma va là, a Calvino i cattolici romani ammazzarono il padre, e se sei libero di criticare la CCAR e di fare l’ateo, lo devi un po’ anche a lui, a Calvino, Vermigli, ed a tutti i riformatori che attaccarono e sconfissero definitivamente il potere politico dei cattolici romani, fondando le prime città libere riformate europee.
    L’Italia rimase invece quasi completamente suddita del papato.”

    Lo devo a Calvino se sono libero di fare l’ateo?Magari anche a Cotton Mather, già che ci siamo.

    Che fantasia che ci hai ! :-)

    Mah, a me risulta che l’illuminismo e la rivoluzione francese si sono affermati in un paese cattolico.

    Nella Gran Bretagna protestante, invece , personaggi illustri (Oscar Wilde, Turing)e pincopallini qualsiasi sono finiti dentro per omosessualtà fino al 1967 (depenalizzata dai rivoluzionari francesi).

    Non mi dirai che le anime pie sulle tracce dell’Arca di Noè vennero irretite dal Vaticano?

    Mai sentito parlare di Rios Montt e del KKK?

    Già te l’ho detto: tu vieni a vendere una merce che qui non interessa.

    • spapicchio scrive:

      No, io riporto fatti reali, oggettivi, che anche gli uaarini vorrebbero sottacere o non vedere, come la differenza sostanziale tra cattolicesimo romano e cristianesimo evangelico, confusione strumentale che ovviamente piace ai cattolici.

  24. Priapus scrive:

    @ Faber & Mistergrey
    Beh, se vi può interessare, Sassari, la mia città, fu messa sotto stato d’assedio, nel 1852, per
    chè la guardia nazionale, pur formata in maggioranza da sarti, giabattini e conciapelli, lisciò il groppone al battaglione di burbanzosi bersaglieri di presidio alla città, che avevano molestato
    le donne al ballo del Comune.
    Credo che fra i baldi corri e scappa ci sia ancora memoria del fattaccio, perchè tutti quelli che
    che ho incontrato durante la naia, diventavano mansueti appena capivano la mia provenienza.