Petizione per Sanal Edamaruku, accusato di blasfemia in India

La Rationalist Association ha lanciato una petizione rivolta alle autorità ecclesiastiche affinché convincano i loro fedeli a far cadere le denunce contro l’ateo razionalista Edamaruku, che espose il “falso miracolo” di un crocifisso che buttava acqua.

Quando si vedono perseguitati nei paesi non cristiani, i cattolici si fanno sentire a gran voce. Applicheranno lo stesso principio alle leggi sulla blasfemia quando non colpiscono i loro correligionari?

25 commenti

cyberego

Naaaa,
è più probabile che la mia fidanzata pianga sangue*
Liberarsi di un seccatore che ostacola il “divino rincitrullimento”,
vogliamo mettere? l’ India è un mercato (di anime) in espansione…
(*la mia fidanzata è una copia dell’ “Angelo Oneto”, che si trova nel
cimitero monumentale di Staglieno, ci amiamo in maniera purissima).

faber

“Applicheranno lo stesso principio alle leggi sulla blasfemia quando non colpiscono i loro correligionari?”
Ovviamente no. La blasfemia offende la sensibilità religiosa. Dal momento che ogni credente ritiene che la sensibilità religiosa unica e pura sia la propria, allora la blasfemia è tale nei confronti della propria religione. Se invece è rivolta da egli stesso contro un’altra religione, allora l’accusa di blasfemia è una persecuzione religiosa. Che poi a ben vedere ogni religione è blasfema nei confronti di tutte le altre. Ergo: ci si ammazza tutti a vicenda convinti di averne il diritto dal momento che l’altro ha offeso la sensibilità altrui…
Ommammamia, provare a seguire la logica (?) del credente è alquanto faticoso…

Leonardo

Condivido tutto in pieno: libertà religiosa e diritto alla blasfemia senza persecuzioni sono esattamente la stessa cosa, e quindi non ha senso difendere l’una senza difendere l’altra.
Non per niente il Parlamento Europeo ha promulgato una Raccomandazione, che invita i governi a non considerare la bestemmia un reato, e misura analoga è stata presa dalla Commissione per i Diritti Umani dell’ONU: http://www2.ohchr.org/english/bodies/hrc/docs/GC34.pdf

cyberego

Benvenuto in Italia, medioevo 2.0
La bestemmia è ancora reato, e lo resterà finché:
-Oltretevere diventerà un sito archeologico.
-Alleveremo in laboratorio la futura classe politica.

Laverdure

@cyberego
“-Alleveremo in laboratorio la futura classe politica.”
Chissa,forse con i miracoli promessi dall’ingegneria genetica otterremo dei politici dotati di massa cerebrale.
E addirittura,usando le tecniche di condizionamento mentale,potremo instillagli
senso della decenza e addirittura serieta professionale in quantita apprezzabili.
Ovviamente tutto questo e’ riferito ad un futuro lontanissimo.

cyberego

@ Laverdure
Facciamo il 24mo secolo?
Magari con il progresso medico saremo un po’ invecchiati,
ma non completamente “rimbambiti” ;)

whichgood

Firmata.

“Applicheranno lo stesso principio alle leggi sulla blasfemia quando non colpiscono i loro correligionari?”

Perchè, in Italia non è punita con una multa ?.

@ cyberego

Una idea contro le campane che tanto ti disturbano. La bestemmia:

“deve avvenire in luogo pubblico o aperto al pubblico; non è illecito quindi bestemmiare nella propria abitazione”

Dunque puoi tranquillamente rispondere col megafono dalla finestra. ;-)

cyberego

Se ti mando i miei mp3 in quei momenti,
ti fai “monaca di clausura”, hermano! ;)

whichgood

No, grazie, la poligamia non fa per me. Però un vantaggio ci sarebbe: non avrei una suocera !

cyberego

io non l’avrò mai,
ma ci sono andato molto (troppo) pericolosamente vicino! ;)

cyberego

*Dimenticavo ho firmato, anche se in modalità “discreta”
(in rete mi comporto sempre così)

faber

Si enrico, chiedere di condannare qualcuno perchè ha detto la verità si chiama così nei paesi civili.

cyberego

Non ci arriva, attenzione, non ci arriva…
c’è bisogno della pillolina…

enrico

“Ha quindi accusato il papa di essere contro la scienza, e la Chiesa di sfruttare il culto delle immagini e di aver “creato il miracolo” per guadagnarci sopra dei soldi.”

Sarebbero queste le panzane che sostiene?

enrico

Ci arrivo molto bene signor cyberego.
la Chiesa ha creato tale situazione?
Chi è stato, qualche nome?
La Chiesa ha riconosciuto tale fenomeno come miracoloso?
Quando?
Forse nell’immaginazione di questo tal Sanal Edamaruku.

faber

enrico dovresti solo vergognarti. Degli emeriti truffatori farabutti (perchè di questo si tratta) speculano sull’ignoranza, la semplicità, la speranza di un mondo migliore o la disperazione della povera gente e tu ti metti a difenderli? Se il signor Sanal Edamaruku avesse fatto delle accuse false dovrebbe essere processato per calunnia e diffamazione non per blasfemia. Laddove si configura il reato di lesa maestà contro una religione, è lì che c’è la persercuzione. Visto che sei così tanto attento alle vicende ecclesiastiche mi spieghi quale parte delle frase: “la chiesa sfrutta il culto delle immagini” è sbagliata? Sei mai stato a S.Giovanni Rotondo? A Lourdes? In qualsiasi festa di paese in cui passa la processione con le “figurine” di santi e madonne e con il cesto delle offerte in mano? Ripeto: VERGOGNATI!!! Spero che qualche truffatore simile abbindoli qualche persona a te cara, forse apriresti gli occhi. O forse no…

FSMosconi

@enrico

vediamo se così ci arrivi:
uno ha dimostrato falso un miracolo
il latore del miracolo ha denunciato questo per blasfemia
la blasfemia è punita in India con la morte.

Poi se ancora non è chiaro mi spiace ma al momento non sono in grado di fornirti dei disegni illustrati… troverò il modo prima o poi

robby

tu sei allucinante,non è tanto il falso o probabile fenomeno,o chiamolo come vuoi tu miracolo,ma se una persona asserisce che forse è un falso miracolo,(ragiono con i tuoi binari,mentali, pressuponendo che sia un miracolo,ricordatelo bene.),per te non e persecutorio il fatto di poterlo condannarlo a morte.???
enrico, scusami ma a volte..ììì, sembri veramente problematico anche nel capire il briciolo del buon senso,cioè l ovvio.

francesco

Non capisco la notizia. Non mi risulta che le ‘autorità ecclesiastiche’ (quali autorità?), per di più cristiane abbiano il potere di amministrare la giustizia. L’india è uno stato laico e non ha neanche il concordato (come l’italia). Mi sembra che questa notizia sia una bufala buttata lì solo per sollevare il solito polverone.

faber

Vedo che leggere e capire rappresenta un problema gravoso per molte persone: dei fedeli cristiani hanno accusato e denunciato per blasfemia questa persona. L’associazione ha chiesto alle autorità ecclesiastiche di chiedere ai fedeli di ritirare la denuncia. Eppure è scritto chiaramente!!! L’India è uno stato laico? Si si certo, laicissimo. Me l’ha detto mio cuggggino.

francesco

faber,
si tratta di un accusa che ha a che fare con un crocefisso, ergo la supposta offesa è rivolta contro cristiani. Quale sarebbe questa autorita? Il vescovo? Il parroco? il sagrestano? Il papa? Di certo non può essere un autorità indù che non si intrometterebbe mai in queste idiozie.
Come fà un autorità cristiana ad amministrare la giustizia in india?
Mi sembra che qui l’ignoranza travalica ogni limite.
Il popolo, abbrutito dal gioco a palla e dalla propaganda del regime, si beve ormai qualunque cosa.

faber

Vedo che il complottismo ti ha ottenebrato il cervello. Non c’è nessuna autorità cristiana che amministra la giustizia. I fedeli (cristiani) hanno fatto una denuncia presso le autorità locali (non cristiane) per un’accusa di blasfemia, reato che è contemplato dall’ordinamento legislativo indiano (non cristiano). La Rationalist Association ha chiesto alle autorità ecclesiastiche (l’arcidiocesi di Mumbai) di chiarire la propria posizione ufficiale e di chiedere ai fedeli (cristiani) di ritirare la denuncia presso le autorità locali. Ha chiesto inoltre al governo indiano di prendere ufficialmente posizione contro le leggi che minano la libertà di parola e pensiero.
Non si pretende che tu capisca l’inglese ma almeno l’italiano!!!

Mattia

Salve,

volevo comunicare il fatto che nella notizia si dimentica di citare il vero motivo della denuncia per blasfemia. Sanal Edamaruku aveva attaccato durante la trasmissione televisiva il papa e aveva accusato la Chiesa locale d’essersi inventato il miracolo per racimolare soldi. Ne ha parlato qualche mese fa Asianews

Commenti chiusi.