Viterbo, sparisce cinema, forse diventerà una chiesa

A Viterbo non c’era già più alcun cinema non parrocchiale. Ora uno dei due superstiti, il Trieste, chiude i battenti: è scaduto il contratto con la diocesi è non è stato rinnovato. Pare che vogliano trasformarlo in una chiesa da usare il sabato. Forse anche, scrive Il Corriere della Sera, per evitare di pagarci sopra l’Imu.

Viterbo non ha nemmeno un teatro. C’è un autentico deserto culturale, in quella che è nota come “la città dei papi”. L’amministrazione comunale di centrodestra tace. E il leader del centrosinistra, in città, è l’ex sindaco ed ex ministro dell’istruzione Beppe Fioroni, che a livello nazionale guida la corrente cattolicista del Pd. Dove la sussidiarietà impera, i danni sono evidenti a tutti. Tranne a chi ne trae guadagno.

L’Uaar ha un suggerimento da dare. L’amministrazione comunale finisca di versare alla Chiesa cattolica la quota di oneri di urbanizzazione secondaria destinata agli edifici di culto. E utilizzi i fondi risparmiati per attrezzare un cinema che proponga una programmazione libera e pluralista. Semplice, no?

Filed under: Generale, Notizie

72 commenti

serlver

Non capisco in tutta Viterbo non riesce a venirci un multi sala? anche nella mia città quasi tutti i cinema comuni hanno chiuso i battente, però ha aperto un multisala a 11 sale che quindi come offerta li ha rimpiazzati tutti, poi ci sono due o tre cinema parrocchiali.

PS segnalo l’errore della doppia ‘è’ accentata nella frase: “con la diocesi è non è stato rinnovato”

Florenskij

@Agnostico. Infatti Dante era semianalfabeta: se non avesse avuto sottomano un segretario non sarebbe riuscito a mettere per iscritto il testo. E Manzoni? Beh, quello arrivava almeno alle aste e i puntini.
Quanto alla musica… basta l’esempio di quel poveraccio di Johann Sebastian Bach, che era afflitto da una gravissima mania religiosa; altrimenti chissà che opere meravigliose avrebbe composato, da mandare al concoerso UAAR.

Morale: MA SI RENDE CONTO?

fab

Classica dimostrazione che Florenskij ha un apprendimento estremamente ridotto: ho già scritto più volte che Buscaroli nella sua biografia di Bach, che è la più documentata in circolazione, demolisce la tesi del baciapile.
Ho altresì già scritto che in assenza di forzature religiose Dante, Manzoni e Bach avrebbero potuto fare ben altro. Nel caso di Bach abbiamo pure le prove, cfr Offerta Musicale e Arte della fuga, al cui cospetto soltanto la Messa in si minore regge. Peccato che Bach non fosse cattolico e la messa in questione sì, il che mostra che per comporre usava la zucca, non il sentimento religioso; e in effetti si può adombrare qualche distinzione fra lui e fra’ Cionfoli.
Ma niente, Florenskij non coglie. Tanto meno c’è da aspettarsi che colga il fatto che, anche se tutta l’arte fosse soltanto religiosa, i monoteismi restano ugualmente impossibili.

FSMosconi

1) Dante non credeva a un dio istituzionalizzato ed era assai poco gentile coi suoi ministri (bisogna ripetere l’antifona dei papi collocati all’inferno)?
2) Manzoni idem, e la sua opera aveva all’epoca un significato ben più laico di quanto si possa pensare ora: se è vero che si era arrivato a criticare i ministri di Dio, mai si era spinti a comprendere tra questo anche i parroci comuni e i vescovi. Inoltre è un’opera che critica visibilmente la religiosità popolana mostrandola al limite della superstizione: vedasi il caso di don Ferrante
3) Sai che c’è una certa differenza tra scrivere su commissione e per puro spirito artistico sì?

Nathan

Caro Florenskij, perchè non prova a cercare esempi dopo il 1850, data la sua cultura enciclopedica non le sarà difficile, e sicuramente ne trova. Però sempre di meno con l’avanzare della storia, e sempre più marginali rispetto alla cultura della loro epoca.
Comunque la catastrofe culturale della chiesa cattolica la si può chiaramente vedere nella ultima edizione dell’Indice dei libri proibiti: ci stanno quasi tutti i libri fondanti della cultura moderna, comprese opere del Rosmini e di Theilard de Chardin, (ovviamente anche un po di ciarpame pornografico, ma chissenefrega).Quanto al Manzoni, il suo romanzo fu attaccato dai gesuiti, e Dante con i papi non ci è andato leggero, rilegga il 19° canto dell’inferno, girone dei simoniaci, sembra scritto oggi.
Non c’è nulla da fare, oggi il cattolicesimo allineato col vaticano è fortemente regressivo e reazionario, quasi come prima del concilio ultimo, e in tutta europa la gente e pure i governi voltano le spalle alle lagne teocratiche contro il relativismo e sui valori non-negoziabili. Fa eccezione purtroppo l’Italia, per quanto riguarda i politici, e l’Ungheria col nuovo regime clerico-fascista.

Agnostico

Gentile Florenskij,
credo che lei confonda parecchio la cultura del singolo cattolico dall’approccio della Chiesa verso la cultura (anzi meglio la conoscenza in generale). 
Che ci siano stati e ci siano molti cattolici (poi resto ancora in attesa di sapere cosa si intende per “cattolico”) dall’elevata cultura è fuori discussione. 
È – allo stesso tempo – fuori discussione che la Chiesa si sia sempre opposta a quella cultura che non rientrava nei propri canoni.
Potrei citare Galileo Galilei ma è preferibile arrivare a tempi più recenti. Fino al 1966 sa bene che esisteva l’Indice dei Libri proibiti (è inutile che spieghi cosa sia). 
Comunque possiamo lasciare la storia per approdare direttamente alla cronaca. L’avversione della Chiesa verso la ricerca sulle staminali non è frutto secolare del suo approccio verso la Scienza?
E – sebbene non esista più l’Indice dei libri proibiti – l’approccio è lo stesso: lo dimostra la censura verso il film “Habemus Papam” di Moretti e verso lo spettacolo di Castellucci. So che ho dimenticato migliaia di altri esempi ma mi scuserà per questo. 
Cosa è questo se non paura verso tutto quello che può minare l’autorità della Chiesa?
Il fatto che – senza la religione – si abbia un’approccio più aperto lo dimostra che lei – da cattolico – può tranquillamente intervenire in questo blog mentre un ateo sarà regolarmente bannato in un blog cattolico (e la censura si ripete….). Comunque capiamoci: capisco anche la censura. Infatti capisco che quando si vogliono portare avanti delle idee particolarmente deboli la migliore tattica è impedire di esprimersi a chi la pensa diversamente. 

Cordialmente e laicamente la saluto

Kaworu

flo purtroppo legge molto, impara (spesso male) a memoria, ma non capisce una cippa.

ser joe

@ fab
Non affannarti a rispondere a florenskji, per lui l’organo deve essere usato in chiesa solo per la musica liturgica lugubre e tetra. Non con concepisce che l’organo è uno strumento completo paragonabile ad un’orchestra e che può essere usato anche per altri brani più allegri scritti da bravi musicisti italiani dell’800 come Petrali, Ponchielli, M.E. Bossi, Padre David da Bergamo ecc.

Dariok

dopo soprattutto l’infelice affermazione su Bach mi tocca dare del kollione a Flo! Bach doveva pur vivere e per le sue cantate sacre (che ho integralmente in due edizioni) ha riciclato molto materiale precedente, quindi arie che sembrano in maniera estatica inneggiare a dio sono in realta’ brani strumentali. Mi ha ricordato anche l’infelice affermazione di un prete nella presentazione di un concerto di musica sacra con musiche di Mozart ed altri in una chiesa: “pensate per assurdo se dio non esistesse, Bach, Mozart, Haendel etc non avrebbero scritto questa musica sublime..”
ma come no! avrebbero inneggiato invece che a dio alla FIGA ma avrebbero scritto comunque capolavori!
@ Fab: senza dimenticare Brandeburghesi suite per orchestra partite sonate etc etc ;)

Francesco

Florenskij, ma non si rende conto di quanto e’ antipatico?

Walter

Caro Flo, fosse dipeso dalla religione noi vivremmo ancora su un pianeta piatto con il sole che ci gira intorno!!

giuseppe

Non vedo il problema.

Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano, più di un qualsivoglia cinema che trasmette film di dubbio gusto e qualità.

fab

Il conforto del sabato, quello sì…
giuseppe, a Viterbo hai tutte le chiese che vuoi. E, se non scegli tu la programmazione, è possibile che i film non sarebbero di dubbio gusto e qualità.
Fanatico.

giuseppe

A quale Giuseppe stai parlando. Al solito, o a quello che qualche volta si inserisce ( come qui ) ma non sono io ?

fab

Guarda, rispondo al giuseppe che ha scritto quanto sopra. Che ne so io di chi è?

gmd85

Evidentemente, non hai cognizione della necessità del tempo libero e di come sia utile impiegarlo in attività che allevino lo stress. Messa compresa, certo. Ma non solo quella. Imposta, per giunta.

giuseppe

giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 12:05
Non vedo il problema.

Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano, più di un qualsivoglia cinema che trasmette film di dubbio gusto e qualità.

Scusi, lei chi é, e perché continua ad usare il mio nome, malgrado le mie continue proteste ? Quando si é registrato, come mai la registrazione é passata ? Di solito avrebbero dovuto dirle di cambiare nome perché ne esisteva già un altro con lo stesso.

Luca

@ giuseppe

Ma se questo problema ti assilla tanto, perché non provvedi tu a sostituire il tuo nick? Eppure non mi sembrano cose difficilissime da comprendere.

firestarter

giuseppe,

tu quando ti sei registrato? ma come si fa ad essere cosi’ poveri in spirito?

tu quando c ti sei registrato giuseppe? ma da quando in qua bisogna registrarsi per scrivere qui?

perche’ non ti svegli una buona volta?

giuseppe

giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:01
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 12:05
Non vedo il problema.

Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano, più di un qualsivoglia cinema che trasmette film di dubbio gusto e qualità.

Scusi, lei chi é, e perché continua ad usare il mio nome, malgrado le mie continue proteste ? Quando si é registrato, come mai la registrazione é passata ? Di solito avrebbero dovuto dirle di cambiare nome perché ne esisteva già un altro con lo stesso.

Rispondi

FSMosconi

Appunto: entrambe le frasi sono basate sullo stesso scalo di livello linguistico:

si inizia col registro alto (Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano = Scusi, lei chi é, e perché continua ad usare il mio nome, malgrado le mie continue proteste ? etc.) ma entrambi si risolvono con concetti avvicinabili vertenti sul dovere (dubbio gusto e qualità = perifrasi per dire che non sono da vedere, Rispondi = ordine).
Notabile nel commento successivo dove il presunto ‘alter-ego’ gli fa il verso usando lo stesso metodo per riferirsi a tal commento: http://www.uaar.it/news/2012/04/15/viterbo-sparisce-cinema-forse-diventera-una-chiesa/#comment-632713

giuseppe

giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:06
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:01
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 12:05
Non vedo il problema.

Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano, più di un qualsivoglia cinema che trasmette film di dubbio gusto e qualità.

Scusi, lei chi é, e perché continua ad usare il mio nome, malgrado le mie continue proteste ? Quando si é registrato, come mai la registrazione é passata ? Di solito avrebbero dovuto dirle di cambiare nome perché ne esisteva già un altro con lo stesso.

Rispondi

Rispondi

giuseppe

giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:06
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:06
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:01
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 12:05
Non vedo il problema.

Una chiesa fornisce conforto spirituale alle persone che la frequentano, più di un qualsivoglia cinema che trasmette film di dubbio gusto e qualità.

Scusi, lei chi é, e perché continua ad usare il mio nome, malgrado le mie continue proteste ? Quando si é registrato, come mai la registrazione é passata ? Di solito avrebbero dovuto dirle di cambiare nome perché ne esisteva già un altro con lo stesso.

Rispondi

giuseppe

…..voglio vedere fino a quando la direzione del sito non interverrà per fare cambiare nome a questo altro Giuseppe. Ammesso che di questo si tratti; l’altra ipotesi farebbe rabbrividire per la schifosissima disonestà.

giuseppe

giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:10
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:08
…..voglio vedere fino a quando la direzione del sito non interverrà per fare cambiare nome a questo altro Giuseppe. Ammesso che di questo si tratti; l’altra ipotesi farebbe rabbrividire per la schifosissima disonestà.

FSMosconi

E’ ufficiale: giuseppe soffre ormai di Attenction Whore. E il suo spam continuo ad un fantomatico omonimo (che mantiene però il suo stesso spiccicato stile!) ne è la riprova…
:roll:

giuseppe

Tu sei schifosamente in mala fede, ma non mi meraviglio. VOI SIETE TUTTI COSI.

FSMosconi

Senti bello: un conto è una legittima richiesta. Un’altro è perorarla per intere pagine in maniera scriteriata. Chiamasi spam.
E visto che non t’ho mai visto spammare mi viene in mente al momento solo questa soluzione.
In più ripeto: non hai spiegato perché mai un tuo omonimo debba disturbarsi a copiare il tuo stile.

Se saprai rispondere anche solo a confutare 2 di questi dubbi ritratterò. Sennò attaccati.

giuseppe

giuseppe scrive:

………e continuo, fino a quando qualcuno non si deciderà ad intervenire.

15 aprile 2012 alle 13:10
giuseppe scrive:

15 aprile 2012 alle 13:08
…..voglio vedere fino a quando la direzione del sito non interverrà per fare cambiare nome a questo altro Giuseppe. Ammesso che di questo si tratti; l’altra ipotesi farebbe rabbrividire per la schifosissima disonestà.

FSMosconi

E con questo intervento ti sei pure giocato la copertura, visto che pari far palese confusione tra chi necessita di aiuto della direzione e la parte offesa.
:roll:

giuseppe

FSMosconi risponde:

domenica 15 aprile 2012 alle 13:34

Senti bello: un conto è una legittima richiesta. Un’altro è perorarla per intere pagine in maniera scriteriata. Chiamasi spam.
E visto che non t’ho mai visto spammare mi viene in mente al momento solo questa soluzione.
In più ripeto: non hai spiegato perché mai un tuo omonimo debba disturbarsi a copiare il tuo stile.

Se saprai rispondere anche solo a confutare 2 di questi dubbi ritratterò. Sennò attaccati.

Dovresti farla al mio omonimo la domanda di sapere perché copia il mio stile. E’ proprio per questa ragione che ho detto che la cosa mi puzza di bruciato. Non te la prendere per la mia reazione ( ci pizzichiamo già abbastanza per altre ragioni ) ma cerca di capire. E’ ormai da mesi che mi lamento di questa storia e la direzione del sito, pur avendo gli strumenti per intervenire non lo vuole fare? Tu sai spiegarmi il perché ?

giuseppe

Senti, ti ripeto che sono sicuro delle mie cose. Tra l’altro, visto che questo altro fantomatico giuseppe non reagisce a nessuna sollecitazione e fa solo qualche intervento che potrebbe somigliare ai miei, potrei anche fregarmene, ma non lo accetto per principio.
Qui vi riempite sempre la bocca di moralità laica, di chiarezza, di trasparenza etc….accusando ogni giorno il mondo cattolico di essere e rappresentare tutto il male, mentre voi siete sempre l’immagine del bene. E allora, cavolo, mi sembra che potreste fare lo sforzo di brillare veramente, almeno in cose cosi piccole.
E’ cosi difficile per te accettarlo ?

FSMosconi

@giuseppe

1) Con me il ragionamento dicotomico “noi”-”voi” non funziona.
2) Non mi risulta affatto che nessuna notizia di questo sito abbia l’intenzione di rappresentare l’ateismo come l’immagine del bene.
3) Proprio perché dici che potresti anche fregartene potresti anche fare la prova a cambiare il nick e/o segnalare te la cosa agli Admin. O ti disturba tanto?
4) Questo tuo discorso fa pensare ancor più male: è come se avessi imbastito tutto un teatrino solo per fare la figura del povero martire e nel frattempo ricevere attenzione. Cosa di cui per inciso ti credo capace.

lol

mi fa ridere solo il concetto di “cinema parrocchiale”…
pensare che li si possono vedere solo i film che hanno passato “l’esame” della ccar mi mette i brividi…

utente

Questa faccenda dei giuseppi sta diventando fastidiosa. Può essere un bug del sistema di registrazione che ha permesso a due utenti di registrarsi con lo stesso nome o è lo stesso utente che si è inventato un modo per disturbare i commenti o uno scherzo fastidioso di chi gestisce il sito. In ogni caso si sta creando uno spam che disturba i normali utenti e chi ha la responsabilità di gestire il sito dovrebbe intervenire subito.

Fri

Non mi pare sia necessaria alcuna registrazione per scrivere su questo blog.

Paul Manoni

A chi si chiedeva a che punto era arrivata la situazione IMU/Chiesa, ecco pronta la risposta.
Per il 2013, data in cui dovranno cominciare a pagare, vedrete che avranno sistemato tutto…Popolo PECORA e BUE, Governo criminale fiancheggiatore degli evasori della CCAR! :evil:

giordanobruno

@ gmd85

No, fra’ giuseppe stavolta non può spuntare fuori. Ti spiego come stanno veramente le cose, pregandoti di non andarlo a riferire agli altri utenti del blog. Sennò mi fanno un c.u.l.o a taralla.

Alcuni giorni fa mi ero messo ad “assistere” su Youtube ad una delle conferenze dedicate dal card. Ravasi al cosiddetto cortile dei gentili. La mia attenzione venne colta in particolare da questa frase: “Fratello ateo, nobilmente pensoso, alla ricerca di un Dio che io non so darti, attraversiamo insieme il deserto. Di deserto in deserto andiamo oltre la foresta delle fedi, liberi e nudi verso il nudo Essere. E là, dove anche la parola muore, abbia fine il nostro cammino”. Dapprima mi sentii male: nausea, vomito, giramenti di testa. Poi vidi una grande luce, ed avvertii anche un’onda calda di amore entrare nelle mie viscere. Infine cominciai a chiamare fratello ogni oggetto animato od inanimato che vedessi: anche il computer, anche il gatto dei miei vicini di casa. Insomma, stavo vivendo un’esperienza analoga a quella narrata da Stevenson in “Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde”. Ma, invece di Mr Hyde, ca22o di Buddha, io mi ero trasformato in fra’ giuseppe!

Queste crisi ora stanno cessando. Almeno così spero. Se in futuro, ti capiterà ancora di leggere qualche intervento di questo fra’ giuseppe, sappi che sono io e non altri. Cerca di avere pazienza, e soprattutto evita su Youtube le conferenze ravasiane tenute al cortile dei gentili: gli effetti collaterali possono essere devastanti.

LS

@ giordanobruno/frà giuseppe
complimenti per gli inteventi divertenti e ironici
p.s. si è capito subito lo scherzo..

Nightshade90

Ah eri davvero tu?

In tal caso avevo preso proprio una cantonata, non avevo capito nulla, neanche i suggerimenti indiretti che mi davi. Errore mio.

Sebbene, anche così, mi sembra che dire che “spiegare le cose a me e’ come spiegarle ad un muro” sia esagerato, capisco meglio cosa abbia generato tale risposta. Scusa ;)

Luca

@ giordanobruno

Anch’io sono caduto nel tranello e ti ho scambiato per un frate vero. Sarà che nella vita (purtroppo) di frati veri ne ho conosciuti più di uno, e la tua imitazione è perfetta. Molto migliore di quella di fra’ pallino, che invece come frate non vale una cicca. Complimenti! Adesso non so se fare una bella risata oppure imbufalirmi con te.

Approfitto di questa oppurtunità per chiederti se anche Florenskij, enrico, Enrico, ale cattolico ecc sono soltanto banalissimi fake.

Dariok

era evidente che era un fake
Giordanobiondo, non dovevi rompere l’incantesimo, era troppo divertente!!

ser joe

Il prete non farà più nemmeno lo sforzo di dire la messa in diretta.
Un bel filmato della messa su schermo gigante ed è fatta.
Sempre per via di non farsi venire i calli alle mani, vero?

Dariok

una curiosita’: non si possono registrare radiofonicamente o televisivamente ;e messe, possono andare solo in diretta

Nathan

A me sembra di avere visto su telepace vecchie messe durante visite papali di qualche anno fa, ancora di G.P.II, ma non avendo tenuto quel canale per il tempo della messa, non so se erano solo spezzoni.

Elena

Anni fa ero a Mantova da un’amica e dalla chiesa vicina, tramite altoparlante esterno, si sentiva la messa.

Dariok

in diffusione si, NON in differita
ps: in Birmania fuori dai super affollati tempi buddisti ho visto dei monitor che riproducevano (video) gli idoli all’interno

whichgood

Per evitare di pagare l’IMU ?.
Ricordo le parole del nostro presidente:

L’Italia della speculazione edilizia e dell’evasione fiscale, comportamenti devianti per quanto diffusi, non merita di essere associata alla parola Italia”

In efetti, il fenomeno è associato al Vaticano.

Diocleziano

Parole sorprendenti quelle del vostro presidente (non lo ritengo mio presidente più
di quanto ritenga mio papa Fester16), ogni tg è dedicato per metà al massacro fiscale
del tecnico Monti e per l’altra metà ai ladrocini perpetrati da componenti del governo stesso.
Sarebbe ora che la sveglia suoni per il grande addormentato, è ora di fare i compiti e
smettere di giocare con i soldatini e il tricolore.

whichgood

Le parole sono di Napolitano e, mi dispiace dirlo, è più il tuo presidente che il mio, sono straniero :mrgreen:
A volte mi chiedo se anche lui non giochi coi soldatini e le croci.

Francesco

“Viterbo, sparisce cinema, forse diventerà una chiesa”

Non sapevo che anche gli edifici potessero scomparire e cambiare sesso.

whichgood

Lo sono già se consideri i bambini violentati al loro interno.

Losna

Giusto. Era proprio quello che volevo significare implicitamente.

Batrakos

Pensate se comandassimo noi e facessimo sparire una chiesa per farci un cinema…apriti cielo!!! ;)

John

Che schifo di vergogna, preferiscono privare la comunità (a cui loro tengono tanto per missione no?) di un centro di cultura e di svago pur di trattenere un immobile nel loro patrimonio, un immobile che non avrà alcun utilizzo, la messa il sabato è una delle scuse più demenziali che potevano tirar fuori, la metà delle chiese di questo paese sono VUOTE, chiuse, dal lunedì alla domenica, figuriamoci se avevano tanta “richiesta” da dover aprire un’altra chiesa… E’ per limitare i costi dell’Imu? C’è un modo facile per abbatterli quei costi: cedere l’immobile! Fatelo qualcosa di cristiano ogni tanto. M&rd€.

whichgood

Un cinema che diventa chiesa è come un bosco che diventa discarica.

Emanuele

Ho una domanda per chiunque se ne intenda:

Le chiese seguono un qualche tipo di piano regolatore? Oppure possono sorgere come funghi? (e per sorgere non intendo soltanto costruire, ma anche, come in questo caso, la conversione di un edificio a chiesa)

whichgood

Sì, deve essere presente almeno un angelo custode e una piazzola o scala d’ingresso dove possono piazzarsi uno o due disgraziati per chiedere elemosina. Se ci sono queste premesse allora il Comune autorizza.

Biondino

Ogni comune, nello stendere il piano generale per il territorio, può individuare uno spazio adeguato per i luoghi di culto (non solo chiese, ma anche moschee, sale del regno dei testimoni di geova, ambienti di utilizzo da parte di altre comunità religiose).

whichgood

Non si può mettere al cinema un campanario e un cadavere puzzolente crocifisso all’interno invece di snaturalro completamente ?. Magari così gli rinnovano il contratto questi aguzzini.

marilena maffioletti

nel mio paese, osio sotto provincia di bergamo, già quindici anni fa il comune ha “ufficialmente” venduto la sala cinematografica alla parrrocchia che ne ha fatto una seconda chiesa. Si chiama cenacolo ma quanto sia stata pagata non si sa….Allora l’amministrazione era democristiana ma mi risulta che le minoranze non abbiano mosso un dito per opporsi, anzi.

Commenti chiusi.