Lo Stato di New York riconosce il matrimonio omosessuale

Dopo la Camera, anche il Senato dello Stato di New York, con 33 voti favorevoli e 29 contrari, ha approvato la legalizzazione del matrimonio omosessuale. Il provvedimento, scrive il New York Times, è stato reso possibile grazie al voto favorevole di quattro repubblicani (mentre un solo democratico ha votato diversamente dal suo gruppo). La legge è stata già firmata dal governatore Andrew M. Cuomo ed entrerà in vigore tra trenta giorni. Quello di New York è ora il sesto stato USA a riconoscere le nozze di gay e lesbiche.

Luciano Vanciu

Questo articolo è stato pubblicato sabato, 25 giugno 2011 alle 6:54 e classificato in Generale, Notizie. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

86 commenti a “Lo Stato di New York riconosce il matrimonio omosessuale”

  1. Magnus Enquist, etologo dell’Università di Oslo, rileva: “Ci sono cose che vanno contro natura molto più dell’omosessualità. Cose che solo gli umani riescono a fare. Come avere una religione o dormire in pigiama.”

    Qualcuno dirà “è vecchia”, ma è bello ricordarla mentre sul web esplode la gioia dei collegatei USA.

  2. Atheizen scrive:

    beh, ora i gay potranno sposarsi in una cornice sicuramente migliore dei propri comuni!

  3. Raffaele Carcano scrive:

    The line it is drawn
    The curse it is cast
    The slow one now
    Will later be fast
    As the present now
    Will later be past
    The order is
    Rapidly fadin’
    And the first one now
    Will later be last
    For the times they are a-changin’…

    Che avesse ragione Bob Dylan :-)?

  4. vime scrive:

    Bene per New York, peccato per la maggioranza un po’ esigua, 33 contro 29.
    Nel frattempo che aspettiamo, qui in Italia ognuno combatte l’omofobia come può.
    Io uso l’ironia e il fatto di saper (più o meno) disegnare.
    Vi segnalo questo mini fumetto, buon divertimento.

    http://digilander.libero.it/StefanoVime/supergay.htm

  5. serlvrer scrive:

    Bisogna vedere se in questi 30 giorni di vacatio legis qualcuno non presenterà una qualche forma di ricorso, secondo me.

  6. Kaworu scrive:

    miseriadistruzioneemorte ovviamente. più “ma perchè parlate sempre di gay?”

    (riassunto di quel che scriveranno ale, teologo, catone e compagnia)

    • Sai scrive:

      Beh potrebbero anche dire:
      Dio essendo onniscente lo sapeva da prima che avrebbero fatto sposare i gay, perciò è successo l’attentato alle torri gemelle, per avvertirci.

  7. michele scrive:

    davvero carino…

  8. myself scrive:

    Gli stati USA in cui è legale il matrimonio omosessuale sono dunque ora:

    Connecticut
    District of Columbia
    Iowa
    Massachusetts
    New Hampshire
    New York
    Vermont

    ne mancano ancora 43 ma un pò per volta…

    • E intanto la pressione del povero On. Giovanardi sale, sale, sale……..ma insomma, un pò di compassionepestopoveraccio no èh !!!!!!!!!!!!!!

      • tianlu scrive:

        Ci stavo pensando anche io :mrgreen: di questo passo le coronarie di BOttiglione e suor Giovanarda non reggeranno. Chissà.
        Hanno capito che un giorno, dopo la seconda liberazione dai nazifasci anche l’ItaGLia dovrà concedere pari diritti a tutti i suoi cittadini, senza distizioni e senza ulteriori idiozie.

    • Otzi scrive:

      Essendo quella egli USA “una democrazia laica modello” come testualmente ebbe a dichiarare in loco B16, in occasione del suo 80mo compleaanno, al suo presidente, come minimo il parlamento italiano dovrebbe imitare!

  9. Bee scrive:

    A quando il Texas? :-)

  10. Francesco scrive:

    Alla faccia di chi e’ contrario.

  11. COELESTIS scrive:

    La statua della Libertà, emblema della austera e generosa America, dovrebbe inserire con vigore la sua fiaccola nel fondoschiena dei pervertiti che infangano così la benedetta terra dei padri Pellegini.

    • Andrea65 scrive:

      Beh dai, in sei stati gliela ha già inserita, ne mancano parecchi, ma basta aspettare.

      Ciao a tutti

    • Bee scrive:

      La generosità americana secondo te dovrebbe comprendere la discriminazione in base agli orientamenti sessuali? I tempi cambiano, COELESTIS. Le donne richiedono di avere i medesimi diritti degli uomini, come è giusto che sia. I neri di essere rispettati al pari dei bianchi, come è giusto che sia. Gli omosessuali di veder riconosciuto il sentimento che li lega, al pari delle coppie etero, come è giusto che sia.

      I non credenti richiedono la laicità dello stato e la fine dell’ ingerenza ecclesiastica in tematiche politiche e sociali.

      Come è giusto che sia.

      • mimmo scrive:

        secondo me non è compito dello stato riconoscere i sentimenti che legano due o più persone. sono rapporti che dovrebbero essere disciplinati dal diritto privato e non da quello pubblico, a meno che non nascano figli. in quest’ultimo caso le unioni andrebbero riconosciute per tutelare i bambini

      • Bee scrive:

        In ogni caso è un passo avanti :-)

    • Kaworu scrive:

      guarda che prima dei padri pellegrini c’erano gli indiani.

      non è che mi rinfreschi la memoria sui tuoi vecchi nick, caro ossessionato dalla Hack?

      • Vorrei ricordare ai vari trolls che si affacciano su queste ultimissime che i nativi del Nord America, a cui noi abbiamo portato la civiltà, che quando si accorgevano di un’adolescente con impulsi omosessuali, da esseri incivili non lo mettevano al rogo ma, senza scomporsi, dicevano: “Il grande spirito ha dato lui anima di giovane sqauw” e lo mandavano a giocare con le bambine del villaggio.
        Crescendo diventave spesso “uomo di medicina” o comunque uno dei saggi della tribù perchè essendo egli sia uomo e donna assieme, rappresentava la quasi perfezione.

      • Federico Tonizzo scrive:

        @ Stefano Grassino:
        Non ricordo anche in quale altra mitologia gli ermafroditi erano considerati gli esseri perfetti. Un giorno una divinità divise ciascuno di essi in due metà, un uomo e una donna, affinchè ogni metà poi cercasse, per nostalgia, la parte che gli era stata tagliata, per ritornare alla perfezione.

      • Laverdure scrive:

        @Tonizzo

        Nella pratica pero in tutti gli animali piu’evoluti,esseri umani,scimmie,delfini ecc
        si riscontra il dualismo maschio femmina,almeno nell’ecologia terrestre,e l’ermafroditismo e’ confinato a forme di vita, come le lumache e vermi,che non sono
        esattamente il massimo in materia di evoluzione.
        Quindi lasciando da parte tutte le scemenze moralistiche di Santa Madre Chiesa e soci,
        e’ ragionevole pensare che la selezione darwiniana abbia favorito questo dualismo
        semplicemente perche’ alla prova dei fatti si e’ rivelato il sistema piu’ efficente per garantire la riproduzione e la sopravvivenza di specie complesse,allo stesso modo in cui ad esempio ha favorito l’insorgere di comportamenti sociali in molte specie.
        Tutto qui.

      • Federico Tonizzo scrive:

        @ Laverdure
        Beh, pur lasciando da parte senz’altro tutte le scemenze moralistiche di Santa Madre Chiesa e soci, occorre ovviamente osservare che le specie che si riproducono per via sessuale lo fanno alcune eterosessualmente ed alcune ermafroditicamente (tra l’altro, è stato osservato scambio di materiale genetico anche tra batteri). Nelle specie con riproduzione ermafrodita, ogni individuo ha entrambi i sessi (e forse noi dovremmo invidiarli: che siano doppiamente gaudenti riapetto agli animali a riproduzione eterosessuale? ;-) chissà… ), mentre nelle specie con riproduzione eterosessuale ogni individuo ha, biologicamente, un sesso per riprodursi, però – almeno negli umani – l’identità di genere non va confusa con l’orientamento sessuale; certo che se una specie può permettersi il lusso di avere individui omosessuali senza estinguersi, ha già raggiunto una diffusione e stabilità sufficiente, ovvero è già adattata all’ambiente in cui vive. Poi, nel caso dell’Homo sapiens attuale, gli individui omosessuali possono comunque, se vogliono, avere discendenza in vari modi, o anche optare per l’adozione.
        Riguardo al concetto di “più evoluto”, occorrerebbe specificare: “più evoluto” potrebbe anche significare che ha avuto necessità di trasformarsi di più per adattarsi all’ambiente in cui vive, mentre “meno evoluto” potrebbe significare che già da moltissimo tempo era adattato (v. lumache e vermi) all’ambiente (p. es. sotterraneo) in cui vive, e quindi semplicemente non aveva necessità di trasformarsi. In altre parole: “più evoluto” potrebbe significare semplicemente che ha faticato più del “meno evoluto” prima di arrivare alla forma che gli permette di sopravvivere come specie.
        Inoltre, se giudichiamo il “successo biologico” delle specie come proporzionale al numero di individui di tale specie presenti attualmente nel mondo, dovremmo dire che gli acari hanno più “successo biologico” dell’Homo sapiens e che innumerevoli specie di batteri hanno più successo biologico degli acari…
        In effetti, le specie che – nel senso suddetto – sono “poco evolute”, sono in molti casi costituite da molti più individui di altre (cioè sono le specie con maggior successo biologico), mentre le specie che, nel senso suddetto – sono “più evolute” sono in molti casi costituite da molti meno individui di altre (cioè sono le specie con minor successo biologico)… ;-)

    • Diocleziano scrive:

      celestino,
      veramente notevole, icasticamente parlando, l’immagine della torcia nel deretano…
      ma non è che tu, forse, hai qualcosa di sessualmente irrisolto e represso?

    • Ernesto scrive:

      …la terra dove l’ideale (un po” utopico) è liberty and justice for all.

    • Southsun scrive:

      Stesse idiozie dette dal Ku Klux Klan quando crollò l’apartheid.

      Invece, anche i gay la stanno mettendo nel chiulo a quella marmaglia nazifascista, dopo i neri e le donne.

      Spalmate la Preparazione H, carucci, abbondante e bene in fondo!

    • fab scrive:

      COELESTIS, quello che vai delirando è un po’ difficile che lo faccia la statua della libertà. Al massimo, quella della schiavitù.
      Quanto agli antenati dei persecutori di Salem, oggi sarebbero in buona parte da codice penale.

  12. dysphoria_noctis scrive:

    triste giornata, per i cattob.eoti alla Giuseppe o alla teologo :D

  13. dysphoria_noctis scrive:

    quanto godo a pensare alle facce tristi dei teologo o dei giuseppe di turno… :D

  14. Maurizio_ds scrive:

    Un’altra buona notizia.

  15. ECCE ALIEN scrive:

    Sono super ateo, etero obbligato: che facciano quel che vogliono, ma a me l’omosessualità fa schifo e non mancherà mai di farmene, anche se ormai il mondo l’ha invaso e lo sta mettendo in ginocchio. I retrocopulanti sono preda di una disfunzione genetica, ma ce ne sono tante altre in giro, solo però prive, quest’altre, di grandi risvolti sociali: il problema è solo che essi si son messi in testa di essere normali, anzi, e qui sta il punto, i soli normali: se la norma fosse solo quella della numerosità, devo ammette che ormai i normali paion proprio loro; e tra un po’ d’anni dovrò scendere per la strada anch’io per chiedere la legalizzazione del matrimonio tra uomo e donna, ma diventerà un’impresa impossibile, del tipo il pericolo è il mio mestiere. Ma almeno mi conforta il fatto che per allora i papi diventeranno persino eterosessuali, ed invece di un prete si faranno una suora, così finalmente riprenderanno a nascere figli di Dio, dopo duemila anni di eclisse, e stavolta non saranno più ignoranti e analfabeti come l’ultimo.

    • Eccone un’altro che ha bisogno di qualcuno……..

    • alessandro scrive:

      @ECCE ALIEN: è la tua di disfunzione genetica che mette in ginocchio il mondo…questa disfunzione genetica si chiama STUPIDITà ( che purtroppo è veramente geneticamente determinata anche se poi l’ambiente ha sempre i suoi effetti).

    • alessandro scrive:

      non me la prendo con te però….è stata tutta colpa della natura e forse di una dieta povera in omega-3.

    • Alex scrive:

      ateo o non ateo caro ECCE ALIEN hai davvero seri problemi, hai mai pensato di parlarne con un medico? Lo dico per il tuo bene…
      Ti definsci “etero obbligato”…chi ti obbliga a fare cosa?
      Mi spieghersti in che modo l’omosessualità sta mettendo in ginocchio il mondo? Non riesco proprio ad arrrivarci.
      Per il resto stai dicendo un muchio di cavolate. Il fatto che gli omosessuali vogliano avere dei diritti non implica che vogliano toglierli al resto della popolazione.
      Se le coppie omosessuali ottengono il dirittto al matrimonio non significa certo che la coppia etero non potrà più sposarsi. Significa semplicemente che delle persone che si amano potranno sposarsi indipendntemente dal sesso del proprio partner.

      • ECCE ALIEN scrive:

        Forse nessuno ti ha mai detto cosa è il matrimonio; e neppure quali siano gli impegni che la società civile è tenuta ad assumere con esso e con i coniugi, in funzione della propria perpetuazione e crescita. Etero obbligato significa solo che se non rispettassi il mio istinto naturale mi verrebbe vomito e disgusto: il maschio, sotto il punto di vista sessual relazionale, per me non è neppure mai esistito. Fa’ un po’ di mente locale: una società composta solo da famiglie naturali eterosessuali va avanti da sè di generazione in generazione; fa’ poi finta che detta società venisse pian piano convertita in una composta solo da famiglie omosessuali: il suo sviluppo si fermerebbe. forse in passato questo potrebbe già essersi verificato, in civiltà appunto per ciò scomparse. Comunque in futuro sarà anche possibile che i retrocopulanti oltre a sposarsi possano anche concepire dei figli, figli della provetta allora, ma non ti sembra più razionale che si accontentino di farsi i fatti loro senza voler interferire con quelli che bene o male sono i cardini portanti dell’odierno sviluppo sociale? Tra i problemi che la famiglia comporta non è affatto necessario che debbano inserirsi anche loro: facciano pure le loro retrocopule, le facciano tra loro, che nessuno glielo impedisce, ma se vogliono ottenere anche i sussidi che lo Stato giustamente si impegna ad elargire alle famiglie hanno sbagliato indirizzo. Se invece otterranno anche questo, allora io lo chiederò anche per la pura amicizia, che può portare effetti anche migliori, ma lo chiederò anche per mille altre cazzate, come mi par giusto fare in uno Stato di cattocomunisti come questo, che ha sempre fatto l’elemosina a tutti sperando in Dio, con l’unico risultato di trovarsi sulle spalle un debito pubblico che ormai ha cominciato a soffocarlo e che in un mondo competitivo come l’attuale ci ha già portato verso il baratro.

      • Alex scrive:

        So perfettamentente che cos’è il matrimonio caro dato che sono sposato da 3 anni.
        Non avrai fatto l’errore di ritenere che dato che difendo i diritti degli omosessuali lo sono anche io?
        Buon per te che rispetti il tuo istinto naturale, ma non credi che anche per gli omosessuali valga la stessa cosa?
        Per il resto non si arriverà mai ad una società al 100% omosessuale (o neanche 100% etero). In natura la percenuale maggiore della nostra specie è eteroessuale, percentuali inferiori sono omosessuali, bisessuali o asessuali. Si tratta solo di un cosa naturale.
        Poi dici che devono farsi i “fatti loro”. Ed è proprio questo che stanno facendo, lottano per i loro diritti. Perchè ad esempio ritieni giusto che Mario e Maria possano sposarsi ed accedere ai vari diritti e doveri che la cosa comporta e Mario e Paolo no? Qual’è la differenza? La procreazione? A parte che esistono già famiglie omogenitorialicon figli,allora cosa proponi? Annulliamo i matrimoni delle coppie sterili o che non vogliono figli? Ti ricordo che comunque i gay pagano le tasse come gli etero.
        A me sembra solo che tu stia cercando un sacco di scuse per nascondere il tuo razzismo.

    • tianlu scrive:

      Tu invece sei fronte-copulante ma sembri tutt’altro che un dritto. Scommetto che sei uno di quelli che da piccolo veniva picchiato tutti i giorni a scuola e correvi dalla mamma a piangere. Half a wanker.

      • firestarter scrive:

        se per “fronte” intendi la parte frontale della testa concordo con te: ECCE è frontecopulante

      • tianlu scrive:

        @firestarter

        è solo una controdeduzione, il nazi in alto ha parlato di retrocopulanti.

        @ Ecce alien ma perchè anzichè sfogare la tua rabbia da anziano adesso, non hai cercato di reagire quando i tuoi amichetti da piccolo ti massacravano di botte tutti i giorni? Hai uno scoppio ritardato di misantropia, ma sei ancora curabile se corri dal neuropsichiatra.

    • giulio scrive:

      Un’altro credente che finge di essere ateo.

      • ECCE ALIEN scrive:

        Non ho alcun bisogno di essere ateo, non ho alcun bisogno, sono e basta: esattamente il contrario del dio dei credenti, secreto nauseante delle loro menti drogate. E sono anche razzista, tutto quel che voglio sono, dunque non sono schiavoma sono libero, proprio come desidero.

      • Kaworu scrive:

        mi sembri invece schiavo dei tuoi pregiudizi.

        ma contento tu…

    • fab scrive:

      ECCE ALIEN,
      prova con uno psichiatra: curano la fobia per i ragni, quella per i bottoni staccati, quella per gli omosessuali…

      • tianlu scrive:

        Molto coerente questo Ecce Tonto. E’ giorni che dice di essere ateo, poi quando gli atei gli danno una serie di calci nei denti corre a piangere dalla mamma che non vuol più far parte della squadra. Ma chi ti ci ha mai voluto nella squadra. Invertebrato.

  16. schiaudano scrive:

    ” …il problema è solo che essi si son messi in testa di essere normali”

    Problema che non riguarda solo gli omosessuali, a quanto pare.

  17. Annxgonz scrive:

    Un altro passo aventi… per gli altri.
    Noialtri si sta sempre bene come da tradizione: retrò e rustici.
    Ossia, arretrati e ignoranti.

  18. Catone48 scrive:

    Quand’è che parliamo dei diritti negati degli zoofili?

    Catone48
    PRESIDENTE MLF
    (MOVIMENTO DI LIBERAZIONE ZOOFILA)

    • Alex scrive:

      Ne potremo parlare nel momento in cui gli animali potranno dare il loro consapevole assenzo alla pratica in questione. Che ne dici caro cattroll?

    • Francesco scrive:

      Catone che sei un pervertito l’avevamo capito non e’ necessario insistere.
      Datti un contegno perche’ potresti finire in galera oppure se ti costituisci in una clinica psichiatrica.

    • firestarter scrive:

      caro caprone48,

      ti rinnovo l’invito a continuare a scrivere in quanto mi istighi complessi di superiorità.

      bravo caprone48, continua così e stai attento che all’oratorio girano brutti ceffi

      • tianlu scrive:

        @cattzone48

        Sarà la 4^ o 5^ volta che parli di zoofilia o coprofilia, ne devi passare di tempo su quei siti.

        Senti ma con chi ti indentifichi di più, con Marco Porc(i)o Catone il censore o Marco Porc(i)o Catone l’uticense? In entrambi i casi hai sbagliato personaggio. Non hai un decimo del cervello di nessuno dei due.

    • Federico Tonizzo scrive:

      Dei diritti degli zoofili direi proprio di no.
      Però dei diritti degli animali c’è già chi ne parla da tempo e ha iniziato un progetto: http://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_Grandi_Scimmie_Antropomorfe

    • Kaworu scrive:

      chissà come mai catone continua ad apparire così spesso quando si parla di omosessualità…

  19. StefanoM scrive:

    Quando anche il texas farà una cosa simile, allora FORSE potremo sperare che la prossima sia l’ italia ^^”

  20. tianlu scrive:

    Quindi la giornata di questo video a New York non era stata inutile. Ascoltate questa canzone incantevole di Audra McDonald che canta al “NY Marriage Equality Rally 5-17-09″ …

    http://www.youtube.com/watch?v=nMzvi2Wb8OI&feature=related

    New York è la città più bella del mondo. Beati loro che ci vivono. Un giorno ci tornerò.

  21. tianlu scrive:

    p.s. Kaworu, son convinto che questa canzone ti piacerebbe. Anche se non ti conosco…

  22. [...] il riconoscimento dei matrimoni gay nello Stato di New York (Ultimissima di ieri), i vescovi statunitensi esprimono viva contrarietà. In particolare, il vescovo di New York [...]

  23. COELESTIS scrive:

    tianlu, grande ignorante sei tu!

    Il fatto che citi sembre Hitler mi fa davvero pensare che sei una zecca rossa. Allora pensa ai crimini ben più diffusi e numerosi di Lenin, Stalin, Mao, Pol Pot, e compagnia brutta, che i diritti umani li hanno calpestati in ogni loro aspetto. Figuriamoci quelli degli omosessuali, che nei Gulag ricevevano un trattamento tutto…particolare! Leggi di più e blatera di meno!