Il “Giornale” contro Pisapia: “l’ateismo nel suo programma”

Alessandro Sallusti, direttore del Giornale, nel suo editoriale odierno ha attaccato la diocesi di Milano, dichiarandosi “sorpreso” che “una parte della curia milanese e del mondo cattolico mene­ghino si stia dando da fare per aiutare Pisapia”. Si è chiesto retoricamente il direttore: “Matrimoni gay, droga libera, ateismo formale e sostanziale (cose pre­viste nel programma della sinistra) sono così attraenti per il cardinale Tettaman­zi?” La risposta di Sallusti è “evidentemente sì, perché non soltan­to il principe della Chiesa ambrosiana non ha dato indicazioni chiare al suo gregge, ma le sue mezze frasi e la sua no­ta ambiguità sono certamente un aiuto ai mangiapreti alla Pisapia”.

Raffaele Carcano

Archiviato in: Generale, Notizie

49 commenti

DURRUTI 51

Magari fosse così, prenderei la residenza a milano per votarlo.

FSMosconi

@ale troll

E tu sei incommentabile. E illegibile: ma dividere le parole ti costa tanto? :D

andrea pessarelli

se provi a aprire il suo link compare il messaggio “sospetto di fishing” :)

civis romanus sum

Anyway, sembra una faida tutta interna a loro, CL vs catholics disgusted .

Fossi milanese a questo punto non avrei più dubbi se votare e per chi .

Pisapia for president !

Chiara

Evidentemente un presidente del consiglio che va con minorenni è molto più morale…spero che i credenti con un minimo di cervello riflettano…
Chiara

Federico Tonizzo

Se anche rifletteranno, sarà già troppo tardi per rimediare come si dovrebbe ai danni colossali che il berlusconismo ha già fatto.

Diocleziano

La mia impressione, in queste elezioni, è che il voto cattolico non abbia quasi più importanza.
Intendo come possibilità di spostarlo strategicamente. Sbaglio?

hexengut

non so; Tettamanzi ha parlato di “nuova primavera” di Milano; qualche illusione voglio mantenerla

Southsun

Moratti, invece, ha il puttanismo nel suo programma.

Punto, fine.

P.C.

Dimentichi le iniziative per la sicurezza della città: i supereroi!

tianlu

Certo è un commento che viene da un giornale proprio autorevole …

stefano

se vogliamo parlare esclusivamente di politica non tirando in ballo la religione, cosa improbabile peraltro in vaticalia, secondo me Moratti e Pisapia sono entrambi invotabili, residui stantii di un mondo che non esiste più, ammetto che Pisapia è senz’altro più presentabile ma rappresenta comunque un partito, il pd, lontano dalla laicità quanto la Terra lo è dalla stella Vega.

Nathan

A dire il vero Pisapia non è del PD, ma ha vinto le primarie di coalizione, votato dagli elettori PD che lo hanno preferito ai candidati PD.

giulio

@ Pisapia non è del PD ma di sinistra e libertà, ha vinto le primarie di coalizione guadagnandosi il sostegno di tutto il centrosinistra

kundalini444

Cosa vuol dire che “ateismo formale e sostanziale” sarebbe in un programma politico?
L’ateismo non è una scelta individuale? Così come pure il cristianesimo? Che c’entra la politica?
Semmai la politica deve occuparsi di lacità, non di ateismo.
Nessun programma che preveda l’ateismo di stato o la religione di stato sarebbe accettabile. La laicità consiste nel permettere ad ognuno di vivere secondo le proprie concezioni religiose e filosofiche. Se il programma della sinistra consiste nel consentire agli atei di vivere secondo la loro concezione filosofica, ben venga! Non è un programma ATEO, è LAICO, difende quindi un sacrosanto diritto.

stefano

l’ateismo nasce spontaneo nelle menti razionali e Pisapia certamente anche se fosse ateo non andrebbe a strombazzarlo a destra e a manca vista la scarsa confidenza con la laicità propria della politica nostrana.
la fonte di tanta notizia è nientemeno che libero (elle minuscola) :D il turpiloquio me lo censurerebbero quindi eviterò di commentare una str…ta simile.

Dalila

Concetto semplice che in Italia è ancora fin troppo duro da digerire.

FSMosconi

Hanno una tale mancanza di argomenti da mordere persino la mano che gli da da mangiare, è assurdo… :shock: :lol: ;) :(

Paul

Il Giornale non va neanche bene se dovete imbiancare la casa, figuriamoci per il resto…

Bright77

Cxxxo!Cosa mi sono perso?Ero rimasto a Pisapia che islamizza Milano……

Paul Manoni

Bravo Bright77! ;)
Pisapia, stando alle loro disinformazioni propagandistiche da perdenti dell’ultimo minuto, e’ al tempo stesso un Ateo, che non vede l’ora di costruire moschee e favorire i credenti islamici. Pisapia e’ TUTTO, PUR DI ACCAPARRARSI I CATTO VOTI! ;)
Chissà cosa ne pensano i frequentatori di chiese, delle “Olgettine” e del “Bunga-Bunga”… ;)

nightshade90

a questo punto apriamo le scommesse su quando lo accuseranno anche di essere satanista ;-)

Paul Manoni

nightshade90, davvero la troveresti così “eccezionale” come accusa??? ;)

Giuseppe Bellomo

Ad attaccare, per l’ “ambiguità” sui temi etici, la curia di Milano sono gli stessi che hanno tollerato e difeso i comportamenti libertini del premier. Non sanno più dove sbattere!
E poi, il linguaggio intollerante e sprezzante dei tanti cattolici alla Giovanardi nei confronti dei cosiddetti “diversi”……….!

deki

Ma voi volete prendere Il Giornale come voce di riferimento per i cattolici milanesi? Dai, Sallusti è un servo del papi, deve attaccarsi a tutto pur di giustificare lo stipendio che prende dal capo. Io, da cattolico, se abitassi a Milano voterei Pisapia, ma è una posizione personale, i cattolici, ad oggi, non mi risulta che si riconoscano in alcuna parte politica o partitica.
Molto intelligente invece, come sempre, mi sembra la posizione di Tettamanzi: equidistanza, a differenza delle cretinate che spara Sallusti

Nathan

Equidistanza ufficiale, ma sicuramente spera nella vittoria di Pisapia. Molti preti della diocesi, sulla linea di Tettamanzi, si sono invece sbilanciati pronunciandosi apertamente per Pisapia, e questo fa incazzare parecchio i clerico-fascisti ciellini e berluschini vari

LUIGI DE LAURETIS NISII

PISAPIA FOR EVER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LUIGI DE LAURETIS NISII

RISPETTO ALLA MORATTONA,per il resto……………………………. ognuno decide secondo la propria coscienza.

Emilio Gargiulo

Pisapia, troppo ateo per i clericofascisti, troppo cattolico per gli irrazionatei.
Per entrambi meglio la moglie di un petroliere e seguace della religione del bunga bunga.

Maurizio_ds

Ma cosa significa l’espressione “ateismo formale e sostanziale”? Se uno è davvero ateo, lo è sia nella forma che nella sostanza, è inevitabile.
Detto questo, Pisapia in realtà ha fama di essere persona mite e moderata, per cui dubito fortemente che ci saranno sfracelli. Se però riuscisse a tenere lontani quelli di comunione e fatturazione, della compagnia delle opere eccetera, sarebbe già un buon risultato.

Hysteron Proteron

Alessandro Sallusti scripsit:

non soltan­to il principe della Chiesa ambrosiana non ha dato indicazioni chiare al suo gregge, ma le sue mezze frasi e la sua no­ta ambiguità sono certamente un aiuto ai mangiapreti alla Pisapia.

Scusate, ma non dovrebbe essere una notizia positiva per molti atei qui?
O l’importante è lamentarsi, per cui ora fate vostre le parole di Sallusti e vi lamentate anche con l’arcivescovo per non aver dato indicazioni di voto, ma se le avesse date vi sareste lamentati lo stesso?

FSMosconi

Guarda che appunto il focus dell’argomento è Sallusti mica l’arcivescovo… -_-’

Commenti chiusi.