Olanda, il cardinale Simonis ha protetto un prete pedofilo?

Lo scorso anno il cardinale Simonis suscitò scalpore quando asserì che la Chiesa cattolica olandese nulla avrebbe saputo circa gli abusi sessuali commessi, secondo le accuse, da membri del clero citando in tedesco la scusa usata dei nazisti dopo la seconda guerra mondiale (cfr. Ultimissima del 5 aprile 2010). Ora, informa il sito della BBC, è accusato dai media olandesi di aver protetto un prete pedofilo. Il cardinale ha ammesso di essere stato a conoscenza delle accuse a carico del prete quando ne ordinò il trasferimento alla parrocchia di Amersfoort, senza però informarne la nuova parrocchia né monitorare il comportamento dell’accusato, ha sostenuto Radio Netherlands. Qui il prete, stando alle accuse, si sarebbe reso colpevole di un nuovo abuso. Il cardinale, che ha definito l’evento “deplorevole”, ha dichiarato che il prete si era sottoposto a un percorso terapeutico e di averlo creduto cambiato. Non gli risultano anzi accuse dalla parrocchia prima dello scorso mercoledì.
Secondo Erwin Meester, dichiaratosi vittima del prete, il cardinale avrebbe tuttavia protetto consapevolmente un pedofilo. Sei persone, riporta ancora Radio Netherlands, hanno denunciato alla polizia abusi subiti fra il 1987 e il 2008.

Gianluca Giachè

Questo articolo è stato pubblicato martedì, 15 febbraio 2011 alle 5:52 e classificato in Generale, Notizie. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

10 commenti a “Olanda, il cardinale Simonis ha protetto un prete pedofilo?”

  1. Ale scrive:

    Ma anche se lo “credeva cambiato” non ha pensato neanche per un istante che dovesse rispondere di ciò che aveva fatto davanti alla giustizia, invece di continuare la sua vita come niente fosse? Possibile che questa persona non si vergogni nemmeno a dire una cosa simile?

  2. Third Eye scrive:

    Ma questi percorsi terapeutici-lampo per “guarire” dalla pedofilia perché non li spiegano pure a noi?

  3. POPPER scrive:

    niente di nuovo sotto il “cupolone”, l’atteggiamento è sempre quello, omertà e disprezzo per la vita fin dal suo concepimento alla sua morte previa tortura di fine vita, oltretutto disprezzo per le leggi secolari degli stati in cui la ccar è ospite, ma non solo.

    “Il cardinale ha ammesso di essere stato a conoscenza delle accuse a carico del prete quando ne ordinò il trasferimento alla parrocchia di Amersfoort, senza però informarne la nuova parrocchia né monitorare il comportamento dell’accusato, ha sostenuto Radio Netherlands.”

    caro cardinale, non sei l’unico ad aver fatto così, moltissimi tuoi colleghi lo han fatto con cinismo e dovrebbero vergognarsi.

  4. FSMosconi scrive:

    To’, il gonnellone ha ammesso ADESSO che l’evento è “deplorevole”. Svegliarsi prima no? :evil:

  5. Southsun scrive:

    Le strilla isteriche della sgualdrina cattolica chiamata “Chiesa” sul “complotto ateo-laicista-libertario-masso-demo-pluto-giudaico-poroporoppoppò” si stanno sempre più rivelando per quello che erano fin dall’inizio:

    grida scomposte di una boriosa matrona che propugna le sue virtù di giorno, beccata a bearsi nel vizio di notte.

  6. Paul Manoni scrive:

    “la Chiesa cattolica olandese nulla avrebbe saputo circa gli abusi sessuali commessi”

    Dire le bugie e’ peccato…Dio ti vede e ti sente! :shock: