Settimana Anticoncordataria UAAR anche a Venezia

MA COS’È QUESTA SETTIMANA ANTICONCORDATARIA? UN’INVENZIONE?
Ma sì, è un’invenzione che ha unito in un virtuale periodo temporale due date, ahinoi importanti per gli effetti che ancora oggi ci portiamo sulle spalle come un fardello. L’11 Febbraio 1929 fu sottoscritto infatti il Concordato – parte dei Patti Lateranensi – fra Mussolini (per il Regno d’Italia) e la Santa Sede, e il 18 Febbraio 1984 ne viene sottoscritta la revisione dal Governo Craxi.
E allora noi tra l’11 e il 18 febbraio ci mobilitiamo nelle piazze e organizziamo incontri per ricordare che questi accordi, ancora oggi, privilegiano la religione cattolica rispetto alle altre religioni consentendole di fatto un monopolio sul territorio italiano e, soprattutto, ledono le pari opportunità dei non credenti, oltre che le loro borse. E così il connubio chiesa-politica ammorba la nostra democrazia e le garanzie di laicità del nostro stato. Il testamento biologico è fermo, le tutele alle unioni di fatto un sogno, esistono limiti alla procreazione assistita, l’obiezione di coscienza umilia le donne negli ospedali e nelle farmacie, nelle scuole l’ora alternativa a quella di religione, pur essendo un diritto, va ogni volta conquistata con fatica… e poi l’iniqua divisione dell’otto per mille, gli oneri di urbanizzazione, i grandi eventi, e tanto altro.
E dunque partiamo a raffica:
Venerdì 11 Febbraio, all’Ateneo Veneto ore 10-13 – vicino alla Fenice di Venezia – Darwin Day 2011, giornata di studio e divulgazione scientifica in onore e ricordo di Charles Darwin che con i suoi studi, le sue opere e il suo coraggio, ha minato la concezione creazionista riportando l’uomo alla piena naturalità dell’origine e dell’evoluzione. Il programma comprende dopo le relazioni scientifiche anche la premiazione del Terzo Concorso Internazionale di poesia Scientifica
Sabato 12 febbraio, a Marghera in piazza Municipio, ore 10-19 – Gazebo informativo a cura del Gruppo Giovani UAAR Liberi di non credere: Settimana anticoncordataria, Testamento biologico, sbattezzo, 5 e 8 per mille, volantini, adesivi, spillette e simpatia!
Martedì 15 febbraio, a Venezia, sede Circolo Uaar campo Margherita, ore 18, lettura e discussione introdotta dal Gruppo Giovani del circolo, dell’articolo di Odifreddi: Lo scherzo da preti del Concordato
Venerdì 18 febbraio, a Mestre, zona piazza Barche vicino al mercato della città, ore 10-19 Gazebo informativo a cura del Gruppo Giovani UAAR: Conclusione settimana anticoncordataria, ancora sui temi del Testamento biologico, sbattezzo, 5 e 8 per mille, tanti volantini, adesivi, spillette e simpatia!
Beh! Forse in una settimana non riusciremo ad “ABOLIRE IL CONCORDATO” ma ci diamo dentro! O no?!
Liberi di non credere e di attivarsi!

Circolo Uaar di Venezia

Questo articolo è stato pubblicato domenica, 6 febbraio 2011 alle 17:17 e classificato in Generale, Notizie, UAAR. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

11 commenti a “Settimana Anticoncordataria UAAR anche a Venezia”

  1. Luciano Franceschetti scrive:

    grandissimo Circolo Uaar di Venezia! …a noi di Padova non resta che invidiarvi, e cercare di emularvi. Abolire il Concordato – la PIOVRA della CCAR, non solo per l’Italia – sarà l’ideale della Nuova Generazione. O no?

  2. El Topo scrive:

    Se andate avanti così rischiate che mi iscriva pure io all’UAAR nonostante la mia idiosincrasia a qualsiasi affiliazione di qualsivoglia genere.
    In sostanza: BRAVI!

    • POPPER scrive:

      beh, anche se non ti iscrivi, caro El Topo, puoi sempre simpatizzare e sostenere le campagne UAAR. Con calma farai le tue considerazioni per il futuro.

  3. Volo alto scrive:

    Siete la speranza di un’Italia civile!
    Ricordatevi anche di Giordano Bruno, arso il 17 febbraio del 1600!
    Bravi e che dio vi bendecica!
    Scherzo, sia chiaro prima di ricevere insulti a gogo!

  4. stefano scrive:

    iniziativa lodevole, sui risultati effettivi ho molti dubbi ma provare non costa niente.

  5. LUIGI DE LAURETIS NISII scrive:

    VERAMENTE GRANDI!!!!!!!!!!!!!!

  6. Paul Manoni scrive:

    I miei complimenti a Venezia ;)

  7. Sandra C. scrive:

    Grandi!!!! E poi nel bigotto veneto…questo è più strepitoso!

  8. Alfonso scrive:

    Grandi! Riprendete il tutto e pubblicatelo sul web! Ricordatevi che il web è il nemico MORTALE delle religioni. pubblicate, pubblicate, pubblicate! se “dal vivo” avete una visibilità di 100, sul web l’avrete di un milione!