Il papa sbarca in Inghilterra paragonando l’ateismo al nazismo

Nel suo primo discorso pubblico nel Regno Unito, in occasione della cerimonia di benvenuto al castello di Holyroodhouse, Benedetto XVI ha vantato i meriti storici del cristianesimo, definito “una forza potente per il bene nel vostro regno” (forse in risposta al dibattito dallo stesso titolo andato in onda su Sky), e ha messo ancora una volta in guardia dai pericoli rappresentati dall’ateismo. Prendendo spunto dall’importate contributo dato dall’Inghilterra alla lotta al nazismo, il papa ha accennato ai pastori e ai religiosi cristiani che “pagarono con la propria vita la loro opposizione” a un regime “che aveva in animo di sradicare Dio dalla società”. Ragion per cui, ha sostenuto il papa citando se stesso, “mentre riflettiamo sui moniti dell’estremismo ateo del ventesimo secolo, non possiamo mai dimenticare come l’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino”. Il papa ha concluso auspicando che il Regno Unito “possa mantenere sempre il rispetto per quei valori tradizionali e per quelle espressioni culturali che forme più aggressive di secolarismo non stimano più, né tollerano più”, e che non si lasci dunque “oscurare il fondamento cristiano che sta alla base delle sue libertà”.
L’attacco all’ateismo era già cominciato con il cardinale tedesco Walter Kasper, intervistato dalla rivista Focus. L’alto prelato aveva criticato “l’ateismo aggressivo” presente in Inghilterra, dove i cristiani sarebbero discriminati: a suo dire, tale è la secolarizzazione d’Oltremanica che “quando atterri all’aeroporto di Heathrow, a volte pensi di essere atterrato in un paese del Terzo Mondo”. Le dichiarazioni hanno suscitato un vespaio di polemiche, che hanno spinto la Santa Sede a trattenere a casa Kasper, ufficialmente per motivi di salute. Perfino il cardinale scozzese Keith O’Brien pretende ora da lui le scuse.
In volo per Edinburgo, Joseph Ratzinger si è intrattenuto con i giornalisti, ai quali ha ammesso che, sulla questione dei sacerdoti pedofili, la Chiesa “non è stata vigilante”, e venire a conoscenza di tali rivelazione è stato per lui “un grande choc”. Il Vaticano continua tuttavia a essere accusato di coperture: un documentario di Channel Four, di cui dà notizia il Guardian, ha dimostrato che più della metà dei sacerdoti britannici colpevoli di abusi risulta essere ancora in servizio, nonostante le promesse di ridurli allo stato laicale. La Chiesa cattolica inglese si è difesa sostenendo che la decisione ultima spetta a Roma, che ritarda i verdetti.
Uno sguardo scettico sul futuro della Chiesa è stato infine offerto sul Financial Times dal cattolico Stephen Wall, presidente dell’University College London. Secondo Wall, “la fede organizzata è in declino in tutto il mondo occidentale”, ma non si può pensare di fermare l’emoraggia eleggendo a papa personaggi come Joseph Ratzinger: la cui nomina, a suo dire, ricorda i tentativi di salvare il proprio potere da parte dei gerarchi sovietici alla fine dell’era Breznev.

165 commenti

Kaworu

per lui i cristiani sono sempre discriminati quando non possono discriminare e opprimere gli altri.

poverini.

Barbara R.

Concordo!!l

l”’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino”.Esattamente il CONTRARIO
il libero arbitrio rende libera e responsabile ogni persona delle proprie azioni e relativi effetti!!

Near

L’ateismo in Germania ai tempi dei nazisti era una corrente purtroppo molto minoritaria e gli appartenenti al partito comunista furono tra i primi ad essere arrestati e messi a tacere dai nazisti, mentre lo Zentrum, partito cattolico, diede al partito nazista i voti necessari per ottenere il potere assoluto.
Il 20 % delle SS era costituito da cattolici, il restante 80% da cristiani protestanti, sulla loro cintura avevano la scritta “Dio è con noi”.
Devo continuare ?

Ciccio

chi aveva firmato un concordato con hitler?
quale organizzazione ha permesso a molti gerarchi nazisti di scappare in sudamerica con passaporti falsi?
chi da giovane era nelle ss?
ecc ecc

perchè nessun giornalista o intellettuale italico serio gli sbatte in faccia queste domande? perchè solo oltralpe anche giornali e tv “mainstream” fanno domande scomode a nazingher e da noi nulla? (son domande retoriche con risposte scontate, lo so, lo so…)

annina

nelle SS? Questa non la sapevo!! è davvero così?? Mi dai una fonte ufficiale che so io a chi farla leggere!

biondino

no ss, era nell’esercito.
si tratta di una imprecisione, ma, sai com’è, qualche volta la passione è troppo grande per perdersi in particolari
;)

Ciccio

vero, era nell’esercito e non nelle SS. Scusate l’imprecisione.

Comunqe basta andare su wikipedia o cercare su google. La cosa è nota. Poi lui dice che era perchè tutti i giovani tedeschi erano obbligati ad arruolarsi ecc ecc. Ma io non sono proprio convinto che fosse in totale antitesi con i nazisti. inoltre basta ascoltare le stron*ate che dice quotidianemente per rendersi conto che “l’antica passione” probabilment non l’ha del tutto abbandonato.

daniele

il fatto che da giovane fosse nell’esercito nazista non la vedo una cosa così grave. Era obbligatorio arruolarsi per i giovani. O ti arruolavi o la galera, se non peggio (da noi era così).
E’ lecito che dopo altri 60 anni di vita da quell’episodio abbia capito e cambiato idea?

Se così non fosse sono seriamente preoccupato per noi che abbiamo Napolitano…da giovanissimo aderiva al fascismo, poi ha preferito il comunismo e c’è il “famoso” 10,100,1000 Ungheria, dichiarando che l’attacco sovietico ha contribuito alla pace del mondo……

e così via

libero

Il nazismo aveva fatto rimuovere tutte le croci dai luoghi pubblici tedeschi, aveva proibito il matrimonio religioso e fatto chiudere le scuole religiose, aveva fatto internare molti religiosi, anche protestanti, ma in massima parte cattolici, inoltre aveva legalizzato l’aborto, in quel periodo alle funzioni religiose non ci andavano davvero in tanti.
Non mi sembra poco.

stefano f.

non ci sono dubbi che il nazismo dopo un’iniziale luna di miele molto limitata perseguitò anche quelli che lo avevano appoggiato nella sua ascesa al potere ovvero i cattolici dello Zentrum e non pochi furono i preti deportati e ammazzati nei lager di sterminio.
molte chiese vennero effettivamente saccheggiate e distrutte in Ungheria, Russia, e anche in Italia.
ciò nonostante il nazismo non era ateo, come detto sotto, era un misto di antiebraismo mutuato dal cristianesimo e una folle mistica magico-esoterica ispirata alle dottrine ariosofiche di dementi come la Blavatsky, Von Liebenfels ed altri teorici del razzismo.

Near

Non capisco proprio da dove sei andato a prenderle queste cose:

sull’aborto, su wikipedia ho trovato questo:
“Nella Germani nazista l’aborto era fortemente contrastato, a meno che non servisse per mantenere la purezza razziale; dal 1943 per gli autori di aborti fu istituita la pena di morte[68] Non era consentito mostrare in pubblico contraccettivi ed Hitler in persona descrisse la contraccezione come una “violazione della natura, degradazione della femminilità, della maternità e dell’amore[69]“.

Sul rapporto col cristianesimo, sempre su wikipedia, questo:
“Hitler cercò di inglobare anche le confessioni religiose all’interno del regime. Il 23 marzo 1933 le aveva definite «il più importante fattore» [1] per il mantenimento del benessere del popolo tedesco. Alla Chiesa Cattolica propose un concordato (Reichskonkordat) tra la Germania e la Santa Sede, che venne firmato il 20 luglio 1933 dal vicecancelliere Franz von Papen e dal cardinale Eugenio Pacelli, futuro papa Pio XII, che all’epoca ricopriva l’incarico di Nunzio apostolico in Germania. Per la confessione Protestante Hitler fondò una nuova corrente, denominata Chiesa Protestante tedesca ispirata a principi nazionalisti e di «cristianesimo positivo». Questa imposizione fece però sollevare un gruppo di teologi – tra i quali Martin Niemöller e Dietrich Bonhoeffer – che condannarono il movimento religioso nazionalista e l’ideologia nazista fondando una Chiesa protestante antagonista, la Chiesa Confessionale.”

Ciccio

ciò che dici Libero, è parzialmente vero. Non c’è dubbio che molti preti abbiano lottato contro i nazisti o aiutato disertori, ebrei, perseguitati e per questo abbiano pagato anche con la vita. A queste persone va tutto il mio rispetto e la mia stima.

Il punto è che le gerarchie vaticane firmarono trattati con lui e non condannarono immediatamente il nazismo, ma solamente quando la barca stava affondando. Insomma il solito trucchetto di santa romana chiesa, sempre dalla parte del più forte fino a che non cade e allora è pronta a tirar fuori, e strumentalizzare, quei preti che il nazismo l’han combattuto, nonostante le gerarchie l’avessero favorito, per poi poterci dire “ecco noi eravamo contro i nazisti”

Inoltre che i nazisti o lo stesso hitler fossero atei è una caga*a pazzesca. Mischiavano credenze derivate dal cristianesimo con antisemitismo, rituali esoterici e paganesimo. Insomma un bel mischiotto che nulla a che vedere con l’ateismo.

Razzy dovrebbe finirla con questa solfa che i nazisti erano atei, che l’ateismo è la causa di tutti i mali nell’universo e stupidaggini simili.

nightshade90

inoltre tali preti hanno lottato contro il nazismo a titolo personale. il che quindi non può essere definito merito della chiesa, non più di quanto la pedofilia possa essere definita colpa della chiesa (mentre è colpa della chiesa l’aver nascosto le prove, intralciato le indagini e sitematicamente coperto il fenomeno FAVORENDO così anche la sua diffusione).
se la chiesa si arroga meriti per il comportamento di tali preti, allora deve anche assumersi la colpa per il comportamento dei preti pedofili.

Soqquadro

Falso. I membri del clero incarcerati dai nazisti erano quelli che si opponevano al regime, destino di tutti gli oppositori politici, religiosi o meno che fossero. I matrimoni vietati erano quelli misti, o quelli ebraici, non quelli religiosi tout-court… E l’aborto permesso (anzi, incentivato) era per i “concepiti” di razza non ariana: ossia, gente in meno da uccidere una volta nata, alleggerimento del lavoro. Per quanto riguardava le donne ariane invece l’aborto era espressamente vietato, a meno che quella specifica gravidanza non avesse portato alla morte della “fattrice”, anzi, si istituì anche persino una struttura apposita per “la repressione dell’aborto e dell’omosessualità” (aveva entrambi i compiti)

Alessandro S.

libero risponde:
giovedì 16 settembre 2010 alle 20:54

Il nazismo aveva fatto rimuovere tutte le croci dai luoghi pubblici

Falso: http://www.nobeliefs.com/mementoes.htm
Vi si vedono croci cristiane, di solito insieme alla svastica, su:
1) le fibbie delle cinte;
2) la decorazione “Croce della Madre”;
3) le cartoline commemorative della madre del Fürer;
4) le decorazioni della Deutsch-Christliche Mitgliedsabzeichen (Movimento Germanico-Cristiano);
5) le decorazioni della Nationalsozialistische Frauenschaft (Organizzazione delle Donne Nazional-socialiste);
6) le decorazioni commemorative in onore di Albert Leo Schlageter, martire della causa tedesca;
7) la decorazione commemorativa dell’evento di Heimetfest del 1934 (riproduce la cattedrale della città);
8) la decorazione commemorativa del giorno della gioventù hitleriana del 1933;
9) il filmato commemorativo della Heldengedenktag, il giorno del ricordo degli eroi (1940);
10) monete naziste che rappresentano chiese tedesche;
11) sui berretti dei cappellani militari delle forze armate;
12) sui momuneti elevati nei picchi montani austriaci dopo l’annessione insieme alla bandiera nazista;
13) ma soprattutto: il movimento nazista Tedeschi Cristiani (Bewegung Deutscher Christen) aveva fatto costruire nel 1935 una chiesa a Berlino, la Chiesa in memoria di Martin Lutero, le cui campane e altare erano adornati con svastiche e ancora oggi adorna di croci uncinate, raffigurazioni di militari nazisti, alcuni dei quali raffigurati al seguito di Gesù Cristo, e una scultura dell’amato Fürer sulla fonte battesimale che tiene devotamente il capo chino e il cappello in mano.

Numerose altre foto che documentano attività naziste compiute orgogliosamente insieme ai più prestigiosi simboli e personaggi rappresentanti la fede cristiana dell’epoca sono in questa pagina: http://www.nobeliefs.com/nazis.htm che raccoglie, tra le tante chicche, documenti che attestano la formula di giuramento delle SS con la recitazione delle frasi:
Giuro su Dio,
Questo sacro giuramento,
Al Führer della Repubblica e del popolo tedesco
Adolf Hitler…

http://www.nobeliefs.com/images/HitlerOath.mpg

http://www.rense.com/1.imagesH/ht2.jpg

aveva proibito il matrimonio religioso

Ah si, certo, peccato che è documentato che i gerarchi nazisti amassero sposarsi in chiesa davanti a tutti i gerarchi del partito, come fece Göring in una cattedrale cattolica : http://www.rense.com/1.imagesH/GorringWedding.gif

aveva … fatto chiudere le scuole religiose, aveva fatto internare molti religiosi, anche protestanti, ma in massima parte cattolici

Signori e signore, ecco a voi la Deutsche Christen, organizzazione nazista dédita al proselitismo e alla diffusione dell’ideologia critiana evangelica in salsa hitleriana:
http://www.nobeliefs.com/images/DeutscheChristen.gif marcia della CD davanti alla cattedrale di berlino con i pastori della cheisa in coda;
http://www.nobeliefs.com/images/DC_Cross.jpg
http://www.nobeliefs.com/images/DeutschenChristen2.jpg

inoltre aveva legalizzato l’aborto

http://www.angelfire.com/mo/baha/nazis.html
I nazisti non permettevano l’aborto alle donne “ariane” tedesche, ma richiedevano e obbligavano all’aborto le donne ritenute “non ariane” (ossia ebree, zingare, slave, ecc.) e alle donne “ariane” ritenute essere deboli di mente o affette da malattie ereditarie.
Buona continuazione nella tua formazione di un minimo di cultura storica sul nazismo e sul cristianesimo.

Massimo

@stefano f. ore 21:26

Non controbatto con intenti polemici: provo solo ad aggiungere una riflessione.

Verissimo: ci furono – se ricordo bene – qualcosa come 12.000 preti cattolici vittime dei lager. Il punto, è forse un altro – o più di uno: 1. DI CHE GENERE di preti cattolici si trattava? (“organici” o “non organici” alle direttive naziste? Di quelli che “prendevano troppo alla lettera” la questione dell’umilità e della cura verso “gli ultimi” o di quelli ben visti dalle gerarchie cattoliche, che riuscirebbero graditi anche all’attuale vertice del cattolicesimo?); 2. Com’è che, ai nazisti, “interessarono” solo LE ULTIME RUOTE DEL CARRO del sistema-chiesa e, fra le vittime designate tra i religiosi, non ci fu NESSUN vescovo e NESSUN cardinale? Insomma: non è legittimo il dubbio che tra i preti uccisi ce ne fosse un buon numero ugualmente inviso a Hitler E ai veritici della chiesa cattolica? L’argomento meriterebbe uno studio approfondito.

Massimo

@FSMosconi

Scusa, ma… io che ho detto? Ho detto che, all’interno del sistema-chiesa cattolica, le spese del nazismo le fecero, semmai le ULTIME RUOTE DEL CARRO-CHIESA – cioè i PRETI, non i vescovi, tanto meno i cardinali, tanto tanto meno il papa… Quello che dici tu è che i vescovi NON furono l’ultima ruota di un CARRO (almeno in teoria) diverso: quello di Hitler!
Diciamo la stessa cosa, come vedi.

cartman666

E’ stata una risposta alle proteste degli atei alla sua visita, devo dire che non me ne sorprendo affatto.
Tutti ormai sanno che i cattolici erano culo e camicia coi nazisti, pertanto chi crederà al povero Benny?
I seguaci dei tg di Emilio Fido forse.

Stefano Bottoni

Il commento di Stephen Wall un po’ conforta: sono mosche bianche, ma qualcuno che sia cattolico e sappia dire qualcosa di intelligente esiste.
A meno che non sia il classico cattolico che tutti conosciamo: tali si dichiarano, ma poi usano la loro testa e se infischiano delle direttive della chiesa. Ho un sacco fra amici e conoscenti che sono persone stupende ed intelligenti, che si dichiarano ufficialmente cattoliche, ma se possibile sono pure più anticlericali di me.

neverclean

sarebbe interessante che Ratzi spiegasse perchè la Chiesa Cattolica ha fatto un Concordato con la Germania Nazista di Hitler se era così antinazista. Lui dovrebbe ricordarselo bene: era nella gioventu’ hitleriana. Consiglio la visione del film Amen di Costa Gavras sull’argomento.

Alessandro S.

Io non folere, io kostretto und obblicato da cirkostanzen, io solamente per non morire e per zalfare tante pofere animen innocenten da zicura morte afere accettato arruolamenten al posto di martirio, ja!

baudo pippo

La religione è un fatto privato.
L’ateismo è un fatto privato.
La laicità è un fatto pubblico.
I totalitarismi sono tutti uguali.

Sarebbe così semplice…ma solo in una società senza classi, senza il mero profitto come fine ultimo e senza lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo…
Ed una società così al NAZISTA vestito di bianco fa moooooolta paura…

…Già mi immagino le risposte: comunista… comunista… comunista… comunista…

celestino V°

Ma quando questo parla (il benedetto) ci crede almeno in quello che dice, o spera fermamente che ci creda chi lo ascolta? Mah, non riesco a trovare una risposta.

Southsun

Essendo un sovrano assoluto sedicente infallibile – ex cathedra o meno, tanto per i cattolici non fa differenza – lui è autoreferenziale e autogeno, automatico e autonomo, autoricaricante e antinfeltrente.

Lui parla e simultaneamente crede a quello che dice. Poi preme un tasto sul telecomando e trasferisce il concetto ai cervelli dei suoi fedeli.

Et voilà, update completed. Press any key to reboot.

Southsun

UHAUHAUHA!

A differenza che in Italia, In Regno Unito le risposte brillanti e graffianti a queste ultime ciofeche papaline non si sono fatte attendere.

Nei Paesi seri, caro gonnellone, le tue fole per mentecatti NON HANNO FUTURO.

Sei più subdolo degli ayatollah musulmani, almeno loro lo dicono cosa vogliono.

Near

Assolutamente corretto.

Gli integralisti musulmani, pur nella loro malvagità, sono persone oneste che dicono in termini chiari e concreti che mondo vogliono, retta da quali leggi, da quali consuetudini e pratiche.

nightshade90

mica ha detto che la dottrina mussulmana, per come è espressa pra, è migliore di quella cristiana. ha detto che come persone i mussulmani almeno non sono ipocriti. meglio un potente nemico mortale che un codardo amico traditore.

tonii

“anche Sakineh la pensa così, immagino”

questo è un pessimo esempio per le tue tesi, visto che sarebbe condannata a morte anche negli stati uniti per lo stesso reato…

Southsun

Più sotto ci sono i link. Oppure vai sui siti dei giornali britannici, tipo Guardian, Times, Financial Times, ecc.

Va da se’ che devi sapere l’inglese almeno a livello medio.

Ratio

Credo che Stephen Wall abbia fatto delle considerazioni molto realistiche.
Auguro lunga vita a B16 e a tutta la sua cricca!

Sal

Cominciamo col dire che comincia ad essere infinita la lista “dell’abbiamo sbagliato, non abbiamo vigilato, chiediamo perdono per gli errori del passato” ecc. Chissà come faranno ad essere infallibili e guidati dallo Spirito Santo ? In queste penose condizioni che non li vede a “sacco e cenere” ma sempre e comunque arroganti.

B16 dice: “l’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino”.

Bella finezza, ma chi lo dice che senza cattolicesimo non ci sarebbe Dio e la visione del mondo sarebbe monca ? Lui perchè gli conviene perché ci sono numerose altre popolazioni non cattoliche che vivono meglio dei cattolici, credendo in un Dio e almeno non pagando l’8 per mille e non sono succubi di fantasie misteriose incomprensibili e inspiegabili utili solo ai venditori di fumo che quando scoperti col sorcio in bocca non sanno far altro che dire: “ci siamo sbagliati non abbiamo vigilato chiediamo perdono.”

L’ultima chicca di una religione infallibile che si basa sul Vangelo:

Gesù (Il Figlio) parte di una una Trinità uguale al Padre e allo Spirito Santo.

Il Vangelo dice:” Mantenete in voi questa attitudine mentale che fu anche in Cristo Gesù, il quale, benché esistesse nella forma di Dio, non prese in considerazione una rapina, cioè che dovesse essere uguale a Dio. “

Dicendo che Gesù è uguale al Padre lo fanno ladro.

POPPER

Allora siamo tutti nazisti noi? Ma come si permette? Non si rende conto della gravità delle sue affermazioni? Ci sono molte persone nel mondo che possono interpretarlo in modo fanatico e arrivare a criminalizzare l’ateismo e gli atei, per non dire di peggio da parte di sindaci e amministratori pubblici catto-talebani o cristiano-talebani.

Attendiamoci il rogo, cari amici uarrini, anche se solo con sacre parole da parte del papa, alla fine della sua visita prevedo che in Italia gli atei verranno presi di mira ancora di più e più odiosamente anche in TV e sui giornali.

Mi sa che non riusciremo a stare a dietro alle ultimissime, saranno davvero tante le assurdita pontificie.

Ciccio

una qualsiasi rokstar mediamente bravina riempie stadi con più gente del “seguitissimo ed acclamato dalle folle” benny16.

stefano f.

vedendo le immagini sul tg2 (dall’alto di un elicottero) secondo me sono meno di 30mila…

POPPER

beh, a seconda di certi TG vanno dai 70 mila ai 200 mila, almeno con la fantasia, poi la realtà è tra i 40mila e i 60mila non molto di più, magari anche meno.

bismarck

La stampa cattolica pompa i numeri fino a 100.000, ho letto anche 125.000. Devono aver contato anche le pantegane e le lumache sul prato. E pensare che avevano pensato di arrivare fino a 80.000. Mi sa che bxvi ha celebrato una messa da requiem per la filiale UK della ccar.
Requiescat in pace, ops forse è meglio Requiem aeternam dona eis Domine et lux perpetua luceat eis, requiescant in pace. Amen

Paul Manoni

Per la questura italiana erano 500mila…Per Minzolini, Fede e compagnia bella, addirittura 2 milioni! :lol:

marduk

ahahha ma i tedeschi nazisti non avevano scritto sulle divise “dio è con noi” minchia che ateismo strano, ma aspetta non erano i nazisti che hanno fatto leggi per condannare a morte i comunisti marxisti che fondamentalmente non seguivano la religione dato che l’avevano sostituita con ‘ ideologia comunista, ahahhha le comiche

libero

Di nazismo il B16 se ne intende, perché però non paragona l’ateismo al comunismo sovietico ?

Kaworu

dagli tempo, non può mica dire tutte le idiozie in un giorno solo.

ha anche la sua età!

Sal

B16 dice: “sulla questione dei sacerdoti pedofili, la Chiesa “non è stata vigilante”, e venire a conoscenza di tali rivelazione è stato per lui “un grande choc “

Poverino lui chissà dov’era alla direzione della “congregazione per la dottrina della fede” sede di Marte dal Novembre 1981 ad Aprile 2005 a riscrivere il “crimen sollecitationis” per i marziani la cui prima versione è del 1922, regolamentando il peccato contro il 6° comandamento. La versione 1922 è stata la revisione di quello del 1917 che fu la revisione del ““Sacramentorum Poenitentiae “ promulagato da Benedetto XIV nel 1741.

Quindi la cosa non è di ieri né dell’altro ieri, ma è iniziata già da tempo e ancor prima del 1741. Vedere il Concilio di Elvira (305) che condannò gli «stupratores puerorum». Ma solo quelli meno di 12 anni, sopra si può pure fare. (Vedi Wikipedia pedofilia e la chiesa cattolica). Lui non sapeva, dormiva.

Il lupo perde il pelo ma dal 305 ev ancora non ha perso il vizio.

Nel giugno 2009 il cardinale Cláudio Hummes, Prefetto della Congregazione per il Clero ha dichiarato al settimanale cattolico spagnolo Vida Nueva che La Chiesa non può chiudere gli occhi di fronte ai casi di pedofilia tra i propri preti, che in alcune diocesi arrivano a coinvolgere quattro preti su cento.

robby

prima era chiachericcio,mo non erano vigilanti,ma lo sanno anche i sassi che l ateismo militante era proibito sotto il nazismo,ma dico nessun english man,non lo ricorda a nessuno

Otzi

Sicuramente quando B16 sproloquia di “Ateismo nazista” bisogna intendere “Cattolicesimo e cristianesimo nazista”. Quanto poi alle visioni riduttive del destino dell’uomo senza dio e le sue dottrine, bisogna intendere che già lui stesso costitiusce una reale e nociva visione riduttiva di un moglior destino dell’uomo!!!

FSMosconi

“Benedetto XVI ha vantato i meriti storici del cristianesimo, definito “una forza potente per il bene nel vostro regno””

Forse intendeva del SUO regno….

“, il papa ha accennato ai pastori e ai religiosi cristiani che “pagarono con la propria vita la loro opposizione” a un regime “che aveva in animo di sradicare Dio dalla società””

Ceeeeerto…. :

“E così io credo come sempre che il mio comportamento sia in accordo col volere dell’Onnipotente Creatore. Fin quando mi reggerò in piedi sarò contro il Judeo difendendo l’opera del Signore.”
(Adolf Hitler, Mein Kampf)
http://it.wikipedia.org/wiki/Mein_kampf

“, “mentre riflettiamo sui moniti dell’estremismo ateo del ventesimo secolo, non possiamo mai dimenticare come l’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino””

Assurdo: coincide perfettamente a quanto scritto quì:
http://www.alexamenos.com/index.php?itemid=59

” “possa mantenere sempre il rispetto per quei valori tradizionali e per quelle espressioni culturali che forme più aggressive di secolarismo non stimano più, né tollerano più”, e che non si lasci dunque “oscurare il fondamento cristiano che sta alla base delle sue libertà””

Certo: come fosse Antani, ma scollegato… :lol:

“In volo per Edinburgo, Joseph Ratzinger si è intrattenuto con i giornalisti, ai quali ha ammesso che, sulla questione dei sacerdoti pedofili, la Chiesa “non è stata vigilante”, e venire a conoscenza di tali rivelazione è stato per lui “un grande choc””

FSM, quanto sono odiosi quando mi cascano dalle nuvole…. :evil:

PSV al-bar!

stefano f.

per l’ennesima volta ripeto che il nazismo era PAGANO, in origine cattolico in alcuni suoi adepti come Goebbels e Borman ma la corrente esoterico-pagana simboleggiata dalla svastica, simbolo esoterico orientale di antichissima origine, è la prova della prevalenza di un misticismo magico negativo esaltato dall’odio razziale e da una bestiale ideologia basata sulla distruzione fisica di ogni avversario, di ogni minoranza, di ogni altra cultura che non fosse quella nazista.
le SS portavano scritto sul cinturone, sul fodero della baionetta e sul bordino della divisa la scritta GOT MIT UNS, (dio è con noi) quindi il nazismo non poteva essere ateo.

libero

Anche i vertici della CCAR sportano simboli religiosi eppure sono atei !
Solo l’UAAR e una minoranza cattotalebana credono alla loro fede.

BJ90

Ma come, fanno ancora notizia fatti del genere riguardo al papa, ormai sembra la prassi più che cose da riportare, almeno per chi segue questo blog o simili; dubito che tanti ferventi crisitani lo sappiano e che comunque gli ne freghi qualcosa.

myself

Con la Chiesa Cattolica ci ha firmato un Concordato!
Comunque essere contro alcune religioni, sicuramente il nazismo era contro i musulmani, non vuol dire essere atei.

libero

Anche il PCI nel 1947 ha votato per l’inserimento del Concordato clerico-fascista nella Coatituzione, quindi il PCI era cattolico, in effetti quasi tutti i comunisti italiani si sposavano in chiesa e battezzavano i figli e molti andavano pure a messa.

Frithnanth

sicuramente il nazismo era contro i musulmani

A me risulta il contrario: a proposito del Gran Mufti di Gerusalemme, Wikipedia riporta questo “During the years of World War II he was involved in recruiting Arab support for Nazi Germany. ” (http://en.wikipedia.org/wiki/Grand_Mufti_of_Jerusalem).
Per inciso, e` il motivo per cui esiste lo stato di Israele: chi perde una guerra, perde dei territori. L’Italia ha pagato con l’Istria, i paesi arabi hanno pagato con la Palestina.

Sandra

Il nazismo non era contro i musulmani. Da Google/Immagini cerca”gran mufti hitler” e “division handschar”, la divisione nazi di religione islamica, c’è anche una foto che la ritrae durante la preghiera.

baudo pippo

@libero

Anche il PCI nel 1947 ha votato per l’inserimento del Concordato clerico-fascista nella Coatituzione, quindi il PCI era cattolico, in effetti quasi tutti i comunisti italiani si sposavano in chiesa e battezzavano i figli e molti andavano pure a messa.
————————–
e certo! il PCI è sempre stato STALINISTA ovvero statal-capitalista! e come ogni capitalismo ha sempre fatto lingua in bocca con la chiesa e la borghesia.

moreno03

Cosa dire dei nazisti cacciatori di reliquie, cristiane ovviamente.

Sandra

da wiki:
La 13te Waffen-Gebirgs-Division der SS Handschar (1. Croata e Bosniaca) fu costituita il 10 febbraio 1943 prevalentemente con musulmani provenienti dalla Croazia, che al tempo, includeva la Bosnia-Erzegovina e, in misura minore, da territori di lingua albanese. L’appellativo “Handschar” (Handzar in croato) deriva dalla scimitarra, la tipica spada turca, che è raffigurata come simbolo della divisione.
Fin dall’autunno del 1942 Heinrich Himmler e Gottlob Berger avevano studiato la possibilità di arruolare musulmani, provenienti dai Balcani. Dopo l’approvazione di Hitler, l’SS-Obergruppenführer Artur Phleps e Amin al-Husayni, capo spirituale dei musulmani di Bosnia, iniziarono l’opera di reclutamento.
All’inizio del 1943 erano stati reclutati 21.065 uomini, prevalentemente musulmani, e caso particolare, la divisione aveva reclutato per ogni battaglione un Imam e per ogni reggimento un Mullah; oltre a ciò altra particolarità di questa divisione, era il caratteristico fez verde. Dopo un periodo di addestramento a partire dal febbraio 1944, la divisione, insieme con le altre divisioni SS “Kama” e “Skanderberg”, venne impegnata in diverse operazioni contro i partigiani comunisti di Tito.

Ciccio

Libero, che il PCI fosse pieno di cattolici non ne avevo dubbi.

Ciccio

…ma non era ateo. Mischiava molto paganesimo con esoterismo e un po’ di cristianesimo antisemita ed esaltava il culto della razza ariana. Certo, ammetto che non era cristiano ma, per favore, non ditemi che era ateo.

nightshade90

era con forti tendenze pagano-esoteriche e forti collusioni (politiche) con il cattolicesimo e il protestantesimo (ma in particolare col cattolicesimo, visto che il papa aveva uno stato e grande potere sulle coscenze).
in sostanza con l’ateismo non centra una mazza. tanto più che per il nazismo non c’era differenza tra un ateo e un comunista. e di certo i comunisti non stavano loro simpatici. tale legame tra comunismo e ateismo mi pare l’abbia espresso pure all’interno del main kampf (dove diceva che gli ebrei intorbidiscono il sangue puro ariano per renderlo propenso a rifiutare la religione e darsi al comunismo)

BJ90

Allora, se permetti qui si fa confusione tra chi venne perseguitato e l’anima del nazismo, non è che siccome alcuni cattolici furono internati era contro il cristianesimo. Anche alcuni tedeschi non irregimentati furono perseguitati, era forse il nazismo contro i tedeschi?

Indubbiamente le alte gerarchie cattoliche erano invischiate col nazismo e sapevano.

Near

Leggendo attentamente ciò che è riportato nel tuo link ci sono anche esempi di cristiani che appoggiarono il nazismo e coloro che furono perseguitati, lo furono come oppositori del regime, non per il semplice fatto di essere cristiani.
Nel 1933 dagli uffici pubblici furono espulsi ebrei e comunisti, non cristiani.

AndreA

Il nazismo era mistico/religioso, magari paganeggiante. Certo non era razionalista/ateo.

Mauro Ghislandi

A parte il fatto che si chiama Eva Braun, il matrimonio fu celebrato civilmente il giorno prima della morte dei due, presumibilmente per suicidio, nel bunker della Cancelleria di Berlino.
Penso che sarebbe comunque stato un po’ difficile trovare un sacerdote in quella situazione.

davide isidoro pitasi

Peccato che oltretevere hanno appogiato mussolini,pinochet,franco e tutte le peggiori dittature del mondo….

nicola007

con filmati inequivocabili.piu’ lampante di cosi’!!!nazzismo=ateismo???no.nazzismo uguale cattolicesimo.o meglio,cattolicesimo uguale a nazzismo,e su certi aspetti anche peggio di nazzismo.incluso lo sterminio.ancora.incluso l’istigazione al suicidio della terra.provocatori e guerra fondai sensa scrupoli.speriamo che spariscano presto,loro e chi gli assomiglia.quel giorno l’umanita’ fara’ un vero passo da gigante.

Mauro Ghislandi

A parte il fatto che si chiama Eva Braun, il matrimonio fu celebrato civilmente il giorno prima della morte dei due, presumibilmente per suicidio, nel bunker della Cancelleria di Berlino.
Penso che sarebbe comunque stato un po’ difficile trovare un sacerdote in quella situazione.

Federico Tonizzo

Ora però scandalizziamoci molto per questo:
http://www.zenit.org/rssitalian-23703
Nemmeno la regina d’Inghilterra (= governatrice suprema della Chiesa Anglicana, monarca costituzionale di un Paese flagellato dalla pedofilia dei preti “cattolici romani”…) si esime dal “lustrare” molto ignobilmente BXVI :-(

Federico Tonizzo

Ora però scandalizziamoci molto per questo:
http://www.zenit.org/rssitalian-23703
Nemmeno la regina d’Inghilterra (= governatrice suprema della Chiesa Anglicana, monarca costituzionale di un Paese flagellato dalla pedofilia dei preti “cattolici romani”…) si esime dall’adulare, con poca nobiltà, BXVI.

Near

Rincariamo la dose:

“Il primo vero accordo diplomatico promosso dal governo di Hitler fu consumato 1’8 luglio 1933, pochi mesi dopo la presa del potere, e assunse la forma di un trattato con il Vaticano. In cambio del controllo indiscusso sull’istruzione elementare per i cattolici, della fine della propaganda nazista contro gli abusi perpetrati nelle scuole e negli orfanotrofi cattolici e della concessione di altri privilegi alla chiesa, la Santa Sede diede Istruzioni al partito cattolico Centro di sciogliersi e ordinò bruscamente ai fedeli di astenersi da ogni attività politica nei campi che il regime definisse di propria pertinenza. Alla prima riunione di gabinetto dopo la firma di tale capitolazione, Hitler dichiarò che questo nuovo stato di cose si sarebbe rivelato «particolarmente importante soprattutto nella lotta contro 1′ebraismo internazionale». In questo, non aveva torto. In effetti, era stato un incredibile colpo di fortuna: i ventitre milioni di cattolici che vivevano nel Reich, molti dei quali avevano mostrato grande coraggio individuale nell’opporsi all’ascesa del nazismo, erano stati castrati e spazzati via come forza politica. Lo stesso Santo Padre aveva ordinato loro di arrendersi completamente al peggior cesare della storia umana. Da quel momento, vennero forniti ai nazisti i registri parrocchiali, in modo che potessero stabilire chi era – e chi non era – di razza «abbastanza pura» per sopravvivere alle infinite persecuzioni delle leggi di Norimberga.

Altra conseguenza non meno sconvolgente di questa capitolazione etica fu il parallelo collasso morale dei protestanti tedeschi, i quali cercarono di prevenire la concessione di uno statuto speciale ai cattolici stringendo anch’essi pubblici accordi con il Fuhrer. Nessuna delle chiese protestanti, comunque, si spinse al punto cui giunse la gerarchia cattolica ordinando la celebrazione annuale del compleanno di Hitler, il 20 aprile. In tale fausta data il cardinale di Berlino, su istruzioni papali, rivolgeva «le più sentite congratulazioni al Fuhrer nel nome dei vescovi e delle diocesi di Germania», e le faceva accompagnare dalle «ferventi preghiere che i cattolici tedeschi rivolgono al cielo dai loro altari». L’ordine fu recepito e fedelmente eseguito. “

Near

By the way.
i primi 2 partiti ad essere soppressi dal nazismo furono quello socialista e quello comunista.

Sandra

La religione cattolica è un movimento politico, come lo fu il nazismo, il cui principale obiettivo è il potere. Un papa qualsiasi non puo’ dimostrare di credere in dio piu’ di quanto possa fare un dittatore qualsiasi, percio’ un papa non puo’ accusare di estremismo ateo nessuno. E dal mio punto di vista, dubito della fede di un papa: credere nella fede di qualcuno è in se stesso un atto di fede, in quanto poggia sul nulla. Se invece mi voglio attenere ai fatti, alla radice della secolare discriminazione e dello sterminio nazista degli ebrei vi fu la dottrina cristiana.

POPPER

Ma quelli che vogliono riscrivere la storia, compreso il papa, stanno ingannando tutti, perchè loro sanno come le cose sono andate davvero. ma fanno ipocriti bizzantinismi per reinterpretare il nazismo colorandolo di ateismo, dimenticando che Mussolini stesso era nazi-fascista e che addirittura fu il primo a riconoscere il papa come capo di stato, di cui oggi gode immunità immeritata e che invece andrebbe arrestato per crimini contro l’Umanità.

Il cardinale tedesco Walter Kasper, ex presidente del Pontificio consiglio per l’unita’ dei cristiani, che aveva definito il Regno Unito, in una intervista ad un settimanale tedesco, un ”Paese del terzo mondo” ”dove regna un ateismo nuovo e aggressivo”, ha insultato l’Inghilterra, nell’imminenza della visita del papa, improvvisamente si ammala ma in realtà era già malato, cioè delirava come di solito fa mons. Babini su Pontifex, a dir il vero mi aspetto che in questi giorni dica qualcosa, mi sorprenderei del contrario.

Farò una scappatina sul sito Pontifex per vedere i deliri degli ultra cattolici, ma già immagino i loro titoli.

Sandra

Fanno solo il loro mestiere. Lui è libero di dire che il nazismo era ateo, noi liberi di non credere a quello che dice. Come pataccaro, riuscirà sempre a trovare qualche gonzo che se la beve. Ma non ti rovinare la giornata con quelli del pontifex, farti venire l’ulcera farà stare meglio loro: guarda questo video su chiesa cattolica e anglicani e marketing, e fatti due risate alla faccia di questi ipocriti:
http://www.thedailyshow.com/watch/mon-october-26-2009/ecce-no-homo

POPPER

Sto guardando adesso le molte foto di protesta per la costosissima visita del papa.

Sono tantissime e molto colorite, diciamo pure che l’humor inglese non può fare di meglio nei confronti del papa, ci si sforza di ridere su alcuni cartelloni e semplicemente si sorride appena con altri richiami alla inopportuna visita e costosissima del papa. Ora sono sulla Stampa, ma vedrò anche altri siti dove posso trovare foto interessanti di proteste contro Benny16 l’ultima catastrofe, beh…meglio mister Bean, è più divertente.

Paul Manoni

“Abbiamo vigilato poco”
“Ateismo come Nazismo”
Roba da “rappresentanti di dio in terra, insomma…!
Questa visita e’ una buffonata mediatica, degna del credulone abboccoatutto piu’ incallito.
Spero che a Londra volino uova e frutta marcia.

Sandra

Questo papa non ha nessun feeling del mondo reale, un tedesco che va a parlare di nazismo in inghilterra cerca già rogne, ma se poi è un cattolico, beh, tanto valeva che si portasse dietro la vanga per portarsi avanti con il lavoro. Gli umanisti inglesi parlano appunto di dichiarazioni surreali.
http://www.bbc.co.uk/news/uk-11332515

Bellissima anche la conclusione dell’articolo del telegraph, sul poco senso dell’opportunità di ratzi che al centro di un lungo ormai scontro tra chiesa e mondo secolare, invece di calmare le acque, se ne esce con il falso storico che l’olocausto era di matrice atea.
http://blogs.telegraph.co.uk/culture/tomchivers/100046969/pope-visit-blaming-atheists-for-nazism-is-both-silly-and-demonstrably-wrong/

nullità

se avessero vigilato di più, chissà quanti casi non sarebbero stati scoperti, in effetti.

Angelo ventura

A rigore non ha paragonato l’ateismo al nazismo. Ha detto: resistete all’ateismo come avete resistito al nazismo. Frase infelice e incongrua. Il nazismo andava a braccetto con la chiesa cattolica, e non si sognè mai di “cancellare Dio”, se mai gli erbrei, gli omosessuali, i dissidenti. Se mai si dovrebbe resistere all’assolutismo ratzingeriano COME AL NAZISMO

Sandra

A rigore pero’ dovrebbe imparare a spiegarsi meglio!
Articolo sul Telegraph di oggi, “Pope visit: blaming atheists for Nazism is both silly and demonstrably wrong” di Tom Chivers.

annina

Non è che i titoli dei giornali “azzecchino” sempre con il contenuto…

Mario 47

“Abbiamo vigilato poco”.

NO.

Abbiamo vigilato tutto quello che occorreva, come facciamo su tutte le questioni che ci riguardano (IRC, aborto, divorzio, controllo delle nascite etc.).

Semplicemente abbiamo scelto una strategia scellerata (nascondere e proteggere) e adesso che il bubbone è scoppiato cerchiamo in tutti i modi di non essere chiamati a risponderne (non tanto di fronte alla giustizia, quanto di fronte al buon senso comune).

Purtroppo, con l’aiuto del tempo e della bocca buona di tutti quelli che convivono con il cattolicesimo, ci riusciranno.

mario

Leonardo

Secondo il capo dei pedofili, il nuovo motto dell’UAAR dovrebbe essere “Gott mit uns” ?

Bruno Gualerzi

Mi ha impressionato l’incontro di queste due cariatidi… anche se l’una (la regina Elisabetta) non conta nulla, mentre l’altra è pur sempre un papa, cioè il capo indiscusso di una religione che, ove più ove meno, è presente su tutto il pianeta.
L’una è una figura di pura rappresentanza (solo gli inglesi possono manterene in piedi la tradizione del discorso programmatico di un nuovo capo di governo letto dalla regina), anche come capo della chiesa anglicana;
l’altra rappresenta comunque il detentore di un potere immenso, quale che sia il modo di usarlo.
Come vorrei essere ‘suddito’ della regina d’Inghilterra invece che ‘cittadino’ nell’Italia vaticana!

Andrea

“Il papa sbarca in Inghilterra paragonando l’ateismo al nazismo”

Titolo mistificatorio: il papa ha parlato di “ateismo”, ma di quella forma di ateismo bigotto e pieno di odio che chiaramente è un pericolo per la democrazia, come capisce ogni persona libera di questo mondo.

Sandra

“we can recall how Britain and her leaders stood against a Nazi tyranny that wished to eradicate God from society and denied our common humanity to many, especially the Jews, who were thought unfit to live. I also recall the regime’s attitude to Christian pastors and religious who spoke the truth in love, opposed the Nazis and paid for that opposition with their lives. As we reflect on the sobering lessons of the atheist extremism of the twentieth century”

Nello stesso paragrafo si parla di “tirannia nazista” e di “estremismo ateo del ventesimo secolo”, difficile argomentare in favore una mistifihazione, puoi provare, ma ti vedo messo maluccio. Diciamo cosi’, noi possiamo smetterla di accusare il papa di paragonare ateismo con nazismo, il papa in cambio dovrebbe promettere di smetterla di usarli nella stessa frase. Ok?

Mario 47

Ricordo che fra i “Christian pastors and religious who spoke the truth in love, opposed the Nazis and paid for that opposition with their lives” non c’è stato (e sicuramente non avrebbe comunque corso rischi per la sua vita terrena) l’infallibile rappresentante del dio cristiano di allora, al secolo principe Eugenio Pacelli. Forse perchè troppo impegnato nella sua crociata contro i comunisti.

mario

Southsun

Ogni persona libera di questo mondo capisce – e gli inglesi l’hanno capito, come i belgi – che il Papa è bugiardo, corrotto e ipocrita.

Fosse stato un qualsiasi altro politico, Presidente o meno, per lo scandalo pedofilia sarebbe stato già costretto a dimettersi, e probabilmente sarebbe finito sotto impeachment.

Spiacente, ma voi non vedreste il sole a mezzogiorno senza l’approvazione di Nazinger.

Io er Sai

Bravo Nazinger! Digliene 4 a questi atei che sono tutti nazisti; però adesso spiegami perchè i neonazisti e i neofascisti sono tutti cristiani, fissati con le radici cristiane dell’Europa e hanno simboli pieni di croci?

Emanuela

Dal Fatto: http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/09/16/il-papa-inizia-il-viaggio-in-gran-bretagna-sulla-pedofilia-la-chiesa-non-ha-vigilato/61332/

Altre polemiche sono state suscitate dai manifesti pubblicitari di un’azienda produttrice di gelati, quella di Antonio Federici, una delle più amate dagli inglesi. La pubblicità mostra una giovane suora incinta mentre mangia voluttuosamente un gelato. Sul nero dell’abito risalta lo slogan: ”Concepita immacolatamente”. La pubblicità è stata bloccata dalla Advertising Standards Authorithy, perché ritenuta offensiva per la religione cattolica. Ma la Federici ha rincarato la dose proprio nel momento dell’arrivo del pontefice: nuovi manifesti dovrebbero venire affissi nell’area dell’Abbazia di Westminster dove Papa Benedetto XVI si recherà venerdì e sabato. La campagna pubblicitaria prevede anche l’immagine di una giovane suora e di un altrettanto giovane sacerdote in atteggiamenti difficilmente equivocabili. E soprattutto prevede l’immagine di due giovani uomini in tonaca e collare clericale che si abbracciano sulla scritta “Crediamo nella salivazione”. :-D

luca06

In un primo tempo avevo letto il papa sbraca….
Ma avete sentito il tg1 delle 20,30? L’enfasi con cui il conduttore, quello col riportino sulle orecchie a sventola posizionato di tre quarti alla Gruber dava la notizia? Con quale convinzione affermava che l’ateismo è peggio del nazismo….. da vera t.d.c.
A calci nelle palle…. lo avrei preso.

Angelo

“…oscurare il fondamento cristiano che sta alla base delle sue libertà”. Il fondamento cristiano non sta alla base di alcun tipo di libertà in nessun paese. Per favore spieghiamo al papa cosa significhi essere liberi… Di certo i “valori tradizionali” di cui si vanta tanto non hanno portato alcun bene, ma al contrario hanno contribuito a creare repressione, senso di colpa, mentalità della rinuncia all’interno della persona singola come nella società, di conseguenza. Tutte cose che fanno comodo agli omuncoli che da sempre cercano di ottenere potere attraverso il controllo sociale. Aver bisogno di manipolare le menti per far valere le proprie idee retrograde è l’ennesima conferma della loro debolezza.

“mentre riflettiamo sui moniti dell’estremismo ateo del ventesimo secolo, non possiamo mai dimenticare come l’esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi ad una visione monca dell’uomo e della società, e pertanto a “una visione riduttiva della persona e del suo destino”. Estremismo ateo… sei sicuro??? Come contribuirebbero dio e la religione a rendere l’uomo “completo”? Forse inculcandogli di essere nato e continuare ad essere peccatore, di temere la punizione divina (nonostante dio sia misericordioso?? Mah…), di “adattarsi” al fascismo divino, di limitarsi nell’aspettativa di una presunta vita eterna?
LA VITA E’ ORA, “scusa” quindi se c’è qualcuno che non è disposto a sprecarla per assecondare il capriccio di un (inventato) essere, tutt’altro che perfetto!

POPPER

Il papa vive con modelli in testa provenienti solo dal Medioevo, non ha alcun modello moderno nella sua chiesa, nessun santo moderno, per così dire, sempre fermo restando che santo moderno vuol dire fedele obbediente e remissivo verso il papa.

Tutte le volte che parla di esempi di santi da imitare sono solo anacronistici, non si possono imitare in alcun modo ed è persino sconsigliabile farlo, se si vuole progredire ed essere individui realizzati e con carattere, razionali e liberi anche di non credere e liberi di vivere fuori dagli schemi preimpostati dalla tradizione cristiana.

Kaworu

tanto per conoscenza, chi è che ha aiutato parecchi pezzi grossi nazisti a scappare per esempio in sud america?

nightshade90

ma come, non lo sai? il papa è rimasto “scioccato” quando ha “scoperto” che tanti nazisti si erano intascati dei passaporti per l’argentina (più o meno quanto è rimasto “scioccato” quando ha “scoperto” che i suoi amichetti sterminavano gli ebrei e i dissidenti). è che “non avevano vigilato abbastanza” sulla pila dei passaporti contraffatti, poverini, un errore che può capitare a tutti, non credi?
;)

nightshade90

in passato andava peggio: pensa a quel confusionario di borgia che si svegliava il mattino con qualce prost..ehm cortigiana nel letto. e poi si svegliava con qualche nuovo figlio. e poi scopriva “per caso” di aver regalato soldi (della chiesa) e cariche ecclesistiche a tutti questi figli e cortigiane e parenti vari.
doveva essere una malattia contagiosa, perchè tutto il clero a quel tempo ne era contagiato. e il contagio rimase per molto tempo…..

Matelda

Quando si vuole insultare qualcuno, ma non si hanno solidi argomenti, di solito lo si accusa di nazismo e va sempre bene in qualsiasi circostanza (vedi la Francia accusata di eseguire deportazioni di stile nazista per la sua politica di reimpatrio da un commissario europeo, vedi il papa che accusa di nazismo qualsiasi idea non sia basata sul divino).
E’ un argomento forte, che paga bene sia in termini di risonanza mediatica, sia in termini di inccazzamento del destinatario, come dicevo è multiuso, quindi non ha controindicazioni .
In quanto alla pedofilia, vorrei notare una cosa. Il papa ha detto che la chiesa non ha vigilato su questi reati. Le cose non stanno così, la chiesa ha proprio coperto i colpevoli e messo a tacere le vittime per decenni, ha esercitato insomma una parte attiva, altro che non vigilare.

alessandro

poverino natzi ha avuto uno shock quando ha saputo dei casi di pedofilia….peccato che fosse lui il primo ad insabbiarli!

Federico Tonizzo

Un “peccato”, l’insabbiamento, che lui non vorrebbe confessare mai, ma negli USA, prima che lui fosse fatto papa, lo volevano far estradare da loro per processarlo, ma ora non possono più. Poi sarebbe stato probabilmente il turno della Gran Bretagna, ecc…
Come non pensare che sia stato fatto papa per evitargli processi per insabbiamento di pedofilia negli Stati Uniti e altrove?
Così come Berlusconi, Dell’Utri e tanti altri sono entrati nelle “istituzioni” per non farsi processare, insomma… niente di nuovo… :-(

DiegoPig

Mitico il commento del buon P.Z.Myers (http://scienceblogs.com/pharyngula/2010/09/the_pope_has_landed_immediatel.php):

“The Nazis did not try to eradicate God from society — read Mein Kampf. It is not an atheist tract at all. The population of Germany was largely Catholic and Protestant, with very few open atheists.

Oh, well, we knew he was going to spew lies. That’s nothing new. He’s the pope — he doesn’t care much about truth.”

Tradotta la frase finale:
“Oh, beh, sapevamo che avrebbe raccontato balle. Niente di nuovo. E’ il papa, non è che gli interessi granchè della verità.”

tonii

La chiesa cattolica non è quella che ha beatificato l’arcivescovo nazista Stepinac, che incitò i croati a sterminare ebrei, zingari e islamici?
Non era sacerdote cattolico quel Jozef Tiso, capo di stato nazista della Slovacchia, che fece uccidere 90mila ebrei?

Senza contare Mussolini, Salazar, Franco e tutta quella simpatica feccia nazifascista che con il vaticano aveva rapporti praticamente carnali?

No, perché a sentire gli sproloqui di questo vecchiaccio ex membro della Hitlerjugend sembrerebbe quasi di ascoltare un brano di rock satanico registrato a rovescio!

Soqquadro

Gli islamici no, tonii… erano di stanza nella vicina Bosnia in divisioni SS e lo stesso in Medio-Oriente. Il resto è tutto corretto.

Massimo

“La fede organizzata è in declino in tutto il mondo occidentale”, ma non si può pensare di fermare l’emoraggia eleggendo a papa personaggi come Joseph Ratzinger: la cui nomina, a suo dire, ricorda i tentativi di salvare il proprio potere da parte dei gerarchi sovietici alla fine dell’era Breznev”.
………………..

Scusatemi , ma… uno che si dichiara cattilico, può continuare a farlo 1) prendendo di petto lo Spirito Santo, cui solo si deve l’elezione del papa (quello Spirito Santo che è poi lo Stesso Personaggio Che Consigliò alla Binetti – a detta della stessa – di votare contro la rettifica del “Decreto Anti-Rom”, di cui si proponeva la mitigazione introducendo un richiamo all’anti-omofobia. Se lo Spirito Santo propina consigli pratici così spiccioli, non è certo che prenda posizione quando si tratta di decidere chi sarà il prossimo Erede di Cristo per il prossimo… Pugno di Anni Cattolici?); 2) mettendo in dubbio – appunto – l’infallibità del papa in questioni di “morale e religione” (nel 1870 è nata una nuova chiesa SOLO per questo: il dissidio sul riconoscimento del nuovo dogma – si tratta, com’è noto, dei Veterocattolici di Utrecht); 3) facendo l’ultima cosa con un linguaggio e una chiarezza da “non-te-le-mando-a-dire” sconosciuti al più “lacista” fra i rarissimi politici “laicisti NON sani” sullo scenario italiota.

È confermato: viviamo in pieno paradosso – e la nostra epoca passerà alla storia proprio così: “età del paradosso”.

Markus

Ieri il nemico erano gli ebrei, oggi sono gli atei… ma i veri nazisti li riconosciamo dal metodo, vero Ratzy ?

MASSIMO

L’ateo è uno che dice che le religioni sono tutte delle favole e quindi afferma anche il clero non serve a niente.

Ma se accettiamo il fatto le religioni non servono a niente, perchè mai gli Stati dovrebbero versare al clero fiumi di denaro e tributargli tanti onori?

Oh, gente….noi stiamo rovinando il business a questi signori del Vaticano….questa è la realtà….d’altronde noi atei abbiamo il vizio di pensare troppo.

Ad ogni modo i casi sono due.
- o a noi atei ci lobotomizzano come nel film “Shutter Island” così diventiamo anche noi delle innocue pecorelle.
- oppure le pecorelle italiane si svegliano e capiscono la realtà dei fatti. E in tal caso andrebbe male per il clero.

Southsun

Non finquando in Italia avremo la RAI (controllata dallo psiconano) e Mediaset (di proprietà dello psiconano).

Due anni di BBC e canali indipendenti e il Vaticanume va a farsi friggere.

fresc ateo

è SOLO UN POVERO protettore di PEDOFILI..UN ESALTATO UN FANATICO .

MASSIMO

Sbagliato, lui e la sua cricca sono persone pericolosissime.

Con l’aiuto dei politici di destra stanno facendo di tutto per creare una teocrazia in italia.
E lo fanno in maniera silenziosa anche partendo da piccole cose come l’eliminazione delle teoria di Darwin dalle scuole.

Se ci riusciranno (e io credo di si) il popolo italiano perderà tante libertà a cui era abituato e si accorgerà a sue spese di cosa vuol dire una teocrazia.

Spero solo che le prime persone a rimpiagere le libertà perdute siano proprio quelle pecorelle che lo hanno tanto osannato ed aiutato.

paola

io me ne vado dall’italia prima che diventi una teocrazia. finchè posso esonerare i miei figli dall’ irc, sui libri di scuola trovo l’evoluzione e nessuno mi insulta se mi dischiaro atea…resto

fresc ateo

W PORTA PIA W !GARIBALDI:) FUORI I PRETI DALLE ISTITUZIONI REPUBBLICANE.

dv64

“Gott mit uns”, se l’è scordato o ha dimenticato il tedesco?

Maurizio_ds

Le solite belinate dette a ruota libera da ratzinger. Concordo con l’affermazione del FT, se la chiesa pensa di risollevarsi con questi personaggi, in realtà fanno dei gran favori a noialtri.

fab

Ecco, uno usa parole a caso per provare se funziona il microfono, variando un po’ il solito “un, due, prova”, e tutti a prendere sul serio quello che sentono. Ma siete proprio prevenuti contro il povero bavarese, ecco.

Giorgio77

Un ateo potrebbe anche essere un nazista, ma non si può associare sempre l’ateismo con l’estremismo ideologico di destra o di sinistra, anche moltissimi cattolici hanno idee filo-naziste o razziste, magari le sanno ben nascondere ipocritamente (ma questo è un altro discorso), e poi basta fare la conta di quanti si dichiarano fascisti e sono cattolici, come fanno a non accorgersi di una simile trave che hanno nell’occhio? Infine il nazismo potrebbe essere considerato una forma di religione e non per forza di ateismo, certo una particolare forma di religione, un miscuglio di varie teorie anche contrastanti, soprattutto forme di neo-paganesimo, occultismo, superstizione, insomma un minestrone di concetti spirituali e materialisti ma che dal loro punto di vista poteva essere religione.

Luciano Volpato

Renzetti di fisicamente.net dice che un cattolico può essere tutto; un razzista è cattolico. Io aggiungo che un cattolico può essere tutto; un fascista è cattolico.

nullità

comunque quell’abbiamo vigilato poco è la classica tattica di ammettere una colpa (l’aver permesso che ci fossero questi casi di pedofilia) per nasconderne una peggiore (l’aver attivamente partecipato a coperture e insabbiamenti).

libero

Ateismo e nazismo non erano la stessa cosa, comunque il nazismo era tutto fuorché cristiano, cone la CCAR è tutto fuorchè cristiana.

stefano f.

non è esatto.
molti gerarchi erano cattolici (Goebbels e Borman per esempio), altri erano invasati ed ebbri di un odio antiebraico mutuato in parte dal cristianesimo ed in parte da una sorta di esosterismo magico anti modernista di stampo ariosofico.
in ogni caso l’ateismo con il nazismo c’entra come il cavolo a merenda, ovvero proprio nulla.

RobertoV

Nel 1933 il 97 % circa dei tedeschi era cristiano (più del 32% cattolico), quasi 1% ebreo e gli atei erano meno dello 0.5%. Dopo la guerra i valori erano cambiati di poco. Se si fa l’analisi dei voti presi alle elezioni dai nazisti si scopre che circa il 40% dei cattolici ed il 50% dei protestanti ha votato per i nazisti ed i cattolici avevano anche l’alternativa di votare i loro partiti identitari il Zentrum ed il BVP (il Zentrum di destra della Baviera). Hitler prima delle elezioni aveva cercato di fare un governo proprio col zentrum, ma poi aveva preferito le elezioni perché era convinto di riuscire ad ottenere la maggioranza da solo. Dopo per poter governare ed instaurare la dittatura ha sciolto il forte partito comunista (12 %), i socialdemocratici e grazie al concordato (salutato con gioia dal Vaticano per essere riusciti a farlo coi nazisti dove non erano riusciti con gli stati liberali e socialdemocratici precedenti) anche il zentrum ed il BVP. Hitler è rimasto cattolico fino alla fine, non è mai uscito dalla chiesa ed ha continuato a pagare regolarmente le sue tasse ad essa. Non ha mai sospeso neanche in tempo di guerra e nonostante lo scontro (si fa per dire) con la chiesa cattolica il pagamento da parte dello stato degli stipendi dei preti cattolici in virtù dell’accordo del 1803. Anche in Cile diversi preti sono stati perseguitati, ma i vertici della chiesa da che parte stavano? Si potrà dire che non era un buon cattolico e che era anticlericale visto che lui voleva una riunificazione e riforma delle chiese cristiane in un’unica chiesa cristiana nazionalista tedesca sua alleata (cosa che ha cercato di fare con la chiesa luterana mentre con quella cattolica non era possibile perché dipendeva da Roma, fuori dal suo controllo), ma non che fosse pagano. Ha sovente affermato che non c’erano incompatibilità tra cristianesimo e nazismo ed in diverse occasioni si è definito cattolico. Sicuramente ha inserito forme di paganesimo nordico e magico (ma in Germania era già stato rivalutato e recuperato nell’ottocento per la crescita del nazionalismo germanico), ma anche qui in Italia il cattolicesimo ha inserito parecchi elementi del paganesimo greco-romano e nessuno si è mai scandalizzato (e i leghisti continuano ad essere considerati cattolici anche se hanno inserito elementi celtici nelle loro credenze). Ed in Irlanda il cattolicesimo ha inserito parecchi elementi celtici. Il cristianesimo è stato capace di inglobare anche forme animiste in altre parti del mondo ed i fedeli continuano ad essere considerati cristiani. Sicuramente il cattolicesimo di Hitler era un miscuglio col paganesimo germanico (come i nazionalisti tedeschi) e forme di esoterismo, ma lui si vedeva come un riformatore del cristianesimo.
Se leggete il bel libro dello storico ebreo americano di origine polacca “Perché l’olocausto non fu fermato” avrete un quadro dell’antisemitismo europeo e mondiale prima della guerra e scoprirete che le nazioni più antisemite erano la cattolica Polonia (che aveva varato leggi per gli ebrei praticamente identiche a quelle dei nazisti) e la Romania, nazioni dove c’è stata un’effettiva strage di ebrei perché la stessa popolazione ha collaborato e ci ha messo del proprio.

stefano f.

io consiglio anche “Hitler ed il nazismo magico” di Giorgio Galli, dove il legame del pensiero nazista con quello magico ed esoterico sono molto ben descritte.

G.C. Nik

Il suo amico predecessore “principe pacelli” che con hitler sono stati tra i più grandi sanguinari della storia umana in che modo sarebbe da definire? Almeno gli atei non sono dei criminali e non essendo cristiani non fanno del male a nessuno!

POPPER

Aggiungo anche fantasiose immaginazioni di fedeli:

Una nuvola simile al volto del Papa, il volto di Gesù in un peperone
Vengono elencati infatti nella mappa (Crowdmap) anche eventi banali o ironici….
”ho ritrovato le chiavi” o ”la faccia del Papa si è creata in un pomodoro della mia serra”, come scrive un “fedele” nei pressi di Chelmsford, a nordest di Londra.

http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/miracoli-papa-gran-bretagna-gesu-549556/

Altro humor inglese da sbracciarsi dalle risate immagino.

POPPER

Non ci resta altro che riderci sopra alla visita del papa, è una barzelletta questo Ratzinger ma putroppo non sempre si riesce a ridere volentieri alle sue battute, proprio perchè vi sono menti labili che gli credono a priori, magari fanno molto spesso pena e volte ci fanno ridere per e loro dementi immaginazioni miracolistiche.

libero

Non ha dato dell’ateo a Stalin perchè era un ex seminarista ?

stefano f.

oggi poi Benny ne ha sparata una più grossa del nazismo ateo :) ha chiesto agli inglesi di non farsi illudere dal laicismo :) in una nazione che ha avuto filosofi del calibro di Locke e Tindale nemici acerrimi del cattolicesimo e del papismo :) poveretto mi fa quasi pena, ovviamente in italia sentiremo parlare di folle oceaniche di inglesi riunite attorno al vicedio, qui purtroppo siamo in pieno 1984.

nicola007

praticamente b.16 sta dicendo:non diventate atei,rimanete cristiani.solo cosi possiamo fare guerre ecc. ecc. ecc.ecc. per altri 2000 anni.è vero ancora sono in tanti gli imbecilli,non è un caso che il mondo non vive ancora in pace,e certo non per colpa degli atei.

POPPER

Tuttavia i 6 che han tentato alla sua vita non sono atei, laicisti, comunisti, ecc….ecc… ma sono arabi, islamici di certo, quindi, tutta la sua arringa da inquisitore contro di noi è del tutto priva del rispetto di fondamentali diritti umani.

Dirò di più, magari adesso chiuderà un occhio per l’attentato, visto che erano islamici, avrebbe forse sperato che fossero atei? Direi di si, purtroppo per la sua demenza.

nicola007

certamente demente 16 ha chiuso un occhio,in nome del famoso ”dialogo”.

Sal

Sembrerebbe un autogol appositamente ricercato e voluto. Il papa volendo rivendicare la superiorità della religione sulla politica immorale e causa di guai, riesce solo a dimostrare l’irragionevolezza della religione e l’uso distorto che essa ne ha fatto, preda di distorsioni.

A Westminster, confermando le conquiste della civiltà inglese fondata sulla legge naturale, che ha abolito quella schiavitù che la sua stessa religione sosteneva e promuoveva, ha confermato la superiorità della politica sulla religione per l’uso distorto e che essa ne ha fatto contro la legge naturale.

B16 a Westminster dice:
“una delle conquiste particolarmente rimarchevoli del Parlamento britannico: l’abolizione del commercio degli schiavi. La campagna che portò a questa legislazione epocale, si basò su principi morali solidi, fondati sulla legge naturale, e ha costituito un contributo alla civilizzazione di cui questa nazione può essere giustamente orgogliosa.

È un processo che funziona nel doppio senso. Senza il correttivo fornito dalla religione, infatti, anche la ragione può cadere preda di distorsioni, come avviene quando essa è manipolata dall’ideologia, o applicata in un modo parziale, che non tiene conto pienamente della dignità della persona umana.

Fu questo uso distorto della ragione, in fin dei conti, che diede origine al commercio degli schiavi e poi a molti altri mali sociali,”

Il 16 giugno 1452 Papa Niccolò scrisse la bolla Dum Diversas, indirizzata al re del Portogallo Alfonso V.

« Noi, rafforzati dall’amore divino, spinti dalla carità cristiana, e costretti dagli obblighi nel nostro ufficio pastorale, desideriamo, come si conviene, incoraggiare ciò che è pertinente all’integrità e alla crescita della Fede, per la quale Cristo, nostro Dio, ha versato il suo sangue, e sostenere in questa santissima impresa il vigore delle anime di coloro che sono fedeli a noi e alla vostra Maestà Reale.

Quindi, in forza dell’autorità apostolica, col contenuto di questa lettera, noi vi concediamo la piena e libera facoltà di catturare e soggiogare Saraceni e pagani, come pure altri non credenti e nemici di Cristo, chiunque essi siano e dovunque abitino; di prendere ogni tipo di beni, mobili o immobili, che si trovino in possesso di questi stessi Saraceni, pagani, non credenti e nemici di Cristo; di invadere e conquistare regni, ducati, contee, principati; come pure altri domini, terre, luoghi, villaggi, campi, possedimenti e beni di questo genere a qualunque re o principe essi appartengano e di ridurre in schiavitù i loro abitanti; di appropriarvi per sempre, per voi e i vostri successori, i re del Portogallo, dei regni, ducati, contee, principati; come pure altri domini, terre, luoghi, villaggi, campi, possedimenti e beni di questo genere, destinandoli a vostro uso e vantaggio, e a quelli dei vostri successori… »
(Niccolò V, Dum diversas)

Sempre pronti a cambiare veste a seconda delle convenienze. Si chiama “opportunità conveniente cattolica ”

Near

Solita storia.
Il papa, con il suo solito fare furbesco, tira il sasso restando bene nascosto dietro le sue difese. Questa sera è tornato a parlare coi politici inglesi di “laiscismo” come uno dei mali che più lo preoccupa, assieme alla crisi economica.
Due le considerazioni da fare. Per il laicismo, come al solito ha parlato in maniera generica e astratta (furbesca) senza specificare. Il laicismo lo potrebbe intendere come un atteggiamento nella società inglese che vuole in qualche modo impedire ai cattolici di esprimere le loro idee e questo sarebbe un palese falso.
Oppure lo potrebbe intendere come l’affrancamento della società (non solo inglese comunque) dalle idee della chiesa e a tal fine, l’unico modo per porre rimedio sarebbe il ritorno ad una società fondata sulla teocrazia e il potere temporale della chiesa, che avrebbe così la potestà di agire in maniera coercitiva per impedire all’opinione pubblica il dissenso. E nemmeno qui sembra che Ratzinger abbia il coraggio di sblanciarsi.

Per la crisi economica, Ratzinger ha perso una bella occasione con le affermazioni che ha fatto, pechè con le sue parole ha tradito addirittura alcuni fra i più importanti capisaldi della chiesa, ossia, l’anticapitalismo e la lotta al materialismo. Un vero ragionatore sagace, quale Joseph non è, avrebbe ben colto anche l’aspetto positivo di una crisi che comunque sta ponendo in seria discussione la società capitalista fondata sul denaro e potebbe porre un nuovo modello di sviluppo, fondato sull’etica dell’impresa e non solo sulla massimizzazione del profitto e dei consumi, mettendo in risalto aspetti importanti quali la qualità, la sicurezza, lo sviluppo sostenibile, che cozza comunque contro le politiche procreazioniste della chiesa e di moltissimi partiti politici, anche di sinistra.
Pensiamo ad esempio a quanti posti di lavoro si potrebbero creare con il diffondersi di imprese che producono “l’energia verde”, che è sì meno efficiente della non rinnovabile, ma fondamentale per preservare la salute del nostro pianeta e pertanto la nostra stessa sopravvivenza. Per non parlare poi dell’autosufficienza energetica dei paesi, che potrebbe evitare conflitti e guerre.

POPPER

Hai ragione Near , ma come fanno ste lobotomizzati a dire che è un affascinante teologo?

Chissà perchè chi è razionale nel proprio ragionamento libero e disincantato riesce a vedere l’assurdità delle parole del papa, mentre invece si assiste all’abdicazione demenziale dei suoi sostenitori in vaticano, che a questo punto è più per convenienza che gli baciano le chiappe per far carriera.

E il popolino fedele è contento di stare a 90° davanti e dietro il papa? Allora vada a farsi fottere! Che pena che mi fanno ste fedeli, senza una dignità e le palle per dire al papa quel che si merita, persino sacrifica i propri figli e figlie dandoli in affidamento ai preti pedofili che ancora sono al loro posto o spostati per convenienza e omertà. Ma vadano tutti a prenderlo in qiuel posto visto che a loro piace ed è paradisiaco!

Southsun

Ma il papucolo e i cristianucoli al seguito non si avvedono di una SOLARE verità?

Il nazismo antiebraico NON ha inventato nulla. I semi dell’odio antisemita erano stati sparsi dal Papato per 2000 anni, e fu proprio un Papa a istituire PER PRIMO il contrassegno per gli ebrei.

I nazisti hanno ripreso lo stesso odio e messo in pratica la “soluzione finale”, sempre teorizzata ma non applicata fino in fondo dal Vaticano, se si eccettuano i periodici pogrom organizzati per cacciare gli ebrei da un determinato luogo.

Avessero avuto armi moderne e tecnologia, i papisti nel Medioevo avrebbero fatto peggio dei nazisti. Nel loro piccolo, inventaro infatti sistemi di tortura orripilanti.

Ma in Regno Unito gliele stanno cantando alte e forti, sia alla TV che sui giornali. Lo stanno praticamente ARROSTENDO.

Mica c’è Menzognini e tutto il codazzo di imbrattacarte leccatutto che giacula bugie.

Commenti chiusi.