“Le notti brave dei preti gay”, inchiesta di Panorama che imbarazza il Vaticano

Uscirà col prossimo numero di Panorama un’inchiesta destinata a far discutere. In copertina, mani giunte di uomo, smaltate di rosa, che stringono un rosario e un titolo ad effetto, Le notti brave dei preti gay. Il tema, la doppia vita di diversi sacerdoti gay di Roma, con tanto di violazione del voto di castità.
Un giornalista di Panorama, con l’aiuto di un complice gay, si è inserito negli ambienti omosessuali romani e ha scovato alcuni casi di preti omosessuali che “di giorno sono sacerdoti in abito talare, di notte, smessa la tonaca, sono uomini perfettamente integrati negli ambienti omosessuali della capitale”. Ci sarebbero anche diverse foto e persino filmati compromettenti.
Aurelio Mancuso, ex presidente di Arcigay, non si dice sorpreso; anzi afferma di aver avuto egli stesso storie con alcuni sacerdoti. Fonti ufficiose vicine al Vaticano parlano invece di “puro scandalismo”, di inchiesta “priva di prove concrete e circostanziate”, “un tentativo di trovare ad ogni costo argomenti forti per svegliare i lettori sotto l’ombrellone”.

129 commenti

Flavio

Si sa. Non so se mi fanno piu’ tristezza i preti gay, i gay che vanno coi preti, o i gay cattolici in generale…

Fri

hai ragione. Anche io quando ho letto la notizia ho provato molta tristezza per tante vite rovinate. Ma non sarebbe meglio che la gente semplicemente si accettasse per quella che e’ e accettasse gli altri per quelli che sono?

Paolo Garbet

Vite rovinate??? hanno il posto sicuro, pagati dallo stato, sono rispettati e influenti nella società, non hanno i problemi di chi deve mantenere una famiglia, e in + di notte se la spassano. SEMPRE MEGLIO CHE LAVORARE

Fri

Io le vedo piu’ come persone molto tristi, sole, che passano la vita a nascondersi e a mentire. Potrebbe anche il lavoro piu’ bello del mondo, ma se non sono felici di loro stessi per me la loro vita e’ comunque rovinata. Ma questo non vale solo per questi preti, ma per tutti coloro che vivono le stesse (o simili) contraddizioni.

rothko61

A me fanno tristezza i preti (tutti), quelli che vanno coi preti (anche gli etero) e i cattolici in generale…

ucb68

beh e perchè dovrebbero far tristezza i gay ? anche se cattolici…
a me fa tristezza chi mente e viene meno al voto di castità…sia che vada con una persona del suo sesso o dell’altro…

Flavio

Lo dico perche’ desiderano far parte di una religione che li odia, ci odia.

Dalila

Fanno tristezza tutti coloro che vivono costantemente nella menzogna.

Barbara

Inchiesta priva di prove concrete? Ma han tirato fuori pure i nomi dei vescovi? Magari così diventa più circostanziata.

Paul Manoni

“Ci sarebbero anche diverse foto e persino filmati compromettenti.”

Se per loro non sono prove concrete queste!!…Foto&Filmati, forse non sono sufficienti ed hanno bisogno di trovare i loro sacerdoti, direttamente sotto le coperte! ;)

#Aldo#

Eh, mi sa di no: in Italia quando si fanno operazioni scandalistiche di questo tipo è prassi comune e consolidata tacere i nomi, particolarmente se si tratta di personaggi appartenenti a categorie “sensibili”.

Inoltre, vuoi mettere il rischio di querele e conseguenti risarcimenti milionari? Lo scopo di una rivista come Panorama è vendere il maggior numero possibile di copie della rivista incassando il massimo in termini di denaro, non informare esponendosi al rischio di perdite. Chi ha parlato di “un tentativo di trovare ad ogni costo argomenti forti per svegliare i lettori sotto l’ombrellone” probabilmente non ha neppure tutti i torti.

Barbara

Al di là delle politiche di Panorama, sono fatti che succedono eccome! E vogliono nascondersi ancora dietro al chiacchiericcio?

Reiuky

@Barbara

non so se è voluto ma “nascondersi dietro al chierichetto” assume una luce… inquietante di questi tempi….

Barbara

??? Credo che in questi casi si tratti di chierichetti cresciutelli.

#Aldo#

Altro che se son cose che succedono! Questo è fuori discussione. Basta allargare a sufficienza il campo visivo per accorgersi che succede letteralmente di tutto. Letteralmente.

Barbara

@Aldo Pareva non fossi molto d’accordo con la pubblicazione.

#Aldo#

No Barbara. Più che altro da qualche tempo sono sommerso dall’amarezza e non credo più alle buone intenzioni di alcuno, neanche quando sembra sostenere posizioni corrette. Sai, «nessun cane muove la coda per niente», per cui ogni volta mi vien da chiedermi «e ora, cos’ha in mente questo qui?» Ne ho fin sopra i capelli dei continui tentativi di manipolazione che arrivano da tutte le parti.

POPPER

Fintanto che non c’è ancora il bavaglio, è emglio che ste storie escano allo scoperto.

La ccar si sta sputtando da se stessa, lo scandalo è inevitabile, fino ad ora li ha sempre coperti omertosamente, adesso si assuma la responsabilità di rispondere della propria doppia vita.

Vediamo ste sepolcri imbiancati come predicano la castità di giorno e si sfgano sessualmente di notte, facciamoli vedere ai vertici in vaticano, ma già lo sanno, ora devono ammeterlo e rinunciare alla nuova evangelizzazione che non sa di niente ed è del tutto virtuale e surreale.

Bravo Panorama, la verità sulla ccar è sempre meglio che l’ignoranza ingenua dei fedeli che difendono a spada tratta i propri preti pedofili e peggio. Prima che ci sia il bavaglio si deve scoprire il vaso di Pandora della ccar e dire a tutti: questa è la doppia vita della gerarchia ecclesiastica.

Gérard

Piano piano si gira sempre di più dietro le quinte del Gran Teatro Vaticano e si vede tutti i suoi attori struccati

Paul Manoni

Dalla foto della copertina, di trucco ne usano anche parecchio… :lol:

myself

Quello che temo è che i ferventi cattolici sentendo questa notizia non diminuiranno la loro fiducia nei preti e aumenteranno il loro odio per i gay. Probabilmente vedranno la cosa come degli omosessuali che si sono “infiltrati” nella gerarchia ecclesiastica per infangarla.

Quindi sarebbe sempre bene specificare che gli uomini adulti e consenzienti possono fare sesso come gli pare, l’ipocrisia è se dichiarano di vivere casti e anzi perseguitano e condannano la sessualità altrui.

POPPER

esatto, si chiama ipocrisia, ma i ferventi cattolici sanno anche che i gay sono determinanti sia per la chiesa cattolica che per la politica, no sono se mi spiego?

Metti che i gay cattolici si sbattezzassero, mi sa che sarà difficile per la chiesa rimanere eterosessuale e allo stesso tempo avere delle ordinazioni sacerdotali castissime, ammesso e non concesso che ve ne saranno ancora.

Vedranno la cosa come parrà a loro, ma non piacerà molto, non solo ai fedeli (quanti? e a chi?), ma soprattutto al vaticano. Non ci dormirà di notte.

Mi domando la Moratti cosa avrà visto di notte a Milano da camuffata? top secret! questo è calssificato?

Davide Pupparo

Sono d’accordo con te, myself. È la stessa cosa che ho pensato io stamane, quando leggendo i titoli di sky tg ho appreso che qualche cardinale(correggetemi se sbaglio) abbia affermato pubblicamente: “che tutti i parroci gay escano allo scoperto!” ecco, affermazioni del genere, da parte di persone di rilievo all’interno della chiesa, non fanno altro che fomentare l’odio che già molti cattolici provano nei confronti dei gay in genere. Quindi inchieste come quella di Panorama, che ad altro non servono che a mostrare com’è realmente la vita di alcuni parroci, cioè in contrasto con quanto stabilito dalla loro chiesa, possono trasformarsi in vere e proprie chiamate alle armi , da parte della chiesa, per “combattere” l’omosessualità.

Ciccio

è chiaro come l’omofobia di molti prelati celi in realtà un’omosessualità repressa o, come in questo caso, nascosta. Forse è per questo che così insistentemente cercano di mettere i bastoni fra le ruote a qualsiasi iniziativa che porti ad una parità di diritti fra etero ed omo e devono sentenziare anche sulla vita sessuale degli etero, visto che per i loro assurdi precetti non possono vivere serenamente e liberamente la loro sessualità.

se solamente vivessero la loro vita con più serenità e si accettassero per quel che sono senza reprimere i loro istinti sessuali (etero o omo) con un insensato voto di castità, penso starebbero meglio sia loro,sia gli omosessuali che devono sopportare le loro parole di odio ogni giorno, sia gli etero che devono sentirsi dire che il sesso va fatto solo per procreare e balle varie.

detto sinceramente, secondo voi, quante saranno le coppie cattoliche che arrivano “caste e pure” al matrimonio? quante di queste, una volta sposate, faranno l’amore solo per procreare?
secondo me, a parte i cattotroll che scrivono qua, nessuna! :-D

POPPER

queste sono le realtà secolarizzate ineludibili anche secondo me, davanti alle quali il vaticano non può continuare ad evocare colpe attribuibili a satana o all’ateismo o al relativismo etico e morale.

Da più parti all’interno della ccar si invoca il sacerdozio per le donne e l’abolizione del celibato per i sacerdoti, si dice che si sposino pure e siano padri esemplari, almeno non si parlerà di doppia e ambigua vita da sacerdoti di giorno e marpioni di notte. Le donne e le suore pensano che se il sacerdozio fosse esteso ache a loro si risolverebbe il problema delle vocazioni.

Otto Permille

Una parte dell’arcipelago gay è sepolto dall’ipocrisia. Molto spesso la tonaca è servita per nascondere il proprio diverso orientamento sessuale.

Red Passion

Non so se sbaglio, ma ho come l’impressione che, dopo gli scandali su preti pedofili, si voglia parlare dei preti gay per arrivare, magari successivamente, alla conclusione che i preti pedofili sono tali in quanto gay (tesi non certo nuova in quegli ambienti). A quel punto, introiettando la mai celata omofobia nei loro ambienti cercheranno di esorcizzare lo schifo della pedofilia almeno dall’immaginario collettivo. E con un triplo salto mortale torneranno a mostrare la faccia ipocrita della pulizia.

Massimo

Ma “Panorama” non era in mano a Mister B.?… Hmmm…, qui c’è puzza di ripicche interne e di “pinatine” trasversali alla chiesa e destro la stessa – cfr Bertone vs Bagnasco, caso Boffo, uscite varie del Fido Feltri ed altre “patate bollenti”. Chi sa come la prende lo zietto Verzé…

firestarter

l’articolo non attacca il Vaticano, ma solo alcuni preti sotto nome finto. Assolutamente innocuo da un punto di vista politico.

Massimo

Vuoi dire che sono poco permalosi, specie in un momento come questo? E poi “non fare agli altri ciò che L’Espresso può fare per te”… Sia come sia, ogni gioco “anomalo” sulla stampa schierata e/o per telenoveliste – per quanto edulcorato e folcloristico – deve pur avere una minima giustificazione. Altrimenti, potrebbero/dovrebbero aver ragione loro:

“Fonti ufficiose vicine al Vaticano parlano invece di ‘puro scandalismo’, di inchiesta ‘priva di prove concrete e circostanziate’, ‘un tentativo di trovare ad ogni costo argomenti forti per svegliare i lettori sotto l’ombrellone’”.

hexengut

Massimo: identica alla tua, ulteriore ricatto mediatico-avvertimento mafioso, la mia prima impressione (è un attacco al Vaticano ed è un attacco politico e minatorio); aggiungiamoci la precedente ma recentissima esternazione vaticana sulla corruzione e sull’amoralità dei politici attuali e il conto è fatto. Lo spettacolo ha inizio ma non m’interessa granché: niente di nuovo.

Wishnet

Idem

Far sapere di avere delle notizie e poi non darle puzza di ricatto.
A Panorama non interessa nulla dei preti gay; anzi, gli fa comodo che qualcun’altro sia ricattabile. (naturalmente si può ricattare solo chi ha qualcosa da nascondere)

p.s.: che mancanza di fantasia! Marrazzo, Boffo, Caldoro (riuscito male).. ma non hanno qualche altro argomento con cui screditare la gente?

enrico69

@ Red Passion Non sbagli affatto. Panorama è solo un mag per cameriere fasciste. Che altro ci si potrebbe aspettare?

Barbara

Ma la misericordia la chiedono sempre e solo da quelle parti geografiche?

zel

La notizia è già stata commentata da un indignato Pontifex:
http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/4991-panorama-una-vergogna-la-chiesa-si-ribelli-i-frutti-avvelenati-del-concilio

Per cui il problema è ovviamente la “mentalità aberrante e depravata” dei gay, che hanno invaso il vaticano. Del resto, afferma poi, tra i tradizionalisti e i lefebvriani non sono mai esistiti gay, in quanto almeno loro possiedono tutti “serietà, equilibrio, igiene mentale”.

Mentono sapendo di mentire, o sono proprio tonti come sembrano?

Paul Manoni

La prima. Mentono sapendo di mentire, visto che quando vogliono, non sono tonti per niente, ma furbi come faine! ;)

crebs

Tutte e due. Dapprima, come tonti, ci credono veramente; poi, o piano piano o per “scoperta” improvvisa si rendono conto che le cose non sono come pensavano inizialmente e mentono sapendo di mentire.

andrea

l unica cosa su cui forse il vaticano ha ragione è nel dire che magari panorama tira fuori l articolo solo ad agosto per aumentare le vendite… (o forse perchè così passa piu in sordina…..)

Mario 47

Di fronte a situazioni di questo genere esprimiamo sdegno e stupore ma continuamo a tenere gli occhi chiusi relativamente alle possibili cause.

La ccar recluta il suo clero (preti, suore, monache) e fra queste persone seleziona la sua classe dirigente (vescovi, cardinali, papa – rigorosamente maschi) sulla base dell’accettazione – normalmente in età giovane o molto giovane – del voto di castità e celibato (non entro nelle sottili disquisizioni teologiche e teosofiche della differenza fra le due cose).

Chi accetta tali condizioni è poi praticamente costretto a rispettarle (o a far finta di rispettarle) per tutta la vita: l’uscita dalla condizione di prete e suora comporta problemi materiali, psicologici e sociali non indifferenti.

Che con tali premesse si ottenga uno staff psicologicamente e sessualmente normale è perlomeno altamente improbabile (con questo non voglio dire che persone non condizionate da voti di castità e celibato non possano manifestare devianze, ma la ccar opera su un campione scelto apposta).

Quello che per me resta incredibile è che la quasi totalità della popolazione italiana (compresi moltissimi non credenti ed anticlericali) affida ad una tale organizzazione i propri figli a partire da due – tre anni di età perchè siano assistiti in attività scolastiche, di apprendimento, sportive, di socializzazione etc. (asili, oratorio, scuole).
Per di più questo viene fatto con l’intimo convincimento di affidarsi ad una istituzione sicura e che non necessita di controlli e con un atteggiamento di subordinazione e rispettosa deferenza nei confronti dei rappresentanti e responsabili della stessa.

Faccio un esempio terra terra:

- Una società di trasporti esercisce l’attività con un parco automezzi con freni e sterzo taroccati: a fronte di eclatanti incidenti, promette solennemente di vigilare sul sistema di guida degli autisti, senza preoccuparsi di eliminare i problemi di base.

mario

laverdure

@Mario 47

Faccio un’altro esempio io:
Una societa aerea e’ famigerata per avere una percentuale di voli cancellati o ritardati nettamente superiore al normale,che significa una cosa sola:aerei troppo vecchi o troppo mal tenuti ( o entrambe le cose).
Una notte uno dei suoi aerei si schianta in mare senza superstiti,cosa che innesca una lunga serie di accuse e polemiche verso la compagnia.
Colpo di scena :la compagnia afferma pubblicamente che il suo aereo e’ stato abbattuto
da un missile(cosa che la assolverebbe da ogni responsabilita),senza fornire la minima prova in proposito.
Risultato:tutti i mass media accettano questa dichiarazione come il Verbo di Cristo,di
Maometto o di Zarathustra (a scelta),cosi come i partiti politici,compresi i piu’ alti organi di governo,e per oltre 20 anni la sceneggiata si sdipana in mille sottoversioni
in totale contrasto tra di loro.
Cosi vanno le cose in italia.
Caro Mario,quando gli Italiani vogliono credere a qualcosa,non c’e'santo che tenga.
La fede smuove montagne (di pattume)!

Calogero

A me risulta che anche durante il medioevo buona parte del clero si era lasciata andare a comportamenti poco consoni con la morale e l’etica cristiana, secondo la storia, forse più di adesso, per cui, cosa c’è di nuovo? Ci sono sempre stati e ci saranno sempre di coloro che vivono una doppia vita per interesse personale. Ma questo non vuol dire che tutti i preti siano da considerare persone frustrate che vivono una vita di contraddizione. Questo accade in tutte le sfere della società, e non penso che la fede c’entri sempre.

Mario 47

Prima del concilio di Trento la castità dei preti era imposta molto blandamente e preti (e papi) con amanti e figli erano considerati più normali di adesso.

Io resto convinto che l’attuale posizione della ccar riguardo alla sessualità del clero – nella sua selezione e nella gestione di queste persone nell’arco della loro vita – sia un ottimo sistema per non avere a disposizione persone sessualmente normali (per quanto abbia senso parlare di normalità).

D’altra parte consideriamo assurdi gli atteggiamenti della religione islamica riguardo la sessualità della donna. Perchè accettiamo così supinamente e senza alcuna critica quelli della religione cattolica?

mario

Calogero

Io penso invece che gran parte dei problemi di ordine sessuale nel clero cattolico sia dovuto al dogma del celibato dei preti, dogma che non trova nessun riscontro nella Bibbia, anzi, lo dico e lo ripeto, anche se Paolo era celibe per motivi evidenti (come fa un marito a lasciare moglie e figli per anni interi quando deve andare in missione?), lui stesso consiglia ai pastori/vescovi di avere una sola moglie, e poi più avanti ribadisce chiaramente: “come puó un servo di Dio prendersi cura della chiesa se non sa bene occuparsi della propria famiglia?” Il celibato dei preti costringe tanti giovani candidati sacerdoti a cadere in una vita di frustrazioni. Da una parte sono costretti a tacere la loro voglia naturale di sposarsi e dall’altra sono prigionieri di una castità che Dio non ha mai chiesto e imposto a nessuno. Il risultato è disastroso. Quando la sessualità di una persona viene soffocata, non mi sorprende che poi appaiono comportamenti sessuali traviati, pedofilia ecc.. Per quanto riguarda l’islam, non credo abbiano un dogma in merito. Loro predicano l’astinenza prima del matrimonio. Cosa che anche nella fede cristiana biblica viene insegnata.

Paul Manoni

…E lascia un po’ perdere cio’ che succede nella bibbia al cospetto di un dio geloso e sadico. Non c’e’ niente della bibbia che possa dirsi normale in fatto di sessualita’…A meno che tu non reputi normale il comportamento di lot, che fa’ violentare le sue due figlie, per salvare 2 angeli (!!!).
E lascia perdere anche Paolo…La situazione che ci troviamo ad affrontare oggi, non puo’ essere certo vissuta con la mantalita’ di 2000 anni fa’, sarebbe da pazzi scatenati….

Calogero

Mario, guarda un pó, non a caso, se dobbiamo veramente attenerci a cosa insegna la Bibbia sulla sessualità dei sacerdoti: “ma se non hanno autocontrollo, si sposino, perché è meglio sposarsi che ardere” (epistola ai Corinzi). Altrove, Paolo scrive a Timoteo, giovane pastore anche lui: “Or lo Spirito dice espressamente che negli ultimi tempi alcuni apostateranno dalla fede, dando ascolto a spiriti seduttori e a dottrine di demoni, per l’ipocrisia di uomini bugiardi, marchiati nella propria coscienza, i quali vieteranno di maritarsi e imporranno di astenersi da cibi che Dio ha creato, affinché siano presi con rendimento di grazie da coloro che credono e che hanno conosciuto la verità. Infatti tutto ciò che Dio ha creato è buono e nulla è da rigettare, quando è usato con rendimento di grazie, perché è santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera.” Più chiaro di cosí??? Fino al dodicesimo secolo (obbligazione a partire dall’anno 1074 dopo Cristo), i preti cattolici potevano sposarsi. Nella chiesa primitiva, i pastori erano sposati. Nella chiesa ortodossa e protestante, i preti e pastori possono sposarsi. La sola a proibirlo è la CCR. Mi dispiace perchè questo crea molta polemica e tanti disguidi.

Calogero

@ Paul: Pazzi scatenati? E che sono io allora? Un pazzo scatenato? Sono sposato, ho figli e vivo una vita tranquilla, felice e quieta. Dov’è il problema? Per quanto riguarda Lot, i due angeli non permisero che la gente di Sodoma e Gomorra toccassero le sue figlie. Per cui.. Secondo me, era la gente di Sodoma e Gomorra pazza e scatenata, e non Lot, perchè lui non infastidiva nessuno e non spalancava le porte di casa per volere far sesso con i figli del vicino! Semmai devi prendertela con qualcuno, dovresti prendertela con loro e non con Lot. Dio non ha approvato le scelte di Lot, e neanche approvó (anzi, ne pagarono le conseguenze) il comportamento delle due figlie di Lot quando fecero ubriacare il padre per andarci al letto… Vedi, bisogna leggere la Bibbia nel contesto dell’epoca e non prendere cosí delle porzioni fuori dal contesto per poi scandalizzarci. La Bibbia non fa altro che mostrarci la nostra umanità, la nostra fragilità e le cose a volte assurde e immorali di cui siamo capaci. É il più fedele ritratto dell’umanità. Non so se ci hai fatto caso, ma nessuno degli eroi della Bibbia ci vengono dipinti come dei santi che non hanno mai commesso nessun misfatto, anzi, nessuno di loro fu favoreggiato da Dio quando commettevano cose inaccettabili. Davide fu chiamato “l’uomo secondo il cuore di Dio” ma nello stesso tempo dovette pagare il suo adulterio con la moglie del suo generale Uria che fece adirittura uccidere! Non mi sembra che la gente oggi sia poi cambiata tanto. Io non voglio lasciar perdere una Parola dove traggo consigli e valori di grande utilità per la mia vita quotidiana. E non credo che i miei colleghi di lavoro, i miei vicini, i miei amici dicano o pensino di me che sia un pazzo scatenato.

Paul Manoni

Lot consegna le sue figlie ai sodomiti anziche’ gli angeli!!
Il comportamento dei sodomiti era consuetudine…cio’ che non lo era, era un padre che preferisce sacrificare la verginita’ delle loro figlie piuttosto che 2 angeli (come se gli angeli esistessero davvero!!)…E comunque gli episodi bibblici pieni di amenita’ simili sono a tonnellate.

Ora semmai rispondi alla domanda sotto!
Grazie! ;)

Calogero

Consuetudine!? Bella consuetudine :-\ Ti sembra normale a te di spalancare la porta di casa del vicino e forzare gli invitati a far sesso con te??? E che erano? Animali? Bestie? Strano peró che non ti scandalizzi affatto del loro comportamento vergognoso e irrispettoso. Ti scandalizzi soltanto di Lot.. Quando mai ci tieni adesso alla “verginità” di queste due ragazze? Provi un pó ad immaginarti in casa, tranquillo con due ospiti a cui tieni tanto e la cui presenza ti procura tanta gioia. Poi arriva un branco di pazzi scatenati (non trovo altri aggettivi per qualificarli) a spalancarti la porta di casa, e ti costringono con la forza a darli i tuoi invitati per violentarli. Ora, non dico che tu daresti loro le tue figlie, perchè oggi sarebbe assurdo visto che i, nostri usi e costumi non hanno più niente a che fare con l’epoca nella quale viveva Lot, ma non mi dire che non li prenderesti a tutti con un calcio nel sedere! Per essere costretto in questo modo, Lot si è trovato davanti a tante persone male intenzionate. A quell’epoca, l’ospitalità era qualcosa a cui tenevano molto. Era inconcepibile trattare in malo modo i tuoi invitati. Anche oggi, in alcune parti, all’ospitalità ci tengono molto. Per Lot, toccare un angelo e voler far sesso con lui era molto grave! Non è che lui voleva dare a questi ‘animali’ le sue figlie di buon cuore, anzi, che ne sai tu come si sentiva, ma se veramente ci tenevano, avrebbero potuto prendersele, come era uso a quel tempo. Questo non vuol dire che Lot dasse le sue figlie al primo che passava! Bisogna tornare nel contesto, e considerare cosa stesse succedendo quella notte. Facile sparare giudizi quando non si valuta la situazione. E comunque, bisogna anche tener conto degli usi e costumi, della cultura di quel tempo e di quelle parti.

Calogero

Paul, se gli intrusi che spalancarono le porte di casa di Lot fossero stati omosessuali o di altro orientamento sessuale conta poco, ognuno è libero di fare quello che gli pare e piace, ma quel che conta per me è il rispetto. Non hanno mostrato rispetto ne nei confronti di Lot, ne verso i suoi invitati. Si sono comportati da animali, hanno costretto Lot a lasciarli violentare i suoi due ospiti. Non è un attitudine rispettosa ne a quell’epoca ne oggi. E questo oggi sarebbe un reato davanti alla legge. Del resto, uno puó credere a questo racconto come non puó credervi.

Paul Manoni

Nessun intortamento o rigiramento di frittate, please….
Se avessi io a casa due ospiti, anche i piu’ graditi, e qualche rapinatore/violentatore/criminale venisse a compiere le sue malefatte, PER PROTEGGERE QUESTI OSPITI, NON DAREI DA VIOLENTARE LE MIE FIGLIE…TU SI!?!?!?!….TRVOI CHE SIA UN COMPORTAMENTO NORMALE DI PADRE!?!?!!?
Ovvio che proverei a difendermi e proverei a prendere a pedate negli zebedei i criminali, affinche tutti possano salvarsi, ma di certo e visto che non sono un padre DEGENERATO non farei VIOLENTARE LE MIE FIGLIE!!!!!!!
Oltretutto l’episodio e’ descritto con una tale nonchalance, da far rabbrividire piuttosto che riflettere!!

Concludo….
Se dio ti chiedesse di salvare gli angeli e sacrificare le tue o i tuoi figli, lo faresti!?!?

Calogero

Paul, forse mi son espresso male, scusami. Sai bene quello che ho voluto dire. E non credo affatto che tu sia degenerato. E non lo credo nemmeno per Lot. La situazione non fu normale, e non è neanche scritto che Lot volle dare le sue 2 figlie di buon cuore! Anzi. L’episodio è descritto con il linguaggio dell’epoca, con la cultura dell’epoca e dietro a circostanze davvero drammatiche. Io non gioco con queste cose, e chiedo sempre a Dio di proteggermi, di salvarmi da tali situazioni orrende. Non mi va di sfidare il destino e di cominciare a dire “io avrei fatto questo e quello”. Certamente, nell’epoca e nella cultura nella quale vivo, non mi verrebbe in mente di dare i miei figli in cambio. Ma le nostre epoche sono assai diverse. Se dobbiam paragonare l’epoca del medioevo con la nostra, ci sarebbe da gridare talmente vi erano usi e costumi assurdi, figuriamoci poi se parliamo di cultura della mesopotamia nell’epoca di Lot! Ma non mi va di giudicare ne Lot, ne tu e ne nessuno. Ti chiedo scusa se ti ho offeso, non era la mia intenzione. Non è cosa facile discutere di argomenti e racconti cosí carichi di storia. Forse non è il luogo adatto.

Paul Manoni

Non mi sento affatto offeso.
Il comportamento di Lot io lo giudico eccome!…Per me e’ un comportamento da Padre degenerato. Un comportamento che non risulta naturale da nessun punto di vista. Quale padre farebbe “sodomizzare” le sue figlie per proteggere perfetti estranei appena arrivati in casa!?!?
Ti riporto il brano, nelle diverse versioni…Scegli quella che preferisci, visto che neanche sui vostri testi sacri riuscite a mettervi daccordo! :lol:
http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=Gn19%2C1-26&formato_rif=vp
Rileggendo il passaggio, mi sono accorto che, non risulta scritto da nessuna parte che Lot era dispiaciuto per dover sacrificare le sue figlie…Anzi, addirittura vuole accompagnarle lui stesso fuori dalla casa!

P.S: E’ solo Lot che parla di ANGELI, mentre i sodomiti parlano di UOMINI, ma questo ovviamente e’ solo un dettagli, per i creduloni piu’ incalliti.

Paul Manoni

Se e’ stato ed e’ cosi’ normale, che i preti abbiano una loro vita sessuale anche omo, perche’ tutta questa omofobia e cultura del peccato d aparte della CCAR!?
Non gli converrebbe giocare a carte scoperte ed evitare così di fare puntualmente la figura barbina degli ipocriti incalliti???

Calogero

Paul, io non sono ne cattolico romano, e tanto meno sacerdote, per cui chiedolo a loro, non a me, grazie.

Giovanni Mandis

Infatti non è normale che i sacerdoti abbiano una vita sessuale.
Comprensibile la tentazione, ma hanno tutti gli strumenti per resistervi.

Calogero

@Mandis: e in nome di chi non possono prendere moglie? Io non vedo perchè non dovrebbero vivere una vita normale, sposarsi e avere figli come tutti noi. Anzi, riuscirebbero di più a capire la realtà che vivono le famiglie.

Giovanni Mandis

Calogero, in nome di Dio. Non vedo altri motivi per essere (diventare) sacerdote. il percorso per arrivare all’ordinazione dura molti anni.
Il candidato sa da prima che non potrà sposarsi e che dovrà rispettare una promessa di castità. Se uno vuole sposarsi non entri in seminario. Si chiamano scelte.

Calogero

Mandis, NESSUNO ha il diritto di imponere una scelta che Dio non ci ha MAI chiesto di fare. Nella Bibbia nessun discepolo o apostolo (tranne Paolo) era celibe! E in nessun passo della Scrittura viene rivelato che uno debba rinunciare a prendere moglie o marito se vuole servire Dio nel ministerio pastorale. Ve lo siete inventati per motivi vostri, ma la Parola di Dio non ha mai costretto nessuno a vivere una vita senza conoscere la gioia del matrimonio. A causa di questo dogma assurdo, ora la vostra chiesa è i pessimi guai, e il Vangelo viene diffamato in pubblico.

Giovanni Mandis

non è vero, Gesù dice chiaramente che alcuni non si sposano e sono eunuchi per il regno dei cieli e lasciano tutto.
San Giovanni apostolo ed evangelista era poco più di un ragazzino e certamente fu celibe per tutta la vita. gli altri lasciarono tutto per seguire Gesù.
Nessuno impone nulla a nessuno, il candidato sapendo DA PRIMA cosa comporti il sacerdozio, e con anni di formazione/preparazione prima di diventarlo, accetta tutti i doveri che esso impone tra cui il celibato.
Libero di non entrare in seminario e di non essere ordinato sacerdote, se vuole sposarsi.

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1343466

Barbara

Calogero, Calogero, “chi ama la sua famiglia più di me non è degno di me”, non poterono andare nemmeno a salutare prima di seguirlo. Io te lo dissi… Ma forse se te lo dice un credente doc ci credi di più e non gli insegni la Bibbia. Puoi sempre farti uno spinello se vuoi!

Paul Manoni

Ecco bravi…
Prima mettetevi d’accordo, su chi tra voi due abbia una visione migliore di dio o della vita e del comportamento che si deve fare al suo cospetto. Poi se mai ripassate a frequantare gli ateacci senza anima. :lol:
Premesso che la visiona appena piu’ laica di Calogero, ovviamente e’ quella che preferisco… ;)

Io ero Sai

Non vedo l’ora di leggerlo, ma mi disgusta l’idea di comprare panorama.

ser joe

Nei giorni scorsi Famiglia Cristiana è uscita con un articolo su “nani e ballerine a Palazzo Grazioli”.
Nei prossimi giorni Panorama uscirà con un’inchiesta sui preti gay. Indovinate chi è il proprietario di Panorama….
E’ solo ritorsione in stile mafioso per dire o la smettete o anche noi tiriamo fuori dossier scomodi e abbiamo il potere mediatico per sputtanarvi. Boffo remember?

Ernesto

stesso de Il Giornale, quello che ha fatto fuori il direttore di Avvenire.

robby

@ma mendis non reggi un confronto,senza avere la presunzione di avere dio con te,calogero a molto piu compreso piu dite ,io almeno penso il vangelo,è tu ti infuri…calmati,ma perche?quando inderettamente si parla di accopiamento,ti turbi,e strilli,come un ossesso….ps stupendo 2 troll fare duetto,inpagabile

robby

vedi calogero il mandis,usa il ricatto del libero arbitrio,per credere in cio che vuole i,lui crede che i versi sono leggibili,per sè stessi,gli eunuchi erano forse anologie figurate,come per dire,nessuno puo prendere il regno senza perdere qualcosa di importante,ma mendis mente perche?i versi in questione o si leggono in chiave apocalittica,è a me sembra piu credibile sia per ì fini delle comunita cristiane del post gesu,non compatibili con il clero d oggì.è in poche parole quei versi erano credibili per un avvento ,o una fine approssimativa,in cui”santi”del vecchio testamento specie i piu tosti,venivano richiamati come modelli per gli increduli che gesu biasimava,l elemento sposarsi e stato rimescolato per guerre le tra le 1 prime comunita cristiane,le prime pagano-cristiane,le 2 giudee-cristiane.popper potra perfezionare la questione

Calogero

Non conosco bene questi giornali. Intanto, avverto molta polemica in Italia. Perchè non ci si rispetta vicenda, non capisco.

Paul Manoni

SILVIO BERLUSCONI!!! Svegliaaaaaaaaa!!!!….Possibile che in Belgio, le sozzure italiote non vi arrivino!!??!?!

Calogero

Calma Paul… Scusami ma di sozzure ne abbiamo già parecchie quà in Belgio, sai.. Non ci avevo pensato.. Scusami. Non sono nato e cresciuto in Italia..

Paul Manoni

Se non sei nato e cresciuto in Italia, capisco perche’ non vedi la religione come la vediamo noi qui con tutte le ingerenze dello staterello tumorale nei nostri confini… ;)

Calogero

Paul, eccome se non lo capisco! Guarda che mio nonno fu uno dei primi a dover subire le pressioni e le persecuzioni da parte del clero in Sicilia. La libertà di culto e di espressione arrivó soltanto dopo la guerra. E mio nonno, uno dei primi pastori evangelici in quelle contrade, ne dovette subire di tutti i colori. Il maresciallo lo mandava sempre a chiamare in caserma perchè costretto dal parroco. Per cui, so bene cosa tu voglia dire quando parli di ingerenza. Ma non per questo ora dobbiamo prendercela con tutti i cattolici, tutti i preti, le cose son cambiate, dai. Non è che vivere in Italia sia un inferno come lo è in altre parti del mondo. Io sono laico, e ci tengo molto che vada rispettata la laicità in una democrazia, ma non bisogna poi servirsi del passato per prendercela sempre con la CCR. Io avrei tanti motivi di prendermela col clero cattolico visto le cose che fecero subire a mio nonno (non per dire, ma un uomo davvero in gamba, intelligente, e di cui la memoria viene ricordata con apprezzamento ancora oggi), ma a cosa servirebbe? Non sarebbe giusto, e tantomeno coerente con la fede che professo in quel Gesù che mi ha insegnato ad amare e perdonare. Non è sempre facile ma bisogna provarci.

Dalila

Paul, arriva tutto, tranquillo.

Piuttosto il nostro Calogero rispecchia il classico non-italiano di terza generazione che qui trovi tanto facilmente…difficile capire tale mentalità che ha chiaramente una difficoltà identitaria notevole.
Gente spesso a cavallo tra la laicità del Nord e gli elementi più obsoleti e conservatori dell’Italia anni ’40.

Paul Manoni

Calogero quello che ha subito tuo nonno si chiama DISCRIMINAZIONE, che e’ ben diverso da INGERENZA.
Noi Atei, qui, oggi, Subiamo entrambe le cose e come tuo nonno allora, ne abbiamo pieni i ciondoli…Piu’ proviamo a portare a galla le loro schifezze, ingerenze ed ipocrisie, piu’ loro ne combinano!
Se tu e tuo nonno volete continuare a porgere “l’altra guancia” e farvela mettere in qul posto ancora a lungo, siete liberissimi di farlo. IO o noi non-credenti, a furia di porgere l’altra guancia, CI HANNO RIEMPITO DI SCHIAFFONI!…Entiendes!?!?
E’ ora di dire basta e di finirla, sia con le discriminazioni palesi nei nostri confronti, sia con le ingerenze nella nostra politica.

Ernesto

Io sono proprio contento.
Ogni volta che sputtanano qualche prete o pretofilo omesessuale velato per me è una goduria.
C’è una cosa buona che il Nano ha fatto nella sua vita, è scatenare queste rappresaglie.

Paul Manoni

Sostituisci la parola “altro” con la parola “Unico”. ;)

Calogero

Paul, secondo te gente come madre Teresa era ipocrita? Io non credo. Non bisogna sempre mettere tutti nello stesso fascio, non trovi? Mica tutti gli atei o gli agnostici sono uguali a coloro che governano certi paesi totalitari..

nullità

Calogero, fossi in te porterei altri esempi. Magari i preti che hanno contrastato la mafia.
Ma Madre Teresa proprio no, mi spiace. Non è il migliore degli esempi che potevi prendere.

stefano f.

d’accordo con nullità su M.T. personaggio ambiguo e strumentalizzabile.

Io ero Sai

Calogero, leggi la posizione della missionaria di Hitchens per conoscere madre teresa XD (se vuoi ti passo il pdf)

Paul Manoni

Finche’ erano malati e moribondi gli indiani, Madre Teresa percepiva miliardi di finanziamenti per organizzare veri e propri campi di concentramento per gente che aspettava solo la morte…Il suo modus operandi seguiva il principio che il dolore avvicina a dio.
Quando e’ toccato a lei essere malata, si e’ fatta ricoverare in una clinica americana a cinque stelle!….IPOCRISIA APPUNTO.

Documentati prima di spararle grosse….
http://www.blogpolitica.it/2010/07/17/intervista-a-christopher-hitchens-su-madre-teresa-di-calcutta/

Calogero

Perchè ambiguo? Cosa c’è di ambiguo nel dedicare la propria vita per gli orfani e i bisognosi? Non capisco. Ammettiamo, ma allora prendiamo quei preti che hanno contrastato mafia, Hitler, Mussolini e tante altre ingiustizie… Si sa che in una scatola di frutti, si nota quasi sempre il frutto marcio e mai o quasi mai tutti gli altri frutti. Ora, che voi ce l’abbiate con la CCR o con qualsiasi altra chiesa o fede, posso capirlo, e di motivi ne avrete sempre, ma non si puó camminare mano per mano a prescindere dalle nostre convinzioni personali? É possibile che debba sempre crearsi un atmosfera di odio e di disprezzo? Siamo tutti uomini e donne uguali, con gli stessi bisogni, con la stessa voglia di amare e essere amati. La vita è cosí corta.. Perchè spenderla a militare contro il mio prossimo..

Calogero

Io ero Sai, va bene passami il PDF, ti spiace mandarmelo a questo indirizzo? calangel@skynet.be Grazie. Comunque sia, di bene ne avrà fatto anche, e non poco.

Paul Manoni

Citi i preti che contrastavano Hitler e Mussolini, ma ti dimentichi di dire che i due dittatori hanno firmato concordati con la stessa Chiesa….IPOCRISIA APPUNTO.

Citi un’ipotetica atmosfera di odio e di disprezzo, ma non ti rendi conto che la maggior parte delle guerre e’ stata combattuta e benedetta dalle religioni…TUTTE!
Mentre non e’ stata ancora mai combattuta una sola battaglia in nome dell’Ateismo….IPOCRISIA APPUNTO!

Paul Manoni

L’intervista a Hitchens te l’ho postata direttamente bypassando eventuali PDF….Leggitela da quel blog.

“Di bene ne avra fatto anche e non poco”
Certo, come no….Leggi, leggi! :lol:
IPOCRISIA APPUNTO!

Calogero

Paul, ti sei scordato tutti i paesi dell’ex-blocco sovietico? E che erano? Cattolici forse? Tanti di loro atei convinti, eppure tennero mezzo continente col braccio di ferro e la libertà di espressione venne proibita su tutte le sue forme! Mica per questo ora mi metto a sputare su ogni ateo che mi avvicina.
Chi è che governa la Corea del Nord? Un prete forse? Che tipo di ideologia viene inculcata ai bambini di quel paese? Se non l’ateismo, seguito dal culto della personalità del loro presidente..!

Paul Manoni

Infatti io non mi riferisco a guerre combattute da atei!
Citami una sola battaglia che e’ stata combattuta NEL NOME DELL’ATEISMO allora…Perche’ ne di paesi ex-sovietici, ne di paesi coreani, ne hanno mai iniziata una con quelle motivazioni.
Un conto sono le guerre combattute da ATEI, una’altro sono le guerre combattute nel nome dell’Ateismo…
Mentre invece di guerre sante per vedere chi avesse l’amico immaginario migliore… ;)

Calogero

@Paul: e che cosa cambia in sostanza? Se erano atei convinti, avrebbero comunque dovuto essere tolleranti e laici, o no? Prchè allora si son messi a vietare non solo la libertà di culto ma anche la libertà la più fondamentale che è di esprimersi, libertà di stampa, di tanti altri diritti che hanno proibito in nome della loro ideologia comunista?? Si possono far guerre e lotte in nome di tutto quello che vogliamo, ma ci vuole solo un pó di buon senso per valutare le loro intenzioni, cioè sete di potere. Punto. Gesù non ha mai ordinato o incoraggiato a qualcuno di fare crociate e conquistare chissà quale continente, tantomeno mettere su un organizzazzione religioso come quella che conosciamo oggi a Roma. Ha incoraggiato ai discepoli una sola cosa: quella di condividere il Vangelo con ogni persona disposta ad ascoltarli. Punto. Altro che guerra santa e crociata. E come se tu ora andresti a far fuori qualcuno in nome mio.. E chi ti conosce? Ora, io capisco l’amarezza che provate, non pensate mai che io non ne tenga conto. Ho anche le mie, ma non mi si chieda mai di vendicarmi su chichessia o di militare perchè vengano offesi coloro che non hanno nessuna colpa.
Il miglior modo di rovesciare l’ingiustizia è di comunicare, creare legami, dialoghi, scambi, a volte anche confronti, ma che tutto venga fatto nel rispetto reciproco. Posso non essere d’accordo su un determinato argomento senza peró prendermela con chi invece la pensa diversamente.

Calogero

Paul, questa critica di madre Teresa (“m” minuscola perchè io di madre ne ho avuta soltanto una) mi fa pensare alle interviste fatte ieri al telegiornale ad alcuni melancolici rumeni che andavano a fiorire la tomba di Nicolae Ceauşescu… Ricordo ancora il popolo che si ribellava e si liberava finalmente da questo dittatore.. eppure, oggi, più di 20 anni dopo, rinasce nel cuore della stessa gente una devozione per lui! Dicevano che sotto l’era comunista, comunque, avevano di che mangiare, mentre oggi, sotto il liberalismo, i problemi sono peggiorati.. Lo so che il paragone non è del tutto appropriato ma il discorso è lo stesso. Vai a dire a tutta la generazione di bambini di cui madre Teresa si è presa cura che lei fosse un ipocrita… Credo che ti prenderebbero a calci.. Ora, se lei abbia fatto questo con scopi nascosti o senza sincerità, lo sa soltanto lei e Dio (se ci credi), ma non mi si dica che sia stata un mostro perchè ha rinunciato a privilegi ai quali noi forse non rinuncieremmo. Non mi va di giudicarla ne quando era in vita, tantomeno post-mortem. Mentre se guardiamo a Nicolae Ceauşescu, abbiamo più motivi di dubitare delle sue vere intenzioni. Teneva il popolo nella mediocrità mentre dava da mangiare ai suoi cani in posate di argento! Questo sí che mi scandalizza. Madre Teresa non è che andava a dormire la sera nel Sheraton per poi tornare dai suoi poveri la mattina, ma viveva con loro e dormiva con loro.

Giovanni Mandis

La Chiesa ha firmato concordati con tutti, sono strumenti giuridici per tutelare se stessa e i cattolici. I concordati furono con Germania e Italia, non con Hitler e Mussolini.

Giovanni Mandis

Madre Teresa era povera in mezzo ai poveri.

Mica come Al Gore che predica contro l’inquinamento e il riscaldamento globale, e poi ha la megavilla che consuma da sola 20 volte la media nazionale.

Giovanni Mandis

Hitchens ci fa o ci è?
parla di teatralità… ma Madre Teresa era una suora e si presentava da chiunque con l’abito del suo ordine religioso.. doveva mettersi in tailleur per andare dal Papa?

Fede_B

“Siamo tutti uomini e donne uguali, con gli stessi bisogni, con la stessa voglia di amare e essere amati. La vita è cosí corta.. Perchè spenderla a militare contro il mio prossimo”

Sono belle parole ma è difficile avere un rapporto costruttivo con qualcuno che ti considera malato e degenerato solo perchè sei gay e fa di tutto per limitare i tuoi diritti civili… Non sono io che milito contro il mio prossimo, dovrei forse aspettare di essere rinchiuso in un campo di concetramento con una stella rosa appuntata sul petto?

Paul Manoni

@Calogero
“Perchè allora si son messi a vietare non solo la libertà di culto”

Forse perche’ conoscevano bene con chi avevano a che fare. Stalin&C. sono venuti sicuramente dopo Marx, il quale aveva gia’ descritto a dovere, cos’era la religione per i popoli… ;)

“Si possono far guerre e lotte in nome di tutto quello che vogliamo”

Hai ragione. Ci sono svariati motivi per cui farsi la guerra. La religione e’ sicuramente uno di questi. L’Ateismo no. Non conosco una sola guerra che sia stata combattuta, nel nome della non-credenza…Tu si?Fammi sapere quale. ;)

“Gesù non ha mai ordinato[...]mettere su un organizzazzione religioso come quella che conosciamo oggi a Roma”

Bravo, allora perche’ dobbiamo ancora sopportare e tollerare questa organizzazione, e tutte le marionette con la tunica che parlano a nome suo e fanno il bello e cattivo tempo, anche a nome mio che non credo!?!?
Come ti ho gia’ detto sopra, ne abbiamo ben pieni i ciondoli…La militanza Atea diventa sempre piu’ un dovere, piuttosto che una semplice scelta.

“Ha incoraggiato ai discepoli una sola cosa: quella di condividere il Vangelo con ogni persona disposta ad ascoltarli.”

Io questa la chiamo Propaganda e il confine tra il predicare a chi vuole ascoltare, e il propinare in modo psicologicamente violento, le proprie intime convinzioni a TUTTI, ti assicuro che in 2000 anni e’ divenuto insondabile se non addirittura invisibile. Piuttosto, non era’ Gesu’ che raccomandava di pregare nell’intimo silenzio della propria camera?..Perche’ secondo te, questi invece vanno a spasso con i megafoni ed impongono le loro idee?…Ti rispondo io. PERCHE’ HANNO TUTTO L’INTERESSE A FAR PROSELITI E MANTENERE I PRIVILEGI!!

“perchè vengano offesi coloro che non hanno nessuna colpa.”

Qua, l’unica colpa che vi si recrimina e’ CREDERE!…Credere sulla base di cio’ che non e’ ne dimotrato, ne dimostrabile. Anche ammesso che tutto questo, possa essere accettabile, secondo il principio della liberta’ individuale e di culto, vi si recrimina di non farlo nel privato, e di influire sulle liberta’ altrui con i vostri intimissimi pensieri e convinzioni. Credere ed alimentare la credenza in cio’ che non e’ dimostrato o dimostrabile, e’ una colpa bella e buona!

“Il miglior modo di rovesciare l’ingiustizia è di comunicare[...]ma che tutto venga fatto nel rispetto reciproco”

Non mi risulta. Mi risulta che dal IV secolo, in poi, fino ad arrivare ai processi alla scienza, al libero pensiero, passando attraverso roghi, anatemi, torture, divieti, guerre e quant’altro, i fedeli delle varie religioni, non abbiano avuto neanche un briciolo di quel rispetto reciproco di cui parli. Questa e’ la storia, e almeno questo non lo potete certo cambiare…Anche se spessissimo ci provano!

“Vai a dire a tutta la generazione di bambini di cui madre Teresa si è presa cura che lei fosse un ipocrita”

E tu prova a far vedere le cifre scritte nero su bianco, dei conti in banca della suorina in sari, agli stessi bambini. Prova a dir loro, che mentre morivano di fame, la suorina utilizzava le offerte che gli venivano fatte, per aprire conventi a suo nome. Vai a dire ai malati dei lazzaretti di Bombay, che mentre morivano, MT utilizzava i soldi, il suo buon nome (???), ed il suo potere, per prenotare una clinica a 5 stelle negli Stati Uniti, per farsi curare un’aritmia cardiaca.
Fai vedere a quei bambini questo: http://www.youtube.com/watch?v=ndyIlCKTYAM
Oppure questo molto piu’ autorevole: http://www.youtube.com/watch?v=ulkfkCS4Xv0
E poi insieme, io e te, incontriamo questi bambini e vediamo chi di noi due viene preso a calci. ;)

Barbara

Han voluto allearsi con il nuovo uomo della Provvidenza pensando di essere più furbi di lui? Han voluto preferire la religione di massa e il loro potere alla coerenza evangelica (se così si può dire, vedi sull’argomento un Don Farinella)? Han preferito nella migliore delle ipotesi pensare all’inesistente che ai fatti del mondo? Bene! Come mi diverto a vederli scannarsi a vicenda. In mezzo però ci siamo noi, e siamo già ripiombati in quel clima purtroppo.

Io ero Sai

@ Calogero.
Ho qualche problema a mandare e-mail, clicca sul mio nome per il pdf di
La posizione della missionaria. Teoria e pratica di madre Teresa.

“Chi è che governa la Corea del Nord? Un prete forse? Che tipo di ideologia viene inculcata ai bambini di quel paese? Se non l’ateismo, seguito dal culto della personalità del loro presidente..!”
Beh l’ateismo in nord corea mi sembra eccessivo, per i nord coreani il “Grande Leader”
Kim Il-sung non è morto, ma asceso in cielo e vive in eterno.

Calogero

Peró è sempre ateismo!
Io potrei anche dirti che alcune forme o comportamenti all’interno della cristianità siano eccessive. Non per questo adesso mi metto a prendermela con coloro che vivono la loro fede con coerenza e amore. E nemmeno comincerei a prendermela con Gesù o il suo insegnamento.

robby

calogero non è ateismo pratico,e nichilismo,la nord corea è un prolungamento di una dittatura,la religione viene creduta infiltrazione del satana capitalista,ma non è detto che tra il popolo sia ateo a priori,come lo concepisci ,in un convegno di ateismo.

v.

Consiglio la lettura di “I Papi e il sesso” di Eric Frattini: molto utile per comprendere il loro concetto di “tradizione”. :)

Calogero

niente di nuovo sotto il sole, basta leggere la storia per rendersene conto.

robby

tu rapporti l ateismo comparandolo con il tuo monoteismo,ma i termini sono diversi,ci sono non credenti ,che non credono non perche non vogliono,ma perche le condizioni ambiantali non hanno permesso,uno svillupo spirituale,è se leggi la storia antropologica del asia del nord(mongoli,cinesi) il monoteismo esclusivo,non si è mai svillupato,ma non perche esisteva l ateismo,che credi tu,ma perche e successo,punto è basta.

stefano f.

papa Giulio II° amava un ragazzino di 17 anni, un certo Antonio Dal Garbo, che nominò vescovo 2 anni dopo ;) tanto per fare un esempio.

Sal

Anche B16 ha un bel segreterio molo più giovane di lui. Chissà perchè non ne ha scelto uno più vecchio !

Painkiller

@Calogero

Scusa la brutalità…. ma ci sei o ci fai?
Come fai a definire i regimi comunisti atei?

NORD COREA
Ha un religione di stato che si basa sulla visione del leader come essere divino e salvatore. Infatti Kim Il Sung è nato da una vergine, faceva miracoli, guariva le persone, ecc.
Il fatto che tu non creda che il dio X sia reale non rende i suoi fedeli atei.

CINA
Mao ed il regime hanno propugnato stupidate superstiziose come la medicina tradizionale cinese e lo spiritismo in quanto “antiborghesi e antioccidentali”. Cosa c’è di ateo nel propugnare credenza irrazionali su supposti poteri sovrannaturali?

RUSSIA
Stalin era ortodosso e ha anche studiato in seminario, il regime URRS ha stretto parecchi accordi con la chiesa ortodossa.

VIET NAM
Il regime era composto da appartenenti alle religioni tradizionali vietnamite (buddismo e sciamanesimo), infatti la guerra religiosa contro i montagnard è andata avanti a lungo.

Vuoi veramente che continui o preferisci andare a prendere in mano qualche libro di storia?

L’unico paese dove c’è stato veramente l’ateismo di stato è l’Albania. Onestamente dovresti chiedere agli albanesi come si stato e come ci si viveva… io non saprei dirlo.

max

“Stalin era ortodosso e ha anche studiato in seminario, il regime URRS ha stretto parecchi accordi con la chiesa ortodossa”

Qui siamo a zelig zirkus??????

Anche odifreddi mi pare da vostre “ultimissime” abbia fatto il seminario…

brendan

dipende da che definizione si dà del termine ‘religione’.
Qua si usa una definizione abbastanza allargata in maniera da poter escludere tutti i personaggi scomodi.
Se un giorno volessero prendere le distanze da Odifreddi hanno già la strada spianata.

Ernesto

Che Stalin fosse ortodosso durante la sua dittatura è davvero a livello di Zelig.

Oltre che falsa, l’affermazione è anche inutile. Il marxismo-leninismo stesso è una religione fondata sui dogmi del materialismo dialettico.

stefano f.

Stalin aveva frequentato il seminario da giovane ma durante la sua ventennale dittatura si comportò da dittatore amante della propria persona sostituendo il culto tradizionale con quello del capo e non c’era un angolo, una strada o un viottolo nelle città russe dove non campeggiasse una sua immagine.
vero che strinse con l’ortodossia cristiana un legame ferreo (la basilica di S.Basilio, la più ricca del mondo dopo S.Pietro, non fu toccata nemmeno con i guanti) ma il regime comunista russo era indubbiamente di matrice atea, non ci sono dubbi in proposito.

Ciccio

“Come fai a definire i regimi comunisti atei?”

ma soprattutto, come fate a definire, per principio, gli atei comunisti? la miseria intellettuale dei cattotroll qua presenti tocca livelli incredibili.

Dalila

Ecco un commento schietto!

Interessante anche il dibattito troll-show.
“Come vivere oggi secondo un libro di dubbia provenienza e manipolato e tradotto più volte”.
Fantastico, non c’è fine alla follia umana.

POPPER

Il vaticano dice che ora devono uscire allo scoperto….

che st…ate!

Perchè Benny16 non va a fare la ronda anche lui? Penso che sappia dove trovarli. Ma mi si potrebbe obiettare: se invece scoprono che è il papa?

Potrebbe rispondere: sto andando in cerca delle pecorelle smarrite.

brendan

Giovanni Mandis

Alcuni miei amici hanno vissuto qualche giorno da Madre Teresa in India. Almeno uno di loro era ateo (o così crede lui: in realtà appartiene alla religione comunista) e al ritorno tutti ne hanno parlato con profondo rispetto (campi di concentramento non ne hanno visti, forse li avevano nascosti bene).
Chissà chi ha incontrato Hitchens.

El Topo

L’unico commento che mi sento di fare è che con un criterio del tutto simile a quello degli avvertimenti mafiosi han fatto capire al decimosesto che lo tengono per le sfere e che alle future e direi prossime (nel senso di vicine) elezioni le armate pontificie non dovranno avere dubbi su quali baciapile andranno benedetti e sostenuti come unici difensori della fede.

Massimo

…e l’argomento teologico a supporto dei ‘buoni e giusti’ potrebbe appunto essere l’affinità della P-TRE con la… TRINITA’ – dove ‘P’ sta per ‘PAPA/-I’ -.

Approfitto anche per sottolineare che la tesi sostenuta da te, da hexengut, da Wishnet e dal sottoscritto sembra trovare ulteriore convalida dall’incazzature ufficiosa – ma anche ufficiale – dei tonaconi riportata da Rainews24 – meno frequentata da beghine/-i in pensione e quindi relativamente più libera:

http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=19940

insomma: non se l’aspettavano – o, comunque, non hanno gradito. Resta solo da vedere se ne approfitteranno per ribadire l’equazione “omosessualità = pedofilia” – se così fosse, sarà un altro test di verifica degli anticorpi laici di questo paesello (ma, quando ci ha provato Bertone dal Brasile non gli è andata granché bene e mi auguro quanto meno che, se non altro per loro convenienza, evitino ulteriori bestialità pubbliche…)

brendan

La tua fede (in wiki e Odi) potrebbe essere meglio riposta :-)

Federico Tonizzo

Per brendan: in che senso “meglio riposta”? Non sprecherò certo alcuna fede in dei o Dei! Ne ho abbastanza di questi vomitevoli deliri dei popoli e del male che “in loro nome” è stato fatto nei millenni e viene fatto tutt’ora!!!

Peraltro, le fonti che ho citato sono ben documentate, quindi sono verificabili, cioè non sono una questione di “fede” (che per definizione è un “credere senza prove”).

Immagino, piuttosto, che tu parli con convinzione di cose che non conosci! :-)

Commenti chiusi.