Marrazzo, ritiro dalla politica, ritiro in monastero?

Costretto a rassegnare le dimissioni da presidente della Regione Lazio, in seguito allo scandalo scoppiato intorno alle sue relazioni extraconiugali con alcune trans brasiliane, Piero Marrazzo (PD) ha annunciato il suo ritiro dalla politica. Marrazzo avrebbe contemporaneamente deciso di ritirarsi nell’abbazia benedettina di Montecassino, da lui già frequentata in passato. Il timore della pressione della stampa l’ha tuttavia spinto a cercare un altro luogo più tranquillo: secondo quanto riporta il Corriere della Sera, sarebbe dunque cominciata la “ricerca di un monastero”: ma molte strutture religiose si sarebbero dichiarate indisponibili ad accogliere l’ex presidente.

Archiviato in: Generale

62 commenti

Franco

Così può prendere lezioni di come insabbiare gli scandali sessuali? ^^

Lino

Che si scopi le brasiliane sono fatti suoi (e di sua moglie), ma lo scandalo secondo me è che, invece di denunciare i carabinieri che rapinavano e minacciavano le prostitute ed i loro clienti, li ha pagati.

Questo è il vero problema politico: ha ceduto al ricatto di alcuni criminali. Poi visto che siamo nel nostro staterello clericale, i media fanno finta che il problema sia “il” trans (che in realtà è “la” trans, i trans sono quelli che cambiano genere da donna ad uomo, qui è il contrario).

Kaworu

beh una volta gli omosessuali repressi si facevano preti, per cui direi che è una scelta azzeccata.

enrico mini

“molte strutture religiose si sarebbero dichiarate indisponibili ad accogliere l’ex presidente”

cristiani fino all’osso. Cristiani con la c di mer-coledì.

ateismo

In realtà lo sta facendo per comprarsi i voti dei catto-comunisti :D

ateo3

Mele, Marrazzo… e suppongo non siano gli unici a darsi ai festini di droga e trans.
quando è successo che la topa è passata di moda?

fresc ateo

MA QUESTO SEMPRE COI TRAVESTITI STA’?DAI VIADOS AI TONACONI MARRONE…

moreno83

“ma molte strutture religiose si sarebbero dichiarate indisponibili” evidente i padri superiori hanno paura che l’arrivo di Marrazzo possa scatenare i pruriti di tutti i confratelli

carlo

Alla fine tutto è riconducibile ai soldi.
Ma il Marazzo usava i suoi o adoperava anche quelli pubblici?
Bravo,proprio bravo; un contributo importante per quelli che non credono nella politica.

c.j.

un’italia da pazzi

I Carabinieri dovrebbero far rispettare la legge… i carabinieri prendono mazzette, molestano gli omosessuali, le prostitute e invece di occuparsi di mafia si occupano di sessualità.

I presidenti delle regioni dovrebbero essere eterosessualmente sposati con le loro mogliettine eterosessuali, poi vanno cercando le trans con le te++e e con il pise££one…

I giornali dovrebbero riportare le notizioe cosi’ come sono invece si lanciano al linciaggio mediatico per sbattere il mostro in prima pagina.

Il fondo è stato toccato centinaia di metri fa… adesso piu’ in basso di cosi’ l’italia arriva in cina

#Aldo#

Carlo, infatti quel che mi colpisce non sono le attitudini sessuali di Marrazzo (che non mi riguardano né mi coinvolgono), ma il suo modo di spendere i soldi che incassava. Lo spreco di denaro è indice di un eccesso di entrate, il che dovrebbe far riflettere sulla eccessiva entità della paga che noi Italiani concediamo ai nostri rappresentanti (in teoria… nella pratica dovremmo riflettere sulla eccessiva quantità dei soldi che chi ha usurpato il potere del popolo sovrano ha deciso di sottrarre al popolo stesso per interesse personale). C’è poi tutto il capitolo delle entrate… ehm… collaterali

car80

Certo che è stato proprio un pollo da allevamento. Ora come al solito ci fa il numero della pecorella smarrita che ritorna nel gregge. Non mi sono mai fidato degli amici degli della causa lgbt che poi hanno una doppia vita. Invece di fare tanti bei discorsi sull’omofobia avrebbe potuto vivere in maniera limpida la sua vita senza presentarci il quadretto etero-compattibile e poi dietro, dietro andare con i trans.

Chiericoperduto

E’ stato un pivello..ci sono fior fiore di politici da Palazzo Grazioli a Bruxelles che organizzano grandi orgie senza che niente (o quasi) trapeli. Il problema è come dice Aldo l’eccesso di disponibilità economica che concediamo alla nostra classe politica. Visto quanto aveva pattuito? € 5.000!!! Dico io..il cliente tipo italiano che cerca una prestazione a pagamento difficilmente si spinge oltre le € 100/200.
Il ritiro in monastero sa tanto di lavaggio d’immagine. Quei monasteri che si sono resi indisponibili evidentemente hanno fiutato ciò.
Resta il fatto che in Italia quando un personaggio si vuole “lavare” di fronte all’opinione pubblica si spertica in pellegrinaggi, ritiri e visite papali.

tomaraya

ma che bravi i monaci, per un pedofilo o un genocida un posto in monastero lo trovano, per un poveraccio umiliato per la figura da tonto che ha fatto, che invece non ha commesso nessun reato non sono disponibili. valli a capire
@ ateo3
non è passata di moda, soprattutto fino a qualche tempo fa a villa certosa, o palazzo grazioli.

AndreA

Che personaggi tristi e ridicoli i nostri politici. Colti in flagrante via di corsa a nascondersi umili come pecorelle smarrite tra le sottane dei preti.

ser joe

Il vero problema è che L’Italia è diventata una nazione di bigottoni all’americana e sempre all’americana vengono confezionati gli sputtanamenti da parte di giornalisti chupa chups pagati apposta per rovistare nella vita privata di politici o altri giornalisti che non stanno piegati in due al volere del megalomane di Arcore che vuole dimostrare che non è l’unico puttaniere agli italiani boccaloni.

Butchers

@ateo3
Non lo conosci il proverbio
“il cu.. è fatto per la gente dotta, per il villan fottuto c’è la po.t.ta “

vincenzo

Marrazzo…. oh bello ciao,bello ciao, bello ciao, ciao ciao….

vincenzo

Secondo me la Rai lo richiamerà a condurre ”Mi manda Gay 3”.

darik

x butchers.
non è un proverbio; ma la conclusione dell’arringa dell’avvocato difensore nel
poemetto scurrile “il processo di squarciabuchi” ke tratta del processo ad un prete ke aveva sodomizzato un ragazzo (è la prassi)….
in rete sicuramente le trovi.

Giulio C.Vallocchia

Non si sa se l’ “istituto religioso” non meglio specificato dove dovrebbe ritirarsi il Marrazzo sia una clinica per disintossicarsi dal brutto vizio di andare a trans, o un convento o monastero per fare un mese di esercizi spirtuali, confessione, pater-ave-gloria e rosari onde emendarsi dai peccati commessi. Fatto sta che per un mese ce lo leviamo da torno finchè lo vedremo tornare puro come una colomba. Che bello essere cattolici, con due preghierine passa tutto. Intanto, mentre tutta l’intellighenzia italiana di destra e di sinistra si affanna a dire (giustamente) che andare a escort o a trans è un fatto esclusivamente privato e quindi non condannabile nè moralmente nè giudizialmente, è proprio Marrazzo che si riconosce colpevole, e si dice affranto e stravolto dal senso della colpa. Come a dire che avere pulsioni omosessuali piacevolmente soddisfatte con un trans è un crimine quanto meno morale da emendare con un congruo periodo di pentimento e autoflagellazione. Per estensione tutti gli omosessuali che soddisfano liberamente le loro passioni sono quindi colpevoli, quanto meno “moralmente”. Se questi sono i cattolici imbarcati nel PD cosa possiamo asppttarci di buono ?

car80

@ Vallocchia
Ma secondo me esageri: un politico che fa sesso a pagamento in un paese dove la prostituzione soprattutto di strada è comunque repressa non è propriamente un fatto privato. Ci fossero le case del sesso come in Olanda lo sarebbe. Non dimentichiamo poi che Marrazzo ha comunque messo in scena la sua vita privata come padre di 3 figlie. A me non piace questa cosa che i politici svelano quello che vogliono sulla vita privata (quello che ne da un’immagine positiva) e poi quando salta fuori qualcosa di non sessualmente “corretto” si rifugiano nella vita privata. Tieni conto che le stesse associazioni gay hanno rimproverato a Marrazzo il suo comportamento ipocrita. Poi credo che la gente si sia appassionata della vicenda anche perché la moglie era una giornalista del rai 3, scusate se sono un po’ cinico ma ti rendi conto quella poveretta che riceve in diretta l’informazione con cui il marito le mette le corna con i trans?

Dalila

Direi che non avrebbe potuto trovare rifugio migliore: il convento dei maestri dell’ipocrisia!

don alberto

scusate.
x dalila
è da anni che vorrei mettere la frase di huysmans all’ingresso della chiesa, ma non mi sono mai deciso a causa dei dubbi sulla traduzione (dove mi hai gentilmente aiutato), e a questo punto mi chiedo: e se, per tagliar la testa alla zebra, la lasciassi in francese?

don alberto

x dalila, scusate.
è da anni che vorrei mettere la frase di huysmans all’ingresso della chiesa, ma non mi sono mai deciso a causa dei dubbi sulla traduzione (dove mi hai gentilmente aiutato), e a questo punto mi chiedo: e se, per tagliar la testa alla zebra, la lasciassi in francese?

paola

io invece immagino i trans…che vivono come reietti della società, nei” sotterranei “diceva un tg, dei palazzi di via gradoli,ecc… se la società maschile ( dalla bibbia in poi) accettasse che a questo punto ( cioè dopo migliaia di anni ) al maschio piace andare sia con l’altro sesso sia col proprio, piace fare sesso a pagamento, le quali cose non recano danno a nessuno, visto che stiamo parlando di adulti consenzienti, la finiremmo con tutta sta ipocrisia!

Macklaus

“molte strutture religiose si sarebbero dichiarate indisponibili ad accogliere l’ex presidente”
Aspettate, com’era quella parabola, quella del figliol prodigo? Mi hanno rotto le … con quelle favolette, quand’ero bambino: i preti si ispirano di più a favole come “pollicino” o “cappuccetto rosso”, dove il cattivo alla fine viene ucciso e/o squartato.

fab

Tutto il comportamento di Marrazzo, anche la parte illegale, è umanamente comprensibile, ma quest’ultimo gesto è davvero squallido.

moreno83

“ma molte strutture religiose si sarebbero dichiarate indisponibili” si vede che i padri superiori hanno paura che l’arrivo dell’ex governatore resusciti i pruriti gay dei confratelli

hpman

@car80

la poveretta “sig.ra Marrazzo” direi che va giustamente paragonata alla altrettanto poveretta “Mrs. Clinton” – Vedrai che anche lei manderà giù il boccone per il comune interesse “denaro+potere politico” come ha ben fatto l’ex first Lady USA. Immagino inoltre che, se il marito andava a trans spendendo e spandendo, magari sapeva già, e non è stata sorpresa più di tanto. Se vogliamo approfondire, se Marrazzo è stato capace di mantenere una normale relazione con la moglie, mentre si trastullava con i trans e la coicaina, e lei non si è accorta di nulla, o è un idiota, o come più probabile, l’amore tra loro era già finito da tempo e l’unica cosa che la legava al marrazzo non era il suo c… ma il comune interesse “soldi e potere”.
Buon gossip a tutti…

car80

@ hpam
Ma infatti ho scritto “scusate il mio cinismo” a me sinceramente hanno fatto ridere tutte e due. Nessuna lacrima per gente che cerce il potere per il gusto del potere. Da politico marrazzo avrebbe dovuto subito denunciare i poliziotti corrotti o dimmetersi in quel momento. Venirmi a dire che è una vittima perché colto con le mani nel sacco, no perfavore ci sono tante persone che soffrono la discriminazione nella nostra società, lui è solo un pollo d’allevamento.

crebs

Che se ne vada in convento è pura ipocrisia e non interessa nessuno (la moglie?).
Vorrei far notare alcune cose, che mi sembra indichino come le cose siano un po’ meno semplici di quanto appare, almeno secondo quanto riferito dai giornali (per questo premetterò sempre un “sembra”:
1) Sembra assodato che ognuno può avere i suoi gusti sessuali e per questi, eventualmente, il personaggio si dovrebbe vergognare solo con sua moglie.
2) Sembra che le sue preferenze fossero note da anni e che ambienti vicini all’ex presudente della regione Storace avessero cercato le prove in vista delle scorse elezioni (abbandonando poi per motivi non chiariti)
3) sembra che comunque la cosa fosse nota in molti ambienti – d’altra parte la mancanza di precauzioni è evidente e inspiegabile
4) sembra evidente una capacità economica non chiara
5) sembrano esserci molte incongruenze nelle varie ricostruzioni
6) sembra anomalo che il giornalista che aveva tartassato Sircana per delle foto da cui risultava soltanto che si girava verso un viados, avuto il filmato su marrazzo abbia deciso di non farne niente; mi sembra veramente ai confini della realtà.
7) Altrettanto improponibile mi sembra il comportamento del direttore della testata di gossip della Mondadori, che avuto il filmato decide di…..INFORMARE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
8) Mi sembra ai limiti dell’inqualificabile che il presidente del consiglio, avuta notizia di un reato (stiamo parlando di luglio-agosto) non trovi niente di meglio da fare che suggerire al ricattato di cedere al ricatto (acquistare il filmato).
9) mi sembra strano che tutte le testate giornalistiche a luglio-agosto sapessero tutto e marrazzo non trova niente di meglio da fare che continuare a frequentare, senza precauzioni, gli stessi personaggi.
Potrei continuare con le incongruenze, ma mi fermo.
Le conclusioni che ne traggo sono due.
La prima è che il comportamento di marrazzo, oltre che idiota, è inqualificabile IN QUANTO CHI E’ RICATTATO O RICATTABILE NON PUO’ OCCUPARE CARICHE PUBBLICHE
La seconda è che non si tratta di una scoperta casuale da parte di carabinieri più o meno corrotti, ma di un piano abbastanza raffinato ordito, tramite personaggi e servizi proni ai suoi voleri, da chi vuole vendicarsi, ha già cominciato a farlo attraverso i suoi adulatori e vorrebbe però essere additato come colui che sapeva ma non ha parlato.

Maurizio D'Ulivo

Mi piacerebbe se, anche nei commenti espressi qua sopra, non ce ne fossero così tanti che pongono l’accento sul fatto che Marrazzo andasse con un trans.

Si tratta infatti di una nota solo personale e insignificante ai fini dell’interesse pubblico.

I punti significativi sono semmai altri:
- si faceva realmente di cocaina?
- si presentava agli elettori come testimonial della classica famigliola eterosessuale monogama mentre in realtà tradiva la moglie (se con uomini o donne, poco importa: su questo la vicenda di Berlusconi e quella di Marrazzo soo a mio avviso del tutto sovrapponibili)?
- ha fatto abbastanza, da uomo politico di spicco, per sostenere i diritti e la dignità delle persone omosessuali, visto che le frequentava per incontri erotici e dunque, perlomeno in qualche misura, era omosessuale lui stesso?
- utilizzava risorse pubbliche (es.: l’auto blu) per soddisfare i suoi bisogni privati?
- da un punto di vista politico, garantiva un’accettabile livello di coerenza fra comportamenti privati (fruizione, da cliente, dell’attività di prostituzione) con quelli pubblici (sostegno della legalizzazione della prostituzione e della sua completa riconduzione nell’alveo delle attività professionali, anche per le ricadute previdenziali, sanitarie, fiscali)?
- aveva il coraggio di difendere pubblicamente le sue abitudini personali (del tutte legittime in sè) al punto da rendersi immune da rischio di diventare ricattabile?
- le cifre che ha speso/per cui ha manifestato disponibilità finanziarie, sia per pagare gli incontri che per sostenere i ricatti, trovano una copertura finanziaria trasparente e onesta nei suoi redditi presenti e passati, oppure in patrimoni familiari di accertata legalità?

La vera legalità del cittadino Marrazzo, e la vera credibilità del Marrazzo come rappresentante politico su un piano di coerenza fra comportamenti privati e posizioni pubbliche, dipendono dalle risposta a queste domande, non certo dal genenre sessuale delle persone incontrate nel corso di incontri erotici di qualsiasi tipo.

Ma ovviamente alla pruderie dei mass media, e a quanto pare anche alla malizia di molti cittadini (fra cui qualcuno di quelli intevenuti qua sopra) l’aspetto di questa triste vicenda che più interessa è se vai con un uomo o una donna, piuttosto che un trans o finanche un cocomero dentro cui hai fatto un buco in cui infilarlo…

car80

@ Maurizio Dell’Ulivo
A me sinceramente interessa se va con i trans. Perché Marazzo si è più volte dichiarato favorevole alla causa lgbt. Se permetti preferirei che le persone invece di fare i santi protettori dei gay ed dei trans dal loro piedistallo perbene, cominciassero a vivere i loro gusti sessuali in maniera limpida invece di presentarsi sempre agli elettori e alle elettrici come il genero ideale (ormai i divorziati risposati sono accettati in politica senza problema alcuno). Poi certo ci sono cose più importanti, i posti di lavoro, la finanza pubblica, ma se ragioniamo in questo modo allora sono pure più importanti della questione del crocifisso nelle scuole. Poi che male c’è a spettegolare un po’ ;-) ? Non siamo in parlamento. La politica è sempre stata fatta di colpi bassi. La destra è più potente della sinistra? Vorrà dire che a sinistra ci vogliono persone più sveglie e Marrazzo a mio avviso non aveva la stoffa…

car80

@ crebs
Credo che in molti qui si chiedano se è sia un colpo basso degli avversari. Ma alla fine le prove non ci sono mentre dall’altra parte le prove del ricatto ci sono eccome. Ora Marrazzo non è un mio problema perché non era presidente della mia regione. Quello che mi preoccupa è, invece di continuare a dire che Berlusconi è perfido e potente, mettiamo la pressione sull’opposizione perché si dia una svegliata, perché non è invincibile. Solo che se ci sono in giro simili polli e gente pronta appena eletta a litigare come galline per due anni (vedi precedente legislatura) la vedo nera.

crebs

car80 scrive:
28 Ottobre 2009 alle 15:40

Sono d’accordo.
Il senso del mio post precedente, se non era chiaro, era: sicuramente marrazzo si è dimostrato un………………….ingenuo indifendibile (anzi sono contento che sia stato scoperchiato il caso, non dimentichiamo che questi sono “nostri dipendenti”), comunque in campo sono entrati di nascosto altri a manovrare (vedi dichiarazioni di corona).

Per quanto riguarda “l’opposizione” vedremo nei prossimi mesi cosa farà il nuovo segretario e giudicheremo.
Io non ho votato per lui ma per Marino, solo per l’attenzione al tema della laicità. Vedremo.

Intanto posso dire quanto mi hanno riferito i volontari al seggio dove ho votato.
Mi hanno detto che dalle 7 di mattina alle 8,30, quando ancora non c’era nessuno, a votare si sono recati in massa preti e suore.
Poichè a pensare male si fa peccato ma spesso ci si indovina, la mia opinione è che questi voti devono servire a sostenere l’ala cattolica nel partito.
Voti che ovviamente a elezioni generali non andranno al PD, ma all’UDC.

c.j.

…tra l’altro una bambina di 11 anni, ingenuamente, con le treccine laterali ai capelli, le scarpette rosse da ballerina ed il vestitino a fiorellini, mentre si pesta un piedo con l’altro e fa unire i ditini indici tipo manga giapponese, dovrebbe chiedere al caro marrazzo (che come il 99% dei suoi colleghi politici italiani ha passato buona parte della sua esistenza a promuovere buonismo e la buona morale cattolica):

“Scusi ma che cos’hanno queste trans in piu’ che non hanno le altre donne etero? Lei cosa ci vede di cosi’ speciale? Una donna normale non le potrebbe offrire gli stessi giochini?”

“Ma vedi, cara bambina (risponderei io) tu sei un po’ piccola per comprendere, diciamo che il buon marrazzo cerca un’amicizia… piu’ solida, piu’ duratura, lunga, di notevole spessore e dalle svariate sfaccettature… mia cara bambina adesso è un po’ presto per te per capire, ma quando sarai piu’ grande capirai cosa cercano alcuni uomini eterosessuali (muahuahuahaha) nelle trans che non possono trovare nelle donne etero (muahuahuahahaha)…

POI GLI ETERO CATTOLICI TUTTI IN CORO FANNO I MORALISTI BACCHETTONI BUONISTI DEL K… (DEL CIO’ CHE HANNO LE TRANS DA OFFRIRE A MARRAZZO CHE LA MOGLIE PURTROPPO NON C’HA)

stefano f.

poveraccio però…che pena…prigioniero del bigottismop tipico degli italiani DEVOTAMENTE SPOSATI ma con amante bisex trans o etero, basta che non si sappia in giro, una volta scoperto non ha saputo fare altro che pronunciare la solita vecchia tiritera “aò tengo famiglia, non me ruvinate!”

assolutamente pietoso.

don alberto

crebs,
a pensare male si sbaglia anche (per fortuna).
qualche dubbio sui vostri dogmi sulla chiesa destrorsa potreste pure averlo.

Ivano

Vorrei far notare che non possiamo certo essere noi a fare del moralismo sui comportamenti sessuali di chicchessia. E’ assurdo che la vita privata di un politico, in Italia, debba interferire con la sfera pubblica. Sono altri gli “scandali” di cui si dovrebbero vergognare!!!!

Asatan

@Ivano

Sarebbe vero se

- il politico non avesse usato l’immagine della famiglia del mulino bianco etero-cattolica per farsi eleggere
- se non avesse usato fondi pubblici er pagarsi escort e ricatti

I problemi sono l’ipocrisia e soldi che ha rubato.

DENIS_1

Nessuno qua farebbe del moralismo, se non fosse CHE PER PRIMI LORO (POLITICI IN PRIMA FILA AL FAMILY DAY) SONO A FARLO. OGNUNO NELLA SUA VITA E’ LIBERO DI FARE QUELLO CHE VUOLE, BASTA CHE NON CONDANNI PUBBLICAMENTE CIO CHE POI FA PRIVATAMENTE.

Spero che si organizzi un altro family day. Voglio vedere quante facce da tolla si presenteranno a pontificare sulla famiglia “regolare” . ahahah quante risate mi farò….

laverdure

Tutto questo mi ricorda il caso di un assessore comunale che fu sorpreso dal personale di
sorveglianza di un supermercato con tre bistecche incellofanate infilate nelle mutande.
Come e’ noto,i supermercati perseguono sempre la politica di evitare schiamazzi e scandali,
e di essere se possibile concilianti in questi casi.
Gli sarebbe bastato un atteggiamento contrito,piagnucolare qualcosa come:”Non mi rovinate,
vi prego,e’ un brutto vizio,non lo rifaro…”per cavarsela senza danni in totale incognito.
Invece incomincio a dare in escandescenze,urlare il classico “Non sapete chi sono io!”,
provocando una chiamata ai carabinieri con conseguente messa a verbale del”Chi era lui e
delle sue prodezze”
Inutile dire che il giorno dopo tutto il paese era al corrente delle sue performances,tanto che
il partito di opposizione ebbe cura di affiggere manifesti con nome,cognome e commento:
“Quando non riescono a rubare negli appalti rubano le bistecche!”
Tutto questo per sottolineare che la cosa piu’ grave dei nostri politici spesso non e’ tanto
la loro qualifica di ladri o pervertiti vari (come se non fosse gia abbastanza grave specialmente agli occhi degli stranieri),quanto la loro imbecillita e la loro totale incapacita di far fronte in maniera decente anche ai problemi personali,cosa che la dice lunga sulla
loro qualifica per le cariche che ricoprono.
Ma come suol dirsi,”la botte da il vino che ha”.

elpit

bom ha sbagliato.. cmq i monasteri non lo vogliono perchè:

“Avrebbero paura del clamore mediatico e della pressione che la struttura avrebbe dai media ospitando l’ex presidente della Regione Lazio.”

altro che Cristiani del czo… semplicemente non tutti i monasteri sono attrezzati per “respingere l’ondata” di giornalisti che si scaraventerà sulla struttura….

TaK

Il solo vero problema secondo me e’ che diventi ricattabile.
Punto.

Simone

COME DIFENDERE (E PROMUOVERE) LA PROPRIA PERDUTA RISPETTABILITA’ ETERO – BORGHESE

DI BETTY MOORE
malvestite.net/

Ecco uno schema collaudato di riabilitazione vipparola – ti piace la nerchia? ti piace la coca? t’hanno sgamato? – niente paura, si fa così: sparisci dalla circolazione per qualche mese di fila, un annetto o giù di lì, ti trasferisci per un po’ nella pittoresca sperduta villazza di Filicudi o dove ti pare a te – l’importante è che sia lontano lontano – il tuo ufficio stampa mette in giro la voce che sei in ritiro spirituale a lavorare la terra e ad aiutare ritardati e bisognosi tra le mura di una qualche austera comunità di recupero gestita da bonari asceti religiosi con l’aiuto dei quali te ne stai soffertamente umilmente meditando alla ricerca del tuo io interiore, del te stesso quello vero – il te stesso a cui la coca e la nerchia non gli piacevano, il te stesso prima dei dodici anni cioè – che dev’essersi smarrito da qualche parte;

e una volta che sono passati questi pochi mesi, bingo!, puoi ricominciare a venderti in qualità di Uomo Rinato, che è una merce richiestissima, oppure meglio ancora, in qualità di Cristiano Rinato Miracolato e Militante – basta autocertificare che il ritorno all’ovile sia miracolosamente avvenuto sotto l’egida di un santo chessoio o della Vergine Maria (altro che nerchia, immacolata quella lì!, ha concepito wireless) – e allora ecco che il generoso Vipmondo televisivo-politico, che si sa è sempre affamato di parabole edificanti di patetico spettacolare squallore, torna ad accoglierti a braccia aperte ed è pronto a offrirti una seconda chance, la scaletta è quella solita, collaudatissima:

1) cominci rilasciando interviste su Oggi, Gente e rivistacce assortite, “Esclusivo! Parlo per la prima volta dopo un anno di silenzio: così Dyo mi ha dato la forza di tornare a credere in me stesso e mi ha fatto rientrare in seno alla famiglia, che è il valore fondamentale numero uno – in appendice, assaggiata da un entusiasta Sandro Mayer, la straordinaria ricetta della torta campagnola che ho imparato in convento dal mio padre spirituale Fra Marcellino e che cucino sempre per il mio handicappato preferito Mongo”;

2) diventi presenza fissa di qualche discarica del pomeriggio televisivo – immancabile quando si toccano argomenti che hanno a che fare con la vita dissoluta e i tranelli demoniaci dello show business – si annuisce pensosi alle puttanate spicciole di qualche sedicente psichiatra cripto-catechista e si chiacchiera con Paolo Brosio scambiandosi impressioni preoccupate a proposito di una apparizione pareidolica della Madonna di Medjugorje sulla suola dello stivale di un pastore bosniaco: annuncia forse la fine del mondo? una purificazione di massa? una guerra atomica? (il pastore bosniaco dice: “ке рзумко вуовеш колим!” – traduzione: “ho solo pestato una merda!” – l’inviata RAI dice: “buone notizie! il signor Stefanović dice che secondo lui è un segno di speranza”);

3) scrivi un libro di memorie in cui racconti della tua odissea privata e del soffertissimo rapporto con tua moglie, adesso per fortuna pienamente recuperato (mai! mai! mai separarsi! bisogna pur difendere una minima parvenza di rispettabilità etero-cristiano-borghese) – si intitola Un uomo tutto nuovo, c’ha la prefazione di Antonio Socci e lo si va a presentare da Bruno Vespa, ospite in studio il caro don Mazzi con cui si parla della brutta brutta situazione di sfruttamento della prostituzione in Italia;

4) vai all’Isola dei famosi e ti commuovi “grazie, grazie, grazie a tutti” e a stento trattieni i caldi lacrimoni quando durante un turno di nomination Simona Ventura strepita “sei una persona forte che è andata contro tutto e tutti ma ce l’hai fatta! sei un grande! ti vogliamo bene! l’italia ti vuole bene!”;

5) ti candidi nell’UDC.

E insomma, un solo consiglio a Marrazzo, se posso dare un consiglio a Marrazzo, senti Marrazzo: la storia della cocaina secondo me è meglio non smontarla, anzi!, è meglio tenerla su in piedi pure se non è vero, perché sai, fidati, così dopo puoi raccontare che era tutta colpa della droga, che eri obnubilato dalla droga, che la voglia di nerchia è un effetto collaterale della droga – meglio la droga che la nerchia, no?

Mattia

Però va detto ad onore di Marrazzo che si è dimesso e ritirato dai riflettori.
Berlusconi si è dimesso? Si è ritirato dai riflettori?

Il reato più grave, a mio parere, è il ricatto da parte dei carabinieri.
Come, per il presidente del consiglio, il conflitto tra i suoi interessi di imprenditore, i suoi processi bloccati, il suo passato di piduista, tante altre cosette poco pulite e il ruolo istituzionale che ricopre.

Mapo

Guardate…. limitatamente ai cosiddetti “scandali sessuali” io sto dalla parte di Marrazzo adesso così come stavo dalla parte di Berlusconi prima, e vi dirò che a suo tempo stavo anche dalla parte di Clinton al tempo del caso Lewinsky. Perchè lamentarsi se in una società bigotta che condanna certe cose come la prostituzione o l’omosessualità ed il travestitismo i politici vanno di nascosto con prostitute o prostituti e poi sono costretti ad atteggiarsi a uomini casa e chiesa di fronte agli elettori? Perchè condannarli moralisticamente se pagano quando vengono ricattati? Se la condanna moralistica dell’omosessualità e della prostituzione scomparisse dalla faccia della terra nessun personaggio pubblico si troverebbe più costretto a pagare per un ricatto a sfondo sessuale, nessun uomo politico si troverebbe costretto ad atteggiarsi a paladino dei valori moralistici e familistico-retrogradi mentre poi in privato fa legittimamente sesso con chi più gli aggrada. E la sinistra se fosse stata veramente moderna a livello di etica sessuale non si sarebbe mai e poi mai attaccata alla storia delle escort per attaccare Berlusconi, ma lo avrebbe semmai attaccato per problemi ben più concreti, per esempio per questioni economiche, dico proprio di soldi!

Mapo

Dico anche che se un elettore è così bacchettone da votare un politico per via della sua immagine diciamo così “illibata” dal punto di vista sessuale, o per via di un suo programma politico moralistico riguardo alla sessualità ed ai diritti civili tale elettore si merita pienamente di essere ingannato dal politico da lui votato per quel motivo moralistico, quindi il politico fa benissimo a mio avviso in tal caso a tradire tali elettori ed a prenderli beatamente in giro facendo sesso con chi gli pare e piace e finchè gli pare e piace.Ed ha comunque il diritto alla sua privacy che in tale società diventa praticamente una forma di legittima difesa contro il terrorismo moralistico.

car80

@ Mattia
Dopo una figura del genere, credo che chiunque si sarebbe dimesso.

@ Mapo
Beh nella tua descrizione a questo punto i politici non servono a nulla. E poi ti segnalo che nella nostra società italiana, ci sono presidenti di Regione dichiaratamente omosessuali. Io personalmente non condanno marrazzo e non mi sento neanche preso in giro, anche perché non è il presidente della mia regione. Semplicemente che si arrangi e se andrà in convento come pare dimostra di essere proprio ipocrita dentro.

Ivo Mezzena

Lo scandalo è che chi “scopa” con in trans si ritira ma chi “scopa” con la mafia rimane!

AM

Non hanno paura quei fraticelli?
Tutti sanno che Marazzo tutte le mattine si fa un capuccino.

DENIS_1

Battutaccia sentita da qualche parte… Brutta ma divertente.. Sapete perchè non lo vogliono in un convento di frati il Marrazzo? Perchè alla mattina è solito “farsi” un capuccino..

Si lo so. lo so.. è una brutta battuta.. ma sdrammatizziamo.. e poi è vero. ma chi se ne frega se va a trans. Tutto sto ca3sino solo ed esclusivamente perchè non si riesce a toglierci questo senso falso di moralità. Gli è piaciuto?.. sono contento.. solo mi dispiacerebbe se i suoi festini avesse usato risorse pubbliche.. Con sua moglie si arrangerà di persona, come facciamo noi ogni giorno nelle nostre famiglie.. (regolari ovviamente…!!!!) ehehehe

AM

Battutaccia vero, ma liberalizziamo anche il sarcasmo per dio!!!

hip hip hurrà

Altra battutaccia un po’ da ingegnere o da prete…

fresc ateo

MARAZZO MARAZZO ORMAI E QUESTO L’ANDAZZO…………COSI FAN TUTTI??????

Commenti chiusi.