Etiopia: religiosi sostengono bando costituzionale dell’omosessualità

Gli esponenti di varie confessioni religiose (compresi quelli cattolici, protestanti e ortodossi) riuniti ad Adis Abeba alcuni giorni fa per un convegno, hanno adottato una risoluzione contro l’omosessualità, definita «la vetta dell’immoralità» e chiesto alle autorità civili di emendare la Costituzione del paese per sancire proprio a livello costituzionale le discriminazioni verso tali pratiche sessuali. In Etiopia è infatti già prevista una pena di almeno 6 mesi per gli omosessuali ed è molto diffusa l’omofobia, che trova una forte giustificazione religiosa. Abune Paolos, patriarca della Chiesa ortodossa etiope, paragona gli omosessuali a «sciocchi, stupidi animali», sostenendo che «deve essere loro imposta una disciplina e i loro atti devono essere discriminati, devono ricevere una lezione». Nella risoluzione, i religiosi spronano i parlamentari ad «approvare la messa al bando della pratica omosessuale nella Costituzione», ad istituire centri di “riabilitazione” per i gay e ad introdurre controlli nella diffusione della pornografia. Seyoum Antonios, esponente della Ong anti-abortista United for Life Ethiopia, sostiene che l’omosessualità (definita «inaccettabile», «immorale») non è una questione inerente i diritti umani e non crede che «sia collegata alla creazione», affermando che «non ha una base biologica»: «tutti gli esponenti religiosi all’unisono hanno affermato che è la vetta dell’immoralità», ha concluso Antonios.

Filed under: Generale

18 commenti

nemo

Ma come può un credente… uno che per principio e fede crede che una divinità abbia creato TUTTO sostenere che qualcosa o qualcuno sia non collegato alla creazione? Vogliamo aprire un nuovo fronte di lotta? Ma è vero, ci ha già pensato b16 con la sua martellante tiritera: “l’omosessualità è un disordine oggettivo”.
Ho il terrore di questi discorsi. Hanno la forza brutale della ripetizione, la suggestione del mantra.

Sailor-Sun

immorale, innaturale, esecrabile, osceno… non una volta che si dica che è dannoso.
Se non lo è, non c’è motivo per abolirlo.
E i prelati lo sanno.
Per questo martellano la popolazione di messaggi omofobici, non deve avere il tempo di pensare.

gianfranco

Resto sorpreso di quanto leggo..
ho girato un documentario in etiopia proprio su un tema religioso, intervistando tra l’altro il primate in oggetto.
L’Etiopia è un esempio di paese che malgrado le guerre continue ha l’aspetto e l’indole pacifica.
Paese escluso da giri turistici rilevanti, 3 volte l’italia, è un crogiuolo di dialetti, religioni, etnie. Malgrado questo non vive evidenti conflitti interni, malgrado la fame galoppante e a parte un deficit di democrazia, ma quello pure da noi… .Avendo una lunga ed antica identità nazionale (grazie anche al basso impatto coloniale), gli unici problemi li hanno in genere con i vicini Eritrei (per lo sbocco sul mare) e l’eterno inferno somalo.
La maggioranza degli etiopi è Copta ma circa un terzo sono islamici.
la convivenza è pacifica, le donne girano sono molto emancipate (anche troppo), Girano da sole e senza veli, tant’è che la vera piega è una diffusa prostituzione (interna, non essendoci turisti) e soprattutto l’AIDS. E di questo dovrebbero occuparsi secondo me.
Sapevo che la omosessualità non era benvista ma è abbastanza frequente vedere uomini per mano, molto più che da noi, che farebbe pensare (pare a torto) del contrario.
Da dove esca questa escalation di omofobia organizzata non saprei spiegarmelo.

davide

rispondo a tali signori con tre articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani (che invocano tanto quando sono perseguitati e incarcerati, ma che spesso quando sono in posizioni di potere dimenticano clamorosamente)
1)Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.
Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agiregli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
7)Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto ad una eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la presente Dichiarazione come contro qualsiasi incitamento a tale discriminazione.
30) Nulla nella presente Dichiarazione può essere interpretato nel senso di implicare un diritto di un qualsiasi Stato, gruppo o persona di esercitare un’attività o di compiere un atto mirante alla distruzione di alcuni dei diritti e delle libertà in essa enunciati.

DF1989

“Gli esponenti di varie confessioni religiose (compresi quelli cattolici…)”

Immagino che ci sarà una netta condanna da parte della Chiesa verso questi esponenti cattolici…

Daniela

«tutti gli esponenti religiosi all’unisono hanno affermato che è la vetta dell’immoralità», questo non mi sorprende, tutte le religioni considerano l’omosessualità, in modo esplicito, immorale, è inutile che predichino solidarietà e via dicendo, se discriminano così palesemente delle persone per il loro orientamento sessuale, non hanno nessuna credibilità.

fab

Ma com’è che ultimamente tutti i monoteismi hanno stabilito che il loro primo bersaglio è l’omosessualità? Tutto il resto ormai è in secondo piano. Sta succedendo qualcosa di cui non mi riesco ad accorgere? O è soltanto un momento di attenzione mediatica?

Giuseppe S.

L’unica cosa che non capisco è perchè non adottano il semplice comandamento “ama e fai ciò che vuoi”? Vanno predicando di essere solidali, misericordiosi e di amare il prossimo, intanto creano discriminazione, razzismo e omofobia. E poi esistono molto animali, lamantini, leoni marini, bonobo, bisonti ecc, che praticano l’omosessualità. Gli “animali stupidi” sono questi geni dell’etica e della morale che si pongono al di sora di tutti a giudicare.

sti.ca1970

Non cosa possa contare l’opinione di quei figuri , in etiopia. Ma è mai possibile che ogni volta che c’è qualcuno che dice una sciocchezza, quasi sempre è un religioso?
Vorrei sapere quale persona SANA si preoccupa cosa fanno 2 adulti consenzienti in una camera da letto, solo un depravato!!
Che la smettano di seminare odio e discriminazione! Ma lo sanno che così autorizzano moralmente dei criminali ad agire per il peggio?

DF1989

@ fab

Forse perché gli omosessuali stanno rivendicando e, nei paesi civili, ottenendo gli stessi diritti degli altri, e alle religioni questo non va bene. Per loro l’omosessualità va considerata una condizione di inferiorità (altro che uguaglianza tra tutti gli uomini!).

Stefano Grassino

@ fab
@DF1989

Ho invece un’altra paura: i molti problemi che attanagliano l’umanità, essendo difficilmente risolvibili, soprattutto dal pensiero religioso e trovandosi quest’ultimo un pò alle corde anche dal sopravanzare dal pensiero scientifico, si sia messo a fare la caccia alle streghe per giustificare la sua impotenza nel dare spiegazioni. Vi ricordate quando nel medioevo si mettevano al rogo streghe, omosessuali, posseduti dal demonio etc. etc. perchè non c’erano mezzi per fermare le pestilenze? La mia è solo un’opinione personale e non sono uno studioso di antropologia o del comportamento umano: è solo una certa puzza che sento, un sesto senso che hò.

Toptone

Perchè ce l’hanno tanto con gli omosessuali?

Semplice: hanno perso i loro tradizionali capri espiatori, cioè Ebrei e donne.

Per religioni che si nutrono di DIOdio, un capro espiatorio su cui imbastire battaglie “morali” è essenziale per la vita stessa della dottrina.

Ieri Ebrei e donne, oggi i gay perchè hanno osato uscire dal ghetto e rivendicare pari dignità, e questo – orrore orrore – senza “autorizzazione ecclesiastica”.

Oggi è così, dopodomani saranno altre categorie di persone a ricevere le loro “attenzioni”.

La loro Bibbia è una miniera inesauribile di pretesti per far la guerra al prossimo.

agnese l'apostata

divertente la scenetta opposta:associazioni omosessuali che chiedono di mettere al bando le religioni…spassoso assai…
@gianfranco
CHE MISERIA VUOL DIRE CHE LE DONNE SONO troppo emancipate?ma va a lavorare

statolaico

“ciò che non è dannoso NON PUO’ ESSERE PECCATO; Punto e basta”

Ehm angelo ti ricordo che questi il metro per misurare un “peccato” lo pescano dai loro libri pieni di fantastiche avventure… alla luce di quei deliri puo’ essere considerato peccato tutto e il contrario di tutto, anche soffiarsi il naso col fazzoletto. :-|

Asatan

Concordo con chi dice che omosessuali, transgender e in misura minore i miscredenti hanno sostituito ebrei e donne. Il monoteismo ha sempre campato sul “nemico”, il branco contro il diverso.
Se non avessero un nemico da abbattare, un ba-bau con cui terrorrizzare la gente quanto tempo ci vorrebbe prima che le loro pecore si stanchino delle infinite contraddizioni e ingiustizie dei buoni pastori?

Commenti chiusi.