Romania: tolto evoluzionismo dai programmi scolastici

In Romania è stato tolto dai programmi scolastici obbligatori l’insegnamento della teoria dell’evoluzione, su pressione di alcune organizzazioni (con accenni già dal 2006). Il ministro dell’Istruzione, Cristian Adomnitei, spiega però che l’evoluzionismo “si può trovare implicitamente” nei programmi di biologia della scuola media e superiore, visto che “è impossibile” ignorare tale teoria. L’insegnamento della biologia è passato da 2 a 1 ora settimanale, per i due anni conclusivi delle scuole superiori. Dai programmi di filosofia sono stati rimossi autori come Voltaire, Camus e Nietzsche, per le loro idee critiche sulla religione. L’insegnamento della religione rimane, dai 7 ai 18 anni: nel caso in cui i genitori non volessero tale insegnamento, questi devono inviare una lettera alla scuola, e il figlio viene sostanzialmente “parcheggiato” in biblioteca a studiare. Ci sono però proposte recenti per rendere l’insegnamento religioso totalmente obbligatorio, ignorando la volontà dei genitori: per coloro che non vogliono avvalersi dell’insegnamento religioso sarà predisposto l’insegnamento “morale e religioso”. In mancanza di personale preparato, questo insegnamento potrebbe diventare di fatto una copia dell’ora di religione.
Remus Cerna, presidente della Solidarity for Freedom of Conscience, fa notare come le affermazioni del ministro siano ambigue: “O la teoria dell’evoluzione è presente nel curriculum e nei libri di testo ed è studiata da tutti, o non è presente nel curriculum e nessuno la studia”. “Lo stato rumeno, che ne abbia intenzione o meno, offre agli scolari un’unica prospettiva del mondo, quella religiosa, senza nessun bilanciamento critico scientifico o filosofico”, continua Cernea.

Archiviato in: Generale

61 commenti

dinuzzo 56

Se Roma-nia piange, Roma-mia non ha tanto da ridere:del resto è storia che nei periodi di recessione ricominciano a fioccare processioni, litanie ,esorcismi senza limiti di decenza.
Del resto non l’ho detto o, dove c’è ignoranza e miseria le chiese trionfano.

Jean Meslier

Seguendo il link scopro che l’ora di religione è in realtà ora di religione ortodossa. Quindi secondo il principio molto caro anche alla CEI, chi può vantare le famigerate “radici e tradizioni” fa prigionieri tutti, anche in Romania, alla faccia della libertà educativa, della laicità e favorendo la ghettizzazione dei bambini in base alla confessione religiosa dei genitori.

luciano

Così accanto a un manipolo di delinquenti della peggior specie, ne avremo uno pieno di integralisti ignoranti. Quest’ultimo è il peggiore.

babaciu

La Romania è un paese povero,la chiesa è molto ricca,indovinate chi comanda?

Azathoth

poveracci :( spero abbiano una specie di UAAR anche li…

@luciano… mi sembra un po’ qualunquista la tua affermazione… Uno straniero potrebbe darti del cattomafioso secondo la tua logica…

Manlio Padovan

Poveri rumeni! Sono passati dalle delinquenze di Ceaucescu alle delinquenze di stampo cattofideistico. Poi ci si meraviglia se può capitare che abbiano poco senso civico (io personalmente credo capiti più che casualmente e là ne ritrovo la causa).

Bruno Gualerzi

Propongo, per sbarazzarci del ‘manipolo di delinquemti della peggior specie’, ai quali si aggiungeranno presto manipoli di ‘integralisti ignoranti’, la formazione di MDP (‘manipoli per la disinfestazione del paese’). Un paese, il nostro, al quale l’esperienza dei ‘manipoli’ (ma chi se li ricorda più?) non manca certo.

Asatan

@Manilio Padovan

Sono Cristiano Ortodossi, non cattolici. Probabilmente quest’imposizione del lavaggio del cervello in salsa ortodossadara fastidio in vaticano perchè:
– viene fatto anche a eventualli figli di cattolici rischiando di allontanarli dalla CCAR
– gli impediscono di mettere piede nelle scuole per convertire

Diciamo che, secondo me, a breve il clericume cattolico inizierà a lamentarsi dell’oscurantismo e mancanza di pluralità in Romania, del fatto che non sono riconosciuti pari diritti, bla, bla, bla.

Insomma come al solito i potenti si scanneranno sulle carcasse dei poveracci.

Il tepitecus catholicus e il teopitecus ortodossus sono molto simili nella loro iniquità, anime prave la cui sola differenza sta nella casacca che indossano.

Danx

E poi ci lamentiamo dell’Italia…
Oh mamma mia…la gente razionale in quel Paese deve essere super incazzata…chissà se è consentito studiare certe “diavolerie” in biblioteca o in casa…
Ma com’è possibile? Cosa dice la UE?

Mun Rafun

L’evoluzione passa attraverso la conoscenza.
Invito caldamente tutti a leggere questa
lettera di Irene e se sarete d’accordo (certamente lo sarete :-) ) di girarla, quanto prima possibile, a TUTTI i vostri contatti.
E’ importante. Grazie.

Aldovaldo

Per raggiungere “l’illuminazione” (a meno che l’atomica non ci riporti all’età della pietra) l’umanità deve attraversare corsi e ricorsi storici che per certi versi ricordano le vicende del Buddha. Così, giusto per non dire una banalità. L’essere umano è troppo intelligente (o troppo poco?) per non farsi del male con le proprie stesse mani.

Otto Permille

In questo link si può vedere la foto di un’aula scolastica rumena. Certamente sono conciati molto peggio di noi… C’è un “crocifissone” di un metro contornato da santini e icone…

http://www.hotnews.ro/stiri-arhiva-1061093-curtea-apel-icoanele-trebuie-scoase-din-scoli.htm

Quindi, se la moda si diffonderà, non solo in Italia avremo il crocifisso nelle aule, ma, attorno anche le immagini di padre Pio, di Giovanni Paolo II, della Madonna che schiaccia il serpente col piede ecc. ecc.

Sailor-Sun

Quando ho letto non ci volevo credere.
L’europa non dirà nulla?

El@nS

Beh, il fatto che B4² e i suoi scagnozzi abbiano ancora questo seguito dimostra che l’uomo non si e’ proprio troppo evoluto….

ilaria

la romania in mano alla chiesa cattolica sta talmente male che i suoi abitanti emigrano…
questa ossessione dell’insegnamento della religione (qualunque essa sia)
mi sconvolge e innorridisce!

spaghettovolante

Scusatemi il (quasi) off-topic.
Ricordate che le Ultimissime una volta segnalarono il film Religulous?

http://www.imdb.com/title/tt0815241/

Imdb riporta ancora che in Italia dovrebbe uscire il 5 dicembre.

Pia illusione.

Da una ricerca su internet, pare che il film esca invece a febbraio. Cioè dopo le feste.
Se qualcuno sa/trova altri particolari, forse è il caso di renderli noti in qualche sede. Una Fede incrollabile basata su Sacre Scritture scritte da Dio in persona, sembra avere paura di un film dove un uomo se ne va in giro a porre domande ai fedeli, con la regia di Larry Charles (Borat)

Lucia

E questi sono appena entrati nell’unione europea!!!!

Vanno verso lo stato TEOCRATICO, e sono nell’unione europea!!

Augusto

@ Aldovaldo

Visto che tiri in ballo il buddismo, apro una parentesi.
Lo stato di buddità o di illuminazione (il meglio) è già implicito e potenziale in ogni essere umano. Si tratta “solamente” di esprimerlo qui ed ora. Lo è nella stessa misura in cui si esprimono per lo più gli stati più bassi (il peggio) di fame (egoismo), animalità (stupidità) ed ira (arroganza). La libera scelta e la determinazione personali sono fondamentali quando si agisce. Il concetto di “raggiungere l’illuminazione” come tu dici è simile ad un cammino dalla base di un monte verso la vetta, passando puntualmente per austerità; appartiene al buddismo hinayana. Il buddismo mahayana del Sutra del Loto esprime il concetto che, essendo già potenzialmente in possesso della buddità o illuminazione, la possiamo esprimere con una pratica ben precisa nella vita quotidiana e nella società in cui viviamo; è il cammino dalla vetta alla pianura, in questa vita, qui ed ora, procedendo con saggezza e compassione. E’ tutta un’altra cosa e migliore, ovvialmente. Parentesi chiusa.

Aldovaldo

Ok, io più che altro avevo in mente il Siddharta di Hermann Hesse.

cesare

Ma in Romania non ci sono state le elezioni qualche giorno fa? Ero rimasto che ancora non si sapeva se aveva vinto il centrodestra (che comanadava) o il centrosinistra. Non so com’è andata a finire.

Masque

non so se essere triste per loro o consolato del fatto che c’è qualcuno messo peggio di noi…

Andrei

In Romania, il posto dove sono nato, è storia di 5 anni fa la tortura e uccisione di una donna avvenuta all’interno di un monastero in un area rurale, la donna era sospettata di essere posseduta dal demonio

Aldovaldo

Scusa, Augusto, o ti esprimi compiutamente spiegandomi cosa ho detto di sbagliato, oppure evita questi messaggi “subliminali”. Herman Hesse descrive in modo molto realistico il percorso di vita che permette di raggiungere il Nirvana. Chi può dire quale sia il modo giusto? Non esiste un modo giusto e non esiste un unico modo, quindi non capisco le tue obiezioni. Spiegamele e forse imparerò qualcosa. Grazie.

danilo d'antonio

.

———————————————-
A tutela dell’integrità psichica del Fanciullo
e per una generale evoluzione sociale
———————————————-

Diciannove anni fa l’ONU approvava la CONVENZIONE dei DIRITTI dell’INFANZIA.
Due anni più tardi l’Italia ratificava con legge tale convenzione.

Ora il prossimo passo da compiere è quello di integrarvi il diritto alla:

PROTEZIONE dei MINORI dal PLAGIO SUPERSTIZIOSO.

Noi umani nella nostra prima età ci troviamo in una condizione di straordinaria ma acritica sensibilità intellettuale. Quegli adulti tra noi che sono devoti alla superstizione elevata a sistema culturale religioso approfittano di questa totale plasmabilità dei minori per perpetuare il loro stesso irragionevole acculturamento. Una volta subito tale imprinting, l’essere umano, pur crescendo, conserva indelebilmente gli errati fondamenti che gli sono stati inculcati in età spesso preadolescenziale e questi, inevitabilmente, andranno ad inficiare ogni sua scelta, a detrimento e con sofferenza propria e pure collettiva, nel caso si fosse giunti ad occupare posti di responsabilità sociale.

E’ chiaro che necessita urgente e consistente intervento a protezione dei minori dal plagio superstizioso. Com’è chiaro ch’è necessario sviluppare una cultura che dìa spazio al genuino sentimento religioso che puro nasce spontaneo in ogni essere umano ed a quella universale etica perennemente a disposizione di ognuno perché accessibile tramite l’osservazione diretta della realtà.

In questi giorni, a sessant’anni dalla DICHIARAZIONE UNIVERSALE dei DIRITTI UMANI, appare ridicolo ed insieme tragico l’equivoco nato intorno ad una mai chiarita libertà religiosa. Infatti, se la libera espressione di un genuino e spontaneo sentimento religioso, di profonda unione con i propri simili e con la realtà tutta, è, manco a doverlo dire, cosa eccezionalmente buona, da lodare in ogni modo, noi umani potendo costituire una vera, forte ed unita comunità ed interagire efficacemente con quanto ci circonda solo grazie ad esso, ben altra cosa è l’espressione di dottrine e pratiche superstiziose, del tutto irragionevoli e ciònonostante pure dogmatiche, tramandate con subdoli artifici da chi per prima le ha subite.

Vediamo allora che tanto la Convenzione dei Diritti dell’Infanzia quanto la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani vanno riconsiderate in modo che i minori siano protetti dall’abuso psicologico insito nel plagio superstizioso. Da tutto ciò che è evidente essere null’altro che la perpetuazione di una arcaica cultura che ci fuorvìa dai giusti oggetti d’attenzione rivelandosi inadeguata a farci vivere bene i nostri tempi e ponendoci pure spesso gli uni contro gli altri in conflitti senza fine.

L’Italia, Paese che così tanto ha contribuito alla diffusione della superstizione ed all’ottenebramento delle menti nel mondo intero, tale che oggi posto libero da essa quasi più non v’è, ha il dovere di mutare per prima il suo indirizzo, fornendo così un esempio di valore anche agli altri Paesi. E questo sarà pure tra i migliori modi di fare Cooperazione allo Sviluppo, perché l’esempio che si andrà a fornire sarà quello di un BUON SVILUPPO, non certo di uno captivo asservito all’indebito potere superstizioso.

Danilo D’Antonio

Laboratorio Eudemonia
Piazza del Municipio
64010 Rocca S. M.
TE – Abruzzo

tel. 339 5014947
tel. 328 0472332

—————————————
http://ban-superstition.hyperlinker.org

.

fresc ateo

ma all’ora esiste sempre Ciausecu creddevo fosse morto ????????.roommmm rooommmm roooomm.

Vassilissab

Andrei
conosco quella bruttissima storia, ne aveva parlato il settimanale Diario.
La ragazza morì legata a un crocifisso in circostanze poco chiare. Sparirono anche tutti i suoi risparmi.
Mi sembra che il monaco esorcista fu sospeso ma la comunità lo difese ferocemente. Proprio una brutta storia.

Spero che l’UE arrivi a proibire l’insegnamento religioso nelle scuole statali.

Augusto

@ Aldovaldo

La mia non era un’obiezione a ciò che hai affermato. Semmai era un tentativo di chiarire il termine “illuminazione” al margine di ogni polemica. Sicuramente l’argomento è off topic, però ti rispondo. Esiste già dal 28 aprile 1253 una pratica elaborata da Nichiren Daishonin (Giappone, 1222-1282), il budda di questa epoca, che fa affiorare lo stato di illuminazione o buddità in qualsiasi persona che la faccia e che si traduce in azioni di valore nella vita quotidiana. Si rifà all’ultimo insegnamento definitivo di Shakyamuni-Siddharta-Gautama (VI sec. a.C.) espresso nel Sutra del Loto. Se vuoi, vedi http://www.sgi-it.org per approfondimenti. Questa non è la sede per parlarne, come è comprensibile. Oppure contattami: augustocorbetta@hotmail.it – Ciao.

Aldovaldo

Ho capito, tu dici “c’è una dottrina ufficiale secondo la quale, ecc.”. D’accordissimo. Come ho già detto io mi riferivo a quanto descritto da Hesse: la sperimentazione di vari stili di vita a volte estremi fino al raggiungimento di uno stato di equilibrio e di massima perfezione. Andava bene per i miei scopi esemplificativi anche se forse avrei fatto meglio a citare Hesse fin dall’inizio.

#Aldo#

Vash: “La Romania come l’Iran?”

Già, però la Romania (a causa di scelte scellerate passate ben alte sopra la nostra testa) fa parte dell’Europa. Mi permetto di aggiungere un interrogativo: “Ma chi la voleva?”

Nero

@danilo d’antonio

Schopenhauer rilevava l’ “immoralità” anche solo di parlare di religione ad un bambino prima del compimento del quindicesimo anno.
Proprio richiamando il concetto di dio e della religione appresi in tenera età, senza una coscienza adulta e, quindi, matura, critica, il filosofo contestava, se non erro, la tesi ontologica sulla coscienza innata di dio.

Saluti

bruno dei

Propongo l’inserimento nel piano di studi scolastici (possibilmente dal primo anno delle scuole elementari) della materia di “Teoria e pratica della prassi della Sacra Inquisizione”, con l’allestimento di appositi Laboratori dove sia possibile per il giovane apprendere la nobile arte, difficile ma ricca di soddisfazioni, della tortura.
Propongo altresì che il prossimo papa, dopo la dipartita di Benny 32/2, venga scelto nel ricco mondo di prelati rumeni. Dopo il Santo Subito polacco GP2, che tanto bene ha fatto all’umanità liberandola dal comunismo, vedo bene un Ceausescu 1°, che ci possa liberare dal darwinismo imperante.

Popinga

Giova ricordare a quei selvaggi di rumeni che noi civili italiani progrediti li avevamo preceduti anche in questo. La riforma scolastica della Moratti aveva tolto l’insegnamento delle teorie evoluzionistiche dalle scuole di ogni ordine e grado. Solo le proteste di migliaia di intellettuali in Italia e all’estero e le raccolte di firme organizzate da alcuni organi di stampa fecero alla fine recedere la ministra da questo folle piano ispirato dal Vaticano e da san Patrignano.

Nero

Come si pone la decisione rumena con la risoluzione del Consiglio d’Europa numero 1580 del 2007 “The dangers of creationism in education” (I pericoli del creazionismo nell’educazione)?

Saluti

fabris

Avrebbero potuto sostituire l’evoluzionismo con la storia della famiglia del conte dracula…

Manlio Padovan

a Mun Rafun.
Ho letto con vero interesse la “lettera di Irene”. L’ho trovata decisamente originale e rivoluzionaria.
Poi, però, incuriosito da tanta originalità, sono andato al sito di disinformazione.it ed ho scoperto che si tratta di antroposofi, cioè di seguaci di Rudolf Steiner: personaggio che ben conosco, ho frequentato nel lontano 1992 il corso di agricoltura biodinamica a Bereguardo, ma che in quanto ad idealismo, pure lui con la sua corrente di preti e di farneticazioni, non è certo secondo a nessuno. E le personalità che ne escono a me son parse sempre immature quanto solo l’idealismo, stramaledetto idelismo!, può ottenere.

faber

Bene avremo altri cittadini europei che crederanno che l’uomo sia nato dall’argilla…

Aldovaldo

@ bruno dei
E’ un corso che evidentemente esiste già da qualche parte. Vedi Bolzaneto, scuola Diaz, Abu Ghraib, Guantanamo, ecc.

Redbear17

Ecco,ci siamo,hanno ripreso ad espandersi ed imporsi dappertutto,anche in quei paesi che avendo conosciuto la “dottrina”Marxista,per stessa ammissione dei Cattolici dovevano aver oramai perso la”Fede”;invece rieccoli qua ritornare alla carica alla grande imponendosi addirittura nei programmi scolastici di paesi che io oramai credevo immuni e refrattari per via del loro passato “Laico”ad un ritorno e soprattutto ad una imposizione di una qualunque ideologia religiosa.Ora,soprattutto dopo la presunta conversione religiosa “in articulo mortis”nientemeno che di Antonio Gramsci mi sorge un dubbio:ma la “dottrina”Marxista è veramente “laica” o sotto sotto nasconde pur’essa un generoso ammiccamento per la religione?Erano vere quelle notizie riguardanti la repressione religiosa nei paesi del defunto Patto di Varsavia o era solo propaganda occidentale?Visto il ritorno alla grande della peggiore ideologia Cattolica,inizio a credere che in passato ci siano state propinate solo enormi fesserie e che in quei paesi l’ideologia religiosa sia stata usata solo come ulteriore strumento di coercizione delle masse esattamente come è stao fatto in occidente,nulla di più.

Mun Rafun

@Manlio Padovan
grazie per aver apprezzato la lettera.
In quanto a Rudolf Steiner, lasciamo perdere.
Antroposofia=scienza dello spirito: un ossimoro.
Poi non ho mai amato i personaggi che si scrivono l’autobiografia (che in passato ho letto, sigh!).
Da animalista (e vegan) non condivido le metodiche dell’agricoltura biodinamica. Preferisco e pratico (in parte) Fukuoka.
Saluti a-religiosi

Bruno Gualerzi

@ Redbear17
Sei nuovo di questo blog? Se lo avessi frequentato un pò più spesso ti saresti reso conto come molti qui non hanno mai avuto dubbi nel ritenere – non tanto il marxismo – ma lo stalinismo un regime con tutti caratteri classici delle teocrazie: un capo supremo, una casta sacerdotale costituita dai vari politburo e ramificata nella societa attraverso i commissari politici, una dottrina da ingurgitare dalla nascita come verità assoluta, tribunali d’inquisizione (purghe) per i ‘non-credenti’, una classe politica rigorosamente clericale, premi agli opportunisti e ai cani fedeli, rituali e parate da fare invidia alla millenaria liturgia cristiana… e a coronare il tutto un ateismo di stato (di fatto, se non sancito da una costituzione) che sapeva di tutto meno che di libero pensiero.
Qualche meraviglia perchè una cultura religiosa tradizionale, interrotta bruscamente e temporaneamente da una prassi religiosa uguale e contraria, riemerga con tutto il suo seguito di oscurantismo e superstizione?
L’unica cosa da rilevare è che, trattandosi di un religione immanente e con ‘premi’ da ricuotere nal giro di poche generazioni, non poteva che essere spazzata via dalla classica religione trascendente che il ‘premio’ lo garantisce nell’aldilà, mentre nell’aldiqua può fare di tutto senza che si debba pretendere di ‘andare a vedere’.

bruno dei

@ aldovaldo
eh già… Arriviamo sempre tardi.
Noi parliamo di romania (romania bella, romania in fiore…) e invece scopri che il resto del mondo è anche più avanti…

gianfranco

Santa Rumena chiesa avanza? Bel progresso dopo Ceausescu…

Alessandro Bruzzone

Ecco perché poi emigrano dappertutto… (sarcasmo crudele ^__^)

Nero

@Bruno Gualerzi

Complimenti per la lucidissima ed illuminante sintesi.
Un grande aiuto per illustrare il concetto di ateismo, spesso un po’ frainteso.

Saluti

Nathan

In Romania la chiesa maggioritaria è quella ortodossa, quindi in questo caso è inutile, stupido e indice di ignoranza prendersela con la chiesa cattolica.
Ovviamente quest’ultima fa le stesse cose, quando trova politici proni (ogni riferimento all’iTaglia non è purtroppo casuale…) dove ha la maggioranza lei.
Invece ove si trova in minoranza (India, paesi islamici, ortodossi etc.) può addirittura invocare la laicità dello stato, i diritti delle minoranze etc. etc.

Dario

non “credono” all’evoluzionismo per una ragione giusta e ben precisa: la Chiesa non si e’ mai evoluta!! forse preferiranno insegnare l’involuzionismo

San Gennaro

Ricordo che sul mio testo di filosofia del liceo Voltaire e camus non erano oggetto di studio.
In effetti sono letterati “ad ampio spettro”, non filosofi “professionisti”; per questo sento odore di bufala …

Willy Bruschi

Mi sa che dopo questa notizia devo cambiare un po atteggiamento verso i romeni…

Commenti chiusi.