Pisa: negata pillola del giorno dopo, multato medico

Il Collegio arbitrale di medicina generale della Regione Toscana ha multato un medico, denunciato da due giovani, che si era rifiutato di fornire la pillola del giorno dopo: aveva messo un cartello sulla porta della guardia medica de “I Passi” di Pisa, in cui era scritto “Non si prescrive la pillola del giorno dopo” per evitare di rispondere a coloro che richiedevano la pillola.
Il fatto è avvenuto la primavera scorsa e oggi è arrivata la sanzione (una detrazione del 10% dello stipendio per un mese) da parte del Collegio. In una nota si spiega che il Collegio “ha rilevato che non vi è stato danno specifico in quanto, come emerso dagli atti, il Norlevo quando necessario e opportuno a giudizio del medico, è stato regolarmente prescritto all’interno della struttura sanitaria”.
La denuncia alla Asl 5 di Pisa era stata presentata da due giovani, che si erano visti rifiutare la prescrizione. La Asl aveva condotto un’instruttoria tra i medici di guardia, sanzionandone uno – solo quello che aveva esposto il cartello.

Questo articolo è stato pubblicato giovedì, 23 ottobre 2008 alle 23:29 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

46 commenti a “Pisa: negata pillola del giorno dopo, multato medico”

  1. Popinga scrive:

    Bella notizia. Colpiamoli sugli introiti, che poi obiettano di meno.

  2. Ydnac scrive:

    Se io fossi un medico veterinario musulmano e mi fossi rifiutato con tanto di castello di curare un cane, perché considerato dalle mie credenze non puro, immaginate i servizi sulla vita in diretta et similia?

  3. CandyFruit scrive:

    adesso l’anatema di un vescovo, prego, è stata violata la coscienza di un servo di dio :-D

  4. Kaworu scrive:

    punirne uno per educarne molti…

  5. cartman666 scrive:

    Questa gente quando e’ toccata nel portafogli diventa molto piu’ ragionevole.

  6. gigetta scrive:

    @ Ydnac

    io già non sopporto la macellazione rituale se poi un veterinario musulmano si rifiutasse di curarmi il cane magari in una situazione d’urgenza quando non ci sono altri veterinari disponibili ci finirebbe di sicuro in televisione perchè gli farei un occhio nero.

  7. Druso scrive:

    Licenziarlo per falso in atti d’ufficio (giuramento di ippocrate e imposizioni legali legate alla professione medica in ospedale) e per interruzione di pubblico servizio?

  8. kefos93 scrive:

    Mandiamo a casa tutti i medici che non rispettano le leggi !!!
    Ma anche i giudici che per un motivo od un altro li assolvono!!!

  9. Massi scrive:

    Moderatamente bene: come sono e debbono essere le sanzioni civili.
    Solo “la giustizia divina” é (un parto della criminalità mentale) senza fine.

  10. Andrea scrive:

    @Kaworu
    Non te la prendere a male ma non sono d’accordo con te: vanno puniti tutti questi obiettori della Domenica, ed anche severamente. Spero che questo sia solo il primo passo, in quanto come inizio non è male, ma se si limitasse a ciò la punizione per l’omissione di pubblico servizio di questo tipo, sarebbe davvero poco.
    Speriamo bene.

    Ciao a tutti

  11. Kaworu scrive:

    @andrea

    si certo sono d’accordo, ma come inizio è pur sempre qualcosa.

    purtroppo in italia si deve esultare per queste conquiste da Botswana.

  12. luciazeta scrive:

    Spero sia soltanto l’inizio.Poi potremmo chiedere alle rispettive ASL le liste di tutti i medici “obiettori”, tanto per essere certi che il pubblico servizio sul territorio viene garantito,senza aspettare un’emergenza.

  13. Chinsky scrive:

    ma che sanzione! facevano prima a fargli toto’ sulle manine e mandarlo a nanna senza cena.

  14. Ivo Mezzena scrive:

    Medici obbiettori fatevi inserire in reparti dove la vostra “fede” non interferisce con la vostra responsabilità. Per esempio la mensa? Bamco informazioni? Contabilità? Manutenzione caldaie?

  15. Zaffiro scrive:

    La trovo una buona notizia, finalmente qualcosa si sta muovendo.

  16. Federico scrive:

    Il loro ragionamento (o pseudo tale) : se un figlio arriva ciò accade perché lo vuole dio e quindi non si prescrive la pillola perché ciò sarebbe un omicidio e un atto contro dio e la fede. Allora inviterei questi pseudo medici, nel caso gli venisse un cancro, a non cercare di curarsi o farsi curare, perché tale malattia verrebbe, ugualmente da dio, e contro la sua intelligibile volontà non si devono opporre…! Medievali ipocriti.

  17. Matteo scrive:

    Una buona notizia, anche se gentaglia simile si meriterebbe il licenziamento immediato. Sarebbero sempre in tempo per l’ abito talare.

  18. ottimo scrive:

    Ottima notizia: il risveglio della coscienza; le medicina cura e previene e no uccide

  19. gigetta scrive:

    @ Federico

    in realtà del volere di dio a questa gente non importa nulla. infatti se dio ci fosse avrebbe creato i contraccettivi per chi non vuole figli (e se qualcuno non ne vuole si vede che è il volere di dio) e altre cose per chi li vuole.
    il fatto è che sempre più preti e medici vorrebbero essere dio, vorrebbero decidere loro chi deve nascere e chi no, vorrebbero decidere loro di tenere artificialmente in vita persone che sono naturalmente morte..

  20. fabio l'anticristo scrive:

    licenziamento in tronco! non fa il suo lavoro!

  21. TylerDurden scrive:

    Scusate una domanda: ma la stessa religione che vieta ad un farmacista di vendere una pillola non gli imporrebbe anche di NON lavorare di domenica?

  22. Vash scrive:

    tutto qui????

  23. Antonio II° scrive:

    E uno!!
    Speriamo ne seguano altri!

  24. alberto scrive:

    guardate che l’asl ha sanzionato l’esposizione del cartello e non la mancata fornitura della pillola.
    decisamente farisaico.

    leggete
    http://www.lucacoscioni.it/pillola_del_giorno_dopo_una_volta_le_leggi_le_faceva_il_parlamento_ora_le_fanno_le_asl_lo_scandaloso_provvedimento_di_pisa

  25. Loryz91 scrive:

    Sì poteva fare di più, ma non si butta via niente.

  26. Fede scrive:

    Se si cominciasse a multarli tutti e più pesantemente (mezzo stipendio per 6 mesi di fila) le pillole inizieranno a darle anche a bambini, ottantenni, gatti, lavatrici e suore.
    Speriamo che di multe ne arrivino moltissime altre.

  27. kefos93 scrive:

    Propongo di compilare una lista di medici obbiettori!!
    se non rispettano le leggi, ormai di Vaticalia, che andassero a lavorare direttamente in Vaticano!!
    Purtroppo però sono solitamente obbiettori nelle strutture pubbliche, chissà nei loro studi privati!!

  28. Badz scrive:

    Io non capisco perchè non vengano radiati solo per definirsi”obiettori”.Obiettori de che?! La pillola del g.dopo NON è abortiva,e se essendo MEDICI non lo sanno ma che vadano a zappare!!!
    Grazie alla loro obiezione invece,senza pillola la gravidanza inizierebbe e così si dovrebbe abortire…complimenti!!!!

  29. Riccardo scrive:

    Quoto alberto.
    La sanzione è per l’esposizione del cartello.
    E poi, vi rendete conto l’inezia della sanzione?
    il 10% in meno sullo stipendio per un solo mese.

    Se fossero 5000 euro netti mensili, per un solo mese riscuoterebbe 4500 euro. Il mese seguente di nuovo 5000.

    Equivale a sanzionarlo, per un solo anno (lasso di tempo nel quale solitamente si dichiarano gli introiti) dello 0,83% (8,3 per mille)!!!!!

    Quel medico se la starà ancora ridendo…come una multa per divieto di sosta…

    Italietta.

  30. Gano scrive:

    Giusto. E ci mancherebbe altro.
    Io ho fatto obiezione al servizio militare, il che mi preclude una serie di possibilita’ di impiego ed il porto d’armi.
    Uno puo’ obiettare, ma ne deve pagare le conseguenze. Altrimenti io comincio a obiettare a fare il mio lavoro quando non mi va (ovviamente per motivi religiosi), e vediamo che succede.

  31. Lamb of God scrive:

    Continuiamo a colpirli nel portafoglio e vedremo quanto è forte la loro fede.

  32. Enrico scrive:

    Scusate ma non pensate che la pillola avrebbe potuto uccidere un bambino? Ma quei due genitori ce l’hanno un pò di buonsenso per capire che la donna poteva avere in grembo una vita?

  33. stefano scrive:

    dovevano licenziarlo.
    la multa è troppo poco.

  34. Pietro2 scrive:

    una domanda a questi poco sigg, medici obiettori di coscienza: prima della legge sull’aborto dove eravate finiti? magari in qualche stanzino di un sottoscala a praticare aborti clandestini?
    per legge chiedo che nella sanità pubblica non vengano impiegati medici obiettori, altrimenti chi mi garantisce assistenza completa?
    l’obbiettivo è di togliere la lagge sull’aborto e ritornare ai vecchi sistemi, già li vedo fregarsi le mani in previsione dei tanti soldini con aborti segreti.
    vergognatevi o abbiate il coraggio di cambiare mestiere, andate a vendere spazzole ai mercati settimanali.

  35. patrizia scrive:

    Licenziare tutti gli obiettori sarebbe un anche un bel risparmio: Come mai Brunetti non prende ciò in considerazione?

  36. sab scrive:

    Io sono d’accordo con Druso veramente. Non so cosa dica la legge esattamente e se qualcuno è del ramo mi/ci delucidi: una sanzione mi sembra davvero cosa misera francamente.
    Tanto più che non è una pillola abortiva e quindi la coscienza del medico non rischia di sporcarsi.

  37. gigetta scrive:

    @ Gano
    tu all’epoca non potevi scegliere. loro hanno scelto quella laurea e quel lavoro.
    è discriminatorio anche nei confronti di persone come te: tu non avrai una serie di possibilità per esempio non potrai fare determinati concorsi non potrai avere un porto d’armi,addirittura in uno delle ultime domande che ho fatto per un concorso c’era scritto che non DOVEVO AVER FATTO SERVIZIO CIVILE perchè pare sia connesso all’obiezione di coscienza così come era intesa un tempo, almeno così ho capito. i medici invece per aver obiettato non so ancora a cosa se quel lavoro l’hanno scelto loro avranno invece una serie di premi.
    non è giusto

  38. franco scrive:

    @ Enrico:

    siamo alle solite
    non ti passa manco per l’anticamera del cervello che qualcuno la pensi diversamente?

    o ti rode che siamo liberi comunque di farlo?

  39. Enrico scrive:

    * franco

    Non si tratta di pensarla in maniera differente ma di tutelare il più debole ovvero il bambino.

  40. gigetta scrive:

    @ Enrico
    poteva uccidere un bambino come la normale pillola contraccettiva ma di che ti preoccupi? le donne cattoliche che sono in maggioranza questi “omicidi” non li compiono hanno tanti bei bambini almeno dieci o quindici perchè loro sono tutte dalla parte della Vita…
    gli altri li giudicherà tutti dio. se hanno volontariamente ucciso questi che per voi sono bambini ci penserà lui a mandare tutti questi assassini cattivissimi all’inferno comprese le donne che fanno uso della pillola abortiva anticoncezionale (perchè ripeto anche quella può impedire l’impianto quanto il Norlevo” e che sono praticamente tutte e solo atee.

  41. Lorenzo G. scrive:

    @ Enrico

    Uccidere un bambino? Ma guarda che la pillola del giorno dopo, serve a non rimanere incinta, non a non abortire (e anche se fosse….ma questo é un altro discorso).

  42. gigetta scrive:

    @ Enrico

    guarda anche quì…dovrebbe essere un sito professionale leggi bene come agisce la pillolina contraccettiva presa ANCHE dalle devote donne cattoliche

    http://www.gyneconline.net/faqpillola.htm

    prima di dare delle assassine a quelle che prendono la pillola del giorno dopo le devote cattoliche pensino a quanto sono assassine e cattive loro pur di non avere figli uccidono l’ovulo fecondato con mezzi che sono venduti allegramente ogni mese senza obiezioni di nessun tipo.

  43. gigetta scrive:

    @ Lorenzo G
    i cattolici non sono coerenti in niente nemmeno nelle loro riflessioni sulla vita…
    se la prendono tanto con il contraccettivo del giorno dopo e usano una pillola che la “strage” non potrebbe farla in teoria solo un giorno ma addirittura più volte in un mese…
    io penso che certo non tutti ma quelli così incoerenti a volte facciano quantomeno un pochino schifo detto proprio con il cuore

  44. Angelo Lamartina scrive:

    Dalle mie parti sarebbe stato premiato con una candidatura alle prossime elezioni nelle fila dell’UDC, MPA, PDL, e perchè no PD!

  45. luckystar scrive:

    mi sembra una punizione troppo lieve rispetto al fatto,dovevano almeno dimezzarlo.