Radio Maria: leggi favorevoli ai gay aumentano diffusione Aids

La dottoressa Chiara Atzori, specialista di malattie infettive, tiene su Radio Maria uno spazio periodico in cui riceve telefonate e risponde alle domande degli ascoltatori. Rispondendo la settimana scorsa ad una ascoltatrice che si chiedeva se “legalizzare l’omosessualità” (come se si trattasse di una “droga leggera”) potesse aumentare la diffusione dell’Aids, la dottoressa ha risposto che “non sia ragionevole negare che nei paesi dove è avvenuta la normalizzazione dell’omosessualità, e quindi in qualche modo la depatologizzazione intesa come… così, equiparazione, un modo di essere come un altro, i risultati sanitari sono stati devastanti”, accennando a non meglio precisati “studi epidemiologici” degli USa e della Gran Bretagna. Secondo la dottoressa quindi la “normalizzazione dell’omosessualità” – con conseguente estensione dei diritti – “non fa altro che incrementare anche i comportamenti cosiddetti esplorativi”, dato che “in quel tipo di orientamento esiste una tendenza alla promiscuità, a comportamenti autodistruttivi, narcisistici, all’abuso di droghe, ecc.”. Sarebbe proprio la “normalizzazione” dei gay a incentivare “una gravissima forma di immaturità”, a incentivare “a livello educativo [...] dei modelli che non sono buoni”. Atzori ci tiene a precisare che “dobbiamo essere realistici, al di là del credo religioso”: la concessione dei diritti agli omosessuali trasmetterebbe modelli educativi che fanno considerare “normale” l’omosessualità, che invece viene definita “una ferita”, una “patologia”.
Da segnalare che l’audio dell’intervento della dottoressa Atzori, è stato giudicato “inappropriato” e prontamente rimosso da YouTube (dove pare sia in vigore, come su altri canali “liberi”, una forma di sottile censura selettiva, in particolare su temi religiosi), ma è ancora disponibile sul blog Razionalismo vs Religione.

Filed under: Generale

72 commenti

rosalba sgroia

Radio Maria…mamma mia!

Ma non ho ben capito: censurano il video-audio di Razionalismo e non Radio Maria?
Che faranno allora anche del mio blog? Ho diffuso un altro suo VideoAudio su Padre Livio…e sentite cosa dice e cosa augura agli atei!
Censureranno anche me? Toglieranno anche quello?
O mamma mia che mondo!

Bruna Tadolini

Immagino che queste leggi (laiche) sarebbero molto più devastanti della proibizione (religiosa) dell’uso del preservativo

Ernesto

Da notare che la “dottoressa” (si fa per dire) si preoccupa delle presunte devastazioni sanitarie fra i gay solo perché esse costituirebbero un pericolo per gli etero (gli unici che contano) attraverso il “ponte della bisessualità”.

Teomondo Scrofalo

Oh, cara sig.ra Atzori, pero’ anche il cristianesimo aumenta la diffusione dell’AIDS. Chissa’ se la parola “Africa” le dice qualcosa…

Andrea

Scusate, una prezzolata da radio maria, che altro potrebbe dire? C’è libertà di opinione su quella radio? Niente di più facile che fosse tutta una messinscena per sparare sentenze razziste come fossero verità scientifiche. E comunque, quanta gente conoscete che ascolta radio maria? Io nessuno. Se la cantano e se la suonano da soli.

Ciao a tutti

Umberto

Ribadisco ciò che ho detto in relazione ai medici AMCI, della quale farà parte senz’altro questa emerita scienziata: BRACCIA RUBATE ALL’AGRICOLTURA.

Massi

Fideismo, sessismo: macismo e servilismo di genere, falsità, razzismo: tutta la medesima zuppa.

denis_1

Andrea, la ascoltano Radio Maria, ma le vecchiette che sgranano il rosario quando la suorina comincia le sue nenie. Per il resto…. i programmi culturali sono a dire poco deprimenti e a senso unico e oserei dire RAZZISTI. come Faccio a saperlo? provate a girare E sintonizzare con l’autoradio una qualsiasi stazione.. RADIO MARIA APPARE IN TUTTE LE SALSE, come disse qualcuno anche i citofoni diffondono radio maria. Mi dicono che sia in difficolta economiche…. speriamo… speriamo……..

Chinsky

Sono attonita.

Cosa significa la “normalizzazione” dei gay? forse addirittura arrivare a non considerarla piu’ una orribile deviazione, una malattia, riuscendo cosi’ forse forse a uscire dai secoli bui in cui ancora si trova l’Italia? non sia mai!
per non parlare della “possibile” estensione dei diritti, come se un ragazzo/ragazza gay debba vivere, a causa della sua personale sensibilità, privo di diritti che altrimenti, se fosse “normale” potrebbe naturalmente avere.
Ma sopratutto, vogliamo sottolineare come l’omosessualità sia associata all’utilizzo di droghe, al narcisismo (!), alla promiscuità, ai comportamenti immaturi.. in una sequela di stupidaggini e pregiudizi intollerabili.
Dobbiamo proprio subire una tale ignoranza che cerca pure di ammantarsi di “scientificità”, diffusa nell’etere, ascoltata (anche) da ignoranti e diffusa da un ignorante all’altro, fino ad arrivare sulla bocca di qualcuno che permettendosi di utilizzare la parola “gay” come se fosse un insulto, possa spingere al suicidio un innocente?
ora scusate, forse sono stata contorta, ma sono terribilmente indignata.
Spero che la “dottoressa” Atzori venga denunciata. E spero che il suo avvocato difensore le riveli (magari) di essere gay.
Spero che la Dott.ssa Atzori venga denunciata, ma spero ancora di piu’ che lei debba un giorno ricredersi e rimangiarsi tutto.
ma spero ancora di piu’ che un domani questa gente – omofobi, razzis

Chinsky

razzisti (continuo, scusate) si estingua. Nei loro confronti mi scopro intollerantea, chiedo perdono, ma spiegatemi voi come si puo’ non esserlo.

stanzacentouno

Ma questa delinquente avrà un indirizzo email al quale farle pevenire qualche pensiero?

fresc ateo

leggi favorevoli alla chiesa cattolica aumentano le supertizioni e
aiutano la diffusione deglignoranza. URGE UN VACCINO .( LA CULTURA)

myself

Assurdità… se io sono gay e faccio sesso solo con il mio ragazzo che lo fa solo con me come diavolo facciamo a diffondere l’aids?

Dirladada

C’è da dire che la stesa cosa è stata detta da Sergio Romano nella rubrica dei lettori. Secondo lui la rigidità islamica nella repressione dell’omosessualità diminuisce la diffusione dell’HIV. In realtà diversi studi dimostrano che la circoncisione (largamente diffusa nel mondo islamico) abbatte del 50% il rischio di contrarre l’HIV. Anche perché nel mondo islamico essendo pure l’eterosessualità molto repressa al contrario i rapporti omosessuali nascosti sono molto più frequenti.

Lorenzo G.

Non riesco mai a capire come gente simile abbia potuto prendere la laurea. Forse per corrispondenza?

Lorenzo

“in quel tipo di orientamento esiste una tendenza alla promiscuità, a comportamenti autodistruttivi, narcisistici, all’abuso di droghe, ecc.”

Non ho mai fumato NULLA e mai bevuto alcolici. Sono narcisista quel tanto che basta a rendermi presentabile in pubblico e sono meno promiscuo di certi miei amici (e amiche) etero :P

Aldissimo

@Andrea

Secondo Audiradio Radio Maria è seguita giornalmente da 1,5 milioni di ascoltatori…
Non sono proprio quattro gatti

Dirladada

Sergio Romano:
“Quando parte alla conquista di nuove anime, soprattutto in Africa e in alcune parti dell’ Asia, il missionario cattolico scopre che il suo concorrente più serio, motivato e influente è spesso un imam. Quando si batte contro quelli che la Chiesa considera i mali del nostro tempo (la promiscuità sessuale, l’ omosessualità, l’ aborto), si accorge che l’ Islam conduce spesso le stesse battaglie e dà prova in alcuni casi di una considerevole efficacia. Nella lotta contro l’ Aids, ad esempio, sembra registrare qualche successo. Intervistato da un giornalista alla recente conferenza internazionale di Toronto sulla diffusione dell’ Aids, uno studioso musulmano dell’ università di Harvard, Farid Esack, ha osservato che la maggiore coesione sociale e la proibizione dell’ alcol sembrano essere, nella lotta contro questa malattia, un buon deterrente. In Africa la conversione all’ Islam crea apparentemente nuclei familiari più saldi, meno esposti alla promiscuità sessuale di altri gruppi sociali.”

RedGod

Dio liberaci da Radio Maria

Dio ama gli omosessuali e le donne e ama ancor di più chi fà l’ amore con gioia.

Uaar grazie d’esistere.

Sbronzo di Riace

Oh, cara sig.ra Atzori, pero’ anche il cristianesimo aumenta la diffusione dell’AIDS. Chissa’ se la parola “Africa” le dice qualcosa…

non il cristianesimo ma il cattolicesimo

non tutte le confessioni cristiane vietano l’uso del profilattico, idem per la pianificazione dei figli

Sbronzo di Riace

legalizzare l’omosessualità non vuol dire nulla

come dire legalizzare i rapporti prematrimoniali o extra matrimoniali

esistono punto

non c’è nulla da legalizzare perché non sono materie da regolare per legge

davide

sbaglio o la somiglianza tra questa “specialista” e gli “scienziati” del terzo reicht è notevole?

Ivo Mezzena

Ma non si può denunciare la Dott.ssa Chiara Atzori all’albo dei medici?

senzaluce

ma che possiamo pretendere da questa gente che condanna la masturbazione come causa di disordine mentale e morale e condanna il piacere sessuale sia omo che etero e a questo punto non capisco la distinzione tra le due cose tanto io uomo se faccio sesso con un uomo o con una donna sono gia condannato in ogni caso

bruno dei

Stento a credere che si possa prendere sul serio un immondezzaio simile di stupidaggini. Un testo che trasuda livore, arretratezza mentale, ritardo culturale ed emotivo.
Solo la lettura della Bibbia può giustificare tante idiozie in una volta sola.
La ‘Dr.ssa’ Atzori concentra luoghi comuni invecchiati e regressivi uniti a stupidaggini accettabili solo in epoca biblica (ma la stanno leggendo in TV: vuoi vedere che l’epoca biblica non è ancora finita?).

Rothko61

Sbaglio o solo pochi giorni fa Benedetto XVI ha rinnovato la sua ferma condanna per tutti i metodi contraccettivi, preservativi inclusi?
Non è che la diffusione dell’AIDS è agevolata più dal divieto di usare profilattici che da qualsivoglia legge?
L’Ordine dei Medici tace?
Ha fatto tanto casino per radiare una dottoressa solo perché aveva fatto una pugnetta ad un altro partecipante ad un reality e qui non interviene?

Emi

Povera medicina!
L’ordine dei medici che fa?
Si era fatto sentire per la partecipazione di una dottoressa al grande fratello e tace su simili affermazioni?

Francesco Paoletti

Se la dottoressa sostiene che “non sia ragionevole negare che nei paesi dove è avvenuta la normalizzazione dell’omosessualità, i risultati sanitari sono stati devastanti”, il sottoscritto è autorizzato asostenere che non è ragionevole negare che nei paesi dove c’è Radiomaria i risultati siano altrettanto devastanti circa la diffusione di patologie mentali e l’idiozia di massa (in fondo si tratta sempre di aspetti sanitari).

fab

La mistificazione più nera comincia facendo passare il concetto che l’omossessualità sia illegale.
Per il seguito, penso che qualunque persona versata in diritto penale troverebbe una violazione di due o tre articoli. Spero che qualche procura indaghi.

Fede

Beh finalmente qualcuno ha il CORAGGIO di denunciare la realtà dei fatti. Parlo da ateo convinto e ritengo che le argomentazioni della dottoressa Atzori riguardo il tema dell’omosessualità possano divenire una preziosa lezione d’umanità per tutti. Credo sia necessario ogni tanto saper ascoltare le opinioni altrui, senza farsi abbindolare, cercando poi di analizzare con massime accuratezza e attenzione per giungere a una ponderata conclusione. W CHIARA ATZORI.

denis_1

infatti in Africa dove l’omosessualita è vietata, c’e il piu alto tasso di mortalita di aids al mondo.
DI COSA STA PARLANDO LA PESUDO DOTTORESSA? ma l’ordine dei medici che fa?
TUTTO NORMALE PER LORO?

CandyFruit

infatti, l’Aids a quel che so è nata proprio in Africa dove nella maggior parte degli stati l’omosessualità e i rapporti extra-matrimoniali sono proibiti e perseguiti severamente dalla legge islamica o dalle leggi tribali

Popinga

A me l’Atzori ricorda, oltre che il più simpatico omonimo pugile degli anni ’60, la dottoressa di famiglia della Franzoni (la celeberrima “mamma di Cogne”), per la quale un aneurisma poteva far esplodere il cervello del piccolo Samuele. Quando le proprie competenze, se esistono, sono messe al servizio di un interesse inconfessabile, si rimediano tali figure. In entrambi i casi mi chiedo però che cosa ci stia a fare l’ordine dei medici. Su Radio Maria non commento perchè tra un po’ devo mangiare.

CandyFruit

il problema è quanto Radio Maria è capace di influenzare l’opinione pubblica? Certo dal momento che è una radio dalle frequenze pervasive, nella quale si imbatte chiunque accenda una radio, immagino soprattutto gli automobilisti, sentire ex abrupto un medico che fa queste affermazioni sull’omosessualità, sulla sua legalizzazione (come se oggi l’omosessualità fosse illegale), sul fatto che rappresenta un pericolo infettivologico, può essere nocivo, può contribuire a far sviluppare pregiudizi omofobi…
comunque nell’omosessualità femminile, al contrario di quella maschile, il rischio contagio HIV è molto più basso che nei rapporti eterosessuali, è stato infatti studiato che la carica virale presente nelle secrezioni vaginali è bassa, per cui per una donna è molto più facile contrarre l’HIV in un rapporto etero che omo…

RazioCigno

Davvero incredibile la velocità di YouTube nel far sparire il video (appena un paio d’ore dopo che era stato incorporato da qualche portale gay italiano)

Noto che lo stesso zelo non è stato applicato ai video con il doppiaggio blasfemo di Ruini (quelli scovati dalla Polizia Postale e che hanno portato alla denuncia di qualche minorenne) e che continuano tranquillamente ad essere ospitati da YouTube.

Avviso a chi ha lo stomaco forte: ho caricato 82 minuti di audio mp3, tratto dalla scandalosa trasmissione di Radio Maria “Il medico in diretta”, condotto dal futuro premio IgNobel Chiara Atzori. Lo trovate nel link contenuto nel post indicato nella notizia.

Druso

Vi prego, datemi l’indirizzo di questa donna! Voglio conoscere il suo spacciatore!!

agnese

@chinsky,massi
bei commenti.vi do ragione!anch’io mi auguro una pronta estinzione di questi individui…
@redgod
bentornato!era da un’ che non ti si leggeva!cominciavo a pensare che ti avessero messo sul rogo per eresia…
@druso
e poi eliminarlo dal giro,SPERO.guarda un po’ come ha ridotto questa povera donna

gigetta

ebbene si lo ammetto anche io ultimamente ascolto Radio Maria…
fa troppo ridere!

Alessandro

Immagino che la Dott.ssa Atzori una volta interpellata non avrà nessun problema a fornire dei dati oggettivi a sostegno del suo intervento. Immagino infatti che lei si basi su una vasta letteratura scientifica peer reviewed che dimostra in modo inconfutabile il legame fra il riconoscimento di diritti agli omosessuali e la diffusione dell’infezione da HIV.
Qualcuno può rintracciare un suo recapito per inoltrarle questa richiesta? Ovviamente come scienziata non avrà nessun problema a fornire suddette prove per dimostrare senza ombra di dubbio che quello che lei dice non è semplicemente il parto di una fantasia malata di pregiudizio e di ottusità.

Tiziano

La signor(in)a Atzori è per caso rimasta negli anni ’70? Allora l’Hiv è stato scoperto tramite gli omosessuali e gli eroinomani (che usavano siringhe altrui) tramite ricerca e osservazione di decessi alquanto anomali, più alti nelle classi di individui sopracitate. Ai nostri giorni s’è osservata tuttavia un’inversione di tendenza: ora le classi più a rischio sono le coppie eterosessuali (specialmente giovani). E poi cosa significa “normalizzare l’omosessualità”? Chi è costei per porre (o porsi come) metro di paragone in merito alla normalità e l’anormalità? Forse è il caso che la Atzori tenga a mente che l’omosessualità è una variabile genetica più antica dell’uomo (e la documentazione della stessa è presente in oltre 300 specie di animali), non una malattia contagiosa.

Vorrei poi chiedere: ma l’omosessualità quali comportamenti autodistruttivi porta? Non sono forse più autodistruttivi comportamenti istigati dai media come tutte le pubblicità che hanno come soggetto alcolici e macchine sportive, senza parlare di altri programmi demenziali che costruiscono tutto sullo status-symbol e l’immagine della persona?

La situazione è chiara: qualche anno fa lessi su un blog alcune affermazioni di Veronesi alquanto “bizzarre” (in cui il luminare affermava la maggiore tossicità della polenta rispetto allo smog); oggi come allora chi ha il potere può comprarsi pure la verità come si può comprare un qualunque insignificante articolo privo di utilità!!!

giovanni da livorno

La D.ssa Atzori mente sapendo di mentire.

Messa alle strette, da un gay che chiedeva concrete terapie per uscire dall’omosessualità non ha saputo far altro che offrire un percorso di preghiera.

http://www.gaynews.it/view.php?ID=32152

Capito? Non ci sono farmaci, non ci sono psicoterapie, c’è solo la preghiera!

Saluti. GdL

vico

la dottoressa probabilmente usa i profilattici come cappello, qualcuno le spieghi come si usano così etero e gay potranno avere rapporti sicuri.

@dirladada
se non metti l’islam anche su radio maria non sei contenta?
comunque hai ragione sulla circoncisione, ma continuo a preferire i profilattici, anche se maometto ci rimane male :-)

franz

Veramente l’Italia sta tornando al medioevo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Libertà di cittadinanza agli omosessuali e cure psichiatriche per la Atzori, Cantelmi, Nicolosi e tutti coloro che invocano la cura cattolica egli omosessuali. CURATEVI LA TESTOLINA VOSTRA. Io vivo la sessualità che sento dentro di me, non QUELLA IMPOSTAMI DALLA CHIESA ECC.ECC:!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Chiesa ipocrita: ci sono piu omosessuali nel suo interno che………………….

giovanni da livorno

La Dsssa Atzori mente sapendo di mentire.

Ad un gay che gli chiedeve concrete terapie per l’omosessualità ha proposto solo un percorso di preghiera.

http://www.gaynews.it/view.php?ID=32152

Avete capito? Niente farmaci o psicoterapie: solo rosari e preghiere!

Saluti. GdL

stefano

scusate la domanda ingenua ma perchè non chiudono radiomaria? :)

Aldissimo

@DRUSO

la dottoressa Atzori la puoi trovare presso l’ospedale Sacco (pubblico) a Milano

Toptone

Questa pazza è la Dottoressa Tirone della sessualità in salsa Radio Maria.

Mi ricorda la famigerata Dr. Laura, un’invasata cristiana americana che dall’etere dispensava “terapie” a tutto campo prese direttamente dalla Bibbia.

Ovviamente l’Atzori (avevo una professoressa che aveva lo stesso cognome: odiava il mondo intero ed era uno scorfano) si guarderà bene dal fornire dati e cifre confrontabili e controllabili.

Intanto però le sue sciocchezze sono andate in onda, SENZA contraddittorio ovviamente, e un altro po’ di creduloni con la quinta elementare ha bevuto tutto, con ruttino finale.

Alessandro

@Tiziano:

Il fatto che uno sia un luminare plurititolato non rende oro colato tutto ciò che dice. Di fronte ad affermazioni “dubbie” come quelle che citi di Veronesi o come quelle della Atzori l’unica “difesa” dell’ascoltatore ignorante in materia è quella di poter disporre di dati oggettivi. Il bello della scienza è che questi dati esistono e si trovano nelle pubblicazioni scientifiche. Mi spiego: se Veronesi mi va da Fazio (esempio) e afferma che la polenta è più tossica dello smog mi deve poi poter dimostrare la sua affermazione magari pubblicando dei dati che però sono sottoposti alla verifica dei suoi pari. Se questo non avviene le sue affermazioni sono da ritenersi una opinione personale in cui la sua competenza scientifica non deve essere tenuta in considerazione. Idem dicasi per le numerose affermazioni di persone più o meno “studiate” sul fatto che l’omosessualità sia una malattia e che si possa curare. Di fatto e per il poco di informazione che ho cercato, non esiste una ricerca scientifica che dimostri questo. Esistono invece ricerche che dimostrano come l’omosessualità sia presente in natura anche in altre specie, il che la rende difficilmente identificabile come una questione “culturale” o un problema di natura “psicologica”.
Di fatto quindi, e fino a prova contraria, non importa quanti titoli possa impilare la dott.ssa in questione, le sue restano opinioni personali. Peraltro nel caso di un medico mi chiedo se tali opinioni espresse pubblicamente e denotando atteggiamenti evidentemente discriminatori non debbano avere dei riflessi sulla sua appartenenza all’Ordine dei medici. Ma questa è un’altra questione.

giuseppe

Non si tratta né di auguri né di condanne. Solo constatazioni con dati alla mano.Le statistiche parlano chiaro.E voi che mate tanto i dati scientifici dovreste inchinarvi.

Valentino Salvatore

Statistiche che non vengono affatto citate, tra parentesi…

Toptone

Giuseppe, stiamo aspettando che tu (o la Atzori) tiriate fuori queste “statistiche”.

Così possiamo controllare, confrontare e poi dirvi se tu e lei avete ragione o no.

Aspettiamo fiduciosi.

P.S. Anche Doctor Laura citava “statistiche” e “studi”. Finchè gli scienziati americani si sono stufati e hanno messo su un sito per sbugiardare lei e i bigotti come lei, che utilizzano studi inesistenti o fallaci o parziali o addirittura falsificati per sostenere le loro tesi bibliche.

I bigotti hanno reagito farfugliando di “complotti” nei loro confronti. Figurarsi.

Non fateci aspettare molto, tu e la Atzori.

Vico

@toptone
la dottoressa americana che citi è laura schlesinger, che dopo aver ammorbato l’etere con un perbenismo bacchettone ha fatto una figuraccia quando sono comparse una serie di foto che la rappresentavano in atteggiamenti un po’ osè…. vuoi vedere che anche la nostra dottoressa ha una doppia vita?

ps se vuoi divertirti digita su google il nome della dott usa e clicca immagini.

Barbara

A quanto mi risulta l’omossessualità essiste anche in natura!!

Eugenio

io la radierei dall’ albo e la manderei a lavorare in fonderia…

chiericoperduto

Spero che l’ordine dei medici di sua appartenenza richiami la dottoressa (sigh!) ad esternazioni meno razziste, più fondate scientificamente. Meglio ancora se le imponesse di reiniziare da capo gli studi di medicina. Prezzolati ce ne sono tanti in Italia, ma così…è beversi il cervello.
Siccome si parla di pratiche sessuali che possono benissimo essere praticate anche su una donna, auguro alla dottoressa di provare una esperienza “esplorativa” (così l’ha definita lei) che le lasci “una ferita”. la “patologia” gliela risparmio, sono ateo perciò buono.

Aldo

Certe cose sembra quasi inutile commentarle, stenderei un velo pietoso.

tomaraya

@ giuseppe
se vuoi ti tiro fuori studi pieni di numeri e dati che dicono nell’ordine che
- il fumo di sigaretta non fa male
- l’amianto non è causa di tumori
- il ddt non è tossico
- la diossina non è pericolosa
- le polveri sottili non creano alcun disagio.
- il riscaldamento globale non ha alcuna relazione con le attività umane
l’importante non è chi dice cosa, ma dove le cose vengono dette e soprattutto chi ti paga.

chiericoperduto

@giuseppe
ci inchiniamo solo davanti a dati seri, davanti a queste oscenità inchinati tu, ma fallo con attenzione al dietro..

bardhi

@ Giuseppe
Secondo me hai un brutto vizio parli un po a vanvera, quando parli di dati studi, pubblicazioni a favore delle tue tesi non ho ancora visto ne link, ne titoli, ne autori.
Spero per te di essermi sbagliato, oppure stai preparando un volume con tutti i riferimenti. Faccelo sapere se lo porti alla pubblicazione.

Tiziano

@ alessandro

io infatti non do mica ragione a Veronesi quando lessi quelle affermazioni bizzarre: io ho esposto un fatto e ne ho correlato un evento: chi ha potere può comprare le affermazioni che più gli piacciono anche da luminari della scienza (quindi figuriamoci da persone che in nome di una lauera presa dal pescivendolo assurgono al rango di scienza le loro convinzioni personali o peggio dettate dalla fede), indipendentemente dal valore che queste possano avere.
Per quanto riguarda invece l’omosessualità in sè, sono stati compiuti degli studi anatomo-patologici (su cadaveri), embrionali, genetici e in vivo: questi hanno dimostrato un diverso sviluppo di alcune aree del cervello nei soggetti omosessuali (questo non significa che fossero malati; semplicemente esprimevano una morfologia tipica del sesso opposto), un’alterazione delle concentrazioni ormonali nella madre durante la vita uterina, un’alterata espressione proteica di alcuni geni che entrano in funzione a partire dalla pubertà (è un set di 54 geni che s si attivano secondo questo criterio: 18 nei maschi e 36 nelle femmine; la diversa attivazione di questi nei 2 sessi porta a forme di bisessulità e/o omosessualità) e riscontro di caratteri sessuali secondari tipici del sesso opposto (irsutismo nelle donne e cellulite negli uomini). La conseguenza diretta di questi studi dimostra che l’omosessualità non è una malattia, ma una variabile genetica (esattamente come il colore dei capelli, l’altezza, il colore degli occhi, e così via…).

@ Giuseppe

Ti consiglio di leggere il mio precedente intervento, visto che siamo nel XXI° Secolo: gli anni ’70 sono passati e, come conseguenza, anche i dati sono cambiati un pochino. Ti consiglio di aggiornarti al nostro tempo, visto che le categorie di rischio attuali sono i giovani eterosessuali e le popolazioni di africa e altri paesi del terzo mondo, dove il virus dell’Hiv e dell’epatite C si diffondono grazie alla demonizzazione del profilattico operata dalla chiesa e dall’insufficienza di misure di prevenzione (e cure farmacologiche) operate da U.S.A. e U.E.. Ecco dove sta la vera irresponsabilità, altro che i comportamenti omosessuali!!

Toptone

Per Vico.

Dell’orrenda Laura Schlesinger sapevo già l’essenziale, ma le foto osè mi erano sfuggite!! Mi devo essere distratto… :-)

AHAHAHAHAHAHAHAHA!

Un’altro sepolcro imbiancato della destra bigotta ricoperto di escrementi. Ben le sta! Dovevate solo ascoltare le sue vaccate su radio e TV, da rimanere esterrefatti.

Ora la mia giornata sarà più piacevole.

Giuseeeppeee, noi intanto siamo aspettando le statistiche. Telefona alla Atzori o a Radio Maria e digli di fare in fretta.

Stefano Bottoni

Ma io dico… un temporale il 31 luglio mi ha distrutto la centralina dell’impianto di irrigazione… NON POTEVA DISTRUGGERE I RIPETITORI DI RADIO MARIA???
Cosa che avrebbe sicuramente diminuito l’inquinamento elettromagnetico.
Senza contare l’inquinamento cerebrale.
Cosa che conferma la mia ipotesi.
Dio non esiste, e tutto è frutto del caso.
Oppure dio esiste… ma allora è lui a dover rendere conto a me, e non il contrario.
E la centralina è solo al millesimo posto. Ce ne sono altri 999 cui dovrà rispondermi (non solo a me, ma essendo un essere umano dovrà rispondere di un sacco di disgrazie capitate ad altri esseri umani che però non hanno lo stesso coraggio… quindi mi prendo io la responsabilità dell’accusa).
Amen!

TylerDurden

Già nel 2004 mi era arrivata questa (splendida) mail che sbugiardava la dottoressa Schlesinger….

LEVITICO E OMOSESSUALITA’
————————-

La dottoressa Laura Schlesinger è una famosa giornalista della radio americana; nella sua trasmissione dispensa consigli alle persone che telefonano. Qualche tempo fa, Laura ha affermato che l’Omosessualità, secondo la Bibbia (Lev.18:22) è un abominio, e non può essere tollerata in alcun caso.

La seguente è una lettera spedita alla dott.ssa Laura SCHLESINGER.

Cara Dottoressa Schlesinger,

le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del
Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma, ed ho cercato di dividere tale conoscenza con più persone possibile.
Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si afferma che ciò è un abominio.
Fine della discussione.
Però, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre
leggi specifiche e come applicarle.

Vorrei vendere mia figlia come schiava, come sancisce (Esodo 21:7). Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?

Quando sull’altare sacrificale accendo un fuoco e vi ardo un toro,
so dalle scritture che ciò produce un piacevole profumo per il
Signore (Lev.1.9). Il problema è con i miei vicini: loro, i blasfemi,
sostengono che l’odore non è piacevole. Devo forse percuoterli?

So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.). Il problema è come faccio a chiederle questa cosa?
Molte donne s’offendono.

Il Levitico ai versi 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere.

Un mio amico afferma che questo si può fare con i filippini, ma non con i francesi. Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavi francesi?

Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente?

Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è
considerato un abominio (Lev. 11:10), lo sia meno dell’omosessualità. Non sono affatto d’accordo. Può illuminarci sulla questione?

Sempre il Levitico ai versi 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all’altare di Dio se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso gli occhiali per leggere… La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c’è qualche scappatoia alla questione?

Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dalla Bibbia (Lev 19:27). In che modo devono esser messi a morte?

Ancora nel Levitico (11:6-8) viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri. Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti?

Mio zio possiede una fattoria. E’ andato contro Lev. 19:19, poiché ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perchè usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico).
Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare.

E’ proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli
abitanti della città per lapidarli come prescrivono le scritture? Non
potrei, più semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come
simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?

So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potrà rispondere a queste semplici domande.

Nell’occasione, la ringrazio ancora per essere così solerte nel
ricordare a tutti noi che la parola di Dio è eterna ed immutabile.

Sempre suo.
Un ammiratore devoto.

Commenti chiusi.