Castelnuovo del Garda (VR): il Comune finanzia il suono/rumore delle campane

Molti cattolici sono privi di orologi e necessitano del suono della campane per sapere che è ora di andare a messa o ad altre funzioni religiose. Per molti non cattolici le campane producono un rumore molesto, che talvolta incita alla blasfemia. A Castelnuovo del Garda esiste una “Squadra Campanari S. Maria Nascente” che ha organizzato il 48° raduno nazionale suonatori di campane. Il presidente della squadra, Luigi Prando, ha chiesto al Comune un contributo per l’evento. La Giunta, con delibera n. 77 del 20/5/08, ha stanziato 5 mila euro. Dalla motivazione abbiamo capito che così si è creta una “interazione sussidiaria” che rientra nei “progetti e programmi coerenti con le finalità istituzionali dell’Ente”. L’amministrazione comunale ha preso atto che ci troviamo di fronte a “elementi di salvaguardia della sicurezza pubblica ed a elementi di innovazione producibili dell’attività dell’associazione di riferimento”. Quante cose sconosciute ci sono dietro al suono/rumore delle campane! Anche lo spreco di denaro pubblico.

Dalla Newsletter del circolo UAAR di Verona (verona@uaar.it)

Filed under: Generale, UAAR

22 commenti

Druso

Ma anziché finanziare i soliti noti, perché non si sistemano gli orologi pubblici? Chi vive a Milano, ad esempio, avrà notato che la maggior parte indica un’ora fantasiosa…
Per chi va in giro in bici o in moto sono molto utili! Utili, quanto sono fastiose le scampanate di certi corvacci. Il suono delle campane può essere piacevole, in certi momenti, ma quel rintoccare prima della messa lo trovo insopportabile, come i concerti domenicali, quando alcuni fortunati potrebbero dormire!

raphael

Orologi per tutti quei cattolici ? Probabilmente costerebbe di meno….con soddisfazione di tutti

raphael

Perchè le vostre campane si e quelle degli altri no? Che sia baraonda completa

Daniela

<>, ma che stanno dicendo, ma dove sta la salvaguardia della sicurezza personale nel finanziare un’associazione del genere? Boh

Enrico

Circolo UAAR molto attivo a Verona vedo.

Be vi ricordo che le campane sono anche un servizio pubblico in quanto battono l’ora.

Stefano Grassino

@Enrico

Ti auguro di trovare un lavoro con orario notturno, dalle ore 21.00 alle ore 05.00. Ore 05.30 sotto le coperte, ore 06.00 attacco suono della campane (sperando che casa tua si trovi a mt. 20 dal campanile). Le campane sono un servizio pubblico, chiamano a raccolta tutti gli uomini di buona volontà: infatti, secondo le ultime ricerche fatte da confindustria, sembra che gli ateie gli agnostici, sul lavoro battano la fiacca.

Stefano Grassino

@Enrico

Mi sembra di capire, per quanto riguarda il circolo di Verona che ci sia nelle tue parole dell’ironia. Se così fosse, vorrei farti presente che in quella città, per quanto ne sò io, la situazione è molto difficile. Le forze cattoliche tra le più oscurantiste la fanno da padrone ed operare in quella situazione, richiede coraggio e fermezza. Anche il più piccolo risultato, in quel luogo, ha maggior valore rispetto ad una città con una popolazione più aperta alle nostre tematiche.

felice

PER NON PERDERE NEANCHE UNA NOTA DEL MELODIOSO SUONO POTERBBERO LEGARSI LE CAMPANE…… AL COLLO!!!!

Asatan

@Stefano Grassino

Io ho lavorato per 3 anni con orario 22,00/06.30… posso garantire che i campanacci periodici li ho odiati di cuore.

Stefano Grassino

@Asatan

Tra l’altro occorre dire che se tu accendi uno stereo a tutto volume (il quale non sarà mai potente come le campane) magari accanto alla curia, questi chiamano il 113 e te lo fanno spegnere. Le leggi non vengono fatte secondo criterio ma secondo potere. O sbaglio? Una ragione di più per correre a sbattezzarsi.

Andrea

@Enrico
Quello che tu chiami servizio pubblico, io lo chiamo rumore molesto.
In ogni caso, è evidente da ogni tuo post, che su questo forum vieni solo a provocare, e non a portare delle giustificazioni sostenibili, anche se di parere contrario (anche perché non ne avresti).

Per il fatto in oggetto, non si può che non notare che viene continuamente calpestata la laicità dello stato.

Ciao a tutti

Stefano Bottoni

@ Magar

Buona idea. Ricordando il 20 settembre, propongo la marcia dei bersaglieri.
8)

Aldo

2O settembre Breccia di porta Pia, l’ unico miracolo che non si è mai ripetuto……..

Stefano Grassino

@Stefano Bottoni

La Marsigliese no? E l’internazionale? Forse sarebbe meglio non farne di nulla altrimenti potremmo tirarci addosso le ire di tutti.
Ho un’idea: vi ricordate uno dei film di Peppone e Don Camillo, quando al prete segano le corde della campana? La Gertrude si chiamava se non erro. Non vorrei arrivare a tanto: basterebbe togliergli il batacchio.

Andrea

@Stefano Bottoni
@Stefano Grassino
Voi ci scherzate, ma con la pessima aria che sta tirando, rischiamo di dover cantare tutti in coro Faccetta Nera.

Ciao a tutti

Dirladada

I preti sono tanto sadici che alla domenica mattina alle 8.00 ci danno dentro con le campane.

Stefano Bottoni

@ Stefano Grassino

Beh, la Marsigliese è già l’inno nazionale di uno stato estero (per quanto facente parte dell’UE), e l’Internazionale sarebbe gradita solo a chi ha ben precise idee politiche (come del resto per opposti motivi faccetta nera).
La marcia dei bersaglieri invece piace a tutti, oltre a ricordare il 20 settembre.
Poi stimola a correre. Mi servirebbe sulla mia sveglia, quando faccio il turno di mattina e mi devo alzare alle 6…

Per quel che riguarda i film di don Camillo e Peppone, eccome se me li ricordo (a memoria, praticamente). Sì, la campana era la vecchia Gertrude. Comunque all’altra campana, lo Sputnik (nel film “Don Camillo monsignore… ma non troppo”) il batacchio venne tolto sul serio. E per fortuna, perchè cadde proprio in testa a Peppone.
Gran bei film!

Commenti chiusi.