Articoli su Liberazione (seppur di ieri)

Fra integralismo e laicità. Il Manifesto del piddì non sceglie (pg. 4)

Il Vaticano striglia i missionari. Sono “confusi”. “Convertire non è contro la libertà” (pg. 4)

Per colpa della norma antiomofobia sbagliata rischiano di saltare un centinaio di processi (pg. 5)

Fate un po’ di fatica anche voi. Andate sul sito, sfogliate l’edizione di ieri e leggete le pagine selezionate, dove è possibile scaricare i pdf o leggere i trafiletti.

Fonte: Liberazione

Tag:, , ,

Questo articolo è stato pubblicato domenica, 16 dicembre 2007 alle 9:59 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

6 commenti a “Articoli su Liberazione (seppur di ieri)”

  1. Marco scrive:

    Rimango sempre più sconcertato dalle posizioni del PD in tema di laicità…

  2. Anticlericale scrive:

    Ormai i dubbi non hanno più motivo di esistere.

    Il partito democratico è un partito filoclericale.

    Un appello a tutti i VERI LAICI di sinistra: NON VOTATE per il partito democratico !

  3. @ anticlericale
    anche perchè è un po’ difficile trovare laici di destra apparte qualche raro repubblicano o liberale..

  4. Massimo scrive:

    Al mio paese si dice che la querce non fa i limoni (ma i bacchettoni si).

  5. Anticlericale scrive:

    @ Giuliano l’Apostata

    Se parliamo di politici hai sicuramente ragione.

    Se parliamo invece degli elettori, anche a destra c’è molta gente che crede nella laicità dello stato, ma sono molto poco rappresentati politicamente, meno ancora di quanto lo sono coloro che si riconoscono nella sinistra e che credono nella laicità dello stato.

    Il mondo va per la sua strada mentre la maggior parte dei politici italiani invece vanno da tutt’altra parte, e precisamente al seguito del vaticano che con l’insediamento di joseph ratzinger punta dritto alla restaurazione del medioevo.

  6. Silesio scrive:

    Ma Liberazione non è il giornale PD ma di Rifondazione (almeno così mi sembra).