Video Bbc, la Sir contro Santoro. “Trasmetterlo è sciacallaggio mediatico”

“Il battage pubblicitario che ha preceduto la messa in onda questa sera su Rai Due del video della Bbc ‘Sex crimes and the Vatican’ ha già fatto chiarezza sulle reali intenzioni della trasmissione: fare sciacallaggio mediatico contro la Chiesa e il Papa”. E’ quanto si legge sul Servizio Informazione Religiosa, in una nota a firma di Franco Mugerli, presidente del Copercom, il coordinamento di 23 associazioni cattoliche per la comunicazione con oltre due milioni di iscritti.

Secondo l’agenzia di stampa cattolica, “questo filmato della Bbc, più che un’inchiesta, in realtà è un video a tesi, non credibile, con grandi falsità, pretestuoso e pregiudizialmente ostile. E’ troppo chiedere al servizio pubblico di aiutare a ristabilire la verità?”.

Noi – spiega ancora Mugerli – non abbiamo paura della verità. Riteniamo la pedofilia un grave crimine contro l’umanità e la Chiesa. Ma facciamo nostro quanto richiamato da papa Giovanni Paolo II ai vescovi americani: ‘pur riconoscendo il diritto alla dovuta libertà d’informazione, non bisogna consentire che il male morale divenga occasione di sensazionalismo’. In questo modo non si aiuta la ricerca della verità, ma al contrario si contribuisce alla perdita del senso morale della società“.

Il Copercom, ricorda il Sir, ha contribuito alla legge contro la pedopornografia anche a mezzo Internet.

Fonte: La Repubblica

Questo articolo è stato pubblicato giovedì, 31 maggio 2007 alle 14:47 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

102 commenti a “Video Bbc, la Sir contro Santoro. “Trasmetterlo è sciacallaggio mediatico””

  1. Jean Meslier scrive:

    Battage pubblicitario? Avete visto un solo spot in cui si annuncia la puntata di Annozero su Sex Crimes and the Vatican?

  2. Kaworu scrive:

    no, però ho visto gli spot falsi “come giuda” sull’8xmille ;)

  3. emel scrive:

    Gli scarafaggi si contorcono sempre quando gli si da’ l’insetticida…

  4. Marco G. scrive:

    E’ sciacallaggio perché si trasmette in Italia? La BBC lo ha trasmesso e continua a trasmetterlo sul suo sito senza nessuna conseguenza. Tutto il mondo può vederlo tranne l’Italia. Perché non ci spiegano questo? Spero che Santoro lo chieda ai suoi ospiti.

  5. Jean Meslier scrive:

    Comunque, pare che ci sara’ Odifreddi:

    http://ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_2125601121.html

    Non so, onestamente, cosa diavolo :twisted: c’entri o come abbia deciso di impostare la trasmissione Santoro. Forse non si parlera’ solo del Crimen Sollicitationis?

  6. domixio scrive:

    Dunque:

    ‘Secondo l’agenzia di stampa cattolica, “questo filmato della Bbc, più che un’inchiesta, in realtà è un video a tesi, non credibile, con grandi falsità, pretestuoso e pregiudizialmente ostile. E’ troppo chiedere al servizio pubblico di aiutare a ristabilire la verità?”.’

    Se è vero, perché non si rivolgono alla magistratura????

  7. ciceracchio scrive:

    e’ solo fare vedere cosa hanno fatto i malefici preti pedofili.
    punto e basta .
    avete solo paura della verita’ eccoli costi individui oscurantisti,
    tutta europa lo trasmette e loro sono impauriti ,

  8. Enzo scrive:

    Spero solo che una parte di telespettatori non cambi subito canale una volta “capito” di cosa si andrà a parlare . . .
    Che abbiano il coraggio di seguire e poi informarsi in merito . . .
    P.S. Sto terminando l’ultimo libro di Odifreddi sul Cristianesimo . . . lo consiglio vivamente a tutti i “Credenti” . . .

  9. Guidus scrive:

    Ci sono delle falsità nel video? Lo dimostrino e facciano causa alla BBC. Ma non riesco più a credere alla loro buona fede: ci sono stati troppi episodi in cui hanno mostrato di voler fare passare tutto sotto silenzio.

  10. nicola scrive:

    preti maledetti, vi pigliasse un colpo a tutti

  11. piersky scrive:

    Direi che sti cattolici sono proprio dei coglioncielli, così facendo stanno facendo loro un agrande pubblicita a lla puntata di Annozero. Speriamo solo che la vedano in molti.

    Un Augurio al Prof. Odifreddi per questa sera: falli neri!

  12. Ren scrive:

    Come cosa centra Odifreddi? Che domanda è questa. Odifreddi si batte da anni per una normalizzazione del paese. Si batte anche per noi perchè l’Italia diventi un paese finalmente libero da superstizioni medioevali che ci impediscono di diventare una nazione moderna. E’ ovvio che quella di stasera sarà una delle battaglie perchè si vinca la guerra dello sviluppo di un pensiero finalmente più libero, scevro dai dogmi e non possumus vari.

  13. Monsignèr scrive:

    Jean…ma tu sai da chi è formato il comitato di presidenza UAAR?

  14. RazioCigno scrive:

    Trovo questo “arrampicarsi sugli specchi” francamente insopportabile.
    Prima l’Avvenire, poi il tg2, CEI, Sir, tutti si scagliano contro il documentario della BBC attaccandosi alle virgole, interpretazione di codicilli, date di pubblicazione dei documenti.
    Ma guarda caso nessuno che si degni di centrare il problema:
    - perchè NON smentiscono che numerosi preti sono stati semplicemente trasferiti in altre diocesi causando altri danni?
    - perchè NON smentiscono che hanno ostacolato l’estradizione negli USA di presunti molestatori?

    Forse sono troppo abituati a parlare di aria fritta da 2000 anni per affrontare problemi reali.

  15. padre gianni scrive:

    per piersky.
    Ma sai di chi sei figlio tu?
    Sei figlio di un prete.
    E tuo padre lo sa?
    Molti somari di voi sono figli di preti più di quanto non crediate.
    Molte donne hanno rapporti “speciali” coi preti.
    Forse anche le vostre…..

  16. Rospo Zoppo scrive:

    Anche se il filmato non è una testimonianza valida al 100%, sono convinto che la trasmissione di stasera non potrà che fare del bene… Spero che nasca un dibattito costruttivo, non solo nella trasmissione, ma soprattutto fuori, che porti le persone a usare maggiormente la testa..

  17. Monsignèr scrive:

    Però non capisco perchè non abbiano invitato quell’O'shea (si chiama così?) che non è riuscito (ma per poco) a portar Ratzinger in tribunale in Texas…anche perchè con il rettore dell’Uni pontificia mica avrà vita facile Odifreddi in campo di diritto…..compenserà col buon senso non trovate?

  18. Ristabilire la verità…..quale ?
    La loro come al solito!!!!!
    Ma e’ pazzesco.
    Già il solo concetto che possa esistere UNA sola verità quando si parla di esoterismo e’ assurdo, che poi venga così difesa a spada tratta da tutti e’ ancora peggio.
    Io spero davvero che stasera Santoro sia in grado di gestire bene la puntata in modo da non lasciare il tutto con un punto interrogativo gigante sulla testa degli italiani (quelli ancora credenti, logicamente, gli altri hanno già un punto esclamativo al neon che lampeggia da tempo)
    :-)

  19. Johnny Golgotha scrive:

    “(…)fare sciacallaggio mediatico contro la Chiesa e il Papa”

    Gli sciacalli mangiano gli animali morti, ma il Papa e la Chiesa sono vivi e vegeti, più forti che mai, il vero sciacallaggio lo fanno quelli che vogliono insabbiare i casi di abuso di minore perpetrati dai sacerdoti, infierendo sulle loro vittime

    “Riteniamo la pedofilia un grave crimine contro l’umanità e la Chiesa”

    Come può la Chiesa subire il crimine di pedofilia? Mi viene da concludere che coloro che fanno questa affermazione identificano nella Chiesa la vittima, e nei bambini molestati i veri colpevoli

    “(…)questo filmato della Bbc, più che un’inchiesta, in realtà è un video a tesi(…)”

    Il documentario parla di preti pedofili processati e condannati, ed altri che sono ricercati dalla polizia perché si sono dati perfino alla latitanza, con la complicità del Vaticano

    “Il Copercom, ricorda il Sir, ha contribuito alla legge contro la pedopornografia anche a mezzo Internet.”

    Visto che hanno tanto a cuore la difesa dei minori, dovrebbero essere i primi ad approvare la diffusione del documentario della BBC

  20. Monsignèr scrive:

    Jonny…aspettiamo domani….aspettiamo…ora parlare ha poco senso….anche se sono rilasciate dichiarazioni…domani ha senso parlare…….non è sentimento di rivalza eh….più che altro curiosità…

  21. Nikky scrive:

    “trasmetterlo è sciacallaggio mediatico”
    No, trasmetterlo è un grande segno di democrazia. Mi fa sperare che almeno l’ 1% della televisione non sia in mano ai clericali che ci lanciano i loro perversi messaggi persino nelle soap ogni santissimo giorno.

  22. Monsignèr scrive:

    Si vocifera che tutto è stato congelato….da Cappon

  23. Carlo scrive:

    Sensazionalismo?? Allora perche’ i cari prelati non si scagliano contro il loro amichetto Vespa, che ha fatto 1000 puntate del suo programmaccio sul delitto di Cogne?

    Solo la BBC e Santoro fanno sensazionalismo in italia?? Ma per favore….

  24. Monsignèr scrive:

    Ma le voci son vere?

  25. Stefano Chiaudano scrive:

    @domixio
    “Se è vero, perché non si rivolgono alla magistratura????”

    non l’hanno fatto per i casi di pedofilia, figuriamoci per una presunta calunnia! :-)

  26. Kerry King scrive:

    Non ho capito,Odifreddi sara’ ospite di Santoro? Wonderful!!!!!

  27. Monsignèr scrive:

    Ok, era una bufala..
    come se non avesi scritto niente…..

  28. domixio scrive:

    @S. Chiaudano

    Be’, la mia era una domanda retorica e ironica. :)

  29. Marco scrive:

    Io non capisco come si possa accettare un attacco del genere al diritto a fare e soprattutto a ricevere informazione.I nostri cari politici, se avessero un minimo di onestà intellettuale, dovrebbero fare scudo a chi come Santoro cerca di esplicitare questo diritto. Basta con gli ossequi dovuti, è tempo di aprire gli occhi!!!

  30. Fabris scrive:

    @ Marco

    I ‘nostri’ politici, per la stragrande maggioranza, sono solo dei cialtroni, incapaci di parlare correttamente la lingua italiana, con poche (e quelle poche per giunta spesso false) nozioni di storia, pressoché privi non dico di cultura civica ma almeno di senso civico.

    Sono solo interessati al potere, ai soldi, alla rappresentanza mediatica, alla conservazione degli interessi di casta e per conseguire questi scopi sono pronti a ogni menzogna e tradimento.

    In ciò fanno paio con tutte le istituzioni come sindacati, enti di ricerca inutili, RAI, Vaticano ecc., che hanno come scopo principale il controllo della volontà e della coscienza di liberi cittadini, l’alimentazione dell’imbecillimento generale (RAI), l’abuso della credulità popolare (Vaticano e religioni in generale), la conservazione di privilegi quasi feudali, l’arricchimento alle spalle del contribuente.

    La cosa più triste?
    I politici sono spesso lo specchio della comunità che rappresentano …

  31. Silent Bob scrive:

    Per l’ennesima volta: pianti, strepiti e neanche uno straccio di argomentazione.
    Fascisti schifosi.

  32. aquila scrive:

    La RAI si e’ svelata per quello che e’.
    Messa la domenica mattina, trasmissione falsa contro la Chiesa il giovedi sera. L’importante sono i forecast audience che vengono generate dal marketing. Poi quello che viene trasmesso non importa. La domenica mattina nessuno guarda la tv, tranne quelli che vogliono la messa, quindi va bene. Ma la sera la gente vuole divertirsi invece, e non essendo piu di moda anfiteatri con leoni……
    Le cose che vanno piu di moda oggi del resto sono queste: attaccare preti e vaticano, fare trasmissioni idiote su fattorie e grandi fratelli, prendere un po in giro i politici (ma con moderazione: questo lo facevano anche i giullari di corte, e’ in fondo un modo per dargli importanza), ma soprattutto dire che non ci sono piu’ valori.

  33. Stefano Chiaudano scrive:

    @domixio:

    anche la mia risposta :-)

    Scherzi a parte, a questo punto spero che sia la BBC a sporgere querela per diffamazione.

  34. Mauro Marconi scrive:

    Ho detestato Vespa quando ha fatto le “mille puntate” su Cogne, faccio altrettanto con Santoro che stasera propone un altro argomento “pruriginoso”, forse gradito a qualche ateo perverso e teledipendente. Guardatevelo pure, io, da buon agnostico, preferisco uscire a prendere una boccata d’aria …

  35. Jean Meslier scrive:

    @Monsignèr

    Jean…ma tu sai da chi è formato il comitato di presidenza UAAR?

    Certo, solo che continuo a non capire cosa possa aver da dire Odifreddi sul caso dei preti pedofili protetti dal Vaticano.

  36. Jean Meslier scrive:

    Che palle co ‘ste distinzioni ateo/agnostico/credente-tiepido/ateo-clericale.

    Cosa c’entra il credo personale con un fatto di cronaca?

  37. Marco G. scrive:

    Certo che se Santoro fosse riuscito a portare in studio Ratzinger e Mark Thompson, direttore della BBC, allora sì che sarebbe stato sicuramente da non perdere… ;-)

  38. claudio scrive:

    Gli unici valori un cui crede la gerarchia cattolica sono quelli depositati in banca.
    Il resto e’ tutta stumentalizzazione: i politici strumentalizzano la gerarchia per acquisire
    piu’ potere; la gerarchia si fa strumentalizzare e strumentalizza i politici per lo stesso motivo.
    Io provo un profondo disgusto e un senso di repulsione fisica nei confronti di questi personaggi
    che si dicono depositari della morale pubblica.

  39. Giuseppe C. scrive:

    Concordo con la cara Kaworu (31 Maggio 2007 alle 14:54) ;-)

    E’ un vecchio vizio quello della censura (Indice, Inquisizione…).

    I bravi giornalisti italiani sanno autocensurarsi.
    Poi, basta dare le notizie-boiate-from-England condite da una musichetta frizzante e qualche consiglio per veri gourmet (il TG2 e i tgmediaset sono gli specialisti).

    Sara’ interessante vedere Odifreddi e Fisichella (che e’ anche cappellano dei parlamentari!).

    Diciamo che negli USA le diocesi cattoliche hanno fatto delle libere donazioni che le hanno quasi ridotte sul lastrico…

  40. carlo scrive:

    D’accordissimo

  41. Valentino scrive:

    Aquila, stai facendo un pochino di confusione, mischiando tutto nel solito calderone, buttandola sul marketing (come se la chiesa immacolata fosse immune da certi discorsi)… Quel documentario non è affatto un divertimento, te lo assicuro. E poi facciamola finita col solito vittimismo: adesso andrebbe “di moda” prendersela coi preti. Qui si sta parlando di un reportage che porta fatti e argomentazioni (al contrario di altre entità e altri personaggi), che parla di un fenomeno criminoso coperto dalla Chiesa con metodi abbastanza discutibili e con l’intenzione di sottrarre numerosi casi alla giustizia e alle forze dell’ordine. Ci dicano dove sono gli errori, le falsità e tutto quanto, invece di sbraitare e distogliere l’attenzione dalle questioni fondamentali che solleva il reportage.
    Non ci sono i valori, e quello che è peggio nemmeno le mezze stagioni!

  42. raphael scrive:

    su confronti sul sito rai.clik in fine trasmissione c’è un lungo intervento di sgarbi pro chiesa. il conduttore, sempre simpatico in altre occasioni, ed uno dei giornalisti invitati, si rivelano ad un tratto ottusi a difesa dell’istituzione;
    idem ieri su rai due 10 minuti il servizio è chiaramente pro chiesa e per la disinformazione di un pubblico ritenuto evidentemente bambino ed incapace di pensare

    santoro ha già vinto la sua scommessa mettendo a nudo le contraddizioni di chi non vuol vedere ed intendere.

  43. Giuseppe C. scrive:

    Ignoro se altri TG abbiano dato la notizia
    http://www.uaar.it/news/2007/05/28/caso-marchese-trovato-accordo-per-risarcimento/

    al TG3 di ieri alle 19,00 si sono dimenticati di dire che il vescovo di Agrigento mons. Carmelo Ferraro aveva chiesto a Marco Marchese «un risarcimento di 200mila euro per danni all’”immagine” e al “prestigio” della Chiesa di Agrigento presso l’”opinione pubblica”».

    OT
    Oggi, se non sbaglio, il prof. Roberto Vacca compie 80 anni.
    L’Italia ha bisogno di persone come Roberto Vacca, non di cialtroni politici, imprenditori e preti.

  44. Lamb of God scrive:

    Grande Roberto Vacca, di recente ho letto il suo “kill” ed è stato uno spasso, ce ne fossero di professori come lui …

  45. Barbara scrive:

    Quello che mi fa più schifo è che i preti che si sonon macchaiti del reato di pedofilia non solo sono stati coperti dalsilenzio della Chiesa ,mavenivano trasferiti in altre parrocchie:cioè nadvano a fare danni da un’altra parte coL placet della Chiesa!Questo è TERRORISMO.
    Comunque sono sempre pù convinta che le gerarchie della cHiesa cattolica siano alla stregua di una ORGANIZZAZIONE MAFIOSA ed i politici italiani sono,eccetto pochi,sottoposti loro.

  46. Gabriele Porri scrive:

    Complimenti a Mauro Marconi che giudica la puntata di Anno Zero prima ancora di averla vista!

  47. Giol scrive:

    Trasmetterlo è solo UN DOVERE, che qualunque buon giornalista dovrebbe avere.

  48. ciceracchio scrive:

    ecco sta’ per andare in onda la grande infamia

  49. Alberto scrive:

    Non riesco a vedere la puntata su internet!
    Sul sito della Rai la pagina web riguardo la diretta su Annozero NON mi si apre!
    E io sto a Dublino, peccato!
    Mannaggia ai preti!!

  50. Alberto scrive:

    Ora mi sono collegato!
    Meglio tardi che mai!!

  51. Johnny Golgotha scrive:

    Assurdo! Uno dei preti in studio, Fisichella, dice che i preti pedofili del documentario sono persone che neanche meritavano di diventare sacerdoti, e che offendono la Chiesa, ma allora, dico io, PERCHE’ CAZZO LA CHIESA LI HA AIUTATI A SOTTRARSI ALLE AUTORITA’?

  52. Gabriele Porri scrive:

    ragazzi, sono paranoico se dico che il traduttore simultaneo dell’inglese fa apposta l’esagitato per screditarlo?

  53. carlo scrive:

    Fisichella non è “uno dei preti”: Ma dove vivete?? è un Cardinale, Rettore dell’Università lateranense!

  54. Gabriele Porri scrive:

    Don Di Noto sta dalla parte delle vittime, tranne quelle della Chiesa

  55. Johnny Golgotha scrive:

    Ah, un cardinale non è un prete? E che cazzo è allora?

  56. Maria scrive:

    Alberto:
    mi manderesti il link? Grazie.

  57. Maria scrive:

    Trovato!
    http://www.media.rai.it/mpmedia/0,,RaiDue-Annozero-DirettaTv%5E10027,00.html

  58. Johnny Golgotha scrive:

    Fisichella, il maxiprete, sta delirando, dice che la Chiesa Cattolica protegge i bambini come nessun altro!

  59. Monsignèr scrive:

    Non è stata una puntata abbastanza dura….

  60. Jamp scrive:

    E’ stato uno scontro piuttosto tranquillo. Odifreddi è stato molto pacato, nei suoi due interventi, mentre ho apprezzato assai di più l’energia del giornalista inglese (in inghilterra i giornalisti non sono leccaculo come in italia, e si vede). Fisichella e Di Noto, seppure con metodi differenti, hanno fatto un’allegra escursione sugli specchi, con frasi fatte e piuttosto prevedibili, anche se devo dire che il monsignore in un paio di interventi è piaciuto anche a me. Ora aspetto solo che i suoi buoni propositi li metta in pratica.

  61. Alberto scrive:

    Il racconto della ragazza è sconvolgente.
    Mi sono venuto i brividi mentre raccontava delle cose che era costretta a fare al prete quando “andava su” a “parlare” con lui.
    Che schifo, che schifo, sche schifo.

  62. Nikky scrive:

    La definirei equilibrata la puntata. Di Noto ha fatto una figura pessima in tutte le occasioni in cui ha parlato in quanto è stato smentito dagli ospiti presenti. Fisichella ha toccato il fondo quando ha detto che la vittima è la chiesa e che nel filmato mancava il contraddittorio,meno male che c’era l’ospite della bbc che lo ha azzerato immediatamente. Peccato che Odifreddi non ha avuto molte occasioni per parlare ma è stato cmq incisivo

  63. Mi dispiace ma la puntata e’ andata “sprecata”.
    Il problema effettivo e cioe’ iul fatto che non e’ ammissibile che la legge CANONICA venga presa in considerazione prima di quella ITALIANA e che addirittura quest’ultima non venga nemmeno interpellata se non scoppia un caso mediatico, e’ stato toccato solomarginalmente.
    Santoro ha lasciato che i due preti dicessero che sono tenuti a DENUNCIARE e che DENUNCIANO, il fatto e’ denunciano a SE STESSI
    Se la cuociono e se la mangiano…ma questo a mio parere e’ passato un po’ troppo in secondo piano.
    I LAICI non RICONOSCONO la LEGGE CANONICA che puo’ esistere ma deve esistere parallelamente alla legge dello STATO e non puo’ in nessun caso SOSTITUIRLA!
    ECCO IL NOCCIOLO DELLA QUESTIONE

  64. Il Filosofo Bottiglione scrive:

    due questioni sono state chiare

    l’atteggiamento omertoso delle autorità religiose non solo ha sempre permesso a dei criminali di eludere la giustizia civile, ma ha favorito il protrarsi del fenomeno, cioè nuove vittime, purtroppo.

    quel poco che la chiesa ha messo in atto per contrastare il fenomeno è venuto in conseguenza delle denunce rese pubbliche dalle vittime.

    allora alla faccia di avvenire e del sir,
    ben venga la berlina mediatica, non fa male alla chiesa, le fa bene!

  65. Luca scrive:

    la difesa del clero è semplice: la colpa è di singoli preti.
    Non hanno saputo rispondere all’accusa principale: perchè la chiesa ha coperto quei singoli preti.
    Imbarazzante poi il patetico tentativo di Fisichella di sostenere che il documento C.S. non era segreto… bisognava rileggergli l’introduzione.
    Mi son “sbattezzato” sabato scorso (ho mandato la lettera). Ieri mi ha chiamato il parroco, confermandomi un pò seccato che mi manderà la fotocopia del mio certificato di battesimo con la nota che recita che “non appartengo alla s. chiesa apostolica romana”. Che gioia immensa.

  66. Il Filosofo Bottiglione scrive:

    l’aspetto evidenziato da Stanza101 l’ho notato anch’io. Odifreddi insisteva su questo aspetto, ma non mi sembra sia stato adeguatamente rilanciato (però mi sono perso la prima parte del programma).
    posso capire che quando emergano dei casi, la chiesa stessa ci voglia guardar dentro per prima e non fare troppo clamore per diversi motivi validi: tutela delle vittime, pulizia delle indagini, tutela da eventuali errori. ma assolutamente deve informare l’autorità giudiziaria, mettersi al servizio di questa e fornirle tempestivamente tutte le informazioni necessarie.
    se non dimostra di aver fatto questo (in tutti i casi che sono emersi) allora i validi motivi di cui sopra sono solo capziosi.
    il tribunale canonico e la segretezza non sono prove di buona volontà, per quel che mi riguarda, come cittadino, non sono niente.

  67. Ren scrive:

    Intanto ragazzi, sembrava di essere su un altro pianeta. Non sembrava mica di essere in Italia. Quando mai qui è stato possibile sentire un giornalista parlare in un modo così chiaro su un problema del genere e dire le cose in modo così duro a un alto prelato? La schiettezza degli Anglosassoni. Ce la sogniamo qui accidenti.
    Certo la puntata avrebbe potuto essere organizzata meglio ed essere più incisiva ma intanto è un buon punto a favore della verità. La gente inizierà a vedere la differenza fra un discorso chiaro e cose tipo quelle che sono partite subito dopo su rai uno, la solita manovra per sviare l’attenzione ad opera di Vespa sui segreti di Fatima, un minestrone di cose incomprensibili con ospiti inattendibili.

  68. Lady Godiva scrive:

    Odifreddi li ha lasciati inciampare nelle loro stesse contraddizioni e panzane,così la trasmissione non può essere tacciata di (abominevole) laicismo.
    Notevole l’arroganza di Fisichella quando gli ha chiesto se sapesse il latino;-)
    Incredibile ma vero, Fisichella esorta lo STATO LAICO ad agire. La faccia come il posteriore.
    Non capisco perchè i cattolici si ostinino a segnalare gli abusi ai vescovi invece di denunciarli alle autorità italiane. Peggio per loro, non avranno giustizia.

    Don Noto, il satollo, inseguirebbe i pedofili? QUALI, per la precisione?
    Lui agisce IN SILENZIO. Che dolcezza, che sensibilità.
    Il silenzio per i pedofili del clero, per gli altri il rumore, mi sembra cosa buona e giusta.

    Rimane il fatto che nell’82 qualcuno dall’alto impartiva e avallava gli ordini in Vaticano.
    E non era solo Ratzinger;-)

    Ho il sospetto che una famiglia, quando si accorge di avere un
    ragazzo con turbe sessuali gravi lo mandi a fare il prete, per evitargli il carcere o il TSO. Sarebbe anche una scelta umanamente comprensibile. Purtroppo i risultati non sono sempre apprezzabili.

    I pedofili, clericali e non, vanno trattati da ammalati mentali gravi
    e chiunque copra questa malattia è un delinquente che mette in pericolo la società.

  69. AleG scrive:

    Ho notato anche io un’eccessiva enfasi sull’importanza del processo canonico e del diritto canonico. Per quanto mi riguarda quello che il diritto canonico può dire o non dire, in un caso tragico e penoso come quello di un bambino che ha subito una violenza, ha una rilevanza che oscilla tra zero e pochissimo.
    Sarebbe stato interessante chiedere a Don Noto quante volte ha effetivamente denunciato un prete per pedofilia (a meno che non glielo abbiano chiesto nei 10 minuti in cui non ho seguito la trasmissione).

  70. Lady Godiva scrive:

    Per me Odifreddi ha agito benissimo, invece.
    Non era il momento di fare proclami, e la verità è venuta fuori benissimo.

    Certo che stando così le cose, ci vuole un bel coraggio a mandare i figli all’oratorio.

    Mi è tornato in mente il caso di una ragazza scomparsa una quindicina di anni fa
    in un monastero italiano e MAI ritrovata.
    Non ricordo il nome né il luogo, ma so che con la scusa della “segretezza” la polizia non ha potuto fare indagini né prelievi nel monastero.

  71. giops scrive:

    è stata una puntata spettacolare

  72. Lady Godiva scrive:

    sono d’accordo con giops.
    Un grande applauso a Santoro.
    Ha evitato qualsiasi manipolazione o accusa di essere di parte.

  73. gianfranco scrive:

    E dopo anno zero da Vespa si parla di apparizioni mariane…
    ma stavolta dove stava il contraddittorio in studio? Tutti preti!
    Li invece Landolfi non si scandalizza. non si preoccupa.

    Vergogna!!

  74. dv64 scrive:

    Ho visto le trasmissioni rai si stasera presso parenti, posso assicurare che i due (moderatamente) cattolici sono rimasti più nauseati dall’ennesima imbarazzante dimostrazione di servilismo clericale dell’orrendo Vespa che dalle inquietanti evidenze emerse nella trasmissione di Santoro.
    Soprattutto non è andato loro a genio l’implicita definizione dei credenti come ne più ne meno degli idioti totali che bevono la ridicola panzana dei tre pastorelli analfabeti straparlanti di conversioni della Russia e apparizioni di madonnine preoccupate per la sorte dei massimi sistemi.
    Da notare che queste visioni sono state raccontate senza uno straccio di condizionale, come se fossero state scientificamente accertate… deprimente, nel 2007…

  75. Lamb of God scrive:

    Tutto sommato son rimasto soddisfatto perchè l’asprezza del filmato ha costretto un arrogante Fisichella ad abbassar la cresta, l’inutile Di Noto a tacere e il tizio del’Avvenire a far la figura di merda che si meritava.
    Faccio notare che il Cardinale ha parlato più di tutti gli altri messi assieme senza riuscir a convincere, questo detto da commentatori esterni, soprattutto quando ci sarebbe stato da segnare le parti spazzatura che, ad onor del vero, non ci sono state.

    L’irlandese è scaduto nell’anticlericalismo e sembrava un cane idrofobo, ad un certo punto ripeteva sempre le stesse cose e la trasmissione non ne ha giovato. Però ha detto un paio di frasi secche che hanno fatto calare il gelo in studio, dimostrando come agisce un vero giornalista.
    Marco Marchese era talmente furente che non è riuscito a spiccicar parola, mi faceva una gran pena, perchè aveva l’occasione della vita per sputtanare la curia di Agrigento e l’imbeccata l’ha dovuta dare quella gran gnocca della Borromeo.

    Cmq son rimasto deluso dal fatto che il solo Odifreddi abbia citato il processo in Texas a Ratzinger e che nessuno abbia parlato delle coperture di cui ha goduto Don Cantini, in entrambi i casi si poteva incidere realmente nell’opinione pubblica.

  76. Marco G. scrive:

    Tenete presente che senza Internet probabilmente questa trasmissione non ci sarebbe stata. E’ la prima volta in Italia che gli utenti della rete riescono a determinare le scelte editoriali della televisione pubblica. Dimostra che questa è la via giusta, che funzione, e che vale la pena di insistere.

  77. Marco G. haragione.
    Quest episodio e’ stata la conferma che i singioli possono fare molto.
    E credo che ognuno di noi debba sentirsi in dovere di continuare anche e forse più adesso di prima, la propria battaglia per il riconoscimento dei propri ideali e per l’abbattimento dell’omertà (in che altro modo si puo’ chiamare?) di cui il Vaticano infracisce le proprie azioni.
    Ritengo sia assolutamente INDISPENSABILE sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica a riguardo del fatto che il diritto canonico NON PUO’ in nessun modo sostituirsi al diritto civile/penale dello Stato.
    I provvedimenti a livello ecclesiastico possono essere messi in atto, ci mancherebbe altro, ma in prima battuta DEVE essere rispettata la legge dello Stato ed i responsabili puniti prima di tutto a livello civile e non canonino.
    Questo e’ il punto di arrivo , che in un paese civile dovrebbe essere quello di partenza, ma come ben sappiamo la “civiltà” e’ una cosa che ci riguarda solo marginalmente oramai.
    Santo ro a mio parere e’ stato un po’ troppo morbido e ha lasciato dire a Fisichella e a Di Noto una serie di scempiaggini inaudite, opponendosi a volte, ma in modo troppo pacato ed assentendo un po’ troppo spesso.
    Marco Marchese si e’ veramente lasciato sfuggire di mano una grande opportunità, perche’ VA BENE il comportamento civile , a patto che ci sia da entrambe le parti.
    Il fatto che Fisichella cintinuasse ad insistere insieme a Di Noto che le vittime fanno bene a continuare la loro battaglia per i loro diritti, doveva essere un po’ piu’ combattuto.
    Non e’ accettabile che simili pensieri provengano da una carica religiosa.

  78. Daniela M scrive:

    Puntata riuscita bene, secondo me. Fisichella non sapeva cosa dire, secondo me, oltre a ripetere la tiritera del diritto canonico e molti luoghi comuni (la chiesa vittima, ec…), il suo sguardo fisso e a tratti terreo la diceva lunga sulla povertà di argomenti. Il gornalista inglese è stato grandioso nel contrastare il monsignore, queste cose in italia non potrebbero mai accadere. Sgomentavano le rivelazioni delle vittime della pedofilia di Cantini, a cui era davvero difficile poter opporre una difesa, Fisichella e Don Noto hanno fatto una figura barbina…
    Alla fine il nodo rimasto insoluto, attorno al quale i preti giravano glissando l’unica risposta che ci si chiedeva, era questo:
    perhè un vescovo, un cardinale, un alto prelato che viene a conoscenza di denunce contro un prete pedofilo, non invita la vittima a denunciare il fatto alle autorità civili? Perchè si limita a spostare il prete da una parrocchia all’altro, perchè non denuncia il prete, come qualsiasi cittadino? Perchè una simile copertura, fatta da una persona qualsiasi, implica il reato di favoreggiamento, e per gli alti prelati si riduce invece a una scandalosa impunità?
    A questo non si è risposto chiaramente, nella trasmissione.

  79. Lady Godiva scrive:

    Il potere della Chiesa si fonda, come in tutte le dittature o sette, sul SEGRETO.
    Imponendo il segreto anche per le cose più insignificanti, si esige di per sé già un atto di adesione e di sottomissione totale.

    Per me, il giovane Marco Marchese ha agito con grande spontaneità e capacità di pensiero autonomo. Che, da vittima, abbia perso le staffe, sentendo parlare Don Di Noto di SILENZIO mi pare comprensibile.
    Meno pensiero autonomo ho trovato nel gruppo dei fiorentini.

    L’irlandese scaduto nell’anticlericalesimo? Di fronte all’evidenza dei fatti gli hanno rimproverato con l’usuale sufficienza vaticana, di avere girato un “film” senza interpellare la controparte. Controparte che si è sottratta per anni al confronto, ostacolando le indagini dei giudici in qualsiasi modo.

    Dopo la “colossale calunnia” si è parlato di “film”, non di indagine!
    Mi sarei infuriata anch’io.

    Non mi illudo che questa trasmissione svegli il senso critico nei cattolici italiani e che incida sull’opinione pubblica.

    Agli italiani Vatican’s Palace piace, e fa loro comodo. Secondo me ne traggono dei profitti concreti. Il do ut des vige anche lì. E sarebbe interessante indagare su cosa ne ricavano.

    Ad esempio nei paesini di provincia il vero ufficio di collocamento è la Parrocchia.

  80. Daniela M scrive:

    dimenticavo:
    sublime la lettera di Marco Travaglio!!! Devo copiarmela e conservarla!!!

    e anche le vignette di Vauro, non male!!

    Avete visto che faccia di Fisichella mentre si leggeva la lettera e si guardavano le vignette? Nà statua….

  81. Lamb of God scrive:

    Comunque la prima sensazione che ho avuto appena Fisichella ha aperto bocca è stata di fastidio, penso che lui e tutti quelli che gli stanno di fianco tipo Bagnasco, Betori, Bertone, Scola, etc. siano dei veri arroganti con un fare altezzoso e, a volte, maleducato; son sicuro che abbiate tutti ben presente quando ha domandato ad un tranquillissimo Odifreddi se conosce il latino.

    Per fortuna appena si è cominciato a snocciolare i fatti ha cominciato a scavare la trincea, portando sulla difensiva tutta la sua linea di pensiero, esponendosi all’attacco dell’irlandese.

    A me è sembrato un po’ spiazzato, son convinto che non si fosse documentato sulle tesi dell’accusa, oppure, abbia usato volutamente la tattica dell’indiano, ma non so se ha funzionato …

  82. aquila scrive:

    Mah.
    Farei 2 distinguo: 1) casi di effettiva pedofilia perpetrati da sacerdoti, ed eventualmente complicita’ per proteggersi: ci sono, sono mele marce dentro la chiesa, e quando vengono scoperti vengono riportati all statao laicale e denunciati
    2) Campagna mediatica in essere, basandosi su revamp di documento vecchio bbc, dovuta a reazione al family day e alle posizione della Chiesa su temi come aborto, eutanasia. I documentari si fondano su alcuni fatti veri chiaramente criminali da parte di singoli, cui si mischiano pure menzogne con l’obiettivo di discriminare TUTTA la Chiesa, colpevole a loro dire di avere atteggiamente mafioso: questa e’ solo una calunnia.

    COMMENTO FINALE: un argomento di questo tipo andava trattato con botta e risposta, moderatore non di parte (almeno come forma), uguale tempo a entrambe le parti per esporre la propria posizoine, accusare e difendersi. Invece abbiamo assistito ad uno spettacolo mediatico in cui:
    1) E’ stato di fatto trasmesso un film che ha portato via la maggior parte del tempo
    2) Non e’ stato dato uguale tempo della durata del film alla Chiesa per potersi difendere senza essere interrotta (come nel caso del film accusatorio)
    3) Il presunto Santo (poco) Toro aveva un chiaro atteggiamento di parte e di accusa a sua volta (poco professionale per un conduttore: ah, ma lui non e’ un conduttore, e’ uno show man)

    Detto questo nel poco tempo che ha avuto Fisichella ha risposto in maniera chiara e inequivocabile (certo con meno offetto del filmato, per il tempo, e perche’ un film montatura fa piu’ effetto)

    Tutto questo chiaramente non per diferndere in alcun modo i preti che si sono macchiati di questi delitti, ne chi li ha protetti. Lo stesso Gesu si e’ espresso chiaramente, dicendo che sono guai per chi provoca scandalo sui piccoli, e sarebbe meglio per lui non essere mai nato. Ma un Giuda in mezzo alla Chiesa c’era fin dall’inizio, addirittura nel primo collegio apostolico….

    Infine, una considerazione che non c’entra direttamente: se partendo da notizie vere sono riusciti a creare una balla mediatica credibile, figuriamoci con la storia passata, in cui la Chiesa viene dipinta come tutta protesa a bruciare streghe, eretici, sterminare popolazioni…. Il controllo che abbiamo su quelle notizie e’ molto minore, e ce lohanno fatto credere, o cosi vorrebbero: ma anche in quei casi, e lo hanno dimostrato ieri, si trattava di montature: la Chiesa non era cosi’, quelle erano eccezioni, cosi’ come ci saranno stati pedofili anche allora, ma sempre eccezioni

  83. Daniela M scrive:

    @aquila
    “nel poco tempo che ha avuto Fisichella”

    ti faccio notare che tra gli ospiti, chi ha parlato di più è stato proprio Fisichella…
    Don Noto, Odifreddi e il giornalista (che ha parlato solo alla fine) hanno vauto a disposizione solo pochi interventi…

  84. Daniela M scrive:

    @aquila

    “se partendo da notizie vere sono riusciti a creare una balla mediatica credibile, figuriamoci con la storia passata, in cui la Chiesa viene dipinta come tutta protesa a bruciare streghe, eretici, sterminare popolazioni….”

    perchè, non è stato così? Vuoi rifare la storia?
    I roghi non sono mai esistiti? La caccia alle streghe? Tutta una montatura?
    Hai mai letto il malleus maleficarum?

    Quella di ieri sera ti è parsa una balla mediatica?
    Ma dove vivi? Sulle alture presumo, visto che si un’Aquila!! Così non vedi la pianura, dove vivono le persone reali.
    Vizio di tutti voi cattolici l’odiosa omertà come in quetso caso, voi che anteponete al rispetto per le vittime della pedofilia la prudenza e la copertura verso i preti colpevoli, bella carità cristiana, bella davvero…

  85. aquila scrive:

    Daniela, fra chi ha parlato dall’altra parte includo anche la lettera demente in apertura, quell’intervento imbecille in apertura di quello che diceva che doveva mangiare e anche dormire con il vescovo (bella battuta da fare su una rete pubblica), e tutto il filmato. Se loro hanno scelto di far parlare il filmato, dovevano dare uguale tempo alla chiesa o con un filmato di uguale durata, o con un intervento di uguale durata senza interruzioni.

    Per quanto riguarda i roghi siamo fuori tema, comunque sicuramente ci sono stati, ma sono state deviazioni da parte di alcuni, non certo la prassi comune di 1500 anni.

    Io vivro nelle alture, ma stai attenta a non vivere troppo nelle profondita

  86. Daniela M scrive:

    meglio vivere nelle profondità, almeno si scopre il succo delle cose…

    Secondo te, quando in una trsmissione si fa vedere un filmato, per dare spazio alla difesa si deve proiettare un altro filmato?
    Non mi pare sia la prassi…
    Mica siamo a un cineforum..

    Mi pare che gli interventi siano stati proporzionati, e lo spazio per Fisichella adeguato. Si può anche rispondere in 5 minuti contro un filmato di mezz’ora, se quei 5 minuti sono ben spesi…Non è solo questione di quantità, ma di qualità degli argomenti….

  87. Lamb of God scrive:

    Dati auditel 31/05:

    RAI UNO
    AFFARI TUOI…………..(20.41) 6.835
    50 CANZONISSIME FLASH….(21.12) 6.349

    RAI DUE
    ANNOZERO……………..(21.07) 4.781

    RAI TRE
    RANSOM IL RISCATTO…….(21.05) 1.934

    CANALE 5
    UN DOTTORE QUASI………(21.19) 3.371

    ITALIA 1
    CSI:CRIME SCENE……….(21.03) 3.180

    RETE 4
    VIRUS LETALE………….(21.04) 1.294

  88. Daniela M scrive:

    @aquila

    la lettera di Travaglio in apertura, per te sarà demente, per me è stata grandiosa…!
    Capisco che quando si recitano cose scomode per la chiesa è troppo facile bollarle come cose dementi…

  89. aquila scrive:

    Il problema delle profondita’ (da non condondere con andare a vedere le cose a fondo) e’ che si possono si imparare tante cose, ma poi non riesci piu’ a distinguere le giuste dalle sbagliate, e finisci per credere a falsita’.

  90. Lamb of God scrive:

    Suppongo che la verià la dicano solo i preti come al solito.

    Beh, io preferisco Wikipedia e qualche bravo storico …

  91. Kaworu scrive:

    @aquila

    e tu sei l’esempio vivente di chi non sa più distinguere le cose giuste da quelle sbagliate…

  92. Lady Godiva scrive:

    @ Aquila

    Mi sembravi una persona seria, anche se avevi un punto di vista diverso dal mio.
    Ora non ti considero più sincero.
    Non sono una fan sfegatata di Santoro, ma accusarlo di essere stato di parte questa volta
    è francamente inaccettabile, a meno che tu non intenda che abbia preso le parti della Chiesa, cui ha lasciato tutto il tempo di esprimersi a scapito degli altri.

    Se Fisichella non si era preparato bene, questo non è da imputare a Santoro, ma al pensiero
    ambiguo di Fisichella che solo dopo il video e le precisazioni dell’irlandese si è visto costretto ad ridimensionare la sua arroganza e sufficienza.

    Comunque se ai cattolici sta bene che i loro figli siano molestati dalle loro guide spirituali
    non ho nulla in contrario, caro Aquila. (oddio, i bambini mi fanno pena, eccome).
    Mi preoccupano i bambini che rischiano la stessa sorte in altre parti del mondo, nel nome di Santa Romana Chiesa.

    Il sistema di reclutamento di Padre Tadeusz era raccappricciante. Un bambino povero, senza padre, sugli otto anni.

    Se venissi a sapere che un mio conoscente/parente è pedofilo
    sarei la prima a denunciarlo allo STATO ITALIANO e a chiederne il ricovero in una casa di cura.

  93. aquila scrive:

    @Lady Godiva, guarda che su questi punti che hai detto sono d’accordo con te. Sia su padre Tadeus, sia sul commento che fai relativamente alle denunce. A me Santoro non sta simpatico, ma questo ovviamente e’ un parere personale, nulla toglie al fatto che a te possa piacere, ci mancherebbe. Possiamo discudere del perche’ non mi piace e non mi e’; mai piaciuto (per i suoi atteggiamenti sempre ostentatamente di parte che un presentatore non dovrebbe avere), ma credo sia una discussione sterile. Il problema non e’ santoro. Il documentario partiva da considerazioni corrette, ossia la denuncia di abusi, di preti pedofifi, e di complici che non hanno preso provvedimenti. A questo ha poi astutamente aggiunto pezzi falsi, atti a dimostrare la partecipazione mafiosa da parte di tutta la chiesa. Ho girato al webmaster un articolo di Introvigne in cui si dice che il filmato calunnia e la bbc si e’ scusata: se verra’ pubblicarlo sulle news lo vedi

  94. aquila scrive:

    lo hanno pubblicato

  95. Lady Godiva scrive:

    Certo aquila, già commentato
    Come vedi qui dentro non hanno paura di articoli “contro”

    ;-)

  96. Daniele scrive:

    Io ho raggiunto il massimo del godimento quando il giornalista della BBC ha detto al Fisichella: “Lei non sta rispondendo”. Di fatto l’eminente ecclesiastico non ha dato uno straccio di risposta ed ha subito sfoderato la retorica mielosa, viscida e stupida con la quale da 2000 anni si prendono gioco della gente… Continuava a ripetere “quelle persone NON DOVREBBERO essere più sacerdoti” come se davvero esistesse una forza superiore e divina che impedisca di allontanarli dal loro ministero e dalle occasioni di fare nuove vittime…
    Comunque, concludendo, la sensazione è la stessa: CADONO SEMPRE IMPIEDI.

  97. ciceracchio scrive:

    e ora non hanno che da chiedere perdono
    la religione piu’ inventata la piu’ taroccata del mondo
    la piu’ arrogante meno male che io non gli ho mai creduto
    ne io ne la mia tribu’
    che schifo di persone hanno dentro …???
    roba da vomito

  98. ciceracchio scrive:

    tenere segreti obbligare all’obbedienza ??cose’??
    a me mi sembra di vedere scene tratte da don vito; obbedisco .
    ai voglia aquilotto ora mai e si e’ visto bene ieri sera ,
    cosa vuoi portare a tue scuse ???
    pentitevi, fate vedere che mandate via i migliaia non le decine .
    tutto il mondo e’ coinvolto ,boia deh ho quanti troiaia ce’ dentro codesta setta .

  99. ciceracchio scrive:

    e una miga detto che schifo .
    che infamia ?? no a detto : sento profonda tristezza
    amarezza la chiesa cosa centra ^????
    mamma mia mamma mia

  100. ciceracchio scrive:

    insomma e’ falso tutta la storia dei preti deviati e pedofili nel mondo ???
    ho perche ‘ ci credi col grullaio voto ???
    coraggio prega il tuo dio, prega le tu madonne, prega che voi ma insomma ???
    rispetta e non offendere il super grullaio che ci sa’
    boia deh maremma maialona ::::certo che sono prorprio convinti che gli sia permesso di tutto
    a codesti arnesi .
    sai cosa gli ci vorrebbe una bella pala e un piccone e farli lavora’ 24 ore su 24
    vedrai che non rompono piu’ i coglioni a nessuno .
    ecco la cura per codesti troiai.

  101. Il Filosofo Bottiglione scrive:

    aquila,
    l’atteggiamento ripiegato della chiesa, per paura dello scandalo, è quello che ha sempre (anche involonteriamente) protetto i colpevoli, creando il terreno favorevole per il reiterarsi di questi reati.
    se oggi (grazie anche al fatto che il flusso delle informazioni è sempre meno contenibile) la chiesa tutta si trova nello scandalo, ben venga! ne faccia tesoro per liberarsi dei retaggi omertosi (innegabili) che l’hanno sempre caratterizzata.
    ma questo “ben venga!” dovrebbe dirlo anche un cattolico praticante, ogni prete onesto.

  102. Il Conte di Saint Germain scrive:

    Secondo me è stata una bella puntata, quando mai si è visto un contraddittorio simile in una trasmissione italiana?
    Bellissima la faccia di Fisichella quando il giornalista irlandese gli ha fatto notare che la BBC aveva offerto per ben tre volte l’opportunità alla Chiesa Cattolica di replicare al filmato pubblicamente ed avevano tentato di fare interviste per sentire la controparte e non hanno ricevuto risposte. Come vi mettete ora, piccole vittime della BBC? Dite ancora che non vi è stata data la possibilità di replicare?
    Don Di Noto era a mio parere veramente imbarazzante, con gli occhi di fuori e palesemente a disagio quando parlava con Marco Marchese e questo credo che l’abbiano notato tutti. Alla domanda “quanti preti ha denunciato per pedofilia?” ha saputo dire solo vagamente due…e tutti e due stranieri…figuraccia indelebile.
    Inoltre Santoro è intervenuto facendo domande a mio parere dirette e incisive, cosa che non vedremmo mai fare a nessun giornalista italiano. Travaglio è stato eccezionale, la sua lettera mi è piaciuta moltissimo e anche Vauro (di cui non sono un fan) mi ha fatto davvero ridere, si vede che questo tema lo ha ispirato.
    E anche Santoro e la Borromeo hanno risposto per le rime al “giornalista” (se lui è giornalista io sono Tolstoj) dell’Avvenire che diceva come al solito delle enormi baggianate. Bella puntata.