Francia: 52 tombe musulmane profanate al nord della Francia

Svastiche e motti nazisti sono stati ritrovati stamani su 52 delle 300 tombe musulmane del cimitero militare di Notre-Dame-de-Lorette, nei pressi di Arras.

“Ci sono croci uncinate e croci celtiche in rosso e nero”, ha dichiarato il procuratore della Repubblica di Arras Jean-Pierre Valensi, precisando che anche sull’ossario del cimitero sono state trovate le scritte “Heil Hitler” e “Skinhead is not dead”. Nessuna tomba è stata distrutta né divelta. [...]

Il testo integrale dell’articolo è stato pubblicato su www.swissinfo.org

Questo articolo è stato pubblicato giovedì, 19 aprile 2007 alle 18:03 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

25 commenti a “Francia: 52 tombe musulmane profanate al nord della Francia”

  1. ignazio scrive:

    Evidentemente il detto “La madre degli imbecilli è sempre incinta” ha validità mondiale.

  2. Franco Siccardi scrive:

    I musulmani pericolosi sono quelli vivi, non quelli morti.

  3. statolaico scrive:

    Se proprio qualcuno deve essere considerato “pericoloso”, io ritengo che il primo posto spetti agli imbecilli che imbrattano le tombe con il motto “Heil Hitler”.

  4. lik scrive:

    @ Stato laico

    Gli autori della profanazione non sono stati ancora trovati, mentre è stato trovato l’autore della profanazione delle tombe ebriache, del primo aprile. Si tratta di un ragazzo che ha partecipato alle “rivolte” della banlieue. Inoltre oggi alla Gare du Nord è stato aggredito, insultato con insulti antisemiti e ferito all’occhio un Rabbino da un giovane di colore http://filinfo.france3.fr/popup_afp.php?nameRegion=idfcentre&id=070419140856.78juzp5o
    Questo è molto più grave. Del resto quando si tratta di profanazioni o di scritte razziste o antisemite occorre molto prudenza. Non possiamo da una parte dire che la Chiesa le scritte che incitano alla morte di Bagnasco se le è cercate e poi quando si tratta di islam subito partire in quarta. In generale occorre fare molta attenzione alle strumentalizzazioni e agli effetti di imitazione.

  5. Daniela M scrive:

    Scusate l’off topic, ma vi segnalo un link dove potete sottoscrivere una lettera aperta al parlamento italiano per la laicità (tra i promotori anche Odifreddi). Magari diffondete anche la notizia! Grazie.

    http://www.letteralaicita.org/home

  6. Franco Siccardi scrive:

    Statolaico, TUTTE le religioni sono pericolose.
    Anche, ovviamente, quella religione laica chiamata nazifascismo.

    Sono il cancro dela civilta’, andrebbero estirpate con la chemioterapia della Ragione; e se e quando non funzionasse, con la deportazione in massa alle isole Kergulen all’inizio dell’inverno australe.

    Se non curi il cancro, ti uccide.

  7. lik scrive:

    @ Daniela

    Scusa ma non capisco il significato dell’appello. Il parlamento europeo non è in grado di frenare la deriva omofoba gravissima in Polonia e pensi che possa fare qualcosa per l’Italia? Io sono più preouccupato per la nascita del PD.

  8. lik scrive:

    Francia: profana 51 tombe ebraiche, arrestato
    LILLA (Francia) – Ha profanato 51 tombe del settore ebraico del cimitero di Lilla, in Francia. Arrestato martedi’ scorso un trentaduenne, Rabah Laouar, mentre si trovava con uno dei suoi fratelli, estraneo al fatto. L’uomo ha riconosciuto la sua responsabilita’ dopo essere stato identificato attraverso il suo Dna. La polizia scientifica aveva rilevato una traccia di sangue su una lapide dopo le profanazioni commesse nella notte del 31 marzo. Secondo la sua testimonianza, dopo aver bevuto si era recato al camposanto per andare a pregare sulla tomba di uno dei suoi fratelli, sepolto un mese prima. Si e’ pero’ perso nel vasto cimitero e se l’e’ presa con le lapidi del settore ebraico rovesciandole e procurandosi una escoriazione a una mano. (Agr)

    http://www.corriere.it/ultima_ora/agrnews.jsp?id={08FAFEB3-4226-4A8F-B827-054D93F3B898}

  9. statolaico scrive:

    Veramente io non sono “partito in quarta” di niente. Io ritengo che, nel merito di questa notizia, quello che ho detto. Il che nulla toglie a quello che voi dite, o sbaglio?

  10. jsm scrive:

    “In generale occorre fare molta attenzione alle strumentalizzazioni e agli effetti di imitazione”
    VERO! e vale anche per il cosiddetto pericolo islamico.

    “Anche, ovviamente, quella religione laica chiamata nazifascismo”
    CHE HA IL NON SEMPRE TACITO ASSENSO CRISTIANO….

  11. statolaico scrive:

    ho messo un che di troppo…

  12. statolaico scrive:

    E poi, ma questa è una breve riflessione perchè c’è ancora chi ritiene che l’antisemitismo sia di estrema destra o sinistra mentre è frutto dell’ignoranza (e spesso negli estremismi c’è molta ignoranza)… pensiamo agli ebrei, per restare in tema: l’estrema destra è razzista nei loro confronti… e sono “odiati” allo stesso modo dall’estrema sinistra… cos’è estrema destra ed estrema sinistra sono la stessa cosa? Eppure questo è un punto in comune certo…

  13. lik scrive:

    @ jsm

    Secondo me la questione del “pericolo islamico” è una questione un po’ diversa dalla profanazione delle tombe. Se per pericolo islamico intendi il terrorismo, sono d’accordo con te che non bisogna farsi prendere dalla paura, ma se invece intendi il fatto che oggi l’islam sia la religione più dinamica in Europa, almento in paesi come olanda, gb e francia credo che quello sia un problema, anche perché come ho sempre detto nutre l’integralismo cristiano visto che i temi dell’identità cristiana sono entrati a far parte della campagna francese.

  14. lik scrive:

    @ Stato laico

    Mi riferivo al fatto che prima di partire in quarta, occorre sapere chi è veramente l’autore delle scritte, perché poi a volte, dopo due mesi, si scopre che magari non era una nazista, anche perché delle scritte naziste sono già state trovate su tombe cristiane oltre che ebraiche e musulmane. Sulla profanazione di tombe e sulle scritte, i mass-media e i politici dovrebbero essere molto più prudenti e non lanciare subito allarmi come nel caso di Bagnasco. Diverso è il caso di aggressioni fisiche.

  15. jsm scrive:

    quello che voglio dire, LIK, è che bisogna indubbiamente stare attenti al pericolo islam. men che meno mi fido dei sedicenti islamici moderati democratici. come fa uno che crede nella “sottomissione” definirsi democratico e liberale? fin qui ci arrivo anch’io.

    ma quello che mi infastidisce è che guardiamo sempre gli altri e non ci preoccupiamo mai dei fanatici di casa nostra.
    è come con il comunismo: tutti a rompere i coglioni col pericolo comunista e le gerarchie vaticane a godere come ricci. ma mi risulta che soldati italiani hanno invaso la russia ma soldati sovietici non hanno mai invaso l’Italia. contano i fatti, non le parole

    anche oggi i fatti dicono che forze armate militari hanno invaso paesi islamici mentre non è successo il contrario (e non tirar fuori la storia dell’11 settembre che ormai non è più credibile..)

  16. lik scrive:

    @ jsm

    Ad iniziare ad attaccare l’europa con obiettivi espansionistici sono stati gli islamici, scusa figurati che lo dice pure uno storico marxista Maxime Rodinson, ma poi tu ragioni troppo con noi e loro. Io non sono cristiano, l’islam per me è tanto l’altro quanto lo è il cristianesimo. Anche perché mentre nel mondo musulmano i cristiani sono sempre meno, in Europa l’islam è una religione radicata quindi fa parte dei fanatici di casa nostra. Poi se tu mi parli della guerra in Iraq io sono sempre stato contro, ma a sgozzare gli iracheni sono gli stessi terroristi islamici e comunque ti segnalo che se vai nel Kurdistan iracheno troverai poche persone che si lamentano dell’invasione usa. Mi sembra una situazione complessa da non confondere con i problemi di integralismo islamico in Europa. Comunque io sto attento anche a quello che succede in Polonia dove l’integralismo cattolico è inquietante.

  17. jsm scrive:

    LIK, come fai a dire che ragiono troppo “noi e loro” quando dico guardiamo prima in casa nostra??!! sono ateo fino all’ultima elica di DNA e per me croce o mezzaluna sono tutti “loro”.

    Ci sono troppi movimenti che vogliono dare alla UE una carattere confessionale. L’operazione è molto subdola, certamente non violenta ma, se dovesse riuscire, si tornerebbe all’epoca del peccato=reato.

  18. jsm scrive:

    le religioni sono strumenti di potere
    l’islam è più rozzo, più violento. è comparabile al cristianesimo di qualche secolo fa
    il cristianesimo è politicamente assai più abile, più astuto e quindi più pericoloso. in italia non si riesce a fare una legge, che in Europa è ormai già acquisita, solamente perchè non la vuole il vaticano….

  19. lik scrive:

    @ JSM

    Ma non è del tutto vero, perché in Polonia, Romania, Bulgaria e Grecia, Malta, Cipro, Slovacchia la situazione per i diritti dei gay è ancora più grave rispetto all’Italia. Per questo l’allargamento a mio avviso è stato un errore, dal punto di vista della laicità. Quello che sta succedendo in Polonia è estremamente grave e il parlamento europeo tace o comunque non prende le sanzioni necessarie. Comunque sarà interessante vedere, se viene eletta la Royal, cosa succederà in Francia. I cattolici e i musulmani sono già organizzati per opporsi al matrimonio gay con un argomento choc, il matrimonio gay impedisce l’integrazione dei giovani musulmani che hanno come riferimento la famiglia. Questo argomento è stato già utilizzato nelle manifestazioni anti-pacs organizzate insieme da cattolici e musulmani, ma all’epoca la violenza della manifestazione e gli slogan omofobi si erano ritornati contro di loro.

  20. jsm scrive:

    I cattolici e i musulmani sono già organizzati per opporsi al matrimonio gay con un argomento choc, il matrimonio gay impedisce l’integrazione dei giovani musulmani che hanno come riferimento la famiglia. Questo argomento è stato già utilizzato nelle manifestazioni anti-pacs organizzate insieme da cattolici e musulmani, ma all’epoca la violenza della manifestazione e gli slogan omofobi si erano ritornati contro di loro.

    questo è proprio l’esempio di astuzia cristiana….

    per quanto riguarda l’allargamento, sono con te perchè non è giusto equiparare chi fa l’opportunista con chi per l’Europa lavora da mezzo secolo e poi, chi vuol entrare a far parte della comunità, a mio avviso deve adeguarsi alle regole.

    Una riflessione sulla Polonia. Dopo tanto agitarsi per lo spauracchio cominista, il comunismo è crollato e la Polonia se ne è liberata: guarda che porcheria c’era sotto….

  21. lik scrive:

    Sono perfettamente d’accordo con te, l’Italia è tra i paesi fondatori dell’unione europea, anche se non siamo un esempio di laicità, abbiamo il dirittto di dire che la Polonia era meglio ne rimanesse fuori, almeno per il momento. Come abbiamo il diritto di dare un bel due di picche alla Turchia, tra l’altro a forza di allargamenti, gli equilibri europei al parlamento saranno in favore dei reazionari.

  22. statolaico scrive:

    Vero, ed a me sembra strana pure un’altra cosa: in Italia, a parte le associazioni gay (per fortuna molto attive), quelle delle donne latitano… ma perchè non si fanno sentire?? A me sembra che, mentre gli omosessuali stanno giustamente continuando a lottare per dei diritti che non hanno mai avuto, il femminismo “sonnecchia”, come se i diritti raggiunti fossero ormai cosa acquisita ed intoccabile e non provangano -invece- da anni di lotte e non devono, per questo, essere difesi: ma invece vanno proprio difesi con le unghie e con i denti e le donne italiane farebbero bene a capirlo e svegliarsi!! Guardate il caso della pillola RU… oppure la recrudescenza sull’aborto da parte della chiesa… rimettono in discussione tutto, domani per assurdo si vieterà, mentre qualche corte ha già sancito che le violenze sono meno gravi se compiute tra “coniugi”… manca la messa obbligatoria la domenica… ma stiamo scherzando?? e le donne? dove stanno, al mare??? Voi che ne pensate?

  23. statolaico scrive:

    si vieterà il divorzio volevo scrivere…

  24. lik scrive:

    @ Stato laico

    Questo problema è comune a tutti i paesi europei, forse bisognerebbe insegnare nelle scuole come certi diritti che oggi sembrano normali sono stati conquistati, ma per quanto riguarda le femministe, i diritti dei gay, delle donne, sono un affare di tutti, di me e di te. Se le femministe non si fanno sentire facciamoci sentire noi laici donne, uomini, gay, etero.

  25. Soqquadro scrive:

    Buffo, considerato che i loro avi, Hitler e Mussolini erano alleati di questi qua. (E che qualche loro cugino avvezzo agli stessi simboli lo è tutt’ora)