Lo Sruinatore

E´ chiaro che papa Ratzinger sembra essersi reso conto che la sovraesposizione politica della Chiesa rischia di danneggiare la sua credibilità, specie tra i ceti popolari. E così il Vaticano appare intenzionato a togliere ai vertici della Cei quell´alone di «segretario politico» che circondava Ruini negli ultimi anni.

(tratto da un articolo di Marco Politi pubblicato su Repubblica di mercoledì 28 marzo 2007, a pagina 12)

Ma come si toglie l’alone di segretario politico da Ruini? Basta lo smacchiatutto, o la candeggina?

Ruini è un osso duro, e secondo me occorre inventarsi un prodotto nuovo, ad hoc: lo sruinatore… qualcosa che oltre alle macchie superficiali tolga anche lo sporco incallito, quello che rimane sottocutaneo, tra le fibre, come la rabbia, l’odio per tutto ciò che non è conforme alla sua malata visione del mondo, come la furia censoria e inquisitoria che anno dopo anno si è depositata su quella nera tonaca che appare oggi come un cimitero dove giacciono defunte Libertà, Laicità, Ragione e tutti qui principi di amore e compassione che qualche malavveduto sostiene facciano parte della tradizione della Chiesa…

Fonte: Alteredo.org

Tag:

Questo articolo è stato pubblicato mercoledì, 28 marzo 2007 alle 12:32 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

13 commenti a “Lo Sruinatore”

  1. ciceracchio scrive:

    ULTIMISSIME DAL FRONTE ( TELEVIDEO) ORE13.00
    PAPA RAZZINGHER DICE A QUANDO COMBATTERE??

  2. ciceracchio scrive:

    IO AVEVO SCRITTO ( CREDERE OBBEDIRE ) DOPO A QUANDO COMBATTERE
    NON APPARE MAI TUTTO LO SCRITTO??

  3. ciceracchio scrive:

    LO DICEVA IRENEO CHE DI GIORNO E’ LO STRESS ,MA LA NOTTE NOOO
    CHISSA , CHISSA , SE GLI INTELLETUALI ? DICONO IL VERO ?? NO MA NO. !!!!
    SOLO I VESCOVI DICONO IL VERO ! E LORO NO ,;; LO STRESS LO STRESS DI GIORNO
    ORMAI E’ ARRIVATO E NON SE NE VA’ PIU’ ….

  4. Claudio De Luca scrive:

    Cari amici, non credete che dedichiamo fin troppo spazio alle sistematiche dispute con Josef Ratzinger? Non sarebbe più sensato e stimolante aprire un confronto a tutto campo su temi di vario genere, che vadano oltre i PACS, i DICO e le quotidiane esternazioni del pontefice”?
    Penso, ad esempio, al dibattito sulle questioni teoretiche, epistemologiche, storiche, etiche, metapsicologiche e metasociologiche della cosiddetta “civilità”, dal punto di vista dei laici, dei razionalisti e degli atei in genere.

  5. DavideM scrive:

    concordo con Claudio. Sarebbe bello anche discutere in modo propositivo di nuove attività, iniziative, manifestazioni, campagne … tutto ciò che riguarda l’effettiva attività dell’UAAR.

  6. paolino scrive:

    Razzinga fa di tutto per togliere ai vertici CEI quell’alone di segreteria politica? Beh, a me pare che NON ci stia riuscendo davvero bene… ;-)

  7. Guidus scrive:

    Una cosa di cui sento la mancanza nel sito (e che non mi sento in grado di scrivere io) è una specie di “Manifesto laico”; un elenco cioè di quelli che per noi sono i famosi valori non negoziabili.

  8. piersky scrive:

    A me sembra che la linea politica di Ruini sia la stessa di quella del Tedesco…dovremmo sciogliere il germanico nella candeggina…

  9. Damiano scrive:

    il mio stupore era per ciceracchio…

  10. Joséphine scrive:

    Basta rileggersi il Machiavelli per capire come mai Ruini non c’è più..

    ;-)

  11. Joséphine scrive:

    @ GUIDUS

    Appoggio e firmo in pieno la tua richiesta!
    La stessa cosa manca a me, e a tutti i laici convinti.

    Con i piagnistei, e senza punti fermi, faremo solo la figura dei bambini capricciosi
    che si tranquillizzano con una caramella.

    Per Raffaele Carcano e tutti gli altri dirigenti UAAR

    Non ci serve un Corso accellerato per diventare atei.

    Ci serve un MANIFESTO DEI LAICI