Nuovo numero del “Free Inquiry”

E’ stato pubblicato l’ultimo numero del Free Inquiry, la rivista del Council for Secular Humanism, la più autorevole pubblicazione mondiale edita nel mondo della non credenza. Il tema di copertina ci riguarda da vicino: si parla infatti di un’Europa post-cristiana. Diversi articoli sono leggibili on line: Religion in Conflict di Paul Kurtz, The End of Faith in Politics di David Koepsell, Beyond the Believers di Sam Harris, Supply Demand and Secularization di Pippa Norris e Ronald Inglehart, The Postmodern Interpretation of Religious Terrorism di Paul Cliteur, Vern Bullough: an Appreciation di Martha Conrog. Il numero contiene anche articoli di Dawkins, Kaminer, Hitchens, Baggini, Flynn, Voss, Jacoby…

Tag:, , , , ,

Questo articolo è stato pubblicato domenica, 4 febbraio 2007 alle 16:28 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

3 commenti a “Nuovo numero del “Free Inquiry””

  1. Andrea scrive:

    un’Europa post-cristiana non ci sarà mai.
    Senza la cristianità non può che esserci la fine del mondo, quello civile almeno…

  2. Alrogo scrive:

    ..beh, prima ci sono state grandi civiltà…e si stava bene…dopo l’avvento della chiesa, …beh, stendiamo un velo di pietà per le tante vittime….speriamo nel post-chiesa, che auspico prossimo..
    p.s @ andrea : ..non è mica obbligatorio commentare ogni notizia, sai?! ;-D

  3. luigi scrive:

    Non c’è più religione a questo mondo?

    Magari….