Veronesi: “l’invadenza della religione blocca le leggi in Parlamento”

Tutto ciò che va contro la dottrina della Chiesa in Italia non passa, anche le leggi più semplici. E successo con la questione del testamento biologico e ancora prima con la legge sulla procreazione assistita. Umberto Veronesi, direttore scientifico dell’Istituto europeo di oncologia, denuncia l’invadenza della religione nei confronti delle scelte politiche del Paese, a margine della presentazione del premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica, che si è svolta oggi a Milano. Secondo l’ex ministro della Salute, c’è una quota di parlamentari controllata dalla religione che impedisce l’attivazione di misure legislative in settori delicati come questi. L’invadenza della cultura religiosa, spiega Veronesi, mette in difficoltà il mondo della razionalità. E il risultato – aggiunge – è che ogni anno mille coppie italiane vanno fuori dai confini nazionali per poter concepire un bambino con le metodologie di procreazione più avanzate. Anche la Grecia e la Turchia sono più aperti di noi su questo tema. Veronesi ribadisce la necessità di garantire una rigida separazione fra scienza e fede: “La legge divina – dice – non deve invadere la legge civile. Ci si deve sforzare di salvaguardare il pensiero della frazione di popolazione che non crede e non è legata ai dogmi della fede”.

Tag:, , , , ,

Questo articolo è stato pubblicato martedì, 16 gennaio 2007 alle 18:50 e classificato in Generale. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.Non puoi né inviare commenti, né inviare trackback.

Visualizza i commenti o aggiungi un commento

97 commenti a “Veronesi: “l’invadenza della religione blocca le leggi in Parlamento””

  1. Giuseppe scrive:

    VVPdP

    Voglio Veronesi Presidente della Repubblica!

  2. Lo Stato dev’essere laico, non confessionale. Uno Stato di diritto e non uno Stato etico. Altrimenti non c’è democrazia.

  3. Leo55 scrive:

    Fiducia incondizionata a Veronesi.
    Magari avessimo più personalità come Veronesi nella politica, nelle istituzioni, nelle università………

  4. davide scrive:

    a giuseppe
    ANCH’IO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Umberto scrive:

    UMBERTO VERONESI SANTO SUBITO !

  6. Kaworu scrive:

    Veronesi for president.

    anzi, for prime minister al posto di quei due pirla che abbiamo come “scelta” -_-

  7. Graziano scrive:

    Sottoscrivo “Veronesi for President”

  8. Mattia scrive:

    Grande… spero non sia solo demagogia e che faccia riflettere qualche testa politica

  9. gino scrive:

    credo che anche tra i nostri politici ci siano coloro che la pensano come Veronesi….. ma per “opportunismo” politico,non le manifestino mai!!!!!!!!!!!!! che tristezza!!!

  10. Regginetto scrive:

    grande, sì, ma quando era lui al governo queste cose non le diceva… così non vale!

  11. Ipazia scrive:

    Veronesi dovrebbe intervenire domani sera all’ Infedele di Gad Lerner, su La 7… credo che valga la pena guardarlo!

  12. cartman666 scrive:

    Impressionante…. mille molte meglio di quel baciapile pretonzolo di Prodi che quando lo senti parlare, anzi bofonchiare, la fa ammosciare perfino a Rocco Siffredi, campione di equilibrismo politico, e dell’arte di arrangiarsi.

  13. Stefano scrive:

    Tutto quello che ho letto non fa una grinza e noi lo ripetiamo da sempre ma vallo a far capire ai parlamentari!

  14. Luca scrive:

    E’ ora che si smascherino i politici italiani ‘al soldo’ del Vaticano!
    …e ‘al soldo’ non è un termine casuale…..

  15. tadeo scrive:

    dovete leggere IL MITO EUROPA:::::

  16. renzo scrive:

    Poff. Veronesi la ammiro da sempre,ora poi posso solo venerarla.Ci sara da fare tanto specialmente da parte di voi scenziati ma non puo durare sempre cosi, che una faida (si perche meglio di cosi non li so classificare)sostenga delle cose che sono rimaste ferme ai tempi dell’inquisizione pi buia

  17. renzo scrive:

    bravo veronesi

  18. Daniela scrive:

    ha detto chiaramente che l’italia è un paese a sovranità limitata, che ci facciamo dettare l’agenda politica da uno stato estero.

  19. Emilio Gargiulo scrive:

    Proposta UAAR: Proporre a Veronesi di far parte del nostro comitto di presidenza.

  20. diego scrive:

    Scusate,

    Laico=neutrale, o laico=ateo . Chiarite prego, perchè anche uno stato dichiaratamente ateo è uno stato confessionale, in quanto opera una scelta di merito che può riguardare solo la coscienza del singolo .
    Scusate ma sento puzza di Nazismo o Stalinismo in certi discorsi, ma chi li fa si meriterebbe veramente di essere stato cittadino in quei sistemi, ne vedremo allora di gente correre disperata a chiedere protezione alla Istituzione che adesso denigra, e a cui con falso giudizio vuole attribuire tutti i mali del mondo e accusarla di dittatura delle coscienze. Vorrei vedere se provata l’ esperienza di simili dittature continuerebbe a pensare allo stesso modo. La storia è maestra di vita, ma evidentemente non è abbastanza brava ad insegnare agli stupidi !

  21. Lamb of God scrive:

    Lo stato deve essere laico, cioè equidistante da ogni credo religioso presente al suo interno, se vuoi un buon esempio pensa alla Francia che in materia di laicità da molte lezioni alla nostra terra dei cachi.

  22. Silvia scrive:

    @diego
    laico non è neutrale. Il laico difende la laicità dello stato e delle sue scelte. Il laico combatte (con gli strumenti messigli a disposizione dalla democrazia) per la libertà dei cittadini.
    Che cosa ci vedi poi di stalinista o nazista nell’appoggio a una figura come Veronesi, che difende con parole pacate solo i valori più blandi e condivisibili, non lo capisco proprio!

  23. Lamb of God scrive:

    Con il termine laicità si indica un attributo riferito solitamente ad una struttura politica o amministrativa che esprima e misuri il grado di indipendenza da principi ed ispirazioni di carattere religioso o ideologico tali da determinarne, comprometterne o perlomeno influenzarne, l’azione.

    La laicità, per estensione, si configura anche come assenza di un’ideologia dominante nell’opera di governo di uno Stato. Ad esempio, nel caso di una dittatura, sia pure atea, definire lo Stato retto da essa come “Stato laico” è un errore, in quando in esso il pluralismo è combatutto per fare posto solo all’ideologia ufficiale.

    Wikipedia docet! :D

  24. Andrea scrive:

    Veronesi è un grande.

    Certo però che ritrovarsi a fare un tifo da stadio per le sue affermazioni dà un’idea di quanto siamo messi male in Italia. In uno stato laico questi principi dovrebbero essere dati per scontati.

  25. Henry scrive:

    E Veronesi sarebbe uno “scienziato”? Quello è solo un politicante socialistoide in cerca di pubblicità con le tasche gonfie di bustarelle che gli versano le multinazionali farmaceutiche. Prima di parlare di etica e di religione, si lavi la bocca.

  26. Giò scrive:

    non sopporto più preti bigotti e pederasti che oscurono l’illuminismo della ragione –
    Caro professore, queste cose le devi ripetere in continuazione con forza anche nei salotti buoni e nelle sedi opportune. Le devi dire anche da quel oscurantista di Bruno Vespa vero lecca culo dei classe clericale- Facci sperare – Facci sognare

  27. Vassilissa scrive:

    dal vocabolario

    1 – chi non appartiene al clero; chi non ha alcun grado nella gerarchia della Chiesa cattolica
    ………
    5 – x estens., di gruppo, movimento e sim., che dichiara programmaticamente la propria autonomia rispetto a qualsiasi dogmatismo ideologico: partiti laici, nello schieramento politico italiano, ciascuno dei partiti che si definiscono programmaticamente autonomi sia dal dogmatismo cattolico sia da quello marxista; chi rifiuta di uniformarsi rigidamente e in modo acritico a un’ideologia
    così è più chiaro?

  28. Vassilissa scrive:

    alla voce LAICO

  29. vantris scrive:

    xLamb of God:

    perche’ non te ne vai in francia se non ti senti italiano?
    l’Italia non e’ la terra dei cachi, ma dei cacasotto come te !!!! ciaoooooooo………..tdc&str

    comunque concordo che veronesi e’ un grande,amche se nella passata legislatura diceva ben poco, forse per non sputare nel piatto dove anche lui mangiava.

  30. Gio scrive:

    Voglio Veronesi al Governo.

  31. Lamb of God scrive:

    X Vantris:

    Grazie mille del cacasotto ma mi piacerebbe sapere in base a quale conclusione mi dici questo. Sono italiano e ne vado fiero ma mi rendo conto che il nostro bel paese laicamente parlando ha molta strada da fare e, se oltre a sfottere, sai pure parlare a proposito di questo che è il tema portante della discussione benvenuto/a sennò … simpaticamente, vaffanculo! :D

  32. Daniele Gallesio scrive:

    Cartman666 scrive:

    quel baciapile pretonzolo di Prodi che quando lo senti parlare, anzi bofonchiare, la fa ammosciare perfino a Rocco Siffredi

    AHHAHAHAHAHAHA!!! LOL :lol: :lol: :lol:
    Sottoscrivo!!!! :-)

  33. Daniele Gallesio scrive:

    Diego scrive:

    La storia è maestra di vita, ma evidentemente non è abbastanza brava ad insegnare agli stupidi !

    E’ vero, e tu ne sei la prova lampante! :-D

  34. Daniele Gallesio scrive:

    Ne sei la prova lampante, perché se avessi imparato qualcosa dalla storia sapresti che per “stato laico” non si intende “ateismo di Stato”.

  35. Daniele Gallesio scrive:

    x Diego:

    Tu, più che dalla storia, hai imparato da Giovanardi.

  36. diego scrive:

    Per Daniele Gallesio,

    mi fai veramente ridere con i tuoi giochi di parole ! Secondo te quindi voler eliminare dalla concezione di stato qualsiasi valore religioso non è ateismo di Stato ? Se mandassimo al governo dei Robot ti potrei anche credere, ma ogni governo sarà sempre guidato da un ideologia , in questo senso la storia è maestra di vita ! SVEGLIATI !!!!!

  37. diego scrive:

    Per Vassillissa,

    si cosi’ è un pò piu’ chiaro, d’ altronde anche se sono credente l’ idea di uno stato confessionale non mi piace, la fede non sarebbe piu’ una scelta, ma un obbligo, diventeremo come uno stato islamico. Qualcuno di voi sicuramente mi risponderà che l’ Italia è uno Stato confessionale, ma questo è smentito dalla costituzione e dal fatto che il concetto di peccato non coincide con quello di reato, come succede nell’ Islam, e ciascuno è libero di professare la religione che vuole ed esprimere la propria opinione, come si sta facendo in questo forum.
    Da questo punto di vista penso sia piu’ giusto dire che l’ Italia ha una forte tradizione cattolica, che ha permeato anche la nostra cultura, quindi secondo me è impensabile in Italia un concetto di laicità come in altri paesi, dove questa tradizione era molto meno radicata. E’ una battaglia persa in partenza, accontentatevi di compromessi, altrimenti non vedrete neanche quelli !!!

  38. Andrea scrive:

    E’ una battaglia persa in partenza, accontentatevi di compromessi, altrimenti non vedrete neanche quelli !!!

    Generoso, l’amico… di un po’, quindi un italiano non cattolico è meglio che chieda una licenza in carta bollata anche per respirare, casomai desse fastidio a qualcuno?

  39. Lamb of God scrive:

    Tranquillo Diego, è solo questione di tempo quantificabile in 20-25 anni, poi il monoteismo cattolico sarà solo mitologia come Zeus, Apollo e soci.

  40. Maurizio scrive:

    Il modo più semplice di descrivere uno stato laico secondo me è questo. E’ uno Stato che non pone per legge obblighi o divieti che siano giustificati soltanto dal dogma e non da evidenza. L’italia non lo è ad esempio per l’esistenza della legge 40, che è giustificata soltanto con l’assunzione dogmatica (contraria all’evidenza) che un embrione sia una persona.

  41. Carlo scrive:

    Veronesi l’ho sempre ammirato. Purtroppo e’ stato poco al potere, era chiaramente troppo scomodo. X Henry: penso che sia tu quello che si deve sciacquare la bocca. Diventa oncologo di fama e poi ne riparliamo.

  42. Daniele Gallesio scrive:

    Qualcuno di voi sicuramente mi risponderà che l’ Italia è uno Stato confessionale, ma questo è smentito dalla costituzione e dal fatto che il concetto di peccato non coincide con quello di reato,

    Neanche con la legge 40?

    Neanche quando i cattolici impediscono il riconoscimento delle coppie omosessuali?

    Tu sì che sei sveglio ;-)

  43. Daniele Gallesio scrive:

    Diego scrive:

    ogni governo sarà sempre guidato da un ideologia , in questo senso la storia è maestra di vita ! SVEGLIATI !!!!!

    E chi vieta che questa ideologia sia -finalmente- l’ideologia laicista?

    Qui nessuno vuole vietare di professare la propria religione a nessuno.
    Ci siamo solo rotti di pagare l’indottrinamento infantile dei nostri figli nelle scuole dello Stato coi soldi pubblici.

    E francamente mi sono anche un po’ rotto dei niubbi che vengono qui senza conoscere le tesi dell’UAAR a rompere con l’ateismo di stato, che nessuno di noi vuole.

    Non siamo qui per rispondere sempre alle stesse obiezioni sollevate da diverse persone.

    Il sito UAAR è pieno di documentazione: prendetevi la briga di leggerlo, prima di aprire bocca.

  44. Daniele Gallesio scrive:

    Da questo punto di vista penso sia piu’ giusto dire che l’ Italia ha una forte tradizione cattolica, che ha permeato anche la nostra cultura, quindi secondo me è impensabile in Italia un concetto di laicità come in altri paesi, dove questa tradizione era molto meno radicata.

    E meno male che la storia è maestra di vita.

    La tradizione cattolica è attualmente molto radicata in Italia. Vero.

    Prima di quella cattolica era radicata la tradizione pagana. E i cristiani che tentavano di demolirla finivano crocifissi come il loro capo.
    E i pagani svegli come te prendevano x il culo i cristiani dicendo che la loro era una battaglia persa in partenza. ;-)
    Poi, a forza di insistere, il crisitanesimo è diventato religione di Stato dell’Impero Romano. 8O Scusa se è poco…

    Come vedi la storia insegna, sì… Solo che insegna che le tradizioni possono cambiare. :-D Hai preso nota?

    Diego scrive:

    E’ una battaglia persa in partenza, accontentatevi di compromessi, altrimenti non vedrete neanche quelli !!!

    Staremo a vedere…

    Comunque a te chettifrega se non vedremo nemmeno quelli?
    Dovresti essere contento che siamo troppo ambiziosi, e qundi non otterremo mai nulla… no? ;-)

    La tua amata tradizione è completemente salva in questo modo… perché ci dai consigli per cambiarla un pochino, quando siamo sulla strada per non cambiarla per niente?

    Non sai fare i tuoi interessi! :-D

  45. Daniele Gallesio scrive:

    ooops… scusate. Ho di nuovo dimenticatu un tag grassetto aperto. Provo a chiuderlo.

  46. Daniele Gallesio scrive:

    Quiz x Diego:

    Indovina un po’ chi ha scritto le seguenti parole:

    Io penso che l’educazione religiosa dei bambini sia un male; l’ho evitata ai miei figli e ho sempre cercato di convincere le famiglie dei miei amici a darsi da fare attivamente per tenere lontani i preti dai loro figli.

    Ma penso che se lo Stato togliesse la liberta’ ai genitori (anche religiosi) di educare come vogliono i loro figli farebbe un male molto maggiore. Unico controllo che deve fare lo Stato e’ che i genitori non facciono violenze (infibulazione, niente vaccinazioni per motivi religiosi, niente trasfusioni, isolamento del bambino dalla societa’, ecc.); per questo se ho dei vicini di casa cattolici, non aspetto che il bambino sia solo nel cortile per dirgli che dio non esiste, ma pretendo pari trattamento, che cioe’ non indottrinino a scuola mio figlio. Lo Stato etico che sceglie quale educazione le famiglie devono dare ai figli sarebbe anche stupido: i genitori giustamente gli darebbero l’educazione che vogliono di nascosto, facendo sentire i bambini come vittime e rinforzando la loro fede.

  47. Giuseppe scrive:

    Adesso è su La7 da Gad Lerner, si parla di Welby.

  48. diego scrive:

    Gentile Daniele,

    visto che la metti su questo piano, ti ricordo quello che disse Voltaire, immagino un tuo idolo : ” Se sono bastati dodici uomini per inventare il Cristianesimo dimostrerò che ne basta uno per distruggerlo ” e ” non avrò pace finchè non vedrò l’ ultimo Papa impiccato con le budella dell’ ultimo Papa ! ” . Bellissimi propositi, peccato che lui è crepato è il Cristianesimo continua ad esistere ! In quanto ai venti-venticinque anni che hai pronosticato forse ti riferisci a quanto vivrai tu, non certo il Cristianesimo che non finirà mai, perchè Cristo l’ ha detto ” i cieli e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno “. Scusa ma fra te e lui neanche mi pongo il problema di chi ha ragione !!!

  49. diego scrive:

    Errata Corrige per Daniele e lamb of God :

    i venti-venticinque anni li ha computati Lam of God, ma suppongo che tu condividi. Probabilmente tanti di quelli che si schierano contro la Chiesa saranno crepati e vorrò vederli esporre le loro torie al Padreterno : chissà quante risate si farà !!!

  50. Daniele Gallesio scrive:

    In quanto ai venti-venticinque anni che hai pronosticato forse ti riferisci a quanto vivrai tu,

    Quanto livore e quanto poco amore cristiano in queste parole… :lol:

    non certo il Cristianesimo che non finirà mai, perchè Cristo l’ ha detto ” i cieli e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno “. Scusa ma fra te e lui neanche mi pongo il problema di chi ha ragione !!!

    E’ proprio queso il problema dei religiosi: non vi ponete problemi: non giudicate in base a cosa si dice, ma in base a chi lo dice… del resto “o si pensa, o si crede”. Tu preferisci credere.

  51. Giuseppe scrive:

    Sì sì, va bene. Ci vediamo nell’aldilà con Gesù Cristo e suo padre Dio Cristo. Io e Daniele Gallesio ci confonderemo tra i miliardi di miscredenti e altrocredenti che hanno sbagliato tutto nella vita.

    Ma a parte le ciance, ancora non si è capito dove è il rischio di un ateismo di stato, in ciò che dice Veronesi.

  52. Daniele Gallesio scrive:

    Probabilmente tanti di quelli che si schierano contro la Chiesa saranno crepati e vorrò vederli esporre le loro torie al Padreterno : chissà quante risate si farà !!!

    Ridi ridi, che io riderò quando tu gli spiegherai perché non hai messo in pratica le evangeliche parole “ama il tuo nemico”, ma hai passato la tua vita terrena ad amare i tuoi amici e odiare i tuoi nemici come un pubblicano… :lol: :lol: :lol: sai che risate…

    Ma perché sei così poco cristiano?

    Meno sarcasmo e più amore (agape… caritas…) , fratello!!!! :-D

  53. Daniele Gallesio scrive:

    Invece di leggere Voltaire, leggiti il Vangelo… ne va della tua anima…

    Tu dovresti pregare per i poferi miskretenti, non aspettare con astio la loro condanna: così facendo segui Satana, non Cristo…

  54. Neppure l’imbecillità umana avrà mai fine, ma questo non significa che sia una cosa da coltivare e da apprezzare.

    La canzoncina degli anarchici ai tempi di Mussolini era: “Con le budella dell’ultimo Papa impiccheremo l’ultimo re”.

    Chissà quante risate si farebbe il Padreterno (se realmente esistesse) quando schiatteranno i vari Mastella, Buttiglione, Calderoli, Rosy Bindi, Ratzinger…

    Nell’Inferno dantesco esiste il girone dei razzisti?

  55. Daniele Gallesio scrive:

    Neppure l’imbecillità umana avrà mai fine, ma questo non significa che sia una cosa da coltivare e da apprezzare.

    :lol: Il problema della gente che “non si pone problemi” è che giudica secondo criteri come longevità e diffusione di una pratica senza entrare nel merito. Come dire: Mangiamo merda: 100 miliardi di MOSCHE non possono avere torto! :lol: :lol: :lol:

  56. Daniele Gallesio scrive:

    Oppure: sono migliaia di anni che sbirri, gendarmi e poliziotti combattono i ladri, ma i ladri continuano a rubare… allora rubiamo tutti!

    Niente! Nel merito non si entra.

    Principio di autorità & dittatura della maggioranza, e via… spegnere il cervello

  57. Vassilissa scrive:

    “Il problema della gente che “non si pone problemi” è che giudica secondo criteri come longevità e diffusione di una pratica senza entrare nel merito. ”

    Se per questo il culto della Grande Madre batte il cristianesimo 100 a 1: era diffuso in tutto il mondo dal Paleolitico su su fino all’epoca storica. Le religioni vengono, le religioni passano.

    Altro discorso può essere quello della laicità, Diego, che semplificando all’estremo si potrebbe schematizzare come un “contenitore” neutro in cui credenti diversi (cattolici, zoroastriani, maomettani, seguaci di Monster Spaghetti ecc.) e non credenti abbiano STESSA DIGNITA’, STESSI DIRITTI. E STESSI DOVERI- Ti sembra che questo accada nel nostro paese? sii onesto
    Perchè io devo pagare ICI, acqua e tasse e l’associazione privata Chiesa Cattolica Apostolica Romana no?
    Perchè la CCAR accede all’8×1000 e altre religioni no?
    Perchè se do l’8×1000 allo Stato(laico?) quello lo gira di nuovo alla CCAR?
    Perchè non posso avere una legge che tutela il mio diritto di malato/omosessuale/donna sterile se la CCAR lo ritiene peccato?
    ecc
    ecc
    ecc
    non nasconderti dietro formulette alla Gabriele “cristo è la verità”…
    o sei un troll?

  58. [...] A Ratzi dà fastidio, non s’ha da trasmettere … Intanto Umberto Veronesi denuncia il continuo ostruzionismo cattolico in Parlamento. [...]

  59. Anche l’astrologia esiste da millenni, da molto prima del cristianesimo. Forse faremmo bene a lasciar perdere “Cristo” e interpretare le posizioni degli astri :)

  60. Daniele Gallesio scrive:

    Quoto RazionalMENTE.net :-)

    E rilancio:

    Svariati papi hanno tentato di distruggere l’astrologia (più o meno come Voltaire voleva distruggere il cristianesimo)… peccato che fino ad ora tutti quei papi sono morti (e io suppongo che non sia immortale nemmeno Ratzinger…), mentre l’astrologia è viva e vegeta. ;-)

  61. diego scrive:

    Gentile Daniele,

    Un giorno Napoleone arrivò alle porte di Roma e incontrò un Cardinale. VOGLIO DISTRUGGERE LA CHIESA !!! disse . Il Cardinale lo guardò divertito e gli disse : ” Lei è un illuso ! Non ci siamo riusciti noi dall’ interno mettendoci tutto l’ impegno possibile, e la vuole distruggere lei dall’ esterno ? Impossibile ! ”
    Ci hanno provato Imperatori, Re, Nazisti, Comunisti, Massoni, neanche i credenti ci sono riusciti, e ci vuoi riuscire tu ? ILLUSO !!!

  62. diego scrive:

    Sempre per Daniele,

    beh, almeno una cosa la faccio, tu ne pensi, ne credi …

  63. Lamb of God scrive:

    Guarda Diego che la tua Chiesa nei paesi occidentali industrializzati sta perdendo parecchio terreno, solo l’Italia è rimasto un feudo vaticano dove poter influire sulla legislazione, tutto il resto d’Europa e gli USA del parere di Benedetto XVI non sa che farsene.
    Se non mi credi vai a dar un occhio alle legislazioni vigenti in materia di bioetica.

  64. Daniele Gallesio scrive:

    x Diego

    Non io. Noi.

    Poi comunque non è esattamente a “distruggere” la CCAR che miriamo, ma solo a impedirle di dettare legge anche a chi cattolico non è.
    Chiara la differenza?

    E se pensi che sia sufficiente venire qui a insultarci per farci desistere, hai capito male: sono proprio quelli come te che ci stimolano a essere sempre più determinati nella nostra battaglia laicista.

    Noto comunque (e me l’aspettavo) che non hai risposto sulla tua mancanza di amore cristiano, sull’odio per il nemico, sull’astrologia etc etc.

    PaCS tecum ;-)

  65. Daniele Gallesio scrive:

    beh, almeno una cosa la faccio, tu ne pensi, ne credi …

    Altro ragionamento fallace.
    Piuttosto che fare una cosa deleteria, è meglio non far nulla… :lol:

    Cazzo… entra nel merito una buona volta! Una cosa è meglio di niente solo se quella cosa è positiva!
    Altrimenti sarebbe meglio un dito in un occhio che niente. No, grazie, preferisco niente…

  66. Daniele Gallesio scrive:

    P.S. “ne” è pronome e avverbio… la congiunzione si scrive “né”….

  67. Daniele Gallesio scrive:

    P.P.S. Spero che non prenderai davvero come verità storica la tua divertente leggenda di Napoleone e il cardianale…

    (No perché non si sa mai)

  68. Daniele Gallesio scrive:

    x Diego.

    Inoltre, soprattutto non hai risposto a Giuseppe che ti ha chiesto:

    Ma a parte le ciance, ancora non si è capito dove è il rischio di un ateismo di stato, in ciò che dice Veronesi

    Sei capace di rispondere nel merito a questa semplice domanda?

  69. Damiano scrive:

    @diego

    “Laico=neutrale, o laico=ateo . Chiarite prego, perchè anche uno stato dichiaratamente ateo è uno stato confessionale, in quanto opera una scelta di merito che può riguardare solo la coscienza del singolo”

    La questione non si pone: credere o non credere sono prerogative degli individui non degli stati. Gli stati possono essere confessionali quando impongono o favoriscono in modo diretto o indiretto, una credenza o una “non credenza”. Inutile dire che lo stato non dovrebbe affatto preoccuparsi di far credere o non credere i propri cittadini, dovrebbe invece preoccuparsi del fatto che non vengano fatte discriminazioni in tal senso, ovvero essere uno stato laico.

    “Secondo te quindi voler eliminare dalla concezione di stato qualsiasi valore religioso non è ateismo di Stato ?”

    NO. Lo stato non puo avere “valori religiosi” che vadano oltre alla mera libertà di professare una religione (tra le tante). Se così fosse sarebbe necessariamente confessionale rispetto ad una particolare religione su basi che non potrebbero essere che fideistiche e irrazionali.
    Sembri applicare a sproposito il principio del “terzo escluso”.

  70. Damiano scrive:

    “Qualcuno di voi sicuramente mi risponderà che l’ Italia è uno Stato confessionale, ma questo è smentito dalla costituzione e dal fatto che il concetto di peccato non coincide con quello di reato, come succede nell’ Islam, e ciascuno è libero di professare la religione che vuole ed esprimere la propria opinione, come si sta facendo in questo forum.”

    La costituzione garantisce, purtroppo, particolari privilegi a una particolare confessione religiosa, quindi non è vero che l’italia sia uno stato laico. Sul fatto poi che il peccato e il reato siano separati non posso che sottolineare ancora una volta le posizioni politiche dei cattolici in questo paese: si adoperano di continuo perchè il peccato e il reato diventino la stessa cosa.

    “Da questo punto di vista penso sia piu’ giusto dire che l’ Italia ha una forte tradizione cattolica, che ha permeato anche la nostra cultura, quindi secondo me è impensabile in Italia un concetto di laicità come in altri paesi, dove questa tradizione era molto meno radicata.”

    La Spagna e la Francia stanno dimostrando quanto questo sia falso.

  71. diego scrive:

    Per Daniele,

    mi accusi di poco amore e di eccessivo livore, ma rispondere a tono non vuol dire mancare di carità, o vuoi che ti tratti come un bambino ? Se vedi bene non ti ho offeso, ma ho usato solo ironia, la stessa che usi tu per qualsiasi intervento riguardi fatti della Chiesa.
    Per l’ ateismo di Stato il problema è reale, perchè dietro le persone e le associazioni che anche in buona fede propongono un nuovo modello di laicità dello Stato, vi sono gruppi di potere ( ad esempio la Massoneria) che hanno come obbiettivo dichiarato quello della distruzione del cristianesimo, in un programma di controllo a tutti i livelli della persona umana e dei sistemi economici degli Stati. Pensate che sia fantascienza ? Leggetevi il programma della p2 di Licio Gelli e company, la quale tra l’ altro a confronto con le nuove logge massonico-sataniche è solo un combricola di dilettanti.
    Il diavolo non si svela mai per quello che è veramente, e dietro questi bei discorsi sul laicismo ci sono poteri che fanno veramente paura, altro che la Chiesa ! Esasperando la vostra battaglia diventate inconsapevolmente loro pedine, SVEGLIATEVI !!!!

  72. Vassilissa scrive:

    Non so se ridere o piangere………..ma sono più per piangere :( :(

  73. Lamb of God scrive:

    Diego, potresti avere un futuro come sceneggiatore, altro che quel miscredente di Paul Haggins! Ed io che ti avevo quasi preso sul serio …

  74. Daniele Gallesio scrive:

    x Diego:

    mi accusi di poco amore e di eccessivo livore, ma rispondere a tono non vuol dire mancare di carità, o vuoi che ti tratti come un bambino ? Se vedi bene non ti ho offeso, ma ho usato solo ironia, la stessa che usi tu per qualsiasi intervento riguardi fatti della Chiesa.

    Sì, ma io non sono cristiano, quindi non è una contraddizione che io sia carente di virtù cristiane.

    Tu, invece, ti dichiari cristiano… quindi dovresti comportarti tu di conseguenza… o no?

    ma rispondere a tono non vuol dire mancare di carità, o vuoi che ti tratti come un bambino ?

    Sembri non esserne consapevole, ma ci stai già trattando come bambini.
    Ci tratti come bambini nel momento in cui col tuo tono pedagogico ci spieghi “la verità” e ci ammonisci coi tuoi “SVEGLIA” e i tuoi “ILLUSI” urlati come fa una maestra di prima elementare con dei bambini di 6 anni…

    Se fossimo permalosi, saremmo molto offesi :D per questo tuo atteggiamento paternalistico nei confronti del mondo: ti terremmo un muso lungo così… Fortuna che non siamo permalosi! :D

    Rispondere a tono, caro Diego, non significa salire su un piedistallo: vedi di scendere… prima che un piccione ti scambi per una statua… ;-)

  75. Daniele Gallesio scrive:

    x Vassilissa:

    Non so se ridere o piangere………

    Non saprei… ora chiedo al Venerabile Maestro ;-) poi ti dico.

    ..ma sono più per piangere :( :(

    No, no… tranquilla! Il Venerabile Maestro del Grande Oriente d’Italia mi ha detto che possiamo tranquillamente ridere, tanto ha tutto lui sotto controllo!!! :lol: :lol: :lol:

    Noi possiamo tornare a dormire!!!! ;-)

  76. Daniele Gallesio scrive:

    x Diego:

    Un’altra differenza fra noi due, a parte la fede, è che io i miei interventi sarcastici contro la CCAR li faccio in un sito di atei, non di cattolici.

    Tu le tue prediche antilaicistiche non le stai facendo su un sito di cattolici, non so se te ne rendi conto.

    E’ una questione di contesto.

    Solo che tu non ti senti fuori contesto in nessun luogo, perché ritieni di possedere la Verità Assoluta…

  77. Giuseppe scrive:

    Scusa Daniele, ma tu devi farci una lezione di WordPress. O almeno dicci come hai fatto a scovare le iconcine degli smileys sul sito uaar:

    http://www.uaar.it/news/wp-includes/images/smilies/

  78. Giuseppe scrive:

    Un diavoletto per spaventare diego: :evil:

  79. Giuseppe scrive:

    Ho sbagliato, volevo sottolineare diavoletto.

    Ok, ci rinuncio, basta giochetti.

  80. Daniele Gallesio scrive:

    x Giuseppe:

    In realtà non l’avevo affatto scovata io ;-) la directory delle iconcine sul sito UAAR.
    Piuttosto, come hai fatto a scovarla tu?

    Io per scoprire le iconcine ho cliccato sul link WordPress in fondo alla pagina, e poi navigando un po’ ho trovato un elenchino. :mgreen:

  81. Daniele Gallesio scrive:

    ehm… dimenticato di chiudere l’italics.

  82. Daniele Gallesio scrive:

    Volevo scrivere:

    In realtà non l’avevo affatto scovata io ;-) la directory delle iconcine sul sito UAAR.
    Piuttosto, come hai fatto a scovarla tu?

    Io per scoprire le iconcine ho cliccato sul link WordPress in fondo alla pagina, e poi navigando un po’ ho trovato un elenchino. :mrgreen:

  83. Vassilissa scrive:

    hhooooooooo :surprised:

  84. Vassilissa scrive:

    vedete il demonio non esiste, mi avrebbe già spiegato come mettere le iconcine, uffa.
    forse perchè sono affiliata da poco….

  85. Giuseppe scrive:

    Io l’ho scovata spulciando :rolleyes: il sorgente della pagina per capire come diavolo :twisted: facessi a fare quelle faccine :exclaim:

    Come mi sento infantile :redface:

    :razz:

  86. Daniele Gallesio scrive:

    Ghe pensi mi, Vassilissa, vai qui:

    http://codex.wordpress.org/Using_Smilies

  87. Giuseppe scrive:

    Strano, perché funzionano alcune? :confused:

  88. Daniele Gallesio scrive:

    x Vassilissa:

    A proposito, per inserire una citazione puoi scrivere:

    <blockquote>

    testo da citare (lo riproduvi col copia e incolla)

    </blockquote>

    e ti viene fuori:

    testo da citare (lo riproduvi col copia e incolla)

  89. Daniele Gallesio scrive:

    x Giuseppe:

    Perché non tutte vengono richiamate dal nome del file fra coppie di due_punti.

    Per trovare le corrispondenze testo-icone clicca sul link che ho dato qui sopra a Vassilissa e fai scorrere lapagina in giù finché trovi la tabellina. :mrgreen:

  90. Giuseppe scrive:

    Ok, grazie per la pagina, in effetti sbagliavo le parole tra i due punti.

  91. Daniele Gallesio scrive:

    :) :-D :grin: :(
    :o :-o :eek: 8O :shock: :? :-?
    cool 8) 8-) :cool: mad :x :-x :mad: razz :P :-P :razz:
    :-| ;) :lol: :oops:
    :cry: :evil: :twisted: :roll: :!: :?:
    :idea: :arrow: :mrgreen:

  92. Daniele Gallesio scrive:

    prego, di nulla

  93. Damiano scrive:

    “Il diavolo non si svela mai per quello che è veramente, e dietro questi bei discorsi sul laicismo ci sono poteri che fanno veramente paura, altro che la Chiesa ! Esasperando la vostra battaglia diventate inconsapevolmente loro pedine, SVEGLIATEVI !!!!

    Questa è davvero divertente! infatti un giorno, quando ero piccolo, si sono presentati a casa mia dei tizi con la tonaca nera che hanno convinto i miei genitori, attraverso pressioni di varia natura e attraverso una specie di lavaggio del cervello, dell’opportunità di non credere in un dio sovrannaturale il tutto con lo scopo di fornire potere a dei loschi massoni.

    O FORSE

    Un giorno si sono presentati a casa tua dei tipi con la tonaca nera e colletto bianco e hanno convinto i tuoi genitori con pressioni di varia natura e con una specie di lavaggio del cervello, dell’oportunità di trasmetterti la credenza in un dio sovrannaturale il quale verrebbe attulmente rapresentato in modo esclusivo da un personaggio in tonaca bianca che si fa chiamare papa e che, grazie a questo meccanismo, è diventato uno dei personaggi più ricchi e potenti del pianeta.

    mah… indovina quale delle due trovo più spaventosamente verosimile?

  94. Daniele Gallesio scrive:

    Ma naturalmente la prima! :-D