Addio laico a Welby. La folla contro la Chiesa: ‘Vergogna’

Un lungo applauso ha accolto l’arrivo del feretro in piazza Don Bosco, a Roma. Piergiorgio Welby è arrivato nella piazza romana, gremita di persone che hanno voluto portare la propria solidarietà a un uomo conosciuto da molti nel quartiere. «Ha sofferto tanto», è il commento più espresso. Con il feretro, la moglie Mina, accompagnata dai radicali Marco Pannella e Marco Cappato. «Mi sento ferita e quello che provo in questo momento è soltanto dolore», ha detto Mina Welby. «Nessuna polemica, ho detto a tutti di rimanere pacati», afferma la moglie di Piergiorgio Welby e aggiunge: «Io non sto pensando alla mia condizione. Penso alla madre di Piero: ha quasi 87 anni ed è una fervente cattolica. Io ho ingoiato un rospo amaro, quando ho saputo che non avremmo potuto celebrare i funerali in chiesa; ma lei non merita di sopportare questo sacrificio. Bisogna continuare la sua battaglia. Oggi la sua famiglia si è allargata». Poi annuncia: «Il suo corpo sarà cremato e le ceneri saranno gettate nel canale di Maccarese: quel canale dove andavamo sempre, appena avevamo un momento libero». A un certo punto le campane di una chiesa vicina si sono messe a suonare e una parte dei presenti ha gridato «vergogna» riferendosi al divieto di funerale religioso per Welby. [...]

Fonte: l’Unità online

44 commenti

davide

welby ha gettato i semi della libertà di decidere autonomamente della propria vita, vivendo eroicamente il momento della morte. Stà a quanti gli sono stati vicini non fare in modo che la sua eredità non vada perduta, ma che ciò che welby ha seminato possa prendere radice e produrre frutti di vera libertà

Alessandro Capriccioli

E’ successo a tutti di guardare una partita di calcio in cui a un giocatore capiti di infilare maldestramente la palla nella propria porta; immaginate, però, che appena la palla viene rimessa al centro del campo lo scellerato decida di insistere una, due, cento volte: come se, colto da una specie di raptus, non riuscisse proprio a fare a meno di cacciare ripetutamente il pallone alle spalle del proprio portiere, nonostante gli assordanti fischi del pubblico amico e l’incontenibile ilarità degli avversari.
Oggi ero al funerale di Piero Welby: centinaia di persone, tra cui molti credenti, gridavano alla vergogna per il rifiuto delle esequie religiose deciso dal Vicariato.
Contemporaneamente il Papa, durante l’Angelus, non trovava di meglio da fare che ripetere: «Il Natale di Cristo ci aiuta a prendere coscienza di quanto valga la vita umana, la vita di ogni essere umano, dal suo primo istante al suo naturale tramonto».
Santità, ma ha capito o no qual è la sua porta?
http://metilparaben.blogspot.com/2006/12/il-loop-dellautogol.html

antonella_621

Dialogare con gli umani è cosa ardua, con i credenti ancora di più. Che i credenti gridino alla vergogna mi pare infantile, ma che anche qualche non credente gridi alla vergogna mi pare una idiozia. Se sono credenti e cattolici siano convinti del loro credo e lo seguano, oppure lo rinneghino. Un credente ha delle regole: le rispetti! Il non credente non ha bisogno del conforto finale di una divinità e di gridare vergogna. Vergogna per cosa? Ha fatto bene la chiesa cattolica, per una volta dimostra coerenza. Se ai cattolici non sta bene si sbattezzino, se ai non credenti non sta bene si convertano, ma non rompano le scatole con grida e richieste del tutto prive di senso.

francesco

Auguro a benedetto XVI una morte lenta e dolorosissima. Non aggiungo altro.

Francesco M.Palmieri

Con tutto il rispetto per la vicenda umana di Welby!! Ma ha ragione antonella.
Sui biechi prelati, però, tutto il mio disprezzo, per questo loro elogio della sofferenza ed il rifiuto di ogni umana compassione per il tormento che pretendono di infliggere in nome dei fantasmi che agitano le loro menti esaltate.
Il sonno della ragione genera mostri !!!!

Enrico Bacciardi

Cmq io sarei contro l’uro “vergogna” semplicemente perché è di cattivo gusto in mezzo ad un funerale, di qualunque stampo, mettersi a gridare o inveire. Salutiamo Welby con la dignità che ci ha insegnato.

PS [b]Ragazzi non copia-incollate i commenti che avete già spedito ad altre notizie!!! :([/b]

archibald.tuttle

“Cmq io sarei contro l’uro “vergogna” semplicemente perché è di cattivo gusto in mezzo ad un funerale, di qualunque stampo, mettersi a gridare o inveire.”

c’erano parecchi politici al funerale che volevano parlare, non solo radicali ma anche dei ds e forse altri. qualcuno in mezzo alla folla gli ha gridato di andare a parlare in parlamento. piccole soddisfazioni…

“Se ai cattolici non sta bene si sbattezzino, se ai non credenti non sta bene si convertano, ma non rompano le scatole con grida e richieste del tutto prive di senso.”

ma tecnicamente cosa avrebbe dovuto fare mina welby per “restare” cattolica ai nostri occhi? sprangare la porta di casa all’arrivo del medico? non e’ sequestro di persona? senza contare che poi piergiorgio avrebbe comunque fatto di testa sua. presumo che lei non voleva che morisse, ci ha discusso a lungo e anche litigato. la sua richiesta di funerali religiosi non e’ priva di senso, se proprio vogliamo accusare qualcuno di incoerenza dovremmo partire da pergiorgio che non si e’ detto contrario ai funerali religiosi. chi se la sente?

Lorenzo

Comunque, a parte l’opportunità o meno del contesto, che posso comprendere un bel grido di “vergogna” ci stava proprio bene, via, se lo meritavano! E non tanto x il funerale religioso in sè, ma x un discorso di principio: lo negano a Welby e lo concedono a Pinochet, come se il secondo fosse meglio del primo! E’ questa la considerazione che hanno dell’essere umano?!

lotta

io c ero….è stata una bella cerimonia….tranne per il fatto della parola ai politici che ci potevamo risparmiare…….non ho parola per il comportamento della chiesa

Enrico Bacciardi

“c’erano parecchi politici al funerale che volevano parlare, non solo radicali ma anche dei ds e forse altri. qualcuno in mezzo alla folla gli ha gridato di andare a parlare in parlamento. piccole soddisfazioni…”

su ciò concordo, archibald! ;-)

Silvano Madasi

D’accordo con Antonella.
Con le dovute cautele per rispetto al dolore di chi resta, ma i desideri di Mina o della madre di Piergiorgio non c’entrano nulla: è una questione fra la Chiesa ed il deceduto, cattolico non sconfessato.
La Chiesa impone le sue regole, chi le condivide vi resta, chi non le condivide se ne può\deve\dovrebbe andare.
Quello che i cattolici non capiscono è che loro non possono modificare la religione a proprio piacimento.
Un cattolico che gridi “vigliacchi” non ha capito niente della propria religione, forse non la conosce, ma se la conosce allora è un ipocrita, perchè rimane in una congregazione della quale non condivide le azioni.
Io, ateo, non voglio che la Chiesa ficchi il naso nella mia vita, e per questa ragione io, per primo, non vado ad intromettermi in faccende loro: io non avrei gridato “vigliacchi”.

Gio

La chiesa non ha avuto NESSUN rispetto per Welby, primo perchè ha tentato in tutti i modi di negargli il diritto ad essere padrone della propria vita, secondo perchè lo ha demonizzato negandogli i funerali cattolici (Welby era cattolico).
E sappiamo benissimo tutti che a milioni di suicidi è sempre stato concesso il rito cattolico.

Comunque sia, meglio così: almeno col rito civile è stata evitata un’altra farsa cattolica e una eventuale strumentalizzazione del caso Welby da parte della chiesa.

DIFFIDATE SEMPRE DA CHI VI DICE CHE NON SIETE VOI I LEGITTIMI PROPRIETARI DELLA VOSTRA VITA!

Lorenzo

“secondo perchè lo ha demonizzato negandogli i funerali cattolici ”

Esatto, é questo il significato della negazione del funerale cattolico a Welby da parte della chiesa, al di là del fatto in sè, ed é questo quello che conta.
Anch’io se dovessi morire, non essendo cattolico, certamente non vorrei un funerale in chiesa, anzi, mi ribellerei alla sola idea. Ma se qualcuno mi venisse a dire che io non me lo merito perchè non credo, mentre invece un criminale (come Pinochet, un mafioso o altri) sì perchè era cattolico e magari ha fatto anche delle offerte alla chiesa, questo mi farebbe un tantino incazzare: é la logica aberrante che ci sta dietro che é veramente una vergogna, non il rifiuto del funerale religioso in sè.

Alrogo

Il rifiuto della chiesa ha puramente, esclusivamente, squallidamente solo RAGIONI POLITICHE. ..ed è questo che mi nausea ancora di più: ammantare questa triste verità di chissà quali presupposti religiosi..VERGOGNA. se c’è qualcuno che ha strumentalizzato questa vicenda, quella è la Chiesa. Inventano regole in nome di un dio, ci impongono di rispettarle, anche se non le condividiamo, perché non crediamo nella fonte del precetto..la distinzione tra peccato e reato è quantomai labile, la stessa laicità del diritto è in pericolo..Questa gente mi fa paura.

Leo55

Sono daccordo con tutti quelli che hano riscontrato l’incongruenza dell’indignazione di coloro che, pur definendosi atei e agnostici, reclamano il diritto di occuparsi di materie quali gli indirizzi e il magistero che una chiesa pretende di avere nell’effettuare e nell’elargire i suoi riti.
Lo hanno già detto in molti e lo ribadisco anch’io: una chiesa si regge sulla cieca e dogmatica osservanza di cosidette “verità rivelate” (da Dio, dal papa, dai preti, dalle scritture, dalla teologia), per colui che “ha fede” non dovrebbe esistere lo spazio della confutazione o della critica riformatrice, pena essere ritenuto un “eretico” ed essere scomunicato. Non concordo con coloro che volendo adattare le religioni a molteplici contesti ne assumono, senza che ciò sia richiesto, libere interpretazioni, finendo per assegnargli contenuti e significati etici che , in verità, non dovrebbero mai avere.

benjamin

io ero presente ai funerali laici di piergiorgio welby. splendidi come splendidi sono stati tutti gli interventi degli oratori. voglio qui ricordare che il 31\12\2006 si sciogliera definitivamente l associazione NO GOD il cui presidente e GIULIO CESARE VALLOCCHIA. non ho parole per questo grandissimo uomo. ha donato tutto se stesso per questa associazione. ha lottato come un leone indomabile contro la chiesa cattolica,per affermare la laicita dello stato. ha fatto quasi tutto da solo mi inchino a questo grandissimo uomo. non si e arreso e non si arrendera mai. grazie infinite giulio. ricrdo a tutti che NO GOD dal 1\1\2007 confluira nell uaar. il sito di NO GOD rimane ed e: http://www.nogod.it

gianni

secondo me sarebbe stao meglio non gridare niente nei confronti della chiesa sperando che si capisse nel silenzio la vergogna di una religione che dice che dio è amore e poi si vendica sui deboli, ma questo silenzio sarebbe stato veramente compreso o frainteso, sono situazioni queste in cui è difficile comportarsi nel modo più giusto e coerente, comunque tutta la vicenda di piergiorgio resterà una pietra miliare nella lotta per la laicità dello stato.

RazionalMENTE.net

Sono l’unico che la notte di Natale è davanti al PC a scrivere messaggi. Persino gli atei dell’UAAR stanno festeggiando tra cenoni, tombole e capitoni :)

Ehhh, beh, al Natale nessuno intende rinunciare!!! :) :)

TU SCENDI DALLE STELLEEEEEEE O RE DEL CIEEELOOOOO
E VIENI IN UNA GROTTAAAAA AL FREEDDO E AL GEEEELOOOO
E VIENI IN UNA GROTTAAA AL FREEDDO E AL GEEEELOOOOOO

Marco

Personalmente, in questo caso, credo che la chiesa cattolica abbia dimostrato coerenza (cosa non da poco).
Welby e’ considerabile un suicida, ergo non potevano essere celebrate esequie secondo il rito cattolico. Trovo coerente che siano state rifiutate.
Trovo curioso piuttosto che siano state chieste, anche se solo per far piacere alla madre di Welby medesimo.
Il fatto che poi questa regola venga glissata quando piu’ fa comodo (gatto trocchi docet) e’ un altro paio di maniche.

Leo55

Nooooo,,, RazionalMente…..quacuno ancora sta al computer…..però a mangiare e bere non si rinuncia.

Bobbi

Ci sono anch’io, che faccio la spola con bastardi dentro… (è solo il mio spirito natalizio) visto che sono imposte le festività della religione di stato, almeno prendiamoci il poco di buono che che questa riserva. Buona giornata di gozzovigli e riposo a tutti

charlotte

Ci sono anch’io, ho del lavoro arretrato da sbrigare… marco, non ho capito il riferimento alla Gatto Trocchi… volete forse dire che ha avuto il funerale in chiesa???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

RazionalMENTE.net

No, non si può rimediare, tutto è perduto. Orde di capitoni famelici si insinuano sotto le gonne della Papessa Joseffa tentando di penetrare ontologicamente la realtà virtuale del virtuoso.

Dov’è Villella? Scommetto che sta a fare il Babbonatale da qualche parte!!! Lo vedi cosa succede ad avere una così bella barba bianca?

Io resterò qui fino a San Silvestro Gatto Maldestro. Brinderò al Nuovo Anno con Champagne Agnostico ed Anticlericale.

Sono ubriaco, si nota?

Skadivargr

Francamente da non cristiano non vedo cosa possa importarmi se vengano concessi i funerali religiosi a Welby oppure no. E’ un problema tra cristiani se la risolvano loro. I nostri problemi son altri ovvero la pericolosa ingerenza delle gerarchie cattoliche nella politica. Questo dei funerali per quel che mi riguarda non è un problema politico, mentre il discorso sull’eutanasia o se vogliamo la possibilità di scegliere d’interrompere la propria vita vista l’impossibilità di continuare a viverla come si vorrebbe è un problema politico.
Che i cattolici si ammazzino pure tra di loro, non m’interessa.

Matt

Che i cattolici si ammazzino pure tra di loro, non m’interessa.

non posso che sottoscrivere, così come tutto il resto del post.

Enrico Bacciardi

Ma vedi, Skadivargr, qui si ragiona sulla cosa. Poi, certo, si scannino pure… ma noi possiamo parlare e domandarci dove mai andranno a finire, questi cattolici?

Andrea

veramente… io sarei onorato di non far parte di quella “famiglia malata” che è la chiesa.. altro che vergogna per il funerale laico.. io urlerei vergogna per tutte quelle volte che welby ha implorato di staccare la spina e ogni cattolico convinto si opponeva!! ALTROCHè!!

Skadivargr

Ma vedi, Skadivargr, qui si ragiona sulla cosa.
La cosa come la chiami tu, torno a ripetere è un problema tra cattolici o se preferite cristiani,
se qualcuno di voi come me ha avuto la sventura di aver impartita un’educazione cattolica da piccolo saprà bene che la chiesa ha sempre condannato il suicidio e per la chiesa quello di Welby vista la scelta di voler staccar la spina fatta da lui stesso ha tutto l’aspetto del suicidio, di conseguenza secondo i dogmi e le tradizioni della chiesa cattolica il pastore tedesco non dice nulla di nuovo, l’avrebbe detta una cosa del genere qualsiasi altro pontefice. E’ un problema interno cristiano, non compete a noi non cristiani discutere dei loro problemi.
ma noi possiamo parlare e domandarci dove mai andranno a finire, questi cattolici?
Francamente spero finiscan six feet under!

Franco Siccardi

Da quattro giorni sono in Cina per lavoro. Che pacchia!!!
Da quattro giorni non vedo una chiesa, un tempio, un ciarlatano, non sento i discorsi del paperonzolo che sta in vaticano… ho saputo del povero Welby da un olandese arrivato dopo di me, non vi dico i suoi commenti per la schifosa posizione vaticana…
Se me lo permettessero, non tornerei mai piu’.

RazionalMENTE.net

Dev’essere bello vivere (anche per pochi giorni) in un Paese dove non devi subire ogni giorno le parole del Papa, sempre le stesse per giunta. Vorrei capire perché i TG fanno da cassa di risonanza alle sue scemenze. Se dicesse qualcosa di nuovo, lo capirei. Ma a che serve riferire parole che sono sempre le stesse? Che notizia è? Abbiamo dei giornalisti veramente poco seri.

Marco

@charlotte: ebbene si… la cecilia vaticana s’e’ suicidata, ma i funerali religiosi sono stati naturalmente eseguiti. Del resto la fedele servitrice d’oltretevere se li meritava, no? :P

cartman666

@Razionalmente: In effetti non sentire Marina Ricci sul tg5 ogni domenica, per me sarebbe una liberazione, io dico ma questa persona, che tra l’altro si dice sia nipote di un cardinale,
con quale coraggio si definisce giornalista, se manca totalmente di un minimo di spirito critico?

Fulvio

Ci meravigliamo di cose assurde. Chi conosce un minimo il cristianesimo sà che la vita è vista come un dono da parte di Dio e quindi non si può disporre di essa a proprio piacemento per chi crede.
Quindi non capisco le polemiche per un funerale negato.
Se uno non crede in questa visione della vita che se ne fa di un funerale cristiano?
Che senso avrebbe avuto un rito Cattolico?
Ci sono state troppe strumentalizzazioni da parte dei politici, che per avere consensi hanno spettacolarizzato la morte di quest’uomo. Io non vorrei certo avere Pannella o la Bonino al mio capezzale e nessun altro politico, per farmi usare da loro, la morte è qualcosa di privato caro pannella, sei stato cinico Vergogna. Per sfogare il tuo odio sulla chiesa hai usato un poveretto, che orrore!

archibald.tuttle

“Per sfogare il tuo odio sulla chiesa hai usato un poveretto”

e’ bene stroncare questi squallidi tentativi di revisionismo fin da subito. IL PRIMO AD AVERE STRUMENTALIZZATO LA SOFFERENZA DI WELBY E’ STATO WELBY STESSO. quindi se volete accusare qualcuno di qualcosa, accusate welby di non essere morto continuando a soffrire in silenzio, altrimenti siete voi che strumentalizzate la sua morte. che schifo.

antonionasti

Vergognatevi e’ la prima parola che mi viene dopo aver ascoltato che la chiesa cattolica non ha permesso a Piero Giorgio di entrare in chiesa x ricevere l’ ultimo sacramento.Mi domando vuoi vedere che la chiesa si comporta come la politica italiana cioè le leggi o regole le fanno rispettare solo dai deboli.Es.Il signor monsignor Mindingo non so se esatto il cognome,dopo aver fatto x tanto tempo il suo comodo decide di sposarsi,il vaticano lo scomunica,lui furbo dopo aver fatto il viaggio di nozze ,chiede scusa allo stato del vaticano cioè alla chiesa che lo perdona con un ritiro spirituale……Il Signor Pinochet x anni ha torturato e ammazzato persone innocenti colpevoli solo di essere politicamente diversi,alla fine della sua lunga permanenza sulla terra x premio la chiesa cattolica gli concede il permesso di entrare in chiesa x ricevere l’ultimo sacramento.Pier Giorgio e’ stato punito perche’dopo 40 anni circa di dolore fisico cerca aiuto x morire cosa ha fatto Pier Giorgio + di pinochet o milingo niente ,vale il discorso che ho fatto prima ,Pinochet e’ stato uno statista ,milingo e’ un monsignore del vaticano,mentre Pier Giorgio era un semplice cristiano praticante quindi un debole rispetto ai due citati.Spero tanto che il Signore lo abbia accolto con le braccia aperte.Prima della morte di welbi andavo in chiesa x comunicare con il Signore adesso cerco il Signore fuori dalla chiesa e sono sicuro di trovarlo,oggi in chiesa e’ molto difficile comunicare con il signore attraverso i suoi ministri che non riescono a vedere il Re e il suddito persone uguali.Vergognatevi Welbi aveva chiesto di essere uguale a pinochet.Mi chiamo Nasti Antonio abito ad Arzano na.via taormina 2.Sposato con Tafuri Angela Maria .

Gianni

Razi si è fatto un autogol esagerato.
Ha mostrato a tutti, anche ai cattolici con le fette di prosciutto sugli occhi, quanto la sua organizzazione integralista sia intollerrante ed al di fuori dal tempo e dalla realtà.
Magari la chiesa continuasse con questi toni intransigenti: sempre più gente diverrebbe sorda ai suoi dettami ed essa si autoestinguerebbe, senza clamori, in un lento ed inesorabile oblio.

cassami

Buongiorno,
mi sembra corretto sottolineare che :
1) il Signor Welby ha scelto di vivere l’ultima parte della sua vita in modo naturale cioè senza apparecchiature artificiali che lo sostenessero ( in natura si nasce nudi e si muore soli ) al riguardo ritengo piuttosto ciniche e contradditorie le affermazioni del papa cattolico romano J Ratzinger
2) la posizione della chiesa cattolica romana non deve essere ritenuta la posizione della ( singolare ) chiesa cristiana ovvero dalla chiesa ( ecclesia =assemblea ) che è composta dalle ( plurale ) varie chiese cristiane di diverse confessioni e di diverse posizioni etiche ( ci sono chiese cristiane che da anni affermano il diritto dell’autodeterminazione peraltro ampiamente suffragato dalle scritture perl’appunto cristiane )
3) nessuna autorità ha il diritto di gestire il dono della vita altrui; il nostro stato Italiano , che si definisce laico, dimostra da sempre di non esserlo affatto e da sempre di essere particolarmente assente quando si tratta di tutelare i diritti delle minoranze , in particolar modo quando questi diritti si frantumano contro gli interessi politici economici e culturali del papismo cattolico romano.
Guardare quello che succede dall’altra parte delle alpi a volte conforta.
Cordiali saluti.

diego

Per Franco Siccardi e Razionalmente:

Sarebbe bello vivere in Cina ? Domandatelo ai genitori e agli amici degli studenti trucidati in piazza tien-amen quanto è bello vivere in Cina ! Sicuramente non si sente la voce la voce del Papa, ma anche tutte le altre voci non si sentono, tranne quelle degli organi di partito.
Meritereste veramente di rimanere li a vita, forse rinsavireste !!!

Commenti chiusi.